Le Frasi più Belle di Henry Louis Mencken

»»Henry Louis Mencken
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

63 Aforismi e Citazioni di Henry Louis Mencken

  • Henry Louis Mencken aforismi

Breve Biografia di Henry Louis Mencken

Nome: Henry Louis Mencken
In Arte:
Luogo di Nascita: Baltimora, Maryland ( Stati Uniti )
Data Nascita: 12/9/1880
Data Morte: 29/1/1956
Professione: Giornalista, saggista.
Premi:


  • 1

    Adulterio. La democrazia applicata all'amore.

     

    no tags

  • 2

    Alimenti. Il ricatto che l'uomo felice paga al demonio.

     

    no tags

  • 3

    Amore. L'illusione che una donna differisca da un'altra.

     

    Amore

  • 4

    Celebrità. Uno che è noto a molte persone che è felice di non conoscere.

     

    no tags

  • 5

    Ci vuol tempo per strappare alla fede ed educare nello scetticismo; tempo, e non poco sforzo e lavoro. Soltanto lo scettico della terza generazione è veramente sicuro: suo nonno deve aver accettato il denaro del Demonio quand'era ancora celibe.

     

    no tags

  • 6

    Coscienza. La voce interiore che ci avverte che qualcuno potrebbe vederci.

     

    Coscienza

  • 7

    Demagogo. Uno che predica dottrine che sa false a gente che sa cretina.

     

    no tags

  • 8

    Dobbiamo rispettare la religione dell'altro, ma solo nel senso e nella misura in cui rispettiamo la sua teoria che sua moglie sia bella e i suoi figli intelligenti.

     

    Religione

  • 9

    Gli studiosi sono di rado bella gente, e in molti casi il loro aspetto è tale da scoraggiare l'amore allo studio nei giovani.

     

    no tags

  • 10

    Idealista. Uno che, notando che una rosa odora meglio d'un cavolo, ne conclude che se ne possa cavare una minestra migliore.

     

    no tags

  • 11

    Il contributo principale del protestantesimo alla religione è la prova convincente che Dio è uno scocciatore.

     

    Religione

  • 12

    Il prete è come un bagarino all'ingresso del paradiso.

     

    no tags

  • 13

    Il principale valore del denaro sta nel fatto che viviamo in un mondo in cui è sopravvalutato.

     

    Denaro

  • 14

    Il puritanesimo è l'ossessionante paura che qualcuno, da qualche parte, possa essere felice.

     

    Felicità

  • 15

    Immortalità. La condizione di un uomo morto che non crede d'essere morto.

     

    Immortalità

  • 16

    L'adulterio è l'applicazione della democrazia all'amore.

     

    Amore

  • 17

    L'ingiustizia è relativamente facile da sopportare; quella che proprio brucia è la giustizia.

     

    Giustizia

  • 18

    L'unico vero modo per conciliare scienza e religione è di istituire qualcosa che non sia scienza e qualcosa che non sia religione.

     

    Scienza

  • 19

    La coscienza è quella voce interiore che ci avverte della possibilità che qualcuno ci stia guardando.

     

    Coscienza

  • 20

    La coscienza è una suocera le cui visite non finiscono mai.

     

    Coscienza

  • 21

    La democrazia è una forma di religione. E' l'adorazione degli sciacalli da parte dei somari.

     

    Democrazia

  • 22

    La fede: una credenza assurda nell'eventualità dell'improbabile.

     

    Fede

  • 23

    La religione fu inventata dall'uomo, così come dall'uomo furono inventate l'agricoltura e la ruota, e in essa non v'è assolutamente nulla che giustifichi la credenza che i suoi inventori avessero l'ausilio di potenze più alte, terrene o d'altra natura. In alcuni suoi aspetti, essa è estremamente geniale, in altri di commovente bellezza, ma in altri ancora è così assurda da rasentare l'imbecillità.

     

    Religione

  • 24

    La religione è una delle più grandi invenzioni che mai si siano avute sulla terra.

     

    Religione

  • 25

    La religione è, per la sua stessa natura, una macchina per spaventare; deve necessariamente fallire e crollare di mano in mano che l'uomo progredisce nella conoscenza, perché la conoscenza non è soltanto potere, è anche coraggio.

     

    Religione

  • 26

    La teologia cristiana come ogni altra teologia, non è soltanto contraria allo spirito scientifico, lo è anche ad ogni altro tentativo di pensiero razionale.

     

    no tags

  • 27

    La teologia è il tentativo di spiegare l'inconoscibile nei termini di ciò che non vale la pena conoscere.

     

    no tags

  • 28

    Moralità. La teoria secondo la quale ogni atto umano deve essere giusto o sbagliato, e che il 99% di essi sia sbagliato.

     

    Moralità

  • 29

    Naturalmente è l'inferno, non il paradiso, che rende potenti i sacerdoti, perché dopo migliaia di anni di cosiddetta civiltà, la paura rimane l'unico comune denominatore dell'umanità.

     

    no tags

  • 30

    Nessun uomo sposato è davvero felice se deve bere del whisky peggiore di quello che era solito bere da scapolo.

     

    Matrimonio

    Felicità

  • 31

    Nove volte su dieci, nelle arti come nella vita, non c'è nessuna verità da scoprire; c'è solo un errore da denunciare.

     

    Verità

  • 32

    Ogni uomo normale deve essere tentato, a volte, di sputarsi sulle mani, issare la bandiera nera e mettersi a tagliare gole.

     

    Tentazione

  • 33

    Popolarità. La capacità di ascoltare con partecipazione quando gli uomini si vantano delle mogli e le donne si lamentano dei mariti.

     

    no tags

  • 34

    Psicoterapia. La teoria che il paziente, in un modo o nell'altro, probabilmente guarirà, e di sicuro è un maledetto pirla.

     

    no tags

  • 35

    Puritanesimo. Il timore ossessivo che qualcuno, da qualche parte, possa essere felice.

     

    no tags

  • 36

    Quanto più invecchio tanto più diffido della popolare dottrina che l'età porta saggezza.

     

    Vecchiaia

  • 37

    Se l'esperienza ci insegna qualcosa, ci insegna questo: che un buon politico, in democrazia, è tanto impensabile quanto un ladro onesto.

     

    Politica

  • 38

    Speranza. Una credenza patologica nell'accadere dell'impossibile.

     

    Speranza

  • 39

    Teologia. Il tentativo di spiegare l'inconoscibile nei termini di ciò che non vale la pena conoscere.

     

    no tags

  • 40

    Un cinico è uno che, quando sente profumo di fiori, si guarda in giro per vedere dov'è la bara.

     

    Cinismo

  • 41

    Un filosofo è un uomo cieco, in una stanza buia, che cerca un gatto nero che non c'è. Un teologo è l'uomo che riesce a trovare quel gatto.

     

    Filosofia

  • 42

    Un idealista è uno che, notando che una rosa odora meglio d'un cavolo, ne conclude che se ne possa cavare una minestra migliore.

     

    no tags

  • 43

    Un pessimista è uno che, quando sente profumo di fiori, si guarda in giro per vedere dov'è la bara.

     

    Pessimismo

  • 44

    Un uomo potrebbe essere un pazzo e non saperlo, ma non se fosse sposato.

     

    Uomini

  • 45

    È difficile credere che un uomo dica la verità quando sai bene che al suo posto tu mentiresti.

     

    Verità

  • 46

    È lo stupido quello che è sempre sicuro, e l'uomo sicuro quello che è sempre stupido.

     

    no tags

  • 47

    La coscienza è la voce interiore che ci avverte che qualcuno potrebbe vederci.

     

    COSCIENZA

  • 48

    Nulla può venir fuori dall'artista che non sia nell'uomo.

     

    no tags

  • 49

    Quando una donna ride dei propri guai perde molte amiche. Non le perdoneranno mai il furto della loro prerogativa.

     

    no tags

  • 50

    I grandi artisti non sono mai puritani, e di rado anche rispettabili nel senso normale della parola.

     

    no tags

  • 51

    La democrazia è una forma di religione. È l'adorazione degli sciacalli da parte dei somari.

     

    no tags

  • 52

    Nessun uomo merita una fiducia illimitata. Nei casi migliori il suo tradimento è solo posposto nell'attesa di una tentazione sufficiente.

    » The Sceptic - The Smart Set 

    Fiducia

    Tradimento

  • 53

    Quando le donne si baciano vengono sempre in mente i lottatori professionisti che si stringono la mano.

     

    Donne

  • 54

    E' giusto rispettare la religione degli altri, ma solo nel senso e nella misura in cui si rispetta la loro convinzione di avere una moglie bella e dei figli intelligenti.

     

    no tags

  • 55

    La teologia è il tentativo di spiegare l'inconoscibile nei termini di ciò che non vale la pena conoscere.

     

    no tags

  • 56

    La cosa principale è che il cristianesimo, sola fra le religioni del mondo moderno, ha ereditato un opulento contenuto estetico, ed è pertanto esso stesso un'opera d'arte. La forza di umana attrattiva di tutta questa poesia è così potente che promette di sopravvivere alla decadenza del cristianesimo.

     

    no tags

  • 57

    Il fatto però che le minacce dell'inferno abbiano la loro utilità sociale non è un argomento a sostegno della verità della religione; è semplicemente un argomento a sfavore della specie umana.

     

    no tags

  • 58

    La verità è che la teologia cristiana – come ogni altra teologia – non è soltanto contraria allo spirito scientifico, lo è anche ad ogni altro tentativo di pensiero razionale. [...] L'unico vero modo per conciliare scienza e religione è di istituire qualcosa che non sia scienza e qualcosa che non sia religione.

     

    no tags

  • 59

    Il valore d'un sacrificio non è provato dalla causa che vi sta dietro. Migliaia di persone hanno rinunciato alla propria vita con altrettanto coraggio di Gesù, per cause infinitamente meno elevate e luminose. Tutti i martiri, in verità, credono di riuscire a scuotere il mondo, anche se nessun altro vi riuscì come lui.

    » Trattato sugli dei 

    no tags

  • 60

    Si deve certamente ammettere che la religione è una delle più grandi invenzioni che mai si siano avute sulla terra.

    » Trattato sugli dei. 

    no tags

  • 61

    Ci vuol tempo per strappare alla fede e per educare allo scetticismo; tempo, e non poco sforzo e dolore. Soltanto lo scettico della terza generazione è veramente sicuro: suo nonno deve aver accettato il denaro del Diavolo quando era ancora celibe.

    » Trattato sugli dei. 

    no tags

  • 62

    I cinici hanno ragione nove volte su dieci.

     

    Cinismo

  • 63

    È il mestiere del politico ottenere e tenersi il suo posto a tutti i costi. Se può trattenerlo mentendo, lo tratterrà con la menzogna; se la menzogna svanisce, egli cercherà di trattenerlo abbracciando nuove verità. Le sue orecchie sono sempre incollate al terreno.

     

    Politica

2017-05-13T06:09:39+02:00