Le Frasi più Belle di Antonio Castronuovo

»»Antonio Castronuovo
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

66 Aforismi e Citazioni di Antonio Castronuovo

Breve Biografia di

Nome:
In Arte:
Luogo di Nascita: ( )
Data Nascita:
Data Morte:
Professione:
Premi:


  • 1

    A lamentarsi sono sempre quelli che hai trattato meglio.

     

    no tags

  • 2

    Aforisma: forma ideale per recuperare la negatività mediante l'estetica.

     

    Aforismi

  • 3

    Aforisma: fotografa un fatto, ma ne sviluppa l'immagine con fare assiomatico e linguaggio perentorio. Una sorta di minuscolo dogma.

     

    Aforismi

  • 4

    Al mare si sta fermi; movenze del gabbiano che affronta il vento. Vita sospesa.

     

    Mare

  • 5

    Amava l'umanità, ma non sopportava il vicino di sopra.

     

    no tags

  • 6

    Come è umana la teologia quando si contraddice.

     

    no tags

  • 7

    Destino del miope e dello sciocco: guardare ma non vedere.

     

    Destino

  • 8

    Dubbio, risata, disinvoltura, insolenza, lentezza, ozio: elementi di una buona arte del vivere.

     

    Vivere

    Ozio

  • 9

    Esistenze che scorrono con la patologia che avanza, nelle quali il senso della vita si fa sempre più chiaro.

     

    Vita

  • 10

    Filosofia della libreria: le cose migliori le trovi negli scantinati.

     

    no tags

  • 11

    Frase rubata al tempo, all'incalzare della vita. Un aforisma segna un'emozione, una visione, una nascita, un gioco. Sempre un aforisma farà da epitaffio ad una morte.

     

    Aforismi

  • 12

    Gettato nel mondo, ne ho guardato i colori e sono stato ottimista. Poi pian piano sono venuto a sapere.

     

    Sapere

  • 13

    I grandi problemi: mai risolti. Forse sono grandi proprio per questo.

     

    Problemi

  • 14

    I greci parlavano di dogmi per indicare i più importanti principi di una scuola di pensiero. Si trattava dunque di preludi, di fatti iniziali non di cicatrici finali, come tutti i dogmi odierni.

     

    no tags

  • 15

    I problemi più affascinanti sono quelli mai risolti.

     

    Problemi

  • 16

    Idea: l'elemento più immediato per collegare due menti, come l'amore per due corpi.

     

    no tags

  • 17

    Il bacio: un morso addomesticato.

     

    Bacio

  • 18

    Il borghese essenzialmente non fa nulla, se non perpetuare quel costrutto sociale che gli permette di non fare nulla.

     

    no tags

  • 19

    Il compromesso elimina il tragico.

     

    no tags

  • 20

    Il violento, il dogmatico, l'intransigente sono anche persone stupide: basta fargli credere che hanno ragione.

     

    no tags

  • 21

    In un diario ci deve finire tutto, e per farci finire di tutto si deve guardare di tutto, leggere di tutto, amare di tutto.

     

    no tags

  • 22

    L'assenza di un diario non la sua esistenza testimonia di una vita dissipata e offesa. Dove non c'è diario, non c'è abbandono.

     

    Abbandono

  • 23

    L'insensibile non saprà mai di essere stato infelice tutta la vita. E nemmeno saprà di avere avuto rari momenti di felicità.

     

    no tags

  • 24

    L'ironia non si definisce, si sente.

     

    Ironia

  • 25

    L'uomo cercava lo stile, l'animale lo aveva.

     

    Stile

  • 26

    La grandezza nasce dalle ceneri del peggio. Come l'erba è più verde se sotto terra c'è un cadavere in disfacimento.

     

    no tags

  • 27

    La lamentela è il cemento sociale.

     

    no tags

  • 28

    La letteratura ironica ha un carattere sostanziale: prende tutto sul serio.

     

    Ironia

  • 29

    La memoria: specchio in cui guardiamo gli assenti.

     

    Memoria

  • 30

    La satira è un gradino sotto l'ironia.

     

    no tags

  • 31

    La scrittura crea i libri, i libri creano biblioteche e una biblioteca è il luogo più forte e radicato di una casa privata, come lo è di una città se biblioteca pubblica. Una biblioteca sostituisce la realtà assente o malvagia, e ne costituisce il luogo della beatitudine, del piacere: il luogo pagano della gioia.

     

    no tags

  • 32

    La suggestione di essere artisti spesso lo fa diventare.

     

    Artista

  • 33

    La vita è davvero ben congegnata affinché nessuno sia felice.

     

    Vita

  • 34

    La vita è senza dubbio un romanzo: si tratta di decidere se scriverlo o viverlo.

     

    Vita

  • 35

    Le verità più graffianti sono quelle solo presagite.

     

    Verità

  • 36

    Libro pieno di citazioni virgolettate. Il vero scrittore mira invece a rubare senza farsi beccare.

     

    no tags

  • 37

    Lo scrittore genuino: colui che scrive anche se sa di essere letto da uno solo.

     

    Scrittori

  • 38

    Malinconia: tristezza che diventa leggera.

     

    Malinconia

  • 39

    Molti diritti sono doveri ben mascherati.

     

    no tags

  • 40

    Nel dispregio della solitudine, ma forse nella fatica della solitudine si scorge l'agonia del frammento.

     

    Solitudine

  • 41

    Nella corsa all'avere gli uomini rammentano quegli scarabei che si contendono, combattendo con minuziosità, una pallina di sterco.

     

    no tags

  • 42

    Non c'era altra via: per essere uomo bastava sbagliare, ma se voleva essere diabolico doveva perseverare.

     

    no tags

  • 43

    Non esiste vera arte senza perfetta inutilità.

     

    Arte

  • 44

    Non serve rimpiangere quel che non si è letto, o inseguirlo insensatamente e con immane fatica: quello che non si è letto non era stato scritto per noi.

     

    Lettura

  • 45

    Non voleva avere dubbi, ne era certo.

     

    Dubbio

  • 46

    Notare nei cimiteri il grande rispetto della morte da parte di gente che non ha rispetto per la vita.

     

    Morte

    Rispetto

  • 47

    Passo dopo passo si coglie la crescita, che si attua sempre in ossequio alla decisa legge del destino, sfruttando le occasioni di nascita e di visione che la dea madre sempre benevola offre.

     

    Destino

  • 48

    Peggio di così le cose non possono andare. Diceva l'ottimista.

     

    no tags

  • 49

    Pensare è un piacere faticoso, come fare sport.

    » Aforisticamente.com 

    Pensare

    Sport

  • 50

    Per scrivere un aforisma, mi rifaccio a un altro aforisma, già scritto da altri, che semmai sono stati scritti a loro volta ispirati da una qualche frase aforistica. Nascita per gemmazione dell'aforisma.

     

    Aforismi

  • 51

    Per smascherare la demenza del moderno è necessario diventarlo.

     

    no tags

  • 52

    Rimuginare su una vita troncata... è già una forma di suicidio... come tante altre.

     

    Suicidio

  • 53

    Scrive aforismi, e ha il coraggio di presentarli a un pubblico di lettori, chi ha raggiunto lo spazio mentale che gli è connaturale e ne ha fissato confini ed estensioni.

     

    Aforismi

  • 54

    Sentiva che in cielo non c'era nessun dio, ma l'azzurro gli piaceva ugualmente.

     

    Cielo

  • 55

    Si parla spesso del valore educativo della solitudine. Se ne parla però sempre con gli altri.

     

    Solitudine

  • 56

    Solo chi ricerca, e sente che deve farlo, ha in uggia dogmi e ideologie, non si rassegna a verità codificate, già impacchettate e pronte per il commercio di anime.

     

    no tags

  • 57

    Sorrideva quand'era disgustato dal mondo. Lo giudicavano pertanto felice.

     

    Mondo

    Sorriso

  • 58

    Spogliare una donna è come aprire un regalo: il bello sta nello scartare.

     

    no tags

  • 59

    Storia. Ogni volta che la parola appare, fa capolino la violenza.

     

    Storia

  • 60

    Temere la vertigine, anche se non soffri di vertigine. È il solo modo per nutrire l'emozione, ultima possibilità di vita che ti resta.

     

    no tags

  • 61

    Tutte le forme letterarie convivono col lavoro. Solo l'aforisma, il frammento, uno zibaldone, sono figli dell'ozio.

     

    Aforismi

  • 62

    Un eccessivo orgoglio può spegnere anche la più legittima gelosia.

     

    Orgoglio

  • 63

    Un fenomeno che la psicologia dovrà analizzare: molti, con le prostitute, -ci vogliono parlare-.

     

    Psicologia

  • 64

    Un'epoca non più superstiziosa dicono, ma in compenso ipocondriaca.

     

    no tags

  • 65

    Visse d'arte. Morì di fame.

     

    Arte

  • 66

    È sufficiente guardare le mani per capire cosa è una persona.

     

    no tags

2017-05-01T05:37:23+02:00