Logo White

Frasi Mustafa Kemal Ataturk

24 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri di Mustafa Kemal Ataturk

Mustafa Kemal Ataturk Frasi

Nome: Mustafa Kemal Atatürk
In Arte:
Luogo di Nascita: Salonicco ( Grecia )
Data Nascita: 19/5/1881
Data Morte: 10/11/1938
Professione: Politico (Ex Presidente della Turchia)
Premi:

Biografia

»
1) Provo una grandissima soddisfazione nel comunicarvi il senso di ammirazione che ha il popolo turco per il popolo russo il quale, non soddisfatto di aver spezzato le proprie catene, conduce una lotta senza eguali per la liberazione di tutto il mondo e con entusiasmo sopporta indicibili sofferenze affinché sparisca per sempre l’oppressione dalla faccia della terra.
  no tags

»
2) Non ho nessuna religione e, a volte, vorrei vederle tutte in fondo al mare. E’ una guida debole, colui che ha bisogno della religione per mantenersi al governo, è come se volesse intrappolare il proprio popolo. Il mio popolo imparerà i principi della democrazia, i dettati della verità e gli insegnamenti della scienza. La superstizione deve finire. Ognuno ha la libertà di adorare chi vuole e seguire la propria coscienza, a condizione che non interferisca con la razionalità e che non agisca contro la libertà dei suoi simili.
  no tags

»
3) Noi patrioti turchi da quale parte andiamo? A sinistra o a destra? Certamente non a destra, perché è evidente che l’umanità segue la strada opposta.
  no tags

»
4) Con ragione ci definiamo patrioti. Ma noi siamo patrioti che rispettano e onorano ogni nazione e che collaborano con ognuna. Noi riconosciamo le rivendicazioni di tutte le nazioni. Il nostro patriottismo non è in nessun modo egoista e supponente
  no tags

»
5) Non ho mai parlato contro la democrazia come fa Mussolini, è vero semmai esattamente l’opposto! Noi dichiariamo in ogni occasione che la democrazia è il nostro ideale.
  no tags

»
6) La sovranità non va costruita sulla paura: una sovranità basata sulle armi non potrà essere mantenuta a lungo, può essere solo un espediente temporaneo in tempi di sconvolgimento
  no tags

»
7) Il capitalismo è l’odierno feudalesimo!
  no tags

»
8) E’ necessaria una pace duratura, è essenziale adottare misure internazionali volte a migliorare le condizioni delle masse. Il benessere di tutto il genere umano deve sostituire la fame e l’oppressione. La gente di tutto il mondo devono imparare a rinunciare all'invidia, all'avarizia e al rancore.
  no tags

»
9) Il lavoratore della terra è il padrone della nazione.
  no tags

»
10) Il colonialismo e l’imperialismo spariranno dal mondo e saranno sostituiti da un sistema basato sull’armonia e la cooperazione fra le nazioni, che non conoscerà differenze di colore, religione e razza
  no tags

»
11) Tutto ciò che vediamo nel mondo è il lavoro creativo delle donne
  no tags

»
12) Noi siamo una nazione che deve la sua esistenza al Lavoro. Perciò ogni turco, come ogni essere umano, deve avere il diritto al Lavoro. Certamente non possiamo tollerare quelli che mirano ad arricchirsi sfruttando il lavoro altrui.
  no tags

» Discorso del 20 Luglio 1920
13) Il nostro nemico principale non è questa nazione o l’altra. Il nostro nemico principale, anzi il nemico principale di tutto il mondo, è il sistema disastroso chiamato capitalismo insieme al suo figlio, cioè l’imperialismo.
  no tags

»
14) Libertà, uguaglianza e giustizia esistono solo quando sono messe in combinazione con il potere popolare
  Libertà

»
15) Anzitutto bisogna percepire la realtà concreta delle cose: cioè essere socialisti
  no tags

»
16) Dobbiamo considerare l'umanità come un corpo unico, e ciascuna nazione come un suo organo.
  no tags

»
17) Che ora è? (Ultime parole prima di cadere in coma).
  no tags

»
18) Noi riconosciamo le rivendicazioni di tutte le nazioni. Il nostro nazionalismo non è in nessun modo egoista e supponente.
  no tags

»
19) Con ragione ci definiamo nazionalisti. Ma noi siamo nazionalisti che rispettano e onorano ogni nazione e che collaborano con ognuna.
  no tags

»
20) Coloro che sono inclini al compromesso non potranno mai fare una rivoluzione.
  Rivoluzione

»
21) Il modo più sicuro di perdere la propria indipendenza è spendere il denaro che non si possiede.
  Denaro

»
22) Io non mi aspetto che voi attacchiate. Io vi ordino di morire. E nel tempo che passerà prima di morire, altre truppe ed altri comandanti verranno avanti e prenderanno il nostro posto. (battaglia di Gallipoli)
  no tags

»
23) Pace in casa, pace nel mondo.
  no tags

»
24) Un governante che ha bisogno della religione è un debole. Ma nessun debole dovrebbe mai governare.
  no tags

Crediti