Frasi Umberto Saba

12 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri di Umberto Saba

Bio in scrittura

Biografia

    • » Nella notte di Natale
      1) Io scrivo nella mia dolce stanzetta, d’una candela al tenue chiarore, ed una forza indomita d’amore muove la stanca mano che si affretta. Come debole e dolce il suon dell’ore! Forse il bene invocato oggi m’aspetta. Una serenità quasi perfetta calma i battiti ardenti del mio cuore. Notte fredda e stellata di Natale, sai tu dirmi la fonte onde zampilla Improvvisa la mia speranza buona? È forse il sogno di Gesù che brilla nell’anima dolente ed immortale del giovane che ama, che perdona?
        Poesie

      |  
    • »
      2) Dal cielo tutti gli Angeli videro i campi brulli senza fronde né fiori e lessero nel cuore dei fanciulli che amano le cose bianche. Scossero le ali stanche di volare e allora discese lieve lieve la fiorita neve.
        Angeli

      |  
    • »
      3) La vita è cosí amara, il vino è cosí dolce; perché dunque non bere?
        Vino

      |  
    • »
      4) Patriottismo, nazionalismo e razzismo stanno fra di loro come la salute, la nevrosi e la pazzia.
        no tags

      |  
    • »
      5) Libertinaggio. Quando si sente poco, o male, si raddoppiano le dosi. Ecco Semiramide; ecco Messalina.
        no tags

      |  
    • »
      6) Le persone che fanno professione di sincerità, delle quali si dice che -hanno il cuore in bocca-, sono le più simulatrici. Dicono tutto a tutti per nascondere una cosa sola.
        Sincerità

      |  
    • »
      7) La letteratura sta alla poesia come la menzogna alla verità.
        Letteratura

      |  
    • »
      8) L'opera d'arte è sempre una confessione.
        Arte

      |  
    • »
      9) I fatti preesistono. Noi li scopriamo, vivendoli.
        no tags

      |  
    • »
      10) Era questo la vita: un sorso amaro.
        Vita

      |  
    • »
      11) Diffidate degli scrittori che si attaccano ai grandi soggetti, alle biografie degli uomini riputati enormi. Sono come quelli che si lasciano crescere la barba per nascondere il mento troppo corto.
        Scrittori

      |  
    • »
      12) Arrivati a una certa età, non si può più discutere, si può solo imparare o insegnare. Imparare sarebbe, ancora, il meglio. Ma chi può insegnare a un vecchio? Deve imparare da se stesso, o sparire.
        Vecchiaia

      |  

    Crediti