17 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri di Giambattista Vico

placeholder

immagine non disponibile

☰ Biografia...

Bio in scrittura

  • 1) A tal boria di nazioni s'aggiugne qui la boria dei dotti; i quali ciò ch'essi sanno, vogliono che sia antico quanto che 'l mondo.
    no tags
  • 2) Gli uomini prima sentono il necessario, dipoi badano all'utile, appresso avvertiscono il comodo, più innanzi si dilettano del piacere, quindi si dissolvono nel lusso, e finalmente impazzano in istrappazzar le sostanze.
    UominiLusso
  • 3) Gli uomini, che non sanno il vero delle cose, procurano d'attenersi al certo; perchè non potendo soddisfare l'intelletto con la scienza, almeno la volontà riposi sulla coscienza.
    Coscienza
  • 4) I governi devono essere conformi alla natura degli uomini governati.
    no tags
  • 5) Il buonsenso è un giudizio formulato senza riflettere, condiviso da una classe intera, da una nazione intera, o dall'umanità intera.
    no tags
  • 6) Il più sublime lavoro della poesia è alle cose insensate dare senso e passione.
    Poesia
  • 7) L'ordine dell'idee deve procedere secondo l'ordine delle cose.
    no tags
  • 8) La fantasia altro non è che memoria o dilatata o composta.
    Fantasia
  • 9) La fantasia è tanto più robusta quanto più debole è il raziocinio.
    Fantasia
  • 10) La filosofia, per giovar al genere umano, dee sollevar e reggere l'uomo caduto e debole, non convellergli la natura, nè abbandonarla nella sua corruzione.
    Filosofia
  • 11) La meraviglia è figlia dell'ignoranza.
    no tags
  • 12) La natura dei popoli è prima cruda, poi severa, quindi benigna, appresso delicata, finalmente dissoluta.
    no tags
  • 13) La speranza e il coraggio di pochi lasciano tracce indelebili.
    Speranza
  • 14) Le cose fuori del loro stato naturale né vi si adagiano né vi durano.
    no tags
  • 15) Le dottrine debbono cominciare da quando cominciano le materie che trattano.
    no tags
  • 16) Le streghe, nel tempo stesso che sono ricolme di spaventose superstizioni, sono sommamente fiere, ed immani; talchè, se bisogna, per solennizzare le loro stregonerie, esse uccidono spietatamente, e fanno in brani amabilissimi innocenti bambini.
    no tags
  • 17) È altra proprietà della mente umana, ch'ove gli uomini delle cose lontane, e non conosciute non possono fare ninna idea, le stimano dalle cose loro conosciute e presenti.
    Mente
Fonti

Per eventuali fonti non citate si prega di fare riferimento alla pagina dei Ringraziamenti

Top

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima parte o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .Cookie policy