Le Frasi più Belle di Eugenio Scalfari

»»Eugenio Scalfari
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

16 Aforismi e Citazioni di Eugenio Scalfari

Breve Biografia di

Nome:
In Arte:
Luogo di Nascita: ( )
Data Nascita:
Data Morte:
Professione:
Premi:


  • 1

    Che stagione l'adolescenza. Senti di poter esser tutto e ancora non sei nulla e proprio questa è la ragione della tua onnipotenza mentale.

     

    Adolescenza

  • 2

    Chi ama il potere al punto da dedicargli tutte le sue energie e insomma la sua vita, non cederà, man mano che lo conquista, neppure una spanna di ciò che ha conquistato. Come l'avaro non si contenta del capitale accumulato e non ha altra ansia che quella di farlo fruttare a tassi di usura per poter colmare sempre di più i suoi forzieri, così il potente rincorre il potere che ancora non ha e trattiene cupidamente quello già acquistato.

     

    Potere

  • 3

    Il filo d'erba vive ma non si pensa e così la farfalla, gli uccelli, il serpente, i pesci nel fondo del mare. La vita dell'universo non ha bisogno di senso. Noi ne abbiamo bisogno, la nostra specie ne ha bisogno.

     

    Vita

  • 4

    Il giornalismo non è un mestiere che consenta un tempo libero autonomo rispetto alla professione. Richiede una vocazione. Se quella vocazione non c'è, è inutile provarci.

     

    Giornalismo

  • 5

    Il giornalismo è anche un contropotere e come tale detiene un intenso potere di controllo. Questa è la ragione che rende la libertà di stampa necessaria alla democrazia e tutelata dalle costituzioni democratiche, una patente di nobiltà che però non ne modifica l'essenza: invadere la vita altrui.

     

    Giornalismo

  • 6

    Il giornalismo è un viaggio all'esterno di se, i libri sono un viaggio dentro di se.

     

    Libri

  • 7

    Il vero antidoto alla paura della morte non può che provenire dalla vita. Essa è un formidabile diversivo, un antidoto che respinge indietro quel pensiero e quella paura.

     

    Morte

  • 8

    Il viaggio è la nostra dimensione naturale, posto che viviamo immersi nel tempo e nello spazio. Viaggiamo sempre e comunque, sia che ci si muova su e giù per il mondo, sia che si resti immobili nel proprio letto, che la mente pensi o che giaccia addormentata e dimentica, poiché a un certo momento si sveglierà.

     

    Viaggiare

  • 9

    L'allegria arriva se stai contento in tua compagnia e questo accade quando l'immagine di te è proporzionata e rispondente alle tue reali capacità.

     

    Allegria

  • 10

    L'amore è allegria quando è scambio di sensi e di pensieri, mentre si trasforma in ossessiva tristizia se diventa vagheggiamento del possesso, narcisismo del proprio doppio, avara gelosia dell'altrui, bisogno di dominare, necessità di dipendere.

     

    Amore

  • 11

    L'infanzia è una stagione fatata. La sola di tutta una vita che non finisce mai e t'accompagna sino all'ultimo respiro.

     

    Infanzia

  • 12

    La vita è un breve percorso che si svolge sotto l'incubo della morte.

     

    Vita

  • 13

    Le persone più vitali sono quelle che hanno maggior terrore della morte, e perciò costrette a sfuggirla e a rimuoverne l'incubo moltiplicano gli atti di vita e collocano in essi il senso del quale hanno bisogno.

     

    Morte

  • 14

    Penso che politica e morale abbiano fondamenti distinti. I loro territori confinano ma non coincidono. Spesso addirittura morale e politica confliggono e si scontrano.

     

    Politica

  • 15

    Si diventa veramente saggi distaccandosi dal peso del potere e acquistando in leggerezza.

     

    Potere

  • 16

    Teniamoci stretti al personalismo dei giudizi perché è il solo alibi che possediamo per evitare il dolo della calunnia.

     

    no tags

2017-05-06T12:51:14+02:00