Frasi Alessandro Di Battista

10 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri di Alessandro Di Battista
Alessandro Di Battista frasi famose

Nome: Alessandro Di Battista
In Arte: Dibba
Luogo di Nascita: Roma ( Italia )
Data Nascita: 4/8/1978
Data Morte:
Professione: Politico
Premi:

Biografia

    • » La7 3 Novembre 16
      1) Il parlamentare è l'unico mestiere che se diventi professionista lo fai peggio.
        no tags

      |  
    • » Replica di Di Battista a una domanda di Eugenio Scalfari su La7
      2) "Poteva scegliere Berlinguer" - "Era morto"
        no tags

      |  
    • »
      3) Nigeria, vai su Wikipedia: 60% del territorio è in mano ai fondamentalisti islamici di Boko Haram, la restante parte Ebola.
        no tags

      |  
    • »
      4) L'ISIS nasce dalle guerre occidentali, nasce precisamente come prodotto della strategia attuata nei primi anni 2000 dagli Stati Uniti, dalla Nato e dalle potenze regionali alleate, Turchia, Qatar e Arabia Saudita per il controllo dei traffici economici ed energetici della regione. [...] Come spiegare che l'ISIS sia riuscito a conquistare territori di Iraq e Siria senza che un Paese come gli Stati Uniti, che spende 600 miliardi di dollari all'anno per la Difesa e con ampi basi militari nella regione, sia riuscito a fermarlo? Un documento del Pentagono, recentemente declassificato, fornisce alcune risposte e dimostra come già nel 2012 l'intelligence USA avesse predetto la nascita dello Stato Islamico in Iraq e Siria. Piuttosto che individuarne un nemico, però, Washington lo vide come un' "opportunità" strategica per isolare Bashar al Assad, attuale presidente della Repubblica Araba Siriana, e ridurre "l'espansione sciita".
        no tags

      |  
    • » A seguito del suo ricovero in ospedale.
      5) Quando si tratta di Berlusconi io spero che vada a casa, in tutti i sensi. I migliori auguri.
        no tags

      |  
    • »
      6) L'Italia dovrebbe trattare il terrorismo come il cancro. Il cancro si combatte eliminandone le cause non occupandosi esclusivamente degli effetti.
        no tags

      |  
    • »
      7) La mafia è Civati che è costretto a restare in un partito in cui ha pagato 35mila euro per stare in Parlamento [...] La mafia è Cuperlo che ha buone idee e cita Berlinguer, ma per stare su quello scranno accetta le porcate perché glielo chiede il partito.
        no tags

      |  
    • »
      8) Dovremmo smetterla di considerare il terrorista un soggetto disumano con il quale nemmeno intavolare una discussione. Questo è un punto complesso ma decisivo. Nell'era dei droni e del totale squilibrio degli armamenti il terrorismo, purtroppo, è la sola arma violenta rimasta a chi si ribella. [...] Se a bombardare il mio villaggio è un aereo telecomandato a distanza io ho una sola strada per difendermi a parte le tecniche nonviolente che sono le migliori: caricarmi di esplosivo e farmi saltare in aria in una metropolitana. Non sto né giustificando né approvando, lungi da me. Sto provando a capire. Per la sua natura di soggetto che risponde ad un'azione violenta subita il terrorista non lo sconfiggi mandando più droni, ma elevandolo ad interlocutore. Compito difficile ma necessario, altrimenti non si farà altro che far crescere il fenomeno.
        no tags

      |  
    • »
      9) Per noi è importante individuare oggi un nemico assieme, e il nemico oggi è il potere centrale: una sorta di nazismo centrale, nordeuropeo, che ci sta distruggendo. Stanno proprio creando ‐ anche con il Jobs Act, il TTIP ‐ una sorta di generazione Walmart, o generazione 300 euro, che produrranno sempre più schiavi. Vogliono sostanzialmente colonizzare il Sud Europa.
        no tags

      |  
    • » Rivolgendosi al Ministro Giulio Terzi
      10) Noi siamo nuovi, signori Ministri, siamo nuovi e siamo giovani. Ci siamo chiesti, in questi primi giorni di lavoro, se saremo all'altezza del compito che il popolo ci ha affidato. Beh, se voi siete i tecnici, se voi siete i cosiddetti esperti, non abbiamo dubbi che i cittadini nelle istituzioni sapranno fare molto meglio.
        no tags

      |  

    Crediti