Le Frasi più Belle di Pablo Neruda

»»Pablo Neruda
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

33 Aforismi e Citazioni di Pablo Neruda

Ridere è il linguaggio dell'anima.

Breve Biografia di Ricardo Eliécer Neftalí Reyes Basoalto

Nome: Ricardo Eliécer Neftalí Reyes Basoalto
In Arte: Pablo Neruda
Luogo di Nascita: Santiago del Cile ( Cile )
Data Nascita: 12/7/1904
Data Morte: 23/9/1973
Professione: Poeta, diplomatico, politico.
Premi:


  • 1

    Amare è così breve, e dimenticare così lungo.

     

    Amore

    Addio

  • 2

    Confesso che ho vissuto.

     

    Vivere

  • 3

    Essere vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.

     

    Essere

  • 4

    Il bambino che non gioca non è un bambino, ma l'adulto che non gioca ha perso per sempre il bambino che ha dentro di sé.

     

    Bambini

  • 5

    Il mondo è mutato, la mia poesia è mutata. Una goccia di sangue caduta tra questi versi rimarrà viva su di essi, indelebile come l'amore.

     

    Amore

  • 6

    L'amore è breve, dimenticare è lungo.

     

    Amore

  • 7

    L'amore, quando la vita ci incalza, è solo un'onda più alta fra le onde.

     

    Amore

  • 8

    L'ebbrezza, e il desiderio, e il lasciarsi andare, e questo era la mia vita, era questo che l'acqua dei tuoi occhi portava.

     

    Vita

  • 9

    La nostra lotta sarà in ogni luogo e nel nostro cuore queste bandiere che furono presenti alla vostra morte che si bagnarono del vostro angue si moltiplicheranno come le foglie dell'infinita primavera.

     

    Lottare

  • 10

    La parola è un'ala del silenzio.

     

    Parole

  • 11

    La poesia è un atto di pace. La pace costituisce il poeta come la farina il pane.

     

    Poesia

  • 12

    La tua bocca era il mio giorno e la mia notte terrestri e la tua pelle la repubblica fondata dai miei baci.

     

    Amore

  • 13

    Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marcia, chi non rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

     

    Abitudine

  • 14

    Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza per inseguire un sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati.

     

    Morte

  • 15

    Mi feci tante domande che andai a vivere sulla riva del mare e gettai in acqua le risposte per non litigare con nessuno.

     

    Domande

    Mare

  • 16

    Mi piaci quando taci perchè sei come assente, sembra che gli occhi ti sian volati via e che un bacio ti abbia chiuso la bocca.

     

    Tacere

    Occhi

  • 17

    Non assomigli più a nessuna da quando ti amo.

     

    Amore

  • 18

    Ormai non l'amo più, è vero, ma forse l'amo ancora. È così breve l'amore e così lungo l'oblio.

     

    Amore

  • 19

    Perchè tu mi oda le mie parole a volte si assottigliano come le orme dei gabbiani sulle spiagge.

     

    Parole

  • 20

    Potranno tagliare tutti i fiori, ma non fermeranno mai la primavera.

     

    no tags

  • 21

    Ridere è il linguaggio dell'anima.

     

    Ridere

  • 22

    Se diventi schiavo dell'abitudine, lentamente ti spegni.

     

    Abitudine

  • 23

    Solo chi ama senza speranza conosce il vero amore.

     

    Amore

  • 24

    Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.

     

    Pazienza

  • 25

    T'amo come la pianta che non fiorisce e reca dentro sé la luce di quei fiori.

     

    Amore

  • 26

    Vorrei fare con te quello che la primavera fa con i ciliegi.

     

    no tags

  • 27

    È l'antica amicizia, la gioia di essere cane e di essere uomo, tramutata in un solo animale che cammina muovendo sei zampe ed una coda intrisa di rugiada.

     

    Amicizia vera

  • 28

    È proibito non cercare la tua felicità, non vivere la tua vita pensando positivo, non pensare che possiamo solo migliorare, non sentire che, senza di te, questo mondo non sarebbe lo stesso.

     

    Felicità

  • 29

    È proibito non essere te stesso davanti alla gente, fingere davanti alle persone che non ti interessano, essere gentile solo con chi si ricorda di te, dimenticare tutti coloro che ti amano.

     

    Gentilezza

  • 30

    È proibito piangere senza imparare, svegliarti la mattina senza sapere che fare, avere paura dei tuoi ricordi.

     

    Buongiorno

    Ricordi

  • 31

    Vivi ogni giorno come se fosse ogni giorno. Né il primo né l’ultimo. L’unico.

     

    Buongiorno

  • 32

    Pensare che non l’ho, sentire che l’ho perduta. Sentire la notte immensa, più immensa senza di lei.

     

    Addio

  • 33

    Amo sulla tavola, quando si conversa, la luce di una bottiglia di intelligente vino.

     

    Vino

  • 34

    Io sono colui che conserva sulle labbra il sapore degli acini. Grappoli ammaccati. Morsi vermigli.

     

    Vino

  • 35

    Amico, portati via quello che vuoi,
    affonda il tuo sguardo negli angoli,
    e se vuoi ti darò tutta l’anima
    coi suoi bianchi viali e le sue canzoni.

     

    Poesie Amicizia

2017-08-13T16:30:13+02:00