Le Frasi più Belle di Piovano Arlotto

»»Piovano Arlotto
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

41 Aforismi e Citazioni di Piovano Arlotto

Breve Biografia di

Nome:
In Arte:
Luogo di Nascita: ( )
Data Nascita:
Data Morte:
Professione:
Premi:


  • 1

    Beato al mondo quando è governato dalli uomini savii.

     

    Saggezza

  • 2

    Cerca la medicina quando tu se' sano, ché meglio è andare a vedere il medico che il medico venga a vedere te.

     

    Medicina

  • 3

    Chi della lieta fortuna non si essalta, della avversità non si turba.

     

    Fortuna

  • 4

    Chi non conosce se medesimo non può correggere altri.

     

    Conoscenza

  • 5

    Chi non sa governare l'anima né 'l corpo suo non saprà governare l'altrui.

     

    Anima

  • 6

    Chi tra' savi è più umile, è più savio.

     

    Umiltà

  • 7

    Chi vòle fare adirare uno suo amico, adoperi d'essere molto buono.

     

    Amicizia

  • 8

    Chi vòle gustare il dolce ricòrdisi dello amaro.

     

    Dolcezza

  • 9

    Colui che non può alcuna cosa si può dire che sia morto vivendo.

     

    Morte

  • 10

    Come la ruggine consuma il ferro, così la invidia consuma gli invidiosi.

     

    Invidia

  • 11

    Debole uomo è chi non sa celare uno secreto.

     

    Debolezza

  • 12

    El dono è grande secondo l'animo del donante.

     

    no tags

  • 13

    El maggiore danno che sia è il tempo perduto.

     

    Tempo

  • 14

    Fortissimo uomo si de' dire chi vince l'ira.

     

    no tags

  • 15

    Grande pazzia è non avere alcuna cura né pensieri.

     

    Pazzia

  • 16

    Grande trionfo e loda è di colui che non pecca potendo peccare.

     

    Peccato

  • 17

    L'uomo deve essere savio per poter sostenere le pazzie dè pazzi.

     

    Pazzia

  • 18

    L'uomo savio quando è vilipeso non si adira e quando è lodato non si lieva in superbia.

     

    Saggezza

  • 19

    L'uomo savio si guarda di non cadere in avversità, e quando v'è caduto le porta con pazienzia.

     

    no tags

  • 20

    La maggiore vittoria che possa avere l'uomo si è vincere se stesso.

     

    Vittoria

  • 21

    La sapienza sanza eloquenzia è poco utile e l'eloquenzia sanza sapienza poco vale, ma fa danno.

     

    no tags

  • 22

    La vera amicizia è non domandare cose innoneste: e così a chi le domanda non farle.

     

    Amicizia vera

  • 23

    Mangia e bei per ben vivere, ma non vivere per bene mangiare.

     

    Vivere

  • 24

    Meglio è dicendo il vero essere vinto, che dire la bugia e vincere gli altri.

     

    Verità

  • 25

    Molto meglio è avere uno vero nemico che uno finto amico.

     

    Amicizia falsa

  • 26

    Non dire i tuoi secreti a chi non sa celare i suoi proprii.

     

    Segreti

  • 27

    Non fa ricco l'uomo il molto possedere ma il poco desiderare.

     

    no tags

  • 28

    Non pigliare amicizia né di pazzi né di tristi né d'ingrati.

     

    Amicizia finita

  • 29

    Non può essere fortezza d'animo dove non è sapienzia.

     

    Sapienza

  • 30

    Non vive colui che non desidera altro che di vivere.

     

    Vivere

  • 31

    Non è povero chi sa signoreggiare il suo appetito.

     

    Povertà

  • 32

    Odi molto e parla poco, perché la natura t'ha fatto una bocca e dua orecchi.

     

    no tags

  • 33

    Parla in quel tempo che non è utile il tacere.

     

    Parlare

  • 34

    Più inconveniente è gittare parole vane che sassi.

     

    Parole

  • 35

    Quale è la parola dello uomo, tale è lui.

     

    Parole

  • 36

    Quello che lungo tempo tu hai desiderato, fallo presto; ma innanzi che tu lo facci non lo publicare.

     

    Desiderio

  • 37

    Se tu viverai secondo la natura, mai sarai povero; se viverai secondo la oppinione, mai sarai ricco: perché la natura di poco si contenta, ma la oppinione mai si sazia.

     

    Vivere

  • 38

    Se tu vuoi essere libero non cercare quello che tu non puoi avere.

     

    Libertà

  • 39

    Tanto debbe essere ricco l'uomo quanto ragionevolemente ha di bisogno; e tanto abbi le cose necessarie che non abbi a andare alle mercé d'altri.

     

    no tags

  • 40

    Umano è all'uomo errare, diabolico il presseverare, angelico l'emendare.

     

    no tags

  • 41

    Uno solo bene è rimasto all'uomo, cioè il sapere; e uno male, cioè la ignoranzia.

     

    Ignoranza

2017-05-06T13:27:07+02:00