Logo White

Frasi Carmelo Bene

19 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri di Carmelo Bene

Carmelo Bene Attore

Nome: Carmelo Pompilio Realino Antonio Bene
In Arte: Carmelo Bene
Luogo di Nascita: Campi Salentina ( Italia )
Data Nascita: 1/9/1937
Data Morte: 16/3/2002
Professione: Attore
Premi:

Biografia

»
1) Un'opera non è di un autore e neppure la vita lo è.
  Arte

»
2) Un teatro che si capisce è la prima garanzia non essere teatro.
  Teatro

»
3) Su questa terra ognuno di noi è un deserto senza limiti e perciò non cerchi fratellanze.
  Solitudine

»
4) Sono apparso alla madonna.
  no tags

»
5) Se si vuole davvero cambiare qualcosa, bisogna cominciare a cambiare sé stessi, andare contro sé stessi fino in fondo. Il massimo impegno civile è l'auto-contestazione.
  Cambiamento

»
6) Per uno che voglia fare l'attore, vale di più un anno di prigione che un anno di scuola: in prigione s'impara di più e ci si annoia molto meno.
  no tags

»
7) Ormai il pubblico a teatro applaude soltanto per pietà, nella giusta convinzione che, con un po' di prove, quelli in platea farebbero meglio di quelli in scena.
  Teatro

»
8) Non bisogna produrre capolavori, bisogna essere capolavori.
  no tags

»
9) Nelle aristocrazie il principe non si fa eleggere, è lui che elegge il suo popolo. In democrazia il popolo è bastonato su mandato del popolo.
  Democrazia

»
10) La coscienza è la scoperta che noi non siamo, siamo un divenire ma non siamo un essere.
  Coscienza

»
11) L'uomo è una situazione. Come fa un uomo a dire -io-?
  no tags

»
12) L'arte è sempre stata borghese, idiota, mentecatta, soprattutto cialtrona e puttanesca e ruffiana. L'arte deve essere incomunicabile, deve solamente superare se stessa.
  Arte

»
13) L'abuso d'informazione dilata l'ignoranza con l'illusione di azzerarla. Del resto anche il facile accesso alla carne ha degradato il sesso.
  no tags

»
14) Il talento fa quello che vuole, il genio fa quello che può. Del genio ho sempre avuto la mancanza di talento.
  Talento

»
15) Il porno si instaura alla morte del desiderio.
  no tags

»
16) Il corpo implora il ritorno all'inorganico. Nel frattempo non si nega nulla.
  no tags

»
17) I nostri politici e il Vaticano fingono che Dio esista, ma non c'è Dio che ci ha creato. È l'uomo che ha creato Dio e può distruggerlo quando gli pare.
  Dio

»
18) I giornalisti sono impermeabili a tutto. Arrivano sul cadavere caldo, sulla partita, a teatro, sul villaggio terremotato e hanno già il pezzo incorporato. Il mondo frana sotto i loro piedi, s'inabissa davanti ai loro taccuini e tutto quanto per loro è intercambiale letame da tradurre in un preconfezionato compulsare di cazzate sulla tastiera. Cinici? No frigidi.
  Giornalismo

»
19) Ancora non si riesce a rovesciare questo fatto. Non è Dio che crea noi, ma è sempre l'uomo che ha creato Dio.
  no tags

Crediti