Logo White

Frasi Ernest Hemingway

68 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri di Ernest Hemingway

Ernest Hemingway frasi scrittore

Nome: Ernest Miller Hemingway
In Arte:
Luogo di Nascita: Oak Park ( Stati Uniti )
Data Nascita: 21/7/1899
Data Morte: 277/1961
Professione: Scrittore
Premi:

Biografia

»
1) Non c'è nulla di nobile nell'essere superiore a qualcun altro. La vera nobiltà consiste nell'essere superiore a chi eravamo ieri.
  Superiorità

»
2) Il modo migliore per scoprire se ci si può fidare di qualcuno è di dargli fiducia.
  Fiducia

»
3) Non lo disse ad alta voce perché sapeva che a dirle, le cose belle non succedono.
  Delusione

»
4) È stupido non sperare, pensò. E credo che sia peccato.
  Speranza

»
5) È più facile vivere sotto un regime che combatterlo.
  no tags

»
6) È morale ciò che ti fa sentir bene dopo che l'hai fatto, è immorale ciò che invece ti fa sentire male.
  Moralità

»
7) È il grande inganno, la saggezza dei vecchi. Non diventano saggi. Diventano attenti.
  Vecchiaia

»
8) Uno scrittore impegnato non è come uno scrittore solenne.
  Scrittori

»
9) Un uomo deve subire molti castighi per scrivere un libro veramente divertente.
  Libri

»
10) Tutti, uomini e animali, ogni anno che passa acquistano un anno, ma alcuni ne acquistano uno in più in conoscenza.
  no tags

»
11) Tutti uccidono tutti gli altri in un modo o nell'altro.
  no tags

»
12) Tutti gli uomini che pensano sono atei.
  no tags

»
13) Solo nella sconfitta si diventa cristiani.
  Sconfitta

»
14) So che la notte non è come il giorno: che tutte le cose sono diverse, che le cose della notte non si possono spiegare nel giorno perché allora non esistono, e la notte può essere un momento terribile per la gente sola quando la loro solitudine è incominciata.
  Notte

»
15) Siccome di guerre ne ho fatte troppe, sono certo di avere dei pregiudizi, e spero di avere molti pregiudizi. Ma è persuasione ponderata del sottoscritto che le guerre sono combattute dalla più bella gente che c'è, o diciamo pure soltanto dalla gente, per quanto, quanto più ci si avvicina a dove si combatte e tanto più bella è la gente che si incontra, ma sono fatte, provocate e iniziate da precise rivalità economiche e da maiali che sorgono a profittarne.
  Guerra

»
16) Si può essere felici della propria libertà perché quando diventa pericolosa si trova rifugio nei doveri.
  Libertà

»
17) Se tu non mi ami, non importa, sono in grado di amare per tutti e due.
  Amore

»
18) Se sei abbastanza fortunato di aver vissuto a Parigi come un giovane uomo, allora per il resto della tua vita ovunque andrai, sarà con te, a Parigi è un continuo banchettare.
  no tags

»
19) Se hai amato qualche donna e qualche paese, ti puoi ritenere fortunato, perché anche se muori, dopo, non ha importanza.
  Amore

»
20) Ritengo che da un moderno punto di vista morale, vale a dire da un punto di vista cristiano, l'intera corrida sia insostenibile; c'è senza dubbio molta crudeltà, c'è sempre pericolo, sia voluto sia inaspettato, e c'è sempre morte.
  no tags

»
21) Quella eccitantissima perversione di vita: la necessità di compiere qualcosa in un tempo minore di quanto in realtà ne occorrerebbe.
  no tags

»
22) Quando si invecchia tutto sembra più piccolo.
  Vecchiaia

»
23) Quando le cose vanno bene e tu ti senti giù, un drink può farti star meglio. Ma quando le cose vanno davvero male e tu sei lucido, un drink rende solo tutto più chiaro.
  no tags

»
24) Quando la gente parla, ascolta tutto. Molte persone non ascoltano mai.
  no tags

»
25) Preferisco un nemico sincero a gran parte degli amici che ho conosciuto.
  Sincerità

»
26) Per il momento, riguardo alla morale, so soltanto che è morale ciò che mi fa sentir bene, e immorale ciò che mi fa sentir male dopo che l'ho fatto.
  Moralità

»
27) Ora non è il momento di pensare a quello che non hai. Pensa a quello che puoi fare con quello che hai.
  no tags

»
28) Ogni giorno è un nuovo giorno.
  Giorno

»
29) Ogni essere umano che ami la libertà deve più ringraziamenti all'Armata Rossa di quanti ne possa pronunciare in tutta la sua vita.
  Libertà

»
30) Oggi non è che un giorno qualunque di tutti i giorni che verranno, ma ciò che farai in tutti i giorni che verranno dipende da quello che farai oggi.
  no tags

»
31) Non si dovrebbe mai desiderare troppo, perché si rischia sempre di ottenere quel che si desidera.
  Desiderio

»
32) Non era che un vigliacco e quella era la maggior sfortuna che un uomo potesse avere.
  Sfortuna

»
33) Non confondere il movimento con l'azione.
  no tags

»
34) Non c'è rimedio a niente nella vita.
  no tags

»
35) Non c'è nessun amico più leale di un libro.
  Libri

»
36) Non c'è caccia come la caccia all'uomo e quelli che hanno cacciato a lungo uomini armati provando piacere a farlo non hanno più interesse per nient'altro.
  Caccia

»
37) Non bisogna giudicare gli uomini dalle loro amicizie: Giuda frequentava persone irreprensibili.
  Giudicare

»
38) Nei tempi antichi è stato scritto che è dolce e opportuno morire per la propria patria. Ma nella guerra moderna non c'è niente di dolce o di opportuno nella morte. Si muore come cani senza un valido motivo.
  Guerra

»
39) Mai pensare che la guerra, anche se giustificata, non sia un crimine.
  Guerra

»
40) Le pieghe amare intorno alla bocca sono il primo segno della sconfitta.
  Sconfitta

»
41) La vita di ogni uomo finisce nello stesso modo. Sono i particolari del modo in cui è vissuto e in cui è morto che differenziano un uomo da un altro.
  Vita

»
42) La vita ci spezza tutti. Solo alcuni diventano più forti nei punti in cui si sono spezzati.
  Vita

»
43) La giusta maniera di fare, lo stile, non è un concetto vano. È semplicemente il modo di fare ciò che deve essere fatto. Che poi il modo giusto, a cosa compiuta, risulti anche bello, è un fatto accidentale.
  Stile

»
44) La corrida è un'istituzione spagnola; non è nata per gli stranieri e i turisti ma loro malgrado, e ogni passo che la modifichi per assicurarsi la loro approvazione, che non si otterrà mai, è un passo verso la sua soppressione completa.
  no tags

»
45) La corrida non è uno sport nel senso anglosassone della parola, vale a dire non è una gara o un tentativo di gara tra un toro e un uomo. È piuttosto una tragedia; la morte del toro, che è recitata, più o meno bene, dal toro e dall'uomo insieme e in cui c'è pericolo per l'uomo ma morte sicura per l'animale.
  no tags

»
46) L'uomo non è fatto per la sconfitta. Un uomo può essere distrutto ma non sconfitto.
  Sconfitta

»
47) L'uomo non trionfa mai del tutto, ma anche quando la sconfitta è totale quello che importa è lo sforzo per affrontare il destino e soltanto nella misura di questo sforzo si può raggiungere la vittoria nella sconfitta.
  Sconfitta

»
48) L'individuo, il grande artista, quando viene, adopera tutto ciò che si è scoperto o conosciuto nella sua arte fino a quel momento e poi va oltre ciò che è stato fatto e conosciuto e crea qualcosa di suo.
  Artista

»
49) L'esitazione di fronte al rischio aumenta in proporzione uguale all'età.
  Rischio

»
50) Il vino è uno dei maggiori segni di civiltà nel mondo.
  Vino

»
51) Il mondo è un bel posto e vale la pena lottare per esso.
  Mondo

»
52) Il mondo è pieno di vittime delle passioni non sincronizzate.
  Passione

»
53) Il mezzo per non cambiare è non pensare.
  Cambiamento

»
54) Il guaio della moderna tecnica della corrida è che è diventata troppo perfetta. Il matador lavora così vicino al toro, così lentamente e in modo così del tutto privo di difesa e di movimento che gli è indispensabile un toro quasi fatto su ordinazione.
  no tags

»
55) Il coraggio percorre una distanza breve; dal cuore alla testa, ma quando se ne va non si può sapere dove si ferma; in un'emorragia, forse, o in una donna, ed è un guaio essere nella corrida quando se n'è andato, dovunque sia andato.
  Coraggio

»
56) I vecchi non diventano saggi, diventano attenti.
  Vecchiaia

»
57) I bei libri si distinguono perché sono più veri di quanto sarebbero se fossero storie vere.
  Libri

»
58) Gli uomini veramente coraggiosi non hanno nessun bisogno di battersi a duello, mentre molti vigliacchi duellano in continuazione per farsi credere coraggiosi.
  Coraggio

»
59) Gli scrittori si forgiano nell'ingiustizia come si forgiano le spade.
  Scrittori

»
60) Fino ad ora, sulla morale ho appreso soltanto che una cosa è morale se ti fa sentire bene dopo averla fatta, e che è immorale se ti fa star male.
  Moralità

»
61) Essere uomo è un mestiere difficile, soltanto pochi ce la fanno.
  Uomini

»
62) Essere un padre di successo è un ruolo unico: quando hai un figlio, non seguirlo solo per i primi due anni.
  Padre

»
63) Dobbiamo abituarci all'idea: ai più importanti bivi della vita, non c'è segnaletica.
  Vita

»
64) Conosco la guerra come poche altre persone al mondo e niente mi è più rivoltante di essa.
  Guerra

»
65) Avere un cuore da bambino non è una vergogna. È un onore. Un uomo deve comportarsi da uomo. Deve sempre combattere, preferibilmente e saggiamente, con le probabilità a suo favore, ma in caso di necessità deve combattere anche contro qualunque probabilità e senza preoccuparsi dell'esito. Deve seguire i propri usi e le proprie leggi tribali, e quando non può, deve accettare la punizione prevista da queste leggi. Ma non gli si deve dire come un rimprovero che ha conservato un cuore da bambino, un'onestà da bambino, una freschezza e una nobiltà da bambino.
  Uomini

»
66) Ai gatti riesce senza fatica ciò che resta negato all'uomo: attraversare la vita senza fare rumore.
  Vita

»
67) A parlarne troppo non si apprezza più nulla.
  Parlare

»
68) A dirle, le cose belle non succedono.
  no tags

Crediti