Le Frasi più Belle di Celso

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

4 Aforismi e Citazioni di Celso

È per aver frainteso la teoria della reincarnazione che i Cristiani parlano di resurrezione.

Breve Biografia di Aulo Cornelio Celso

Nome: Aulo Cornelio Celso
In Arte:
Luogo di Nascita: Roma ( Italia )
Data Nascita: 14 a.c.
Data Morte: 50 d.c.
Professione: Medico
Premi:


  • 1

    Chi mai, inviato quale messaggero, si nasconde, mentre dovrebbe annunciare ciò che gli è stato ordinato? O si deve dire che, quando in carne e ossa non era creduto, senza posa annunciava a tutti la sua novella, quando invece resuscitando dai morti avrebbe offerto una sicura garanzia, allora apparve di nascosto a una sola donnetta e a quelli della sua confraternita? Quando veniva messo al supplizia lo vedevano tutti, quando resuscitò lo vide una sola persona. Tutto il contrario sarebbe dovuto avvenire!

     

    no tags

  • 2

    T'inventasti la nascita da una vergine: in realtà tu sei originario da un villaggio della Giudea e figlio di una donna di quel villaggio, che viveva in povertà filando a giornata. Inoltre costei, rea di adulterio, fu scacciata dallo sposo, falegname di mestiere. Ripudiata dal marito e vergognosamente randagia, essa ti generò quale figlio furtivo.

     

    no tags

  • 3

    Tua madre, dunque, fu scacciata dal falegname, che l'aveva chiesta in moglie, perché convinta di adulterio e fu resa incinta da un soldato di nome Pantera. ma l'invenzione della nascita da una vergine è simile alle favole di Danae, di Malanippe, di Auge e di Antiope.

     

    no tags

  • 4

    È per aver frainteso la teoria della reincarnazione che i Cristiani parlano di resurrezione.

     

    no tags

  • 5

    Chiunque creda che tutti i frutti maturino contemporaneamente come le fragole, non sa nulla dell'uva.

     

    no tags

  • 6

    Coloro che si limitano a studiare e a trattare gli effetti della malattia sono come persone che si immaginano di poter mandar via l'inverno spazzando la neve sulla soglia della loro porta. Non è la neve che causa l'inverno, ma l'inverno che causa la neve.

     

    Medicina

    Inverno

  • 7

    Colui che non sa niente, non ama niente. Colui che non fa niente, non capisce niente. Colui che non capisce niente è spregevole. Ma colui che capisce, ama, vede, osserva.

     

    no tags

  • 8

    Il ciarlatano studia le malattie negli organi colpiti, dove non trova altro che effetti già avvenuti, e rimane sempre un ignorante per quello che riguarda le cause. Il vero medico studia le cause delle malattie studiando l'uomo universale.

     

    Medicina

  • 9

    La maggiore conoscenza è congiunta indissolubilmente all'amore.

     

    Conoscenza

  • 10

    La natura è causa e cura delle malattie.

     

    Natura

  • 11

    Nel mondo c'è un ordine naturale di farmacie, poiché tutti i prati e i pascoli, tutte le montagne e colline sono farmacie.

     

    no tags

  • 12

    Nella natura tutto il mondo è una farmacia che non possiede neppure un tetto!

     

    no tags

  • 13

    Non sia di altri chi può esser di sé stesso.

     

    Egoismo

  • 14

    Ogni medico dovrebbe essere ricco di conoscenze, e non soltanto di quelle che sono contenute nei libri; i suoi pazienti dovrebbero essere i suoi libri.

     

    Conoscenza

  • 15

    Se conosciamo l'anatomia dell'uomo interiore, possiamo vedere la natura delle sue malattie al pari dei rimedi. Ciò che vediamo con gli occhi esterni è l'ultima materia.

     

    Medicina

  • 16

    Siamo angeli che dormono ancora il greve sonno della carne. L'uomo deve destarsi, aprire gli occhi alla verità se non vuole correre il rischio di attraversare la vita come un bruto incosciente.

     

    Verità

    Angeli

  • 17

    Tutto è veleno, e nulla esiste senza veleno. Solo la dose fa in modo che il veleno non faccia effetto.

     

    no tags

  • 18

    È la dose che fa il veleno.

     

    no tags

  • 19

    Fra’ vini è più sostanzioso quello raccolto in un suolo benigno che in un terreno leggero; più quello di un clima temperato, che quello raccolto in un luogo umido, o troppo secco, troppo freddo, o troppo caldo.

     

    Vino

  • 20

    Siamo angeli che dormono ancora il greve sonno della carne. L’uomo deve destarsi, aprire gli occhi alla verità se non vuole correre il rischio di attraversare la vita come un bruto incosciente.

     

    Angeli

2017-12-22T10:06:45+00:00

close-link

close-link