Le Frasi più Belle di Alain De Botton

»»Alain De Botton
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

21 Aforismi e Citazioni di Alain De Botton

Il presente si degrada, prima in storia, poi in nostalgia.

Breve Biografia di Alain de Botton

Nome: Alain de Botton
In Arte:
Luogo di Nascita: Zurigo ( Svizzera )
Data Nascita: 20/12/1969
Data Morte:
Professione: Scrittore
Premi:


  • 1

    Chi pronuncia parole d'amore è come chi lancia un messaggio in codice con una trasmittente difettosa, senza mai essere sicuro di cosa viene captato.

     

    Amore

  • 2

    Ciò che cerchiamo in un'opera architettonica non è diverso da ciò che cerchiamo in un amico. Gli oggetti che definiamo belli sono versioni delle persone che amiamo.

     

    Architettura

  • 3

    Essere innamorati dell'amore è sempre un rischio.. le aspettative quando si incontra una nuova persona son spesso molto alte.. la si idealizza.. si colgono spesso solo i lati positivi.. durante i primi incontri si prende solo il meglio dell'altra persona .. ma è nella vita quotidiana .. che si comprende se la persona che si ha al proprio fianco è quella con la quale si potrà condividere gran parte dell'esistenza.

     

    Amore

  • 4

    Forse è proprio vero che di fatto non esistiamo finché non c'è qualcuno che ci vede esistere, che non parliamo finché qualcuno non è in grado di comprendere ciò che diciamo, in sintesi, che non siamo del tutto vivi finché non siamo amati.

     

    no tags

  • 5

    Gli innamorati, cui non è propria la lucidità dei flosofi, non possono non abbandonarsi all'impulso religioso, cioè credere e avere fede, in quanto opposto all'impulso filosofico, che è dubitare e indagare. Preferiscono il rischio di essere nell'errore e in amore a essere nel dubbio e senza amore.

     

    Amore

  • 6

    I bisogni disperati fanno intravedere la soluzione attraverso le allucinazioni: l'assetato ha l'allucinazione dell'acqua, il bisogno d'amore provoca l'allucinazione dell'uomo, o della donna, ideale. L'ossessione dell'oasi non è mai una delusione completa: l'uomo nel deserto vede qualcosa all'orizzonte. È che le palme sono inaridite, il pozzo secco, il luogo infestato di locuste.

     

    Delusione

  • 7

    Il presente si degrada, prima in storia, poi in nostalgia.

     

    Nostalgia

  • 8

    In nessun ambito della nostra vita il desiderio di un certo destino è più forte che nella sfera romantica.

     

    Destino

  • 9

    L'architettura desta perplessità anche perché non è affatto in grado di creare quella felicità di cui si serve per attirare la nostra attenzione. Se a volte un edificio seducente ci mette di buon umore, ci sono invece momenti in cui nemmeno il luogo più ameno sarà in grado di sfrattare la nostra tristezza o la nostra misantropia.

     

    Architettura

  • 10

    L'architettura, anche quella più compiuta, costituirà sempre solo una debole e imperfetta protesta contro lo stato delle cose.

     

    Architettura

  • 11

    La libertà di pensare è il coraggio di imbattersi nei propri demoni.

     

    Pensare

  • 12

    Nell'architettura nulla è mai brutto in sé: semplicemente nel posto sbagliato o della misura sbagliata, mentre la bellezza è figlia di una relazione coerente tra le parti.

     

    Architettura

  • 13

    Nell'ossessione dell'oasi, l'uomo assetato immagina l'acqua, le palme e l'ombra non perché ce ne siano oggettivi indizi, ma perché ne ha pressante necessità.

     

    Acqua

  • 14

    Per noi costruire è come scrivere: serve a preservare ciò che ci sta a cuore.

     

    no tags

  • 15

    Se a volte un edificio seducente ci mette di buon umore, ci sono invece momenti in cui nemmeno il luogo più ameno sarà in grado di sfrattare la nostra tristezza o la nostra misantropia.

     

    Casa

    Misantropia

  • 16

    Se anche l'architettura possiede un contenuto morale, le manca il potere di farlo valere. Offre suggerimenti invece di promulgare leggi. Ci invita a emulare il suo spirito non ce lo impone, e non può impedire che se ne abusi.

     

    Architettura

  • 17

    Se non accettiamo gli insegnamenti che l'amore ci ispira, continueremo felici a ripetere indefinitamente gli stessi errori, come mosche che ritornano dementi a picchiare contro i vetri delle finestre, incapaci di capire che il vetro, per quanto trasparente, non può essere attraversato.

     

    Amore

  • 18

    Sentimenti virtuosi nascono spontaneamente sul terreno fertile della sofferenza. Più si soffre, più si deve essere virtuosi.

     

    no tags

  • 19

    Senza venerare alcun dio, un elemento di architettura domestica, non meno di una moschea o di una cappella, può aiutarci a ricordare chi siamo davvero.

     

    Architettura

  • 20

    Una casa può trasmetterci uno stato d'animo che siamo incapaci di crearci da soli ma a volte l'architettura più nobile può fare per noi meno di una siesta o un'aspirina.

     

    Casa

  • 21

    I cinici sono, sotto sotto, solo degli idealisti con standard goffamente elevati.

     

    Cinismo

2017-08-10T11:27:49+02:00