Le Frasi più Belle di Sergio Marchionne

10 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri di Sergio Marchionne

[Voti: 2    Media Voto: 4.5/5]
sergio marchionne manager

☰ Biografia...

Nome: Sergio Marchionne
In Arte:
Luogo di Nascita: ( Italia )
Data Nascita: 17/6/1952
Data Morte: 25/7/2018
Professione: Manager
Premi:

  • 1) Il carisma non è tutto. Come la bellezza nelle donne: alla lunga non basta.
    DonneBellezza
  • 2) L'Italia è un paese che deve imparare a volersi bene, deve riconquistare un senso di nazione.
    no tags
  • 3) Concentrarsi su se stessi è una così piccola ambizione.
    Ambizione
  • 4) Qualche ragione c'è se gli investimenti esteri sono ancora così bassi. E queste ragioni si chiamano burocrazia, servizi, infrastrutture, tasse e costi di gestione. Dalla mia esperienza personale, ho visto che i vincoli burocratici alla fine proteggono aziende inefficienti, aziende che non hanno prospettive di sviluppo e nella maggior parte dei casi scaricano i costi sui clienti.
    no tags
  • 5) Scrivere una lettera è una di quelle cose che si fa solo con le persone alle quali si tiene veramente.
    no tags
  • 6) Non possiamo mai dire: le cose vanno bene. Semmai: le cose non vanno male. Dobbiamo essere paranoici. Il percorso è difficilissimo. Siamo dei sopravvissuti e l'onore dei sopravvissuti è sopravvivere.
    no tags
  • 7) I leader, i grandi leader, sono persone che hanno una capacità fenomenale di disegnare e ridisegnare relazioni di collaborazione creativa all'interno dei loro team.
    no tags
  • 8) La leadership non è anarchia. In una grande azienda chi comanda è solo. La collective guilt, la responsabilità condivisa, non esiste.
    no tags
  • 9) Alcuni economisti sono convinti che il sistema europeo — per migliorare produttività, efficienza e profitti — debba convergere verso il modello americano. Non credo che questo tipo di convergenza sia possibile nel medio termine, ma non credo neppure sia auspicabile.
    no tags
  • 10) [...]Tutti questi ragionamenti valgono a maggior ragione per il Sud Italia, dove è prioritario colmare il gap nei confronti del resto del Paese. Ma la prospettiva con cui ci si deve muovere non può essere quella assistenziale. La cultura dell'assistenzialismo produce dipendenza e spegne lo spirito di iniziativa e il senso di responsabilità.
    no tags
Fonti

Per eventuali fonti non citate si prega di fare riferimento alla pagina dei Ringraziamenti

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima parte o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .Cookie policy

Top