11 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri di Fabio Strinati

Fabio Strinati poeta

☰ Biografia...

Nome: Fabio Strinati
In Arte:
Luogo di Nascita: San Severino Marche ( Italia )
Data Nascita: 19/1/1983
Data Morte:
Professione: poeta, scrittore, aforista, pianista e compositore
Premi:

Nato a San Severino Marche il 19 gennaio 1983, Fabio Strinati oggi vive a Esanatoglia, un paese della provincia di Macerata nelle Marche. Dopo aver conseguito il diploma di ragioneria, si dedica alla scrittura in maniera continuativa spaziando fra i vari generi letterari come la poesia, la prosa, il racconto, gli aforismi. Nel 2014, inizia a dedicarsi alla scrittura in maniera professionale, e già l’anno successivo pubblica il suo primo libro “Pensieri nello scrigno“. Quello della scrittura non è però il suo unico interesse, infatti Strinati è anche un grandissimo appassionato del gioco degli scacchi e ha praticato per molti anni l’attività dell’escursionismo arrivando a scalare montagne come L’Antelao e il Gran Sasso. Infine la sua passione per il calcio lo porta a essere un grande tifoso dell’Inter.

Ad oggi il poeta e pianista marchigiano è presente in diverse riviste ed antologie letterarie, come ad esempio, “Il Segnale”, rivista letteraria fondata a Milano dal poeta Lelio Scanavini. Lo si può inoltre ritrovare nelle  riviste:

  • Sìlarus, fondata da Italo Rocco
  • Odissea, diretta da Angelo Gaccione
  • Carmilla on line, webzine fondata da Valerio Evangelisti
  • Argo
  • La presenza di Èrato
  • Diacritica – fondato da Maria Panetta e Matteo Maria Quintiliani

 

Nella sua carriera di scrittore e musicista, Strinati si è aggiudicato anche diversi Premi, classificandosi ad esempio, al 1° posto  al 23° Concorso artistico Internazionale Caro Amico Rom, il prestigioso concorso organizzato dal musicista e compositore  Santino Spinelli.

È stato poi inserito da Margherita Laura Volante nel volume “ Ti sogno, Terra “, viaggio alla scoperta di Arte Bellezza Scienza e Civiltà, inserito nei Quaderni Del Consiglio Regionale delle Marche.

Ha inoltre partecipato come artista musicale alla mostra di arte visiva “ Movimento suoni idee “ all’11° giornata del contemporaneo di Amaci e ricevuto il Premio Gruppo Euromobil Under 30 per la poesia durante la manifestazione poetica fluSSidiverSi/8 nel 2015 a Caorle.

Pubblicazioni
Titolo Edizioni Anno
Pensieri nello scrigno. Nelle spighe di grano è il ritmo. Il Foglio Letterario 2014
Un’allodola ai bordi del pozzo Il Foglio Letterario 2015
Dal proprio nido alla vita. Il Foglio Letterario 2016
Al di sopra di un uomo. Il Foglio Letterario 2017
Periodo di transizione. Bibliotheca Universalis Bucarest 2017
Aforismi scelti Vol.2 Il Foglio Letterario 2017
  • 1) Il virtuale è un mondo reale dentro a una realtà virtuale.
    Realtà
  • 2) L'aria di montagna è una violenta carezza.
    Montagna
  • 3) Il pianoforte non ha bisogno di pianisti, ma di mani sensibili.
    Musica
  • 4) La distanza esiste per essere colmata.
    no tags
  • 5) La qualità è incorruttibile.
    Qualità
  • 6) La cultura non perde mai.
    Cultura
  • 7) Ogni ragnatela ha bisogno del suo ragno.
    no tags
  • 8) 5/06/2017 Il tuo sorriso è destinato sul mio volto l’acqua delle rose e i petali d’amore e in un eco adagiati nell’aria: ho baci riposti in un serbatoio, moine nell’ipnosi l’abbraccio in sguardi accovacciati nei pressi dell’ardore; sento me dentro il tuo corpo come terapia il decoro e i sentimenti, l’essenza vera dell’emozione in festa, il tuo cuore d’acqua, unico dono il luogo della fiamma è caldo del tuo colore di foresta...
    no tags
  • 9) 30/12/2017 Giorni lunghi come fraseggi d'anime è dicembre che non lascia filtrare caldo né luce sul davanzale di una stanza vuota e spartana. Passano lente le locomotive; il fumo sale in cielo e una nuvola si scioglie al vento, come versi di una poesia fragile o una sbavatura scritta col palmo della mano.
    no tags
  • 10) NEVICATA Brevi notti sopra cornicioni imbiancati, trascorrono le ore, si dividono fiocchi di neve e scultori; un libro, mimico, con parole scritte in nero sopra pagine ingiallite da soffusi lampioni risuonano gli echi sotto l’arco d'un violino, liturgico, un campanile di memoria in un'ora assottigliata dall'istante. Imperversano venti e scorribande, vie intasate guarnite d’inverno ai bordi delle strade un biglietto, di vetro una bottiglia, una pergamena la sua musica dolce innamorata della sera.
    no tags
  • 11) IL PIANOFORTE BIANCO Dita tremano sui tasti usati dal tempo usciti i suoni del ricordo una nevicata in sentimenti una fessura al torace si racconta, frasi, ininterrotte nel vuoto sfumano al vento, passioni musicali all’ingresso scale salgono intessute al cielo colori squagliati pregni i bianchissimi occhi come sulla vertebra scossa penetrata dal midollo. Fuori piccoli rumori s'agitano alberi nostrani, orecchio ascolta e vede percepisce onda muoversi come frequenza d’un crepuscolo d’ombra scendere sul preludio s'abbottona un bacio d'aforisma, battiti, nel cuore vengono smussati i respiri come occhiate di pause alla sera elegante che non ha tramonto sul pentagramma le rime.
    Aforismi
Fonti

Per eventuali fonti non citate si prega di fare riferimento alla pagina dei Ringraziamenti

Top

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima parte o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .Cookie policy