387 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri di François de La Rochefoucauld

Francois de La Rochefoucauld frasi

☰ Biografia...

Nome: François de La Rochefoucauld
In Arte: Principe di Marsillac
Luogo di Nascita: Parigi ( Francia )
Data Nascita: 15/9/1613
Data Morte: 17/3/1680
Professione: Scrittore
Premi:

  • 1) Perdoniamo spesso chi ci annoia, ma non possiamo perdonare quelli che annoiamo noi.
    Noia
  • 2) La gelosia è in un certo senso giusta e ragionevole, poiché tende solo a conservare un bene che ci appartiene, o che crediamo ci appartenga; mentre l'invidia è un furore che non può sopportare il bene altrui.
    » Massime.Gelosia
  • 3) Perdoniamo spesso chi ci annoia, ma non possiamo perdonare chi è annoiato da noi.
    » Massime.no tags
  • 4) Più si ama l'amante e più si è vicini ad odiarlo.
    Amanti
  • 5) Se non fossimo noi stessi ad adularci, l'adulazione altrui non potrebbe nuocerci.
    » Massime.Adulazione
  • 6) Poche sono le donne oneste che non siano stanche del loro ruolo.
    Donne
  • 7) Ingannare se stessi senza accorgersene è altrettanto facile che ingannare gli altri senza che se ne accorgano.
    » Massime.no tags
  • 8) Poche sono le persone che non si vergognano di essersi amate quando non si amano più.
    Amore
  • 9) Se c'è un amore puro e incontaminato dalle nostre altre passioni, è nascosto in fondo al cuore, e noi stessi lo ignoriamo.
    » Massime.no tags
  • 10) Pochi sanno essere vecchi.
    Vecchiaia
  • 11) Nulla impedisce di essere naturale quanto il desiderio di sembrarlo.
    » Massime.no tags
  • 12) Pochi sono tanto saggi da preferire un benefico biasimo a una lode traditrice.
    no tags
  • 13) Si passa spesso dall'amore all'ambizione, ma non si torna mai dall'ambizione all'amore.
    » Massime.AmoreAmbizione
  • 14) Prima di desiderare fortemente una cosa, bisogna verificare quanto sia felice chi la possiede.
    Desiderio
  • 15) È meglio impiegare la nostra mente a sopportare le sventure che ci capitano che a prevedere quelle che ci possono capitare.
    » Massime.no tags
  • 16) Promettiamo in base alle nostre speranze e manteniamo le promesse in base ai nostri timori.
    Promessa
  • 17) Le passioni ne generano spesso altre opposte. L'avarizia produce talvolta la prodigalità; spesso si è determinati per debolezza, e audaci per timidezza.
    » Massime.AvariziaDebolezzaTimidezza
  • 18) Qualche devoto dirà che il caso è il soprannome della provvidenza.
    no tags
  • 19) In amore guarisce meglio chi guarisce per primo.
    » Massime.no tags
  • 20) Quale che sia la vergogna di cui ci siamo macchiati, è quasi sempre in nostro potere ristabilire la nostra reputazione.
    no tags
  • 21) L'estremo piacere che proviamo nel parlare di noi stessi ci deve far temere di procurarne assai poco a chi ci ascolta.
    » Massime.no tags
  • 22) Qualunque scoperta si faccia nel paese dell'amor proprio, vi rimangono ancora molte terre sconosciute.
    Amore
  • 23) È difficile amare chi non si stima affatto; ma non lo è di meno amare chi stimiamo molto più di noi.
    » Massime.no tags
  • 24) Quando i grandi uomini si lasciano abbattere dal perdurare delle loro sventure, mostrano che le sopportavano soltanto con la forza dell'ambizione, e non con quella dell'animo, e che, a parte una grande vanità, gli eroi son fatti come tutti gli altri uomini.
    Forza
  • 25) È quasi sempre colpa di chi ama non rendersi conto di non essere più amati.
    » Massime.no tags
  • 26) Quando i vizi ci abbandonano, ci lusinghiamo credendo di averli abbandonati noi.
    Vizio
  • 27) Noi paghiamo non già perché sia giusto sdebitarci, ma per trovare più facilmente persone che ci facciano credito.
    » Massime.no tags
  • 28) Quando il nostro odio è troppo forte ci pone al di sotto di quelli che odiamo.
    Odio
  • 29) Non si devono giudicare i meriti di un uomo dalle sue grandi qualità, ma dall'uso che ne sa fare.
    » Massime.Qualità
  • 30) Quando si trovi nell'assoluta impossibilità di giungere la dove vuole, anche la più grande ambizione non ha più l'aria di essere quello che è.
    Ambizione
  • 31) La riconoscenza, per la maggior parte degli uomini, è solo un intimo desiderio di ricevere maggiori benefici.
    » Massime.no tags
  • 32) Quanti coccodrilli, che fingono di lamentarsi per divorare chi si lascia commuovere dal loro lamento!
    no tags
  • 33) Promettiamo secondo le nostre speranze, e manteniamo secondo le nostre paure.
    » Massime.no tags
  • 34) Quel che ci rende insopportabile la vanità degli altri, è il fatto che offende la nostra.
    Vanità
  • 35) Ci vergogneremmo sovente delle nostre più belle imprese se la gente vedesse tutti i motivi che le producono.
    » Massime.no tags
  • 36) Quel che spesso ci impedisce di abbandonarci a un unico vizio è che ne abbiamo diversi.
    Vizio
  • 37) Non basta avere grandi qualità; bisogna anche saperle amministrare.
    » Massime.Qualità
  • 38) Quella che gli uomini hanno chiamato amicizia non è altro che un'alleanza, una reciproca cura d'interessi e uno scambio di servigi; insomma, una relazione in cui l'egoismo si prefigge sempre qualche utile.
    Amicizia
  • 39) Rifiutare un elogio è come desiderare di essere elogiato due volte.
    » Massime.no tags
  • 40) Raramente attribuiamo il buonsenso agli altri, all'infuori di quelli che sono d'accordo con noi.
    Generosità
  • 41) Dimentichiamo facilmente le nostre colpe quando siamo i soli a conoscerle.
    » Massime.no tags
  • 42) Se di certi uomini non si è mai visto il ridicolo, vuol dire che non lo si è cercato bene.
    no tags
  • 43) È una grande follia voler essere saggi da soli.
    » Massime.SaggezzaFollia
  • 44) Se esiste un amore puro ed esente dalle altre nostre passioni, è quello che sta nascosto in fondo al cuore e che noi stessi non conosciamo.
    Amore
  • 45) Spesso si fa del bene per poter fare impunemente del male.
    » Massime.no tags
  • 46) Se noi resistiamo alle passioni, non è mai per la nostra forza, ma per la loro debolezza.
    Passione
  • 47) Tutti si lamentano della propria memoria, ma nessuno si lamenta del proprio giudizio.
    » Massime.no tags
  • 48) Se non avessimo difetti, non proveremmo tanto piacere a notare quelli degli altri.
    Difetti
  • 49) La vera eloquenza consiste nel dire tutto e soltanto il necessario.
    » Massime.no tags
  • 50) Se non avessimo orgoglio, non ci lamenteremmo di quello degli altri.
    Orgoglio
  • 51) Per conoscere bene le cose bisogna conoscerne i dettagli; ma dato che questi sono quasi sterminati, le nostre conoscenze sono sempre superficiali e imperfette.
    » Massime.no tags
  • 52) A giudicare l'amore dalla maggior parte dei suoi effetti, somiglia più all'odio che all'amicizia.
    Amore
  • 53) Se non fossimo i primi ad adularci, l'adulazione degli altri non ci potrebbe nuocere.
    Adulazione
  • 54) Per quanto raro sia il vero amore, lo è ancor meno della vera amicizia.
    » Massime.no tags
  • 55) A nessuno la fortuna sembra tanto cieca quanto a coloro che non ne sono beneficiati.
    Fortuna
  • 56) Se resistiamo alle nostre passioni, è più merito della loro debolezza che della nostra forza.
    Passione
  • 57) Non ci sono sciocchi tanto inopportuni quanto quelli che hanno dello spirito.
    » Massime.no tags
  • 58) A volte occorre non meno abilità nel saper approfittare di un buon consiglio che nel consigliarsi bene da soli.
    Consigli
  • 59) Se si fa tanto discutere contro le massime che mettono a nudo il cuore umano è perché ciascuno teme di esservi messo a nudo.
    Cuore
  • 60) I grandi nomi, invece di elevare, abbassano chi non sa sostenerne il peso.
    » Massime.no tags
  • 61) Abbiamo bisogno di maggiori virtù per sostenere la buona fortuna piuttosto che quella cattiva.
    Fortuna
  • 62) Se si giudica l'amore dai suoi effetti principali, assomiglia molto di più all'odio che all'amicizia.
    Amore
  • 63) Se non avessimo difetti, non proveremmo tanto piacere a notare quelli degli altri.
    » Massime.no tags
  • 64) Arriviamo impreparati alle diverse età della vita e spesso vi manchiamo d'esperienza nonostante gli anni.
    Età
  • 65) Sembra che le nostre azioni abbiano una buona o una cattiva stella a cui dobbiamo gran parte della lode e del biasimo che riscuotono.
    no tags
  • 66) Confessiamo i piccoli difetti soltanto per convincere che non ne abbiamo di grandi.
    » Massime.no tags
  • 67) Bisogna regolarsi con la fortuna come con la salute: goderne quando è buona, pazientare quando è cattiva, e non ricorrere a estremi rimedi che in caso di estremo bisogno.
    Fortuna
  • 68) Si conserva a lungo il primo amante, quando non se ne trova un secondo.
    Amanti
  • 69) Solo le persone che evitano di suscitare la gelosia meritano che se ne abbia per loro.
    » Massime.Gelosia
  • 70) Buoni matrimoni ce ne sono, ma deliziosi no.
    Matrimonio
  • 71) Si danno i consigli, ma non si dà la saggezza di seguirli.
    Consigli
  • 72) Reputiamo persone di buon senso soltanto quelle che la pensano come noi.
    » Massime.no tags
  • 73) C'è tanta eloquenza nel tono della voce, nell'espressione degli occhi e nell'aspetto di una persona di quanta ce ne sia nella scelta delle parole.
    no tags
  • 74) Si fa molta fatica a lasciarsi, quando non ci si ama più.
    Amore
  • 75) La giovinezza è un'ebbrezza continua: è la febbre della ragione.
    » Massime.no tags
  • 76) C'è un'unica specie d'amore, ma ne esistono mille copie diverse.
    Amore
  • 77) Si parla poco quando non è la vanità a farci parlare.
    Vanità
  • 78) Per quanto i destini possano sembrare diversi, c'è nondimeno una certa compensazione di beni e di mali che li rende uguali.
    » Massime.no tags
  • 79) Cerchiamo di farci un vanto dei difetti da cui non ci vogliamo emendare.
    Difetti
  • 80) Si passa sovente dall'amore all'ambizione, ma non si ritorna mai indietro dall'ambizione all'amore.
    Ambizione
  • 81) Il bene che la verità produce nel mondo non eguaglia il male che vi arrecano le sue apparenze.
    » Massime.no tags
  • 82) Certe persone, ben accette in società, non possiedono altro merito che i vizi che servono nei rapporti umani.
    no tags
  • 83) Si perdona finché si ama.
    Amore
  • 84) Ci sono persone così piene di sé che, quando sono innamorate, trovano il modo di occuparsi della loro passione senza occuparsi della persona amata.
    » Massime.no tags
  • 85) Certe volte basta essere ignorante per non essere ingannato da un uomo intelligente.
    Ignoranza
  • 86) Si possono trovare delle donne che non hanno mai avuto avventure, ma è raro trovarne che ne abbiano avuta una sola.
    Donne
  • 87) L'umiltà spesso non è che una finta sottomissione, di cui ci si serve per sottomettere gli altri; è un artificio dell'orgoglio che si abbassa per esaltarsi; e benché si trasformi sotto mille spoglie, non è mai meglio camuffato e più ingannevole di quando si nasconde sotto la maschera dell'umiltà.
    » Massime.Umiltà
  • 88) Chi crede di poter trovare in sé stesso di che che fare a meno di tutti si sbaglia di grosso; ma chi crede che non si possa fare a meno di lui si sbaglia ancora di più.
    no tags
  • 89) Si preferisce parlar male di sé stessi piuttosto che non parlarne affatto.
    no tags
  • 90) Non si desidera mai ardentemente ciò che si desidera con la sola ragione.
    » Massime.no tags
  • 91) Chi ha avuto una grande passione resta per tutta la vita felice, e infelice di esserne guarito.
    Passione
  • 92) Si può anche trovare una donna che non ha avuto esperienze amorose, ma è raro tuttavia trovarne una che ne ha avuta solo una.
    Donne
  • 93) Ci sono eroi nel male come nel bene.
    » Massime.no tags
  • 94) Chi immagina di poter fare a meno del mondo s'inganna parecchio; ma chi immagina che il mondo non può fare a meno di lui s'inganna ancora di più.
    Mondo
  • 95) Si può essere più furbo di un altro, ma non più furbo di tutti gli altri.
    Furbizia
  • 96) Per affermarsi in società, si fa di tutto pur di farsi credere già affermati.
    » Massime.no tags
  • 97) Chi vive senza follia non è così saggio come crede.
    Follia
  • 98) Si tradisce più spesso per debolezza che per deliberato disegno di tradire.
    Tradimento
  • 99) Ciò che si chiama liberalità il più delle volte non è altro che vanità di donare, che preferiamo a ciò che doniamo.
    » Massime.no tags
  • 100) Ci consoliamo facilmente delle disgrazie degli amici quando esse servono a mettere in luce la nostra sollecitudine per loro.
    no tags
  • 101) Siamo talmente abituati a camuffarci di fronte agli altri che finiamo per farlo anche di fronte a noi stessi.
    no tags
  • 102) Si danno consigli, ma non si ispirano condotte.
    » Massime.Consigli
  • 103) Ci guadagneremmo di più a lasciarci vedere come siamo che a cercar di sembrare quel che non siamo.
    Apparenza
  • 104) Sincerità è cuore aperto. La si trova in pochissime persone: quella che si vede di solito è soltanto una sottile dissimulazione per accattivarsi la fiducia altrui.
    Sincerità
  • 105) È più facile esser saggi per gli altri che per sé stessi.
    » Massime.no tags
  • 106) Ci lamentiamo talvolta lievemente dei nostri amici per giustificare anticipatamente la nostra leggerezza.
    no tags
  • 107) Soltanto i grandi uomini possono avere grandi difetti.
    Difetti
  • 108) Ci sono persone che assomigliano ai motivetti in voga, che si cantano solo per poco tempo.
    » Massime.no tags
  • 109) Ci si annoia quasi sempre con le persone con cui non è permesso annoiarsi.
    Noia
  • 110) Soltanto le persone che evitano di suscitare la gelosia meritano che se ne abbia per loro.
    Gelosia
  • 111) La gelosia si nutre di dubbi, e diviene furore, o cessa non appena si passa dal dubbio alla certezza.
    » Massime.Gelosia
  • 112) Sono necessarie maggiori virtù per sostenere la buona sorte piuttosto che la cattiva.
    no tags
  • 113) La maggior parte delle persone giudicano gli uomini solo dalla loro affermazione, o dal loro patrimonio.
    » Massime.no tags
  • 114) Sono poche le donne oneste che non siano stanche del loro ruolo.
    Donne
  • 115) Chi vive senza follia non è poi così saggio come crede.
    » Massime.VitasaggezzaFollia
  • 116) Ci sono degli sciocchi che sfruttano abilmente la loro stupidità.
    Stupidità
  • 117) Spesso ci convinciamo di voler bene alle persone più potenti di noi, mentre è solo l'interesse a produrre in noi tale amicizia. Noi ci dedichiamo a loro non per il bene che vogliamo fare, ma per quello che vogliamo ricevere.
    Opportunismo
  • 118) Ci sono dei malvagi che sarebbero meno pericolosi se fossero assolutamente privi di bontà.
    Malvagità
  • 119) Spesso ci vergogneremmo delle nostre più belle azioni se la gente vedesse tutti i motivi che le determinano.
    no tags
  • 120) Ci sono delle cattive qualità che producono grandi talenti.
    Qualità
  • 121) Spesso l'umiltà non è altro che una finta sottomissione di cui ci si serve per sottomettere gli altri.
    Umiltà
  • 122) Ci sono difetti che, sfruttati bene, brillano più della stessa virtù.
    Difetti
  • 123) Spesso l'uomo crede di guidarsi e invece è guidato; e mentre con la mente tende a una meta, il cuore insensibilmente lo trascina verso un'altra.
    Cuore
  • 124) Ci sono follie che si propagano come le malattie contagiose.
    Follia
  • 125) Spesso nei rapporti umani siamo apprezzati più per i nostri difetti che per le nostre buone qualità.
    Difetti
  • 126) Ci sono lacrime che, dopo aver ingannato gli altri, spesso ingannano anche noi stessi.
    Lacrime
  • 127) Spesso perdoniamo coloro che ci annoiano, ma non riusciamo a perdonare coloro che noi annoiamo.
    Noia
  • 128) Ci sono persone a cui difetti stanno bene, e altre che con le loro buone qualità fanno una brutta figura.
    Difetti
  • 129) Spesso quella che pare generosità non è altro che ambizione mascherata: disprezzando i piccoli interessi, essa in realtà mira ai grandi.
    Generosità
  • 130) Ci sono persone alla cui malvagità non si può credere senza averla vista; ma non ce ne sono in cui ci debba sorprendere vederla.
    Malvagità
  • 131) Spesso si fa del bene per poter impunemente fare del male.
    Male
  • 132) Ci sono persone antipatiche malgrado i loro meriti e altre simpatiche malgrado i loro difetti.
    Antipatia
  • 133) Spesso si fa pompa delle passioni più delittuose; ma l'invidia è una passione timida e vergognosa che non si osa confessare.
    Invidia
  • 134) Ci sono persone che assomigliano a quelle canzonette che si cantano per una sola stagione.
    Persone
  • 135) Tra amanti non ci si annoia mai a stare insieme perchè si parla sempre di sè stessi.
    Amanti
  • 136) Ci sono persone che non si sarebbero mai innamorate se non avessero sentito parlare dell'amore.
    Amore
  • 137) Troviamo dotate di buon senso soltanto le persone che la pensano come noi.
    no tags
  • 138) Ci sono persone così piene di sé che, quando sono innamorate, trovano il modo di occuparsi della loro passione senza occuparsi della persona che amano.
    no tags
  • 139) Tutte le passioni ci fanno commettere errori, ma l'amore ci induce a fare i più ridicoli.
    Amore
  • 140) Ci sono persone ingenue che si conoscono e fanno un abile uso della loro ingenuità.
    no tags
  • 141) Tutti abbiamo forza sufficiente per sopportare i mali altrui.
    MaleForza
  • 142) Ci sono poche donne oneste che non siano stanche del loro mestiere.
    Donne
  • 143) Tutti si lamentano della loro memoria, ma nessuno si lamenta del proprio discernimento.
    no tags
  • 144) Ciò che c'impedisce di abbandonarci a un solo vizio, è che ne abbiamo parecchi.
    Vizio
  • 145) Tutti siamo abbastanza forti da sopportare i mali altrui.
    Male
  • 146) Ciò che fa si che la maggior parte delle donne siano poco sensibili all'amicizia è che essa è insipida quando si è gustato l'amore.
    Donne
  • 147) Un gentiluomo si può innamorare come un pazzo, ma non come uno sciocco.
    Amore
  • 148) Ciò che noi scambiamo per virtù spesso non è altro che un insieme di azioni e di interessi diversi che la fortuna oppure la nostra abilità sanno conciliare; non è sempre per valore e per castità che gli uomini sono valorosi e le donne caste.
    Virtù
  • 149) Un uomo a cui nessuno piace è molto più infelice di quello che non piace a nessuno.
    Infelicità
  • 150) Ciò che rende la vanità degli altri insopportabile, è che offende la nostra.
    Vanità
  • 151) Un uomo intelligente si troverebbe spesso in imbarazzo senza la compagnia di qualche sciocco.
    Intelligenza
  • 152) Ciò che sembra generosità, spesso non è che un'ambizione mascherata, che disdegna i piccoli interessi per volgersi ai più grandi.
    Generosità
  • 153) Un uomo onesto può essere innamorato come un pazzo, ma non come uno sciocco.
    Onestà
  • 154) Coloro che si applicano troppo alle piccole cose, diventano solitamente incapi delle grandi.
    no tags
  • 155) Un vero amico è il maggiore dei beni e quello che, tra tutti, ci si cura meno di acquistare.
    Amicizia vera
  • 156) Colui al quale confidate il vostro segreto, diventa padrone della vostra libertà.
    Segreti
  • 157) Vi sono crimini che diventano innocenti e perfino gloriosi a causa del loro splendore, numero ed eccesso.
    no tags
  • 158) Come pretendere che un altro mantenga il nostro segreto se non possiamo mantenerlo noi stessi?
    Segreti
  • 159) Vi sono difetti che, sapendoli ben adoperare, fanno miglior figura delle virtù.
    Difetti
  • 160) Compiamo il nostro dovere per pigrizia e per timidezza e spesso tutto il merito va alla nostra virtù.
    Pigrizia
  • 161) È difficile amare le persone che non stimiamo; ma non lo è di meno amare quelle che stimiamo molto più di noi.
    Stima
  • 162) Confessiamo i nostri difetti per riparare con la sincerità al torto che essi ci procurano nell'opinione altrui.
    Difetti
  • 163) È difficile definire l'amore. Tutto ciò che se ne può dire è che nell'anima è passione di prevalere, nella mente è simpatia e nel corpo non è altro che desiderio occulto e sottile di possedere, dopo tanti misteri, ciò che si ama.
    Amore
  • 164) Confessiamo i piccoli difetti, solo per convincere che non ne abbiamo di più grandi.
    Difetti
  • 165) È impossibile amare una seconda volta ciò che non si ama veramente più.
    Amore
  • 166) Di solito si loda soltanto per essere lodati.
    no tags
  • 167) È indizio di merito straordinario vedere che coloro che più lo invidiano sono costretti a lodarlo.
    no tags
  • 168) Dicano pure di noi tutto il bene che vogliono, non ci diranno mai niente di buono.
    no tags
  • 169) È invero una malattia noiosa dover salvaguardare la propria salute al prezzo di una dieta troppo severa.
    no tags
  • 170) Dimentichiamo facilmente le nostre colpe quando siamo i soli a conoscerle.
    no tags
  • 171) È la nostra stessa vanità che rende intollerabile quella degli altri.
    Vanità
  • 172) Esaltiamo le buone qualità degli altri più per stima delle nostre opinioni che per stima dei loro meriti: vogliamo attirarci delle lodi mentre fingiamo di tributarne.
    Qualità
  • 173) È meglio impiegare la nostra mente a sopportare le disgrazie che ci succedono che a prevedere quelle che ci potranno succedere.
    no tags
  • 174) Esiste merito senza successo, ma non esiste successo senza qualche merito.
    no tags
  • 175) È molto più facile spegnere un primo desiderio che soddisfare tutti quelli che lo seguono.
    Desiderio
  • 176) Gli uomini chiamano amicizia una società di interessi, uno scambio d’aiuti, un commercio insomma, in cui l’amor proprio spera di potere guadagnare qualche cosa.
    Opportunismo
  • 177) Esistono persone che mai si sarebbero innamorate, se non avessero avuto la notizia che questa cosa esiste.
    Amore
  • 178) È più difficile dissimulare i sentimenti che si hanno che fingere quelli che non si hanno.
    Sentimento
  • 179) Fare del male alla maggior parte degli uomini non è pericoloso quanto far loro troppo bene.
    Male
  • 180) È più facile conoscere l'uomo in generale che conoscere un uomo in particolare.
    no tags
  • 181) Gli innamorati non si annoiano mai di stare insieme perché parlano sempre di sé stessi.
    Noia
  • 182) È più facile essere savio per gli altri che per sé stesso.
    Saggezza
  • 183) Gli spiriti mediocri condannano di solito tutto ciò che supera la loro piccola statura.
    Mediocrità
  • 184) È più facile sembrar degni delle cariche che non si hanno che di quelle che si ricoprono.
    Apparenza
  • 185) Gli uomini e gli affari hanno un loro punto di prospettiva: alcuni bisogna guardarli da vicino per poterli giudicare correttamente, altri si giudicano bene soltanto quando se ne è lontani.
    GiudicareAffari
  • 186) È più vergognoso diffidare dei propri amici che essere ingannati.
    Fiducia
  • 187) Gli uomini non si capiscono a vicenda. Ci sono meno pazzi di quanto si creda.
    Uomini
  • 188) È proprio delle menti eccelse far capire molte cose con poche parole: le menti anguste hanno il dono di parlar molto e non dire nulla.
    Mente
  • 189) Gli uomini non vivrebbero a lungo in società se non si ingannassero reciprocamente.
    Inganno
  • 190) È quasi sempre colpa di chi ama non capire quando non ci si ama più.
    Amore
  • 191) I capricci del nostro umore sono ancora più bizzarri di quelli della fortuna.
    Fortuna
  • 192) È tanto facile ingannare sé stessi senza accorgersene quanto è difficile ingannare gli altri senza che se ne accorgano.
    Inganno
  • 193) I deboli non possono essere sinceri.
    Debolezza
  • 194) È una gran follia voler essere saggio da solo.
    Follia
  • 195) I mediocri condannano tutto ciò che non è alla loro portata.
    Mediocrità
  • 196) È una gran furbizia saper nascondere la propria furbizia.
    Furbizia
  • 197) I più giudicano gli uomini soltanto in base al loro successo e alla loro ricchezza.
    GiudicareSuccesso
  • 198) È una grande abilità nascondere la propria abilità.
    no tags
  • 199) I vecchi amano dare buoni consigli per consolarsi di non poter più dare cattivi esempi.
    Consigli
  • 200) I vecchi si compiacciono di dare buoni consigli, per consolarsi di non poter dare cattivi esempi.
    Vecchiaia
  • 201) Il buon gusto deriva più dal giudizio che dall'intelligenza.
    Intelligenza
  • 202) Il caso e gli umori governano il mondo.
    no tags
  • 203) Il coraggio perfetto consiste nel fare senza testimoni quello che si sarebbe capaci di fare davanti a tutti.
    Coraggio
  • 204) Il desiderio di sembrare incapace impedisce spesso di diventarlo.
    no tags
  • 205) Il male che facciamo non ci attira tante persecuzioni e tanto odio quanto le nostre buone qualità.
    Male
  • 206) Il modo sicuro di restare ingannati è di credersi più furbi degli altri.
    Furbizia
  • 207) Il mondo ricompenserà più spesso le apparenze del merito, che non il merito vero.
    no tags
  • 208) Il nostro merito ci attira la stima delle persone oneste, e la nostra buona stella quella del pubblico.
    Stima
  • 209) Il nostro pentimento non è tanto un rimpianto del male che abbiamo fatto, quanto la paura del male che ce ne può venire.
    Pentimento
  • 210) Il nostro umore mette un prezzo a tutto ciò che ci proviene dal caso.
    no tags
  • 211) Il perfetto coraggio sta nel fare senza testimoni ciò che si sarebbe capaci di fare di fronte a tutti.
    Coraggio
  • 212) Il piacere dell'amore è di amare, e si è più felici per la passione che si nutre che per quella che si ispira.
    Amore
  • 213) Il più delle volte le nostre virtù sono soltanto vizi mascherati.
    Virtù
  • 214) Il proposito di non ingannare gli altri, ci espone al pericolo d'essere spesso ingannati noi stessi.
    Inganno
  • 215) Il ridicolo disonora più del disonore.
    no tags
  • 216) Il rifiuto delle lodi è un desiderio di essere lodato due volte.
    no tags
  • 217) Il segno più sicuro che si è nati con grandi qualità è l'essere nati senza invidia.
    Invidia
  • 218) Il silenzio è l'atteggiamento più sicuro per chi diffida di sé stesso.
    Silenzio
  • 219) Il vero amore è come i fantasmi: tutti ne parlano, ma pochi li hanno visti.
    Amore
  • 220) In amore guarisce sempre meglio chi guarisce per primo.
    Amore
  • 221) In amore non amare troppo è un mezzo sicuro per essere amati.
    Amore
  • 222) In genere non si loda che per essere lodati.
    no tags
  • 223) In ogni professione ciascuno simula le arie e l'aspetto esteriore che gli sembrano più adatti ad apparire come vuole che lo si creda. Così si può dire che il mondo è composto solo di apparenze.
    Apparenza
  • 224) In ogni situazione ciascuno assume un contegno e un atteggiamento esterno per sembrare come vuole che lo si creda. Perciò si può dire che il mondo è composto soltanto da maschere.
    Apparenza
  • 225) In tutte le esistenze si nota una data alla quale il destino si biforca: o verso la catastrofe o verso il successo.
    Destino
  • 226) In un certo senso, lodare di cuore le belle azioni è un modo per prendervi parte.
    no tags
  • 227) L'adulazione è una moneta falsa, che ha corso soltanto a cagione della nostra vanità.
    Adulazione
  • 228) L'amor proprio è il più grande di tutti gli adulatori.
    Adulazione
  • 229) L'amore, al pari del fuoco, non può sussistere senza un continuo moto e cessa di vivere quando cessa di sperare o di temere.
    Amore
  • 230) L'amore, come il fuoco, non può sussistere senza un continuo movimento: esso si spegne non appena finisce di sperare e di temere.
    Amore
  • 231) L'assenza attenua le passioni mediocri e aumenta le grandi, come il vento spegne le candele e ravviva il fuoco.
    no tags
  • 232) L'attesa attenua le passioni mediocri e aumenta le grandi.
    PassioneAttesa
  • 233) L'egoismo parla tutte le lingue e recita tutti i ruoli, anche quello della generosità.
    EgoismoGenerosità
  • 234) L'egoismo è il più grande di tutti gli adulatori.
    Egoismo
  • 235) L'egoismo è più abile del più abile degli uomini.
    Egoismo
  • 236) L'estremo piacere che proviamo nel parlare di noi stessi deve farci temere di non darne affatto a chi ci ascolta.
    no tags
  • 237) L'intelletto è sempre ingannato dal cuore.
    no tags
  • 238) L'intenzione di non ingannare mai ci espone ad essere ingannati spesso.
    Inganno
  • 239) L'interesse che acceca gli uni, illumina gli altri.
    no tags
  • 240) L'interesse mette in opera ogni sorta di virtù e di vizi.
    no tags
  • 241) L'interesse parla ogni genere di lingua e interpreta ogni genere di personaggio, perfino quello del disinteressato.
    no tags
  • 242) L'invidia è distrutta dalla vera amicizia, e la civetteria dal vero amore.
    InvidiaAmicizia vera
  • 243) L'invidia è più irreconciliabile dell'odio.
    Invidia
  • 244) L'invidia è un furore che non può sopportare il bene altrui.
    Invidia
  • 245) L'ipocrisia è un omaggio che il vizio rende alla virtù.
    Ipocrisia
  • 246) L'orgoglio trova sempre un compenso e non perde nulla neppure quando rinuncia alla vanità.
    Orgoglio
  • 247) L'orgoglio è uguale in tutti gli uomini, e non c'è differenza se non nei mezzi e nel modo di mostrarlo.
    Orgoglio
  • 248) L'uomo ama la compagnia, anche se è soltanto quella di una candela che fuma.
    Uomini
  • 249) La confidenza alimenta la conversazione più dell'intelligenza.
    no tags
  • 250) La cortesia è il desiderio di essere ricambiati e di essere considerati gentili.
    no tags
  • 251) La cosa più difficile da trovare nei legami amorosi è l'amore.
    Amore
  • 252) La costanza dei saggi non è altro che l'arte di tenere la propria agitazione prigioniera nel cuore.
    Saggezza
  • 253) La debolezza di carattere è l'unico difetto che non si può correggere.
    CarattereDifetti
  • 254) La debolezza è contraria alla virtù più del vizio.
    Debolezza
  • 255) La durata delle nostre passioni, come quella della nostra vita, non dipende da noi.
    Passione
  • 256) La fantasia non saprebbe inventare tante diverse contraddizioni quante ce ne sono naturalmente ne cuore di ogni uomo.
    Fantasia
  • 257) La felicità e l'infelicità degli uomini dipende tanto dalla loro buona sorte quanto dal loro umore.
    Felicità
  • 258) La felicità sta nel gusto e non nelle cose; si è felici perché si ha ciò che ci piace, e non perché si ha ciò che gli altri trovano piacevole.
    Felicità
  • 259) La filosofia trionfa facilmente sui mali passati e sui mali futuri. Ma i mali presenti trionfano su di lei.
    Filosofia
  • 260) La fine del bene è un male; la fine del male è un bene.
    Male
  • 261) La follia è molto rara negli individui, ma nei gruppi, nei partiti, nei popoli, nelle epoche è la regola.
    Follia
  • 262) La fortuna ci corregge di parecchi difetti, di cui non saprebbe correggerci la ragione.
    FortunaRagioneDifetti
  • 263) La fortuna fa brillare le nostre virtù e i nostri vizi, come la luce fa brillare gli oggetti.
    Fortuna
  • 264) La fortuna volge tutto a vantaggio dei suoi prediletti.
    Fortuna
  • 265) La forza d'animo dei saggi non è altro che l'arte di tener chiuso nel cuore il proprio turbamento.
    Saggezza
  • 266) La galanteria della mente consiste nel dire cose lusinghiere in modo gradevole.
    no tags
  • 267) La gelosia nasce sempre con l'amore, ma non sempre muore con esso.
    Gelosia
  • 268) La gelosia si nutre di sospetti, e si trasforma in furia o muore nel momento in cui il sospetto si tramuta in certezza.
    GelosiaCertezza
  • 269) La gelosia è il più grande di tutti i mali e quello che ispira meno pietà alle persone che la provocano.
    Gelosia
  • 270) La gelosia è in un certo senso giusta e ragionevole, poiché tende solo a conservare un bene che ci appartiene, o che crediamo ci appartenga.
    Gelosia
  • 271) La generosità spesso non è altro che la vanità del donare.
    Generosità
  • 272) La gente onesta ci rispetterà per i nostri meriti: il pubblico per la nostra fortuna.
    Rispetto
  • 273) La gioventù cambia di gusto per bollor di sangue e la vecchiaia conserva i suoi gusti per forza d'abitudine.
    Giovinezza
  • 274) La giovinezza è un'ebbrezza continua: è la febbre della ragione.
    Giovinezza
  • 275) La gloria dei grandi uomini si deve sempre commisurare ai mezzi di cui si sono serviti per raggiungerla.
    no tags
  • 276) La gratitudine è la più squisita forma di cortesia.
    Gratitudine
  • 277) La grazia è per il corpo quello che il buon senso è per lo spirito.
    no tags
  • 278) La lusinga è una moneta falsa che ha corso solo grazie alla nostra vanità.
    no tags
  • 279) La maggior parte dei giovani crede di essere naturale, mentre è soltanto maleducata e grossolana.
    Giovinezza
  • 280) La maggior parte delle donne oneste sono tesori nascosti al sicuro soltanto perché nessuno li cerca.
    Donne
  • 281) La mente si lascia sempre abbindolare dal cuore.
    Cuore
  • 282) La miglior prova che la morte è una cosa da temere ce la offre la pena che si danno i filosofi per convincervi che la si deve apprezzare.
    Morte
  • 283) La moderazione delle persone felici deriva dalla calma che la buona sorte conferisce al loro carattere.
    Felicità
  • 284) La modestia, che sembra rifiutare le lodi, in realtà desidera soltanto riceverne di più raffinate.
    no tags
  • 285) La natura fa il merito e la fortuna lo mette in opera.
    Fortuna
  • 286) La noia estrema serve a cacciare la noia.
    Noia
  • 287) La nostra diffidenza giustifica l'inganno altrui.
    DiffidenzaInganno
  • 288) La nostra invidia dura sempre più a lungo della felicità di coloro che invidiamo.
    Invidia
  • 289) La passione fa sovente un pazzo dell'uomo più abile e rende spesso abili i più sciocchi.
    Passione
  • 290) La passione è l'unico oratore che spesso persuade.
    Passione
  • 291) La prudenza e l'amore non sono fatti l'una per l'altro; via via che cresce l'amore, la prudenza diminuisce.
    Amore
  • 292) La riconciliazione con i nostri nemici è soltanto desiderio di migliorare la nostra condizione, stanchezza di combattere e timore di qualche esito nefasto.
    Nemico
  • 293) La riconoscenza della maggior parte degli uomini non è che un segreto desiderio di ricevere benefici maggiori.
    no tags
  • 294) La saggezza è per l'anima ciò che la salute è per il corpo.
    Saggezza
  • 295) La speranza e il timore sono inseparabili, e non c'è timore senza speranza, né speranza senza timore.
    Speranza
  • 296) La speranza, per ingannevole che sia, serve almeno a condurci alla morte per una strada piacevole.
    Speranza
  • 297) La timidezza è un difetto che è rischioso rimproverare alle persone che vogliamo correggere.
    Timidezza
  • 298) La vanità, la vergogna e soprattutto il carattere spesso costituiscono il coraggio degli uomini e la virtù delle donne.
    Coraggio
  • 299) La vendetta procede sempre dalla debolezza dell'animo, che non è capace di sopportare le ingiurie.
    Vendetta
  • 300) La violenza che ci facciamo per rimanere fedeli a coloro che amiamo non vale meglio di un'infedeltà.
    Fedeltà
  • 301) La virtù non farebbe tanta strada, se la vanità non le tenesse compagnia.
    Vanità
  • 302) Le liti non durerebbero a lungo, se il torto fosse da una parte sola.
    no tags
  • 303) Le menti mediocri condannano abitualmente tutto ciò che è oltre la loro portata.
    Mediocrità
  • 304) Le occasioni ci rivelano agli altri e ancor più a noi stessi.
    no tags
  • 305) Le passioni hanno una loro ingiustizia e un loro tornaconto che fanno sì che sia pericoloso seguirle e che se ne debba diffidare anche quando sembrano più ragionevoli.
    Passione
  • 306) Le passioni più violente ci concedono qualche volta delle pause, ma la vanità ci tormenta sempre.
    Passione
  • 307) Le passioni sono gli unici oratori che persuadono sempre. Esse sono come un'arte della natura dalle regole infallibili: il più semplice degli uomini animato dalla passione è più persuasivo del più eloquente che ne sia sprovvisto.
    Passione
  • 308) Le promesse di certi uomini sono come sabbie mobili che viste da lontano sembrano solide e sicure ma si rilevano inconsistenti e insidiose.
    Promessa
  • 309) Le uniche copie buone sono quelle che ci fanno vedere il ridicolo nei cattivi originali.
    no tags
  • 310) Le virtù si perdono nell'interesse come i fiumi nel mare.
    Virtù
  • 311) Lo sfarzo dei funerali interessa più la vanità dei viventi che la memoria dei morti.
    Funerale
  • 312) Nel cuore umano c'è una genesi perpetua di passioni, e il soccombere dell'una rappresenta quasi sempre l'insediarsi di un'altra.
    Passione
  • 313) Nel giudicarci si avvicinano di più alla verità i nostri nemici che noi stessi.
    Giudicare
  • 314) Nell'amicizia come nell'amore spesso si è più felici per le cose che si ignorano che per quelle che si sanno.
    Amicizia
  • 315) Nella gelosia c'è più amor proprio che amore
    Gelosia
  • 316) Nella gelosia c'è più egoismo che amore.
    Gelosia
  • 317) Nella maggior parte degli uomini, l'amore della giustizia non è altro che timore di patire l'ingiustizia.
    Giustizia
  • 318) Nella maggioranza degli uomini la gratitudine è solo un desiderio velato di ricevere maggiori benefici.
    GratitudineOpportunismo
  • 319) Nella sventura dei nostri migliori amici, troviamo sempre qualcosa che non ci spiace affatto.
    Amicizia
  • 320) Nella vita si hanno delle circostanze per cui, per cavarsela, bisogna essere un pò pazzi.
    Vita
  • 321) Nessuno ha più spesso torto di chi non può tollerare di averne.
    no tags
  • 322) Nessuno merita lodi per la sua bontà, se non ha la forza di essere cattivo; ogni altra bontà non è il più delle volte che pigrizia o impotenza della volontà.
    Bontà
  • 323) Niente si regala tanto generosamente quanto i propri consigli.
    Consigli
  • 324) Niente è più raro che la vera bontà; coloro che credono di averla, non hanno il più delle volte se non della compiacenza o della debolezza.
    Bontà
  • 325) Noi amiamo sempre quelli che ci ammirano, ma non sempre amiamo quelli che ammiriamo.
    no tags
  • 326) Noi non possiamo amare nulla se non in rapporto a noi, e non facciamo che seguire il nostro gusto e piacere quando preferiamo i nostri amici a noi stessi. Eppure è solo in virtù di questa preferenza che ci può essere vera e perfetta amicizia.
    Amicizia
  • 327) Noi spesso paghiamo i nostri debiti non tanto perché è soltanto giusto che lo facciamo, quanto per facilitare i prestiti futuri.
    no tags
  • 328) Non abbiamo forza che basti a tenere dietro alla nostra ragione.
    Forza
  • 329) Non basta avere grandi qualità; bisogna saperle amministrare.
    Qualità
  • 330) Non c'è che la gente spregevole che può temere d'essere dispregiata.
    Disprezzo
  • 331) Non c'è elogio che non si tributi alla prudenza. Eppure essa non è in grado di tutelarci dalla minima evenienza.
    no tags
  • 332) Non c'è meno eloquenza nel tono della voce, negli occhi e nell'atteggiamento che nella scelta delle parole.
    no tags
  • 333) Non c'è sciocco più pericoloso di quello che ha un po' d'ingegno.
    no tags
  • 334) Non c'è travestimento che possa alla lunga nascondere l'amore dov'è, né fingerlo dove non è.
    Amore
  • 335) Non c'è uomo tanto intelligente da conoscere tutto il male che fa.
    Male
  • 336) Non ci sono sciocchi più importuni di quelli che hanno dello spirito.
    no tags
  • 337) Non desidereremmo molte cose con ardore, se conoscessimo perfettamente ciò che desideriamo.
    Desiderio
  • 338) Non serve essere giovane se non si è bella, né essere bella se non si è giovane.
    Bellezza
  • 339) Non si desidera mai ardentemente ciò che si desidera solo con la ragione.
    Desiderio
  • 340) Non si deve giudicare il merito di un uomo dalle sue grandi qualità ma dall'uso che sa farne.
    Qualità
  • 341) Non si è mai tanto felici o tanto infelici quanto si crede.
    Felicità
  • 342) Non si è mai tanto fortunati o sfortunati quanto s'immagina.
    Fortuna
  • 343) Colui al quale confidate il vostro segreto, diventa il padrone della vostra libertà.
    Libertà
  • 344) Non si è mai tanto ridicoli per le qualità che si hanno, quanto per quelle che si fa mostra di avere.
    Qualità
  • 345) In Francia, tutto accade, soprattutto ciò che è impossibile.
    no tags
  • 346) Non tutti quelli che hanno dei vizi vengono disprezzati; ma si disprezzano tutti quelli che non hanno alcuna virtù.
    Disprezzo
  • 347) Ci sono tante specie di uomini quante sono le specie di animali, e gli uomini, rispetto agli altri uomini, sono come le diverse specie di animali tra di loro e l'una rispetto all'altra.
    no tags
  • 348) Non è sempre per valore e per castità che gli uomini sono valorosi e le donne caste.
    no tags
  • 349) Quanti coccodrilli, che fingono di lamentarsi per divorare chi si lascia commuovere dal loro lamento! Quanti animali che si lasciano sottomettere perché non conoscono la loro forza!
    no tags
  • 350) Nulla impedisce d'essere naturale quanto la voglia di sembrarlo.
    no tags
  • 351) Ci sono dei pavoni che sono soltanto belli, hanno un canto sgraziato e distruggono i luoghi in cui abitano.
    no tags
  • 352) Nulla si regala tanto generosamente quanto i propri consigli.
    Consigli
  • 353) Non possiamo amare niente che non sia in rapporto a noi stessi, e quando preferiamo i nostri amici a noi stessi non facciamo che seguire i nostri gusti e il nostro piacere. Eppure, solo grazie a questa preferenza può esserci un'amicizia vera e perfetta.
    » La fatica di diventare miglioriAmicizia vera
  • 354) Nulla è più raro della genuina bontà.
    Bontà
  • 355) Niente è più raro della vera bontà: quelli che credono di averla hanno in genere soltanto compiacenza o debolezza.
    » La fatica di diventare miglioriBontà
  • 356) Né il sole né la morte si possono guardare fissamente.
    Morte
  • 357) Non esiste miglior prova che la morte sia temibile, della pena che i filosofi si prendono per convincere che bisogna disprezzarla.
    no tags
  • 358) Parecchi sprezzano le ricchezze, ma pochi san farne dono.
    no tags
  • 359) La noia estrema serve a disannoiarci.
    Noia
  • 360) Per conoscere bene le cose, bisogna conoscerne i particolari; e siccome questi sono quasi infiniti, le nostre conoscenze sono sempre superficiali e imperfette.
    Conoscenza
  • 361) È assai più facile spegnere un primo desiderio che soddisfare tutti quelli che lo seguono.
    no tags
  • 362) Per essere un grand'uomo bisogna saper trarre profitto da tutta la propria fortuna.
    Fortuna
  • 363) Speranza e timore sono inseparabili; non c'è timore senza speranza, né speranza senza timore.
    Speranza
  • 364) Per la maggior parte degli uomini l'amor di giustizia non è altro che il timore di patire un'ingiustizia.
    Giustizia
  • 365) Un vero amico è il maggiore di tutti i beni e fra tutti quello che meno si pensa di acquistare.
    Amicizia vera
  • 366) Per la perdita di certe persone si prova più rimpianto che afflizione, mentre altre ci lasciano afflitti, ma senza rimpianti.
    Rimpianto
  • 367) La prudenza e l'amore non sono fatti l'una per l'altro: a mano a mano che l'amore cresce, la prudenza diminuisce.
    no tags
  • 368) Per quanta differenza appaia tra le fortune degli uomini, vi è pur sempre una certa compensazione di beni e di mali che le pareggia.
    Fortuna
  • 369) Un uomo a cui non piace nessuno è assai più infelice di chi non piace a nessuno.
    no tags
  • 370) Per quanta diffidenza abbiamo nei confronti della sincerità dei nostri interlocutori, crediamo sempre che siano più sinceri con noi che con gli altri.
    SinceritàDiffidenza
  • 371) Ci piace intuire gli altri; ma non ci piace essere intuiti.
    no tags
  • 372) Per quante scoperte si siano fatte nelle regioni dell'egoismo, vi sono ancora molte terre sconosciute.
    Egoismo
  • 373) Nell'avversità dei nostri migliori amici, troviamo sempre qualcosa che non ci dispiace.
    no tags
  • 374) Per quanti pretesti cerchiamo nelle nostre afflizioni, spesso la loro causa è soltanto l'interesse e la vanità.
    Storia
  • 375) Non amare troppo in amore è un mezzo sicuro per essere amati.
    no tags
  • 376) Per quanto bene dicano di noi, non ci insegnano niente di nuovo.
    Bene
  • 377) Ci sono delitti che diventano innocenti per il loro clamore, il loro numero e il loro eccesso.
    no tags
  • 378) Per quanto la gente sia incline a giudicar male, è ancora più spesso benevola col falso merito che ingiusta col vero.
    no tags
  • 379) Come pretendiamo che un altro mantenga un nostro segreto se noi stessi non siamo capaci di farlo?
    no tags
  • 380) Per quanto possiamo diffidare della sincerità di quelli che parlano con noi, noi crediamo sempre che siano più sinceri con noi che con gli altri.
    SinceritàFiducia
  • 381) La nostra invidia dura sempre più a lungo della felicità di quelli che invidiamo.
    » Massime.Invidia
  • 382) Per raro che sia il vero amore, è meno raro della vera amicizia.
    AmiciziaAmicizia vera
  • 383) Avere grandi difetti è prerogativa soltanto dei grandi uomini.
    » Massime.Difetti
  • 384) Perché dobbiamo avere abbastanza memoria da ricordare fin nei minimi particolari quello che ci è capitato, e non ne abbiamo abbastanza per ricordare quante volte lo abbiamo raccontato alla stessa persona?
    Memoria
  • 385) Si parla poco quando la vanità non fa parlare.
    » Massime.no tags
  • 386) Perdoniamo facilmente agli amici i difetti che non ci toccano.
    DifettiAmicizia
  • 387) Se si giudica l'amore dalla maggior parte dei suoi effetti, assomiglia più all'odio che all'amicizia.
    » Massime.no tags
Fonti

Per eventuali fonti non citate si prega di fare riferimento alla pagina dei Ringraziamenti

Top

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima parte o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .Cookie policy