Le Frasi più Belle di Amélie Nothomb

»»Amélie Nothomb
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

12 Aforismi e Citazioni di Amélie Nothomb

Breve Biografia di

Nome:
In Arte:
Luogo di Nascita: ( )
Data Nascita:
Data Morte:
Professione:
Premi:


  • 1

    Che una cosa incantevole, felpata, dolce, ondeggiante, leggera quanto la neve si possa trasformare così presto nel suo contrario un ammasso grigio, vischioso, denso, pesante, ruvido è una porcata da cui non riesco a riprendermi.

     

    Neve

  • 2

    Chi crede che leggere sia una fuga è all'opposto della verità: leggere è trovarsi di fronte il reale nella sua massima concentrazione.

     

    Lettura

  • 3

    Così vanno le cose, nell'universo: le fragoline di bosco, le lucertole e gli aforismi sono densi ed evocano la pienezza, mentre le zucche giganti, i soufflé al formaggio e i discorsi d'inaugurazione sono gonfi in proporzione alla loro vacuità.

     

    Universo

    Aforismi

  • 4

    Dicono che fuggire non sia un gesto molto nobile. Peccato, è così piacevole.

     

    Fuga

  • 5

    Ho sempre saputo che l'età adulta non contava: dalla pubertà in poi l'esistenza è solo un epilogo.

     

    no tags

  • 6

    Il rischio è la vita stessa. Non si può rischiare che la propria vita. E se non la si rischia, non si vive.

     

    Rischio

  • 7

    Il senso di colpa è un fenomeno assurdo: non sono mai i colpevoli a soffrirne. Spesso sono le vittime a farsene carico, solo perché occorre che qualcuno se ne faccia carico.

     

    no tags

  • 8

    La caratteristica dei grandi libri è che ogni lettore ne è l'autore.

     

    Libri

  • 9

    Non c'è niente di più vergognoso del sudore. Se mangi a quattro palmenti un bel piatto di fettuccine, se ti abbandoni alla rabbia del sesso, se passi l'inverno a dormicchiare vicino al camino, suderai. E nessuno avrà più dubbi sulla tua volgarità.

     

    no tags

  • 10

    Questa mania di dare del pazzo a quelli che non si comprendono! Che pigrizia mentale!

     

    no tags

  • 11

    Tra il suicidio e la traspirazione non esitare. Versare il proprio sangue è ammirevole quanto è immondo versare il proprio sudore. Se ti darai la morte, non suderai mai più e la tua angoscia sarà finita per sempre.

     

    no tags

  • 12

    Un lettore vero è chi si immerge talmente nella lettura di un testo da uscirne cambiato, che si pone nei confronti del libro in uno stato di disponibilità profonda.

     

    Lettura

2017-05-01T05:36:43+02:00