Le Frasi più Belle di Luc De Clapiers De Vauvenargues

»»Luc De Clapiers De Vauvenargues
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

104 Aforismi e Citazioni di Luc De Clapiers De Vauvenargues

  • Luc De Clapiers De Vauvenargues frasi famose

Breve Biografia di Luc de Clapiers de Vauvenargues

Nome: Luc de Clapiers de Vauvenargues
In Arte:
Luogo di Nascita: Aix en Provence ( Francia )
Data Nascita: 6/8/1715
Data Morte: 28/5/1747
Professione: Scrittore, saggista.
Premi:


  • 1

    Al pari del corpo, possiamo rendere l'intelletto più pronto e più agile: è necessario, a tal fine, esercitare l'uno come si esercita l'altro.

     

    no tags

  • 2

    Ambiremmo meno alla stima degli uomini se fossimo più sicuri d'esserne degni.

     

    Stima

  • 3

    Bisogna aspettarsi tutto e temere tutto dal tempo e dagli uomini.

     

    Tempo

  • 4

    Bisogna mantenere il vigore del corpo per conservare quello della mente.

     

    no tags

  • 5

    Bisogna saper trarre profitto dall'indulgenza degli amici e dalla severità dei nemici.

     

    no tags

  • 6

    Che diversità, che cambiamento e che interesse nei libri, se si scrivesse soltanto quel che si pensa!

     

    Libri

  • 7

    Chi compone versi non riconosce alcun giudice competente per i suoi scritti: chi non fa versi, non se ne intende; chi ne fa, è suo rivale.

     

    Scrittori

  • 8

    Chi crede di non aver più bisogno d'altri diventa intrattabile.

     

    no tags

  • 9

    Chi fosse nato per obbedire, obbedirebbe perfino sul trono.

     

    no tags

  • 10

    Chi sa soffrire tutto può osare tutto.

     

    Sofferenza

  • 11

    Vi sono persone che, senza i loro difetti, giammai avrebbero fatto conoscere le loro qualità.

     

    Difetti

  • 12

    Coloro che disprezzano l'uomo non sono grandi uomini.

     

    Disprezzo

  • 13

    Contro le disgrazie ha più risorse il coraggio che la ragione.

     

    no tags

  • 14

    Disprezziamo molte cose per non dover disprezzare noi stessi.

     

    Disprezzo

  • 15

    Fanno più filosofi la mediocrità di spirito e la pigrizia che la riflessione.

     

    Riflessione

    Pigrizia

  • 16

    Gli sciocchi non comprendono le persone d'ingegno.

     

    no tags

  • 17

    Gli uomini sembrano nati per ingannare, e per essere essi stessi ingannati.

     

    Inganno

  • 18

    I consigli della vecchiaia illuminano senza riscaldare, come il sole d'inverno.

     

    Vecchiaia

    Inverno

  • 19

    I deboli vogliono talvolta essere creduti cattivi, ma i cattivi ci tengono a passare per buoni.

     

    Cattiveria

  • 20

    I giovani soffrono meno per i propri errori che per la prudenza dei vecchi.

     

    Giovinezza

  • 21

    I grandi pensieri vengono dal cuore.

     

    Pensiero

  • 22

    I nostri errori e controversie, nel campo della morale, derivano a volte dal considerare gli uomini come se potessero essere interamente cattivi o interamente buoni.

     

    Moralità

  • 23

    I pigri hanno sempre voglia di far qualcosa.

     

    Pigrizia

  • 24

    Il buon senso è formato dalla tendenza naturale al giusto e al mediocre: è una qualità del carattere anziché dell'ingegno.

     

    no tags

  • 25

    Il commercio è la scuola della frode.

     

    no tags

  • 26

    Il difficile non è essere intelligenti, ma sembrarlo.

     

    Intelligenza

  • 27

    Il frutto del lavoro è il più dolce dei piaceri.

     

    Lavoro

  • 28

    Il pensiero della morte ci inganna, perché ci fa dimenticare di vivere.

     

    Morte

  • 29

    Il pubblico non ha l'obbligo di essere grato alle persone senza talento della fatica che fanno a scrivere.

     

    no tags

  • 30

    Impossibile esser giusti se non si è umani.

     

    no tags

  • 31

    L'amore è più potente dell'amor proprio, poiché possiamo amare una donna anche se ci disprezza.

     

    Amore

  • 32

    L'arte di piacere è l'arte di ingannare.

     

    Inganno

  • 33

    L'onestà, che ai mediocri impedisce di raggiungere i loro fini, per gli abili è un mezzo di più per riuscire.

     

    Onestà

  • 34

    L'orgoglio è il consolatore dei deboli.

     

    Orgoglio

  • 35

    L'oscurità è il regno dell'errore.

     

    no tags

  • 36

    L'utilità della virtù è talmente manifesta che i malvagi la praticano per interesse.

     

    Virtù

  • 37

    La brevità della vita non può distoglierci dai suoi piaceri, né consolarci delle sue pene.

     

    Vita

  • 38

    La chiarezza adorna i pensieri profondi.

     

    no tags

  • 39

    La chiarezza è la buona fede dei filosofi.

     

    no tags

  • 40

    La coscienza è la più mutevole delle regole.

     

    Coscienza

  • 41

    La costanza è la chimera dell'amore.

     

    no tags

  • 42

    La generosità dà più aiuti che consigli.

     

    Consigli

    Generosità

  • 43

    La mediocrità di spirito e la pigrizia producono più filosofi che non la riflessione.

     

    Mediocrità

    Pigrizia

  • 44

    La mente umana è più penetrante che conseguente, abbraccia più di quanto possa legare.

     

    Mente

  • 45

    La pazienza è l'arte di sperare.

     

    Pazienza

  • 46

    La povertà umilia gli uomini sino a farli arrossire delle loro virtù.

     

    Povertà

  • 47

    La prosperità fa pochi amici.

     

    no tags

  • 48

    La ragione non conosce gli interessi del cuore.

     

    no tags

  • 49

    La speranza anima il saggio, alletta il presuntuoso e l'indolente, che riposano sconsideratamente sulle sue promesse.

     

    Speranza

  • 50

    La verità è il sole delle intelligenze.

     

    Verità

  • 51

    Le cose che sappiamo meglio sono quelle che non abbiamo mai imparato.

     

    Sapere

  • 52

    Le donne non possono credere all'esistenza di uomini che non provano interesse per loro.

     

    Donne

  • 53

    Le massime degli uomini scoprono il loro cuore.

     

    no tags

  • 54

    Le persone d'intelletto sarebbero pressoché sole, se non ci fossero gli sciocchi che ci si mettono a pari.

     

    no tags

  • 55

    Lo sciocco provvisto di molta memoria è pieno di pensieri e di fatti, ma non sa trarne alcuna conclusione, la qual cosa è l'unica che conti.

     

    no tags

  • 56

    Molti uomini vivono felici senza saperlo.

     

    Vivere

  • 57

    Nell'infanzia di tutti i popoli, come in quella dei singoli individui, il sentimento ha sempre preceduto la riflessione ed è stato il suo primo maestro.

     

    Infanzia

  • 58

    Nessuna cosa di lunga durata è molto piacevole, nemmeno la vita; tuttavia l'amiamo.

     

    Vita

  • 59

    Nessuno è così soggetto ad errori come chi non opera che per riflessione.

     

    Errori

  • 60

    Nessuno è più esposto all'errore di chi agisce soltanto per riflessione.

     

    Riflessione

  • 61

    Non bisogna giudicare gli uomini da ciò che ignorano ma da ciò che sanno, e dal modo come lo sanno.

     

    Giudicare

  • 62

    Non c'è perdita che ci tocchi così vivamente e per così poco tempo come quella di una donna amata.

     

    Amore

  • 63

    Non c'è scrittore che, per quanto ridicolo, non sia stato giudicato eccellente da qualcuno.

     

    Scrittori

  • 64

    Non ci sarebbero errori che non si estinguerebbero da sé, se fossero resi chiaramente.

     

    Errori

  • 65

    Non ci si innalza sino alle grandi verità senza entusiasmo.

     

    Entusiasmo

  • 66

    Non ci sono persone più acide di quelle che sono dolci per interesse.

     

    Persone

    Dolcezza

  • 67

    Non occorre grande abilità per ingannare la gente.

     

    Inganno

  • 68

    Non v'è perdita che ci colpisca così violentemente, ma per così poco tempo, come quella di una donna amata.

     

    Amore

  • 69

    Non è un gran vantaggio avere una mente vivace, se non la si ha precisa: la perfezione di una pendola non sta nella rapidità, ma nell'esattezza.

     

    Mente

  • 70

    Nulla è così utile come la buona reputazione, e nulla è così infallibile nel procurare la buona reputazione come il merito.

     

    no tags

  • 71

    Ogni ingiustizia ci offende, quando non ci procura alcun profitto.

     

    Ingiustizia

  • 72

    Per avere molto buon senso bisogna essere fatti in modo che la ragione predomini sul sentimento e l'esperienza sulla logica.

     

    no tags

  • 73

    Per quanto grande sia l'affetto che portiamo agli amici o ai parenti, non capita mai che la felicità altrui basti a suscitare la nostra.

     

    Felicità

    Parenti

  • 74

    Per quanto vanitosi possiamo essere, abbiamo talvolta bisogno che ci rassicurino sul nostro merito.

     

    Vanità

  • 75

    Poche disgrazie sono irrimediabili: la disperazione è più ingannevole della speranza.

     

    Disperazione

  • 76

    Qualunque favore si rechi agli uomini, mai si fa loro il bene che credono di meritare.

     

    no tags

  • 77

    Quando i piaceri ci hanno esauriti, noi crediamo d'aver esaurito i piaceri; e diciamo che nulla può appagare il cuore umano.

     

    Piacere

  • 78

    Quando l'ordine domina nel genere umano è la prova che la ragione e la virtù vi prevalgono.

     

    no tags

  • 79

    Quando un pensiero ci si offre come una profonda scoperta, e noi ci diamo la pena di svilupparlo, spesso troviamo che è una verità banale.

     

    Pensiero

  • 80

    Quando un pensiero è troppo debole per sostenere una semplice espressione, è segno che bisogna rigettarlo.

     

    Pensiero

  • 81

    Quanti disprezzano l'uomo si credono grandi uomini.

     

    Disprezzo

  • 82

    Quel che chiamiamo un pensiero brillante è perlopiù soltanto un'espressione speciosa che, con l'aiuto di un po' di verità, c'impone un errore capace di stupirci.

     

    Pensiero

  • 83

    Quelli che parlano sempre male nuocciono di rado: meditano più male di quanto possano farne.

     

    Parlare

  • 84

    Quelli che si fan beffe della serietà d'animo amano poi seriamente le quisquiglie.

     

    Serietà

  • 85

    Raramente ci consoliamo delle grandi umiliazioni; le dimentichiamo.

     

    Umiliazione

  • 86

    Sappiamo più cose inutili di quante ne ignoriamo di necessarie.

     

    Sapere

  • 87

    Se gli uomini non si adulassero reciprocamente non vi sarebbe alcuna società.

     

    Adulazione

  • 88

    Si dicono poche cose solide quando si cerca di dirne di straordinarie.

     

    no tags

  • 89

    Si disprezzano i grandi progetti, quando ci si sente incapaci di conseguire grandi successi.

     

    Successo

  • 90

    Si promette molto per dispensarsi di dare poco.

     

    Promessa

  • 91

    Si tenta, solitamente, di far fortuna con le qualità che non si possiedono.

     

    Qualità

  • 92

    Siamo costernati delle nostre ricadute, e di vedere che le nostre sventure non hanno potuto correggerci dei nostri difetti.

     

    Difetti

  • 93

    Talvolta i nostri difetti ci legano l'uno all'altro tanto strettamente quanto la virtù stessa.

     

    no tags

  • 94

    Talvolta è offendere gli umani lodarli in modo tale da limitare il loro merito; poca gente è abbastanza modesta da sopportare facilmente di essere stimata.

     

    no tags

  • 95

    Tutti gli uomini nascono sinceri e muoiono bugiardi.

     

    Uomini

  • 96

    Tutti si arrogano diritti su un malato: preti, medici, domestici, estranei, amici. Perfino la sua infermiera si crede in diritto di comandargli.

     

    no tags

  • 97

    Una massima che abbia bisogno di essere spiegata non vale niente.

     

    no tags

  • 98

    Veri maestri, in politica come in morale, sono quelli che aspirano a tutto il bene che si può realizzare, e a nulla che vada oltre.

     

    Politica

  • 99

    Vi sono uomini che vivono felici senza saperlo.

     

    Felicità

  • 100

    Volete dire grandi cose? Abituatevi innanzitutto a non dirne mai di false.

     

    no tags

  • 101

    È falso che l'uguaglianza sia una legge naturale: la natura non ha fatto nulla d'uguale; sua legge sovrana è la subordinazione e la dipendenza.

     

    Uguaglianza

  • 102

    È più facile dire cose nuove che conciliare quelle che sono già state dette.

     

    no tags

  • 103

    È tratto a disprezzare i grandi progetti, chi non si sente capace di ottenere grandi risultati.

     

    no tags

  • 104

    È un grande segno di mediocrità lodare sempre moderatamente.

     

    Mediocrità

2017-05-19T17:45:32+02:00