Le Frasi più Belle di Louis Ferdinand Céline

»»Louis Ferdinand Céline
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

32 Aforismi e Citazioni di Louis Ferdinand Céline

Breve Biografia di

Nome:
In Arte:
Luogo di Nascita: ( )
Data Nascita:
Data Morte:
Professione:
Premi:


  • 1

    Bisogna aver sempre l'aria utile quando non sei ricco.

     

    Povertà

  • 2

    Chi parla dell'avvenire è un cialtrone, è l'adesso che conta.

     

    no tags

  • 3

    Ci sono per il povero a 'sto mondo due grandi modi di crepare, sia con l'indifferenza generale dei suoi simili in tempo di pace, sia con la passione omicida dei medesimi quando vien la guerra.

     

    Povertà

    Indifferenza

  • 4

    Esistono certi posti così nella città, tanto stupidamente brutti che ci stai quasi sempre da solo.

     

    Città

  • 5

    Fidarsi degli uomini è già farsi uccidere un po'.

     

    Fiducia

  • 6

    Il cinema, questo nuovo piccolo stipendiato dei nostri sogni, te lo puoi comperare quello, procurartelo per un'ora o due, come una prostituta.

     

    Cinema

  • 7

    L'amore è come l'alcol, più si è impotenti e sbronzi e più ci si crede forti e scaltri, e sicuri dei propri diritti.

     

    Amore

  • 8

    L'amore è l'infinito abbassato al livello dei barboncini.

     

    Amore

  • 9

    L'anima è la vanità e il piacere del corpo finché uno è in gamba, ma è anche la voglia di uscire dal corpo quand'è malato o le cose girano male.

     

    Anima

  • 10

    La bellezza, è come l'alcool o il confort, ci si abitua, non ci si fa più attenzione.

     

    Bellezza

  • 11

    La gran fatica dell'esistenza non è forse insomma nient'altro che questo gran darsi da fare per restare ragionevoli venti, quarant'anni, o più, per non essere semplicemente, profondamente se stessi, cioè immondi, atroci, assurdi.

     

    no tags

  • 12

    La grande sconfitta, in tutto, è dimenticare.

     

    Sconfitta

  • 13

    La guerra e la malattia, questi due infiniti dell'incubo.

     

    Guerra

  • 14

    La maggior parte della gente non muore che all'ultimo momento; altri cominciano e si prendono vent'anni d'anticipo e qualche volta anche di più. Sono gli infelici della terra.

     

    Gente

  • 15

    La vita è più complicata, quella delle forme umane specialmente. Un'avventura paurosa. Non c'è niente di più disperato. A confronto di questo vizio delle forme perfette, la cocaina non è che un passatempo per capistazione.

     

    no tags

  • 16

    La vita è questo, una scheggia di luce che finisce nella notte.

     

    Vita

  • 17

    Non esiste vanità intelligente.

     

    Vanità

  • 18

    Nulla è gratuito in questo basso mondo. Tutto si sconta, il bene come il male, presto o tardi si paga. Il bene è necessariamente molto più caro.

     

    Bene

  • 19

    Perché nel cervello d'un coglione il pensiero faccia un giro, bisogna che gli capitino un sacco di cose e di molto crudeli.

     

    Pensiero

  • 20

    Quando non si ha immaginazione, morire è poca cosa, quando se ne ha, morire è troppo.

     

    Immaginazione

  • 21

    Quando sei debole quello che ti dà forza è lo spogliare gli uomini che temi di più di tutto il prestigio che sei ancora portato ad attribuirgli.

     

    Debolezza

  • 22

    Quasi tutti i desideri del povero sono puniti con la prigione.

     

    Desiderio

  • 23

    Quelli di Parigi hanno sempre l'aria occupata, ma di fatto, vanno a passeggio da mattino a sera; prova ne è che quando non va bene per passeggiare, troppo freddo o troppo caldo, non li si vede più; son tutti dentro a prendersi il caffè con la crema e boccali di birra.

     

    no tags

  • 24

    Questa specie d'agonia differita, lucida, ben portante, durante la quale è impossibile capire altro che non siano le verità assolute, bisogna averla sperimentata per sapere per sempre quel che si dice.

     

    no tags

  • 25

    Siamo per natura così superficiali, che soltanto le distrazioni ci possono impedire davvero di morire.

     

    no tags

  • 26

    Sono dei bei rompicoglioni, i filantropi.

     

    no tags

  • 27

    Un padrone si sente sempre un po' tranquillizzato dall'infamia dei suoi dipendenti.

     

    no tags

  • 28

    Viaggiare, è proprio utile, fa lavorare l'immaginazione. Tutto il resto è delusione e fatica. Il viaggio che ci è dato è interamente immaginario. Ecco la sua forza.

     

    Viaggiare

  • 29

    È degli uomini e di loro soltanto che bisogna aver paura, sempre.

     

    Paura

  • 30

    È forse questo che si cerca nella vita, nient'altro che questo, la più gran pena possibile per diventare se stessi, prima di morire.

     

    Vita

  • 31

    È il viaggiatore solitario quello che va più lontano.

     

    Viaggiare

  • 32

    È più difficile rinunciare all'amore che alla vita.

     

    no tags

2017-05-06T13:11:14+02:00