Le Frasi più Belle di Tommaso Campanella

»»Tommaso Campanella
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

19 Aforismi e Citazioni di Tommaso Campanella

Breve Biografia di

Nome:
In Arte:
Luogo di Nascita: ( )
Data Nascita:
Data Morte:
Professione:
Premi:


  • 1

    Chi difende il suo dominio con arme e con la lingua, meglio mantiene che chi usa uno istrumento solo.

     

    no tags

  • 2

    Dominio d'uno buono si dice Regno e Monarchia; d'uno malo si dice Tirannia; di più buoni si dice Aristocrazia; di più mali Oligarchia; di tutti buoni Polizia; di tutti mali Democrazia.

     

    no tags

  • 3

    Dove son più di numero le leggi punitive che istruttive, è segno di mal governo.

     

    no tags

  • 4

    Gabbia de' matti è il mondo.

     

    Mondo

  • 5

    I sacerdoti contemplano quel che s'ha a fare. I governatori comandano le cose che essi contemplano. I soldati e gli artefici eseguiscono le cose comandate e contemplate.

     

    Contemplazione

  • 6

    Il dominio d'un buono si dice regno e monarchia. D'un malo si dice tirannia. Di più buoni si dice aristocrazia. Di più mali si dice oligarchia. Di tutti buoni si dice politia. Di tutti i mali si dice democrazia.

     

    no tags

  • 7

    Il dominio d'uno a tempo di guerra, è migliore; e a tempo di pace è migliore quello di molti. Però i Romani faceano un Dittatore nelle gran bisogne di guerra, ma in pace due consoli.

     

    no tags

  • 8

    Il dominio naturale ha Comunità naturale; il violento, violenta.

     

    no tags

  • 9

    Il sacerdozio non si deve far volgare, perchè perde la dignità e la credenza. Ignoranza è de' Calviniani che si stimano esser tutti sacerdoti.

     

    no tags

  • 10

    La legge è il consenso di tutti scritto e promulgato per il ben comune.

     

    no tags

  • 11

    La più grande azione magica dell'uomo è dar leggi agli uomini.

     

    no tags

  • 12

    La prima compagnia è legata dal bene dell'animo; la seconda del corpo; la terza della fortuna.

     

    no tags

  • 13

    La religione dev'essere reverenda e non volgare, e più della natura conforme che dell'arte.

     

    Religione

  • 14

    La somma potestà è la potestà del gladio, cioè della morte e della vita, ed in colui risiede nel quale si serba l'ultima appellazione della morte e della vita.

     

    no tags

  • 15

    Le leggi ottime sono le poche e brevi che s'accordano al costume del popolo e al bene comune. Le leggi tiranniche sono molti lacciuoli che ad uno o a pochi sono utili, e non s'accordano col costume pubblico, purché crescano gli pochi autori di esse.

     

    no tags

  • 16

    Nessuno domina a sé solo, e a pena un solo ad un altro solo signoreggia. Il dominio dunque richiede unita di molti insieme, che si dice Comunità.

     

    no tags

  • 17

    Più naturale è il dominio e la comunità dove il bene è più comune a tutti : e violento è più, dove è manco comune.

     

    no tags

  • 18

    Signoreggia per natura chi precede di virtù; serve per natura chi manca di virtù ; dove si fa il contrario è dominio violento.

     

    Virtù

  • 19

    Io nacqui a debellar tre mali estremi: tirannide, sofismi, ipocrisia.

     

    Ipocrisia

2017-05-06T13:34:48+02:00