Logo White

Frasi Jean Paul Richter

19 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri di Jean Paul Richter

Bio in scrittura

Biografia

»
1) Un libro che non valga la pena di essere letto due volte non è neppure degno d'esserlo una volta sola.
  Libri

»
2) Si deve conoscere la meta prima del percorso.
  no tags

»
3) Se la gioia è frettolosa, è pure preceduta da una lunga speranza e seguita da un più lungo ricordo.
  Gioia

»
4) Piangiamo i nostri amici come se nell'aldilà non li aspettasse un futuro migliore, e piangiamo noi stessi come se non esistessero migliori prospettive anche nell'aldiquà.
  Piangere

»
5) Non si scopre mai il proprio carattere meglio che parlando di quello altrui.
  Carattere

»
6) Non attendere una circostanza straordinaria per fare del bene: cerca di far uso delle situazioni normali.
  Bene

»
7) Nelle donne ogni cosa è cuore, anche la testa.
  Donne

»
8) La vecchiaia è triste non perché cessano le gioie ma perché finiscono le speranze.
  Vecchiaia

»
9) La povertà e la speranza sono madre e figlia. Intanto che ci s'intrattiene con la figlia si dimentica la madre.
  Speranza

»
10) La maggior parte della gente andrebbe fucilata in gioventù.
  Gente

»
11) La fama non merita tutta la fama che ha.
  no tags

»
12) L'ironia e l'intelligenza sono sorelle di sangue.
  Ironia

»
13) L'essere umano è fatto così: nella miseria più nera basta la gioia di un minuto per rinfrancarlo, e nei momenti di gioia maggiore lo abbatte la prospettiva più lontana, ancora al di là dell'orizzonte, di una disgrazia.
  no tags

»
14) Il ricordo è l'unico paradiso dal quale non possiamo essere cacciati.
  Ricordi

»
15) Il grande indistruttibile miracolo è la credenza umana al miracolo.
  no tags

»
16) Il divertimento è inesauribile, la serietà no.
  Divertimento

»
17) I nostri compleanni sono piume sulle ampie ali del tempo.
  Compleanno

»
18) Com'è semplice per l'uomo giocare col mondo che ha attorno a sé e adattarlo rapidamente alle trame di quello interiore!
  no tags

»
19) Bisogna crearsi artificialmente un gusto per la vita borghese e le sue micrologie: amarla senza stimarla e, per quanto essa rimanga così al di sotto dell'umano, goderla tuttavia poeticamente come un'altra, diversa ramificazione dell'umano, così come si fa con le rappresentazioni della vita che si incontrano nei romanzi.
  Vita

Crediti