Logo White

Frasi Gustave Flaubert

145 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri di Gustave Flaubert

frasi famose Gustave Flaubert

Nome: Gustave Flaubert
In Arte: Gustave Flaubert
Luogo di Nascita: Canteleu ( Francia )
Data Nascita: 12/12/1821
Data Morte: 8/5/1880
Professione: Scrittore
Premi:

Biografia

»
1) Vi sono solo tre cose al mondo che sono oggetto della mia venerazione, il mare, l’Amleto e il Don Giovanni.
  Mare

»
2) Il sogno della democrazia è di innalzare il proletario al livello di stupidità raggiunto dai borghesi.
  Stupidità   Democrazia

»
3) Un uomo si è perso qualcosa se non si è mai svegliato in un letto sconosciuto di fronte a un volto che non vedrà mai più, e se non ha mai lasciato un bordello all'alba con la tentazione di buttarsi nel fiume per il puro disgusto che prova per la vita.
  no tags

»
4) Ottimista è un altro termine per dire sciocco.
  no tags

»
5) Da bambino, amavo ciò che si vede; da adolescente, ciò che si sente; da uomo, non amo più nulla.
  Adolescenza

»
6) Fra tutte le burrasche che investono l'amore, una richiesta di denaro è la più distruttiva.
  no tags

»
7) I momenti più gloriosi della tua vita non sono i cosiddetti giorni del successo, ma piuttosto quei giorni quando dalla depressione e dallo sconforto senti sorgere in te una sfida alla vita, e la promessa di realizzazioni future.
  no tags

»
8) Il denigrare quelli che amiamo ci allontana sempre un poco da loro. Non bisogna toccare gli idoli: la polvere d'oro che li ricopre potrebbe restarci attaccata alle dita.
  no tags

»
9) La mente umana è paragonabile a una farfalla che assume il colore delle foglie sulle quali si posa. Si diventa ciò che si contempla.
  Contemplazione

»
10) I cuori delle donne sono come quei mobiletti a segreto, pieni di cassetti racchiusi gli uni negli altri; ci si affanna, ci si rompono le unghie, e in fondo ci si trova qualche fiore secco, dei granelli di polvere - o il vuoto!
  no tags

»
11) La patria, probabilmente, è come la famiglia, se ne sente il suo valore solo quando la si perde.
  Famiglia

»
12) Leggete per vivere.
  no tags

»
13) Chiamo borghese tutto ciò che pensa bassamente.
  no tags

»
14) La felicità è una menzogna, la cui ricerca è causa di tutti i malanni della vita. Ma ci sono calme serene che la imitano e forse la superano.
  no tags

»
15) Esistono cammini senza viaggiatori. Ma vi sono ancor più viaggiatori che non hanno i loro sentieri.
  no tags

»
16) Se c'è sulla terra e fra tutti i nulla qualcosa da adorare, se esiste qualcosa di santo, di puro, di sublime, qualcosa che assecondi questo smisurato desiderio dell'infinito e del vago che chiamano anima, questa è l'arte.
  no tags

»
17) Tre cose occorrono per essere felici: essere imbecilli, essere egoisti e avere una buona salute; ma se vi manca la prima, tutto è finito.
  no tags

»
18) Il successo è una conseguenza, non un obiettivo.
  Motivazionali

»
19) Si fa della critica quando non si può fare dell'arte, nello stesso modo che si diventa spia quando non si può fare il soldato.
  no tags

»
20) Perché voler essere qualcosa quando si può essere qualcuno?
  no tags

»
21) Ogni trovata narrativa è reale, ne potete star certi. La poesia è una scienza esatta quanto la geometria.
  no tags

»
22) L'autore nel suo libro deve essere come Dio nel suo universo, dovunque presente e in nessun luogo visibile.
  no tags

»
23) Il vero problema dello scrivere non è tanto di sapere ciò che dobbiamo mettere nella pagina, ma ciò che da questa dobbiamo togliere.
  no tags

»
24) Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come gli ambiziosi, per istruirvi. Leggete per vivere.
  Libri

»
25) L'avvenire ci tormenta, il passato ci trattiene, il presente ci sfugge.
  no tags

»
26) Quando si guarda la verità solo di profilo oppure di tre quarti la si vede sempre male. Sono pochi quelli che sanno guardarla in faccia.
  no tags

»
27) L'orgoglio è una bestia feroce che vive nelle caverne e nei deserti; la vanità invece, come un pappagallo, salta di ramo in ramo e chiacchiera in piena luce.
  no tags

»
28) Non c'è nulla di così umiliante come vedere gli sciocchi riuscire nelle imprese in cui noi siamo falliti.
  no tags

»
29) La vanità è alla base di tutto, anche la coscienza non è altro che vanità interiore.
  no tags

»
30) Un cuore è una ricchezza che non si vende e non si compra: si dona.
  no tags

»
31) Ritengo una delle fortune della mia vita il fatto di non scrivere per i giornali. Le mie tasche ci rimettono, ma la mia coscienza è soddisfatta.
  no tags

»
32) Gli affetti profondi somigliano alle donne oneste. Hanno paura di essere scoperte e passano nella vita con gli occhi bassi.
  Affetto

»
33) Io sto morendo, ma quella puttana di Emma Bovary vivrà in eterno.
  no tags

»
34) Fate attenzione alla tristezza. È un vizio.
  Tristezza

»
35) Zanzara: più pericolosa di qualunque bestia feroce.
  no tags

»
36) Vorrei il bello nell'infinito, invece vi trovo soltanto il dubbio.
  Infinito

»
37) Viso. -Specchio dell'anima-. Se è così, c'è gente che ha l'anima davvero brutta.
  Anima

»
38) Una massima non è mai nuova; però è sempre consolante.
  no tags

»
39) Una di quelle felicità complete che appartengono soltanto alle occupazioni mediocri, le quali divertono l'intelligenza con difficoltà facili a sormontarsi e la saziano in una realizzazione di là dalla quale non vi sono sogni.
  Felicità

»
40) Un'estate è sempre eccezionale, sia essa calda o fredda, secca o umida.
  Estate

»
41) Un tempo si credeva che lo zucchero si estraesse solo dalla canna da zucchero, ora se ne estrae quasi da ogni cosa; lo stesso per la poesia, estraiamola da dove vogliamo, perché è dappertutto.
  Poesia

»
42) Un infinito di passioni può essere contenuto in un minuto come una folla in un piccolo spazio.
  Passione

»
43) Un cuore è una ricchezza che non si vende e non si compra: si dona.
  Cuore

»
44) Umidità. Causa di tutte le malattie.
  no tags

»
45) Tre cose occorrono per essere felici: essere imbecilli, essere egoisti e avere una buona salute; ma se vi manca la prima, tutto è perduto.
  Felicità

»
46) Stoicismo. È impossibile.
  no tags

»
47) Sospiro. Si deve emettere nelle vicinanze di una donna.
  no tags

»
48) Si può essere padroni di ciò che si fa, ma mai di ciò che si prova.
  no tags

»
49) Si fa della critica quando non si può fare dell'arte, nello stesso modo che si diventa spia quando non si può fare il soldato.
  no tags

»
50) Sento un profondo disgusto per i giornali, ossia per l'effimero, per il transitorio, per quanto oggi è importante ma domani non lo sarà più.
  Giornalismo

»
51) Se si è coinvolti nella vita, la si vede poco chiaramente; la vista è oscurata dalla sofferenza, o dal godimento.
  Vita

»
52) Se l'individuo non può sapere niente, perché tutti insieme ne saprebbero di più?
  Sapere

»
53) Se c'è sulla terra e fra tutti i nulla qualcosa da adorare, se esiste qualcosa di santo, di puro, di sublime, qualcosa che assecondi questo smisurato desiderio dell'infinito e del vago che chiamano anima, questa è l'arte.
  Arte

»
54) Quello che davvero desidera una donna è trovare un uomo che le dimostri che i maschi non sono tutti uguali.
  Donne

»
55) Quella vile docilità che per molte donne è come il castigo e insieme il riscatto dell'adulterio.
  no tags

»
56) Quando vi parlano di una fortuna considerevole è bene osservare: sì, ma è veramente solida?
  Fortuna

»
57) Quando urla, come la voce, il cuore diventa rauco.
  no tags

»
58) Quando si guarda la verità solo di profilo oppure di tre quarti la si vede sempre male. Sono pochi quelli che sanno guardarla in faccia.
  Verità

»
59) Quale idea non è immensa quando la si esplora, correndo, fino alle estreme conseguenze e quale cuore non sembra incommensurabile quando ci si lascia cadere lo scandaglio?
  no tags

»
60) Poeta. Sinonimo di scemo; sognatore.
  no tags

»
61) Perché voler essere qualcosa quando si può essere qualcuno?
  Essere

»
62) Per certi uomini l'azione è tanto più impedita quanto più forte è il desiderio.
  Desiderio

»
63) Per avere del talento, dobbiamo essere convinti di possederne.
  Talento

»
64) Passa così una giornata di viaggio, e non c'è bisogno d'altro per riempirla da cima a fondo: un fiume, dei cespugli, una bella testa infantile, delle tombe.
  Viaggiare

»
65) Ottimista: equivalente d'imbecille.
  Ottimismo

»
66) Ottimista è chi dice: “Domani è domenica”; pessimista chi dice: “Dopodomani è Lunedì.
  Ottimismo

»
67) Ostilità. Le ostilità sono come le ostriche: vengono aperte. -Le ostilità sono aperte!-: sembra non resti più che mettersi a tavola.
  no tags

»
68) Orizzonte. Trovare sempre belli quelli della natura e cupi quelli della politica.
  no tags

»
69) Operaio. Sempre onesto, quando non fa sommosse.
  no tags

»
70) Ogni borghese, nell'ardore della giovinezza, fosse pure per un giorno, per un attimo, s'è creduto capace di immense passioni e di straordinarie gesta. Il più incapace dei libertini ha sognato delle sultane, ogni notaio porta in sé i ruderi d'un poeta.
  no tags

»
71) Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere.
  Lettura

»
72) Non c'è nulla di così umiliante come vedere gli sciocchi riuscire nelle imprese in cui noi siamo falliti.
  Umiliazione

»
73) Non c'è niente di serio in questo basso mondo che il ridere.
  Ridere

»
74) Noi non abbiamo forse valore se non per le nostre sofferenze. C'è tanta gente la cui gioia è così immonda, il cui ideale è così meschino, che noi dobbiamo benedire la nostra disgrazia se ci fa più degni.
  Sofferenza

»
75) Nessuno, mai, riesce a dare l'esatta misura di ciò che pensa, di ciò che soffre, della necessità che lo incalza, e la parola umana è spesso come un pentolino di latta su cui andiamo battendo melodie da far ballare gli orsi mentre vorremmo intenerire le stelle.
  Parole

»
76) Nervoso. Vien detto ogni volta che non si capisce niente di una malattia; la spiegazione soddisfa l'interlocutore.
  no tags

»
77) Ministro. Ultimo termine della gloria umana.
  no tags

»
78) Mare. Non ha fondo. Immagine dell'infinito. Fa venire grandi pensieri. In riva al mare bisogna sempre avere un cannocchiale. Quando lo si guarda, dire sempre: -Quanta acqua!-.
  Mare

»
79) Macellai. Terribili in tempo di rivoluzione.
  no tags

»
80) Lo sciocco che trattiene la sua lingua, somiglia molto da vicino ad un uomo di buon senso.
  no tags

»
81) Le persone -con i piedi per terra- dicono che l'amore è una follia. In realtà ciò che accade è che la fantasia violentemente distorta da immagini piacevolissime, dove ogni passo ti avvicina alla felicità, viene crudamente riportata alla dura realtà.
  Amore

»
82) Le erezioni del pensiero sono come quelle del corpo: non seguono la nostra volontà!
  Pensiero

»
83) Le critiche che rivolgiamo alle persone amate ce le allontanano sempre un pò. Non bisogna toccare gli idoli; la doratura può restarci sulle dita.
  no tags

»
84) Laconismo. Lingua che non si parla più.
  no tags

»
85) La vanità è alla base di tutto, anche la coscienza non è altro che vanità interiore.
  Vanità

»
86) La stupidità consiste nel voler giungere a conclusioni. Noi siamo un filo e vogliamo conoscere l'intero tessuto.
  Stupidità

»
87) La poesia è una scienza esatta, come la geometria.
  Poesia

»
88) La parola è una specie di laminatoio che affina i sentimenti.
  Parole

»
89) La parola umana è come una caldaia incrinata su cui battiamo musica per far ballare gli orsi, quando vorremmo commuovere le stelle.
  Parole

»
90) La malinconia non è altro che un ricordo inconsapevole.
  Malinconia

»
91) La forma è la carne del pensiero, come il pensiero è l'anima della vita.
  Pensiero

»
92) La folla immancabilmente segue l'andazzo. Sono sempre i pochi che aprono la strada al progresso.
  Progresso

»
93) La felicità è un mito inventato dal diavolo per farci disperare.
  Felicità

»
94) La donna è un prodotto dell'uomo. Dio ha creato la femmina, e l'uomo ha fatto la donna; essa è il risultato della civiltà, un'opera artificiosa.
  Donne

»
95) L'orgoglio è una bestia feroce che vive nelle caverne e nei deserti; la vanità invece è un pappagallo che salta di ramo in ramo e chiacchiera in piena luce.
  Orgoglio

»
96) L'incanto della novità, cadendo a poco a poco come una veste, mette a nudo l'eterna monotonia della passione che non cambia mai forma, non cambia mai linguaggio.
  no tags

»
97) L'imbecillità è una rocca inespugnabile: tutto quel che vi urta contro, si spezza.
  Imbecilli

»
98) L'idea di patria è quasi morta, grazie a Dio.
  Patria

»
99) L'estate è una stagione che si presta alla commedia. Perché? Non lo so. Ma lo è.
  Estate

»
100) L'avvenire ci tormenta, il passato ci trattiene, il presente ci sfugge.
  Futuro

»
101) L'autore nella sua opera dovrebbe essere come Dio nell'universo, presente ovunque e visibile da nessuna parte.
  Artista

»
102) L'ascetismo non è una forma superiore di epicureismo, e il digiuno non è una sublime forma di ghiottoneria?
  no tags

»
103) L'arte, in certe circostanze, scuote gli animi mediocri, e interi mondi possono essere rivelati loro dai suoi interpreti più grossolani.
  Arte

»
104) L'amore è una pianta di primavera che profuma ogni cosa con la sua speranza, persino le rovine dove si aggrappa.
  Amore

»
105) Incidente. Sempre deplorevole o increscioso; come se si dovesse mai ritenere una sventura cosa divertente.
  no tags

»
106) In fin dei conti il lavoro è ancora il mezzo migliore di far passare la vita.
  Lavoro

»
107) Imbecilli. Coloro che non la pensano come noi.
  Imbecilli

»
108) Illusioni. Far mostra di averne molte. Lamentarsi di averle perdute.
  Illusione

»
109) Il vero problema dello scrivere non è tanto di sapere ciò che dobbiamo mettere nella pagina, ma ciò che da questa dobbiamo togliere.
  Scrivere

»
110) Il rimpianto è un riconoscimento di qualche cosa di buono che c'è nella vita.
  Rimpianto

»
111) Il paesaggio è delizioso, vario pur nella sua monotonia, aereo, incantevole, di una bellezza che ammalia senza avvincere, che affascina senza sedurre e che, in una parola, dimostra di possedere più buon senso che grandezza e più intelligenza che poesia: è la Francia.
  no tags

»
112) Il meglio della vita si passa a dire -È troppo presto-, poi -È troppo tardi-.
  Vita

»
113) Il futuro ci tormenta, il passato ci trattiene, ecco perché il presente ci sfugge.
  no tags

»
114) Il fascino della storia, come quello del mare, risiede in ciò che cancella: l'onda che sopraggiunge fa sparire dalla sabbia la traccia della precedente.
  Storia

»
115) Il dovere è sentire ciò che è grande, privilegiare ciò che è bello e non inchinarsi a tutte le convenzioni della società con le ignominie che ci impone.
  no tags

»
116) Il cuore è una ricchezza che non si vende e non si compra, ma si regala.
  Amore

»
117) I sentimenti profondi assomigliano alle donne oneste, che hanno paura di essere scoperte, e passano nella vita con gli occhi bassi.
  Sentimento

»
118) I cuori delle donne sono come quei mobiletti col segreto, pieni di cassetti messi gli uni dentro gli altri; ci si arrabatta, ci si rompe le unghie e nel fondo si trova qualche fiore secco, qualche granello di polvere, o il vuoto!
  Donne

»
119) I coniugi debbono vivere insieme per punizione di aver commesso la stupidaggine di essersi sposati.
  Matrimonio

»
120) Gli eroi non hanno buon odore.
  no tags

»
121) Gli affetti profondi somigliano alle donne oneste; hanno paura di essere scoperti, e passano nella vita con gli occhi bassi.
  Affetto

»
122) Ginnastica. Non se ne fa mai troppa. Sfiniteci i bambini.
  Bambini

»
123) Genio. Inutile ammirarlo, è una nevrosi.
  Genialità

»
124) Francese. Il primo popolo dell'Universo.
  no tags

»
125) Fra tutte le burrasche che investono l'amore, una richiesta di denaro è la più fredda e la più distruttiva.
  Amore

»
126) Estate. Un'estate è sempre eccezionale, sia essa calda o fredda, secca o umida.
  Estate

»
127) Esistono cammini senza viaggiatori. Ma vi sono ancor più viaggiatori che non hanno i loro sentieri.
  Viaggiare

»
128) Esiste della gente fortunata, fornita di doti eccezionali, di sensibilità e di immaginazione, che è sempre all'altezza delle circostanze, che piange sempre ai funerali, ride sempre ai matrimoni.
  Fortuna

»
129) Erezione: si dice solo parlando di monumenti.
  no tags

»
130) Eccezione. Dite che -conferma la regola- ma non azzardatevi a spiegare come.
  no tags

»
131) Diamante. Finiranno col fabbricarli! E pensare che non è altro che carbone! Se ve ne capitasse uno allo stato naturale, non lo raccogliereste nemmeno!
  no tags

»
132) Denigrare coloro che amiamo equivale sempre a staccarcene un poco: non bisogna toccare gli idoli, se non si vuole che la doratura ci resti sulle mani.
  Delusione

»
133) Crocifisso. Fa bella figura nell'alcova e sulla ghigliottina.
  no tags

»
134) Credo che se guardassimo sempre il cielo, finiremmo per avere le ali.
  Credere

»
135) Cos'è, in fondo, il cattivo gusto? È invariabilmente il gusto dell'epoca che ci ha preceduto.
  no tags

»
136) Concorrenza. L'anima del commercio.
  no tags

»
137) Ciascuno mostra ciò che è, dagli amici che ha.
  Amicizia

»
138) Ci si accontenta della mediocrità, come di un rifugio, quando si perde la speranza di realizzare la bellezza dei propri sogni.
  Sogni

»
139) Chirurghi. Hanno il cuore duro: chiamarli macellai.
  Medicina

»
140) Calvizie. Sempre precoce e causata dagli eccessi di gioventù, o dalla concezione di grandi pensieri.
  no tags

»
141) Bilancio. Mai in equilibrio.
  no tags

»
142) Aspetto. Un aspetto gradevole è il passaporto più sicuro.
  no tags

»
143) Ambizione. Sempre preceduta da “folle”, quando non è nobile.
  Ambizione

»
144) Ama l'arte; fra tutte le menzogne è ancora quella che mente di meno.
  Arte

»
145) -Le cose semplici sono sempre di buon gusto- dev'essere sempre detto a una donna che si scusa per la modestia della sua toeletta.
  Semplicità

Crediti