36 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri di Indro Montanelli

Indro Montanelli frasi famose

☰ Biografia...

Bio in scrittura

  • 1) I cinici sono tutti moralisti, e spietati per giunta.
    Cinismo
  • 2) Anche quando avremo messo a posto tutte le regole, ne mancherà sempre una: quella che dall'interno della sua coscienza fa obbligo a ogni cittadino di regolarsi secondo le regole.
    Regole
  • 3) Da quando ho cominciato a pensare, ho pensato che sarei stato un giornalista.
    Pensare
  • 4) Forse uno dei guai dell'Italia è proprio questo, di avere per capitale una città sproporzionata, per nome e per storia, alla modestia di un popolo che quando grida -forza Roma!- allude solo ad una squadra di calcio.
    Italia
  • 5) Gli uomini non sanno apprezzare e misurare che la fortuna degli altri. La propria, mai.
    Fortuna
  • 6) Gli uomini sono buoni con i morti quasi quanto sono cattivi con i vivi.
    Uomini
  • 7) I nostri uomini politici non fanno che chiederci a ogni scadenza di legislatura un atto di fiducia. Ma qui la fiducia non basta: ci vuole l'atto di fede.
    Politica
  • 8) I princìpi restano e le idee invece cambiano con gli uomini cui vengono date in appalto.
    no tags
  • 9) I ricordi vanno messi sotto teca, appesi a una parete e guardati. Senza tentare di rinnovarli. Mai.
    Ricordi
  • 10) Il bello dei politologi è che, quando rispondono, uno non capisce più cosa gli aveva domandato.
    Politica
  • 11) Il fascismo privilegiava i somari in divisa. La democrazia privilegia quelli in tuta. In Italia i regimi politici passano. I somari restano. Trionfanti.
    Politica
  • 12) Il sapere e la ragione parlano, l'ignoranza e il torto urlano.
    Sapere
  • 13) Il suicidio è una cosa che non ha né diritti né doveri. Di fronte a esso ci sono soltanto due sentimenti: di pietà, di enorme pietà, per lo stato di disperazione che ha condotto la vittima al suicidio. E di rispetto. Di altrettanto rispetto per il coraggio che ha chi resta vittima di questa cosa.
    Suicidio
  • 14) Il vero cacciatore ama gli animali a cui dà la caccia, forse anche perché li considera complici di questo gioco in cui ritrova la sua origine esistenziale. Non spara, per esempio, sul bersaglio fermo: lo considera sleale.
    Caccia
  • 15) In Italia a fare la dittatura non è tanto il dittatore quanto la paura degli italiani e una certa smania di avere, perché è più comodo, un padrone da servire.
    no tags
  • 16) In Italia il giornalista non si sente espressione dell'opinione pubblica ma portavoce della sua fazione. Attacca in nome della confraternita di cui fa parte ma non dirà mai una parola contro la sua confraternita.
    Giornalismo
  • 17) In Italia si può cambiare soltanto la costituzione. Il resto rimane com'è.
    no tags
  • 18) La corruzione comincia con un piatto di pasta.
    Corruzione
  • 19) La depressione è una malattia democratica: colpisce tutti.
    no tags
  • 20) La servitù, in molti casi, non è una violenza dei padroni, ma una tentazione dei servi.
    no tags
  • 21) La virtù femminile è un'invenzione dell'uomo.
    no tags
  • 22) La vita è come il pane: col trascorrere del tempo diventa più dura, ma quanto meno ne resta tanto più la si apprezza.
    Vita dura
  • 23) Le mie idee sono sempre al vaglio dell'esperienza e l'esperienza mi impone di rivederle continuamente.
    Esperienza
  • 24) Nessuno contesta il diritto di ognuno a disporre della sua vita, non vedo perché gli si debba contestare il diritto a scegliere la propria morte.
    no tags
  • 25) Non c'è alleato più prezioso di un nemico cretino.
    no tags
  • 26) Non ho paura della morte, ma di morire.
    MortePaura
  • 27) Omosessuale. Persona alle cui spalle avviene sempre qualcosa.
    Omosessualità
  • 28) Per un magistrato italiano, la Legge con la Giustizia non ha nulla a che fare.
    no tags
  • 29) Se noi abbiamo un diritto alla vita, abbiamo anche un diritto alla morte. Sta a noi, deve essere riconosciuto a noi il diritto di scegliere il quando e il come della nostra morte.
    no tags
  • 30) Solo i fanatici e le mummie non ondeggiano mai.
    no tags
  • 31) Temere l'amore è temere la vita, e chi teme la vita è già per tre quarti morto.
    Amore
  • 32) Un giudice che ha venduto la propria imparzialità ai partiti è un giudice che, prima di processare gli altri, dovrebbe essere processato lui e cacciato in galera.
    no tags
  • 33) Un popolo che ignora il proprio passato non saprà mai nulla del proprio presente.
    Passato
  • 34) Una morte dignitosa è un diritto di libertà.
    no tags
  • 35) Viviamo in un secolo di urlatori, in cui anche la crociata contro l'urlo non si può fare che urlando.
    Vivere
  • 36) È pericoloso porre in modo sbagliato questioni sostanzialmente giuste.
    Pericolo
Fonti

Per eventuali fonti non citate si prega di fare riferimento alla pagina dei Ringraziamenti

Top

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima parte o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .Cookie policy