13 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri di Antonio La Penna

Antonio La Penna Latinista Scrittore

☰ Biografia...

Nome: Antonio La Penna
In Arte:
Luogo di Nascita: Bisaccia ( Italia )
Data Nascita: 9/1/1925
Data Morte:
Professione: Latinista, scrittore
Premi:

Antonio La Penna nasce a Bisaccia in provincia di Avellino il 9 gennaio del 1925, sotto il segno del Capricorno.

Da piccolo segue i suoi studi alla scuola Sant’Angelo dei Lombardi e al Liceo “Colletta” di Avellino, per poi accedere alla Scuola Normale Superiore: un passo molto importante per la sua vita, grazie all’avvicinamento ed insegnamenti di Cesare Giarratano e Giorgio Pasquali. Antonio la Penna si trasferisce – subito dopo gli studi ed il conseguimento della Laurea– in Francia per motivi di lavoro e per scoprire un mondo nuovo, diverso da quello che conosce e lontano da un’Italia che – inizialmente – gli sta stretta.

Antonio La Penna: la carriera

Ma nel 1956, cambia idea e la sua vita ha una svolta, iniziando quella che diventerà la sua lunga carriera come professore presso le Università degli Studi di Firenze e di Pisa, con specializzazione in Letteratura Latina. Una grande carriera che l’ha portato ad essere uno dei maggiori latinisti che siano mai esistiti.

Da ricordare il suo lavoro e le sue opere, ma soprattutto il suo seminario di Filologia Latina presso la Scuola Normale Superiore di Pisa tenuto per trent’anni e ancora oggi preso come esempio all’interno delle Università. La sua vita è stata dedicata interamente alla scuola e all’insegnamento, cercando di approfondire quanto più possibile il suo interesse in merito alla letteratura italiana, europea (con un occhio attento rivolto verso quella francese, sempre amata) a partire dal Novecento, abbracciando ogni sfumatura e svolta.

La sua vera passione è stata lo studio e la comprensione dei testi scritti da Carducci, Dante, Gadda, Valéry, Petrarca e Leopardi. Non solo insegnante ma anche autore di oltre seicento volumi e articoli riguardanti la letteratura greca, italiana, francese e latina, soffermandosi soprattutto sulla storia della filologia, cultura e pensiero.

Antonio La Penna: gli aforismi

Nei testi si può conoscere al meglio la storia di alcuni grandi del passato come Virgilio, Petronio, Ovidio, Marziale e molti altri della storia antica. Scritto da Antonio La Penna -su invito di Gino Tellini – e preso come esempio in molte scuoleeuropee, c’è il libro intitolato “Aforismi e Autoschediasmi”  edito dalla Società Editrice Fiorentina nel 2005, dove sono raccolte tutte le sue idee, pensieri e frasi estemporanee scritte sul momento.

Queste riflessioni, che sembrano non avere un filo conduttore, in realtà mettono in luce i dibattiti politici a partire dal 1958 sino al 2004 in maniera totalmente discorsiva ed estemporanea (da qui il termine autoschediasmo). Nessuna autocelebrazione ma solamente dei punti fondamentali che andrebbero conservati e ricordati nel tempo: nel libro infatti non viene mai citata la storia e gli studi del Professor La Penna ma una carrellata dei suoi pensieri tramutati in aforismi che – sicuramente – rimarranno sospesi nel tempo, in quanto sempre attuali:

  • 1) Abbiamo, come molti altri paesi, una gran copia di politicanti, ma forse nessun uomo politico.
    Politica
  • 2) Ci sono state, e ci sono, molte buone ragioni per liberarsi dello storicismo; ma è illusorio ogni tentativo di liberarsi della storia.
    Storia
  • 3) Gli ultimi dèi: Priàpo, il Sesso; Hermes, il Profitto. Ce lo dimostra, quotidianamente, ossessivamente, la televisione, fedelissima al culto.
    no tags
  • 4) Governare, cioè gestire l'esistente, cioè rimescolare l'immutabile fogna.
    no tags
  • 5) Il mio tempo non è moneta. Per fortuna! Quindi non sto a lamentarmi di averlo sprecato.
    Tempo
  • 6) Il pluralismo serve ad annegare l'opposizione.
    no tags
  • 7) Il professore universitario è spesso un primo della classe, cioè un immaturo.
    no tags
  • 8) L'eros nella sua integrità è una delle pochissime esperienze che possono tentare un ateo a forme di panteismo o di misticismo.
    Erotismo
  • 9) Molto istruttivo, lo zapping: sulla minor parte dei canali trovi spettacoli per lo più futili o disgustanti; sulla maggior parte trovi pubblicità. Così puoi capire fino a che punto il nostro mondo sia mercificato: per questo lo zapping è più istruttivo di molti libri di sociologia.
    Pubblicità
  • 10) Non è veramente eretico chi vuol esserlo, ma chi è costretto ad esserlo.
    no tags
  • 11) Sono ben disposto ad ammettere che talvolta i paradossi hanno una funzione positiva di stimolo, intellettuale e retorico; ma non raramente sono manifestazioni di istrionismo. Lo stesso, pressappoco, si può dire degli aforismi.
    Aforismi
  • 12) È difficile scrivere una buona opera; ma molto più difficile trovare chi sappia capirla a fondo e valutarla adeguatamente.
    Scrivere
  • 13) È facile essere coerenti, quando si hanno poche idee; ancora più facile, se non se ne ha nessuna.
    Coerenza
Fonti

Per eventuali fonti non citate si prega di fare riferimento alla pagina dei Ringraziamenti

Top

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima parte o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .Cookie policy