Frasi Fine

»»Fine
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

27 Aforismi e Citazioni su: Fine

  • 1

    Il fine giustifica i mezzi? È possibile. Ma chi giustificherà il fine?

     Albert Camus
  • 2

    Quando si sente la fine bisogna piantare un inizio.

     Alberto Casiraghi
  • 3

    Noi sappiamo che la bontà dei fini non giustifica l'uso dei mezzi cattivi. Ma che dire delle situazioni così frequenti oggi, in cui mezzi buoni danno risultati finali che si rivelano cattivi?

     Aldous Huxley
  • 4

    Fine ultimo di tutto, la fine.

     Alessandro Morandotti
  • 5

    Più o meno, noi desideriamo veder la fine di tutto ciò che operiamo e facciamo; siamo impazienti di giungere al termine, e lieti di esservi giunti. Soltanto la fine totale, la fine di tutte le fini, noi ce l'auguriamo, di solito, il più tardi possibile.

     Arthur Schopenhauer
  • 6

    Il fine, che non può essere conseguito se non con mezzi cattivi, non può essere un fine buono.

     Arturo Graf
  • 7

    Il presente non costituisce mai il nostro fine. Passato e presente sono mezzi, solo l'avvenire è il nostro fine. Così non viviamo mai, ma speriamo di vivere, e preparandoci sempre a essere felici è inevitabile che non lo siamo mai.

     Blaise Pascal
  • 8

    Massimo segno della fine, è il principio.

     Carlo Dossi
  • 9

    C'è un fine in tutte le cose. Per arrivarci bisogna liberarsi di se stessi.

     Constantin Brancusi
  • 10

    La fine del mondo arriverà quando l'idea stessa di Dio sarà sparita. Di oblio in oblio, l'uomo riuscirà ad abolire il proprio passato e ad abolire sé stesso.

     Emil Cioran
  • 11

    Bisogna proporre un fine alla propria vita per viver felice. O gloria letteraria, o fortune, o dignità, una carriera in somma. Io non ho potuto mai concepire che cosa possano godere, come possano viver quegli scioperati e spensierati che (anche maturi o vecchi) passano di godimento in godimento, di trastullo in trastullo, senza aversi mai posto uno scopo a cui mirare abitualmente, senza aver mai detto, fissato, tra se medesimi: a che mi servirà la mia vita?

     Giacomo Leopardi
  • 12

    C'è una fine per tutto e non è detto che sia sempre la morte.

     Giorgio Gaber
  • 13

    La scuola è fatta per avere il diploma. E il diploma? Il diploma è fatto per avere il posto. E il posto? Il posto è fatto per guadagnare. E guadagnare? È fatto per mangiare. Non c'è che il mangiare che abbia fine a se stesso, sia cioè un ideale. Salvo in coloro, in cui ha per fine il bere.

     Giuseppe Prezzolini
  • 14

    Un fine autentico può fare a meno di speranze e anche di ogni probabilità di essere raggiunto.

     Guido Ceronetti
  • 15

    Da qualche parte esiste una fine. Solo che non si trova un cartello con scritto -Ecco, questa è la fine-, come al gradino più alto di una scala non si trova scritto: -Attenzione, questo è l'ultimo gradino. Non fate un passo oltre.-

     Haruki Murakami
  • 16

    La gente vuole il Cielo perché vuole una fine.

     Joao Guimaraes Rosa
  • 17

    Se il tuo fine è la rinuncia, fatti mendicante.

     Jude Stéfan
  • 18

    Tutto è bene quel che non finisce.

     Jules Laforgue
  • 19

    Il fine può giustificare i mezzi purché ci sia qualcosa che giustifichi il fine.

     Lev Tolstoj
  • 20

    Nascendo moriamo, e la fine pende su di noi fin dall'inizio.

     Marco Manilio
  • 21

    Il lieto fine è la nostra fede nazionale.

     Mary Mccarthy
  • 22

    Il fine giustifica i mezzi.

     Niccolò Machiavelli
  • 23

    Bisogna continuamente ricominciare dalla fine.

     Stanislaw Jerzy Lec
  • 24

    Non aspettatevi troppo dalla fine del mondo.

     Stanislaw Jerzy Lec
  • 25

    A cattivo principio cattiva fine.

     Tito Livio
  • 26

    La percezione della fine è dentro ciascuno di noi, è uno stigma della specie, un marchio della sua caducità.

     Vittorino Andreoli
  • 27

    Non arriverai mai alla fine del viaggio, se ti fermi a lanciare un sasso a ogni cane che abbaia.

     Winston Churchill
  • 28

    Se è vero che il fine giustifica i mezzi, ne discende che il non raggiungimento del fine non consente più di giustificarli.

    » l'Unità, 3 aprile 1998, p. 7 Norberto Bobbio
2017-07-15T19:16:07+02:00