Le Frasi più Belle di Jean Jacques Rousseau

»»Jean Jacques Rousseau
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

79 Aforismi e Citazioni di Jean Jacques Rousseau

  • Jean Jacques Rousseau aforismi

Breve Biografia di

Nome:
In Arte:
Luogo di Nascita: Ginevra ( Svizzera )
Data Nascita:
Data Morte:
Professione:
Premi:


  • 1

    Anche chi si crede il padrone degli altri non è meno schiavo di loro.

     

    no tags

  • 2

    Avrei voluto nascere sotto un governo democratico saggiamente temperato.

     

    Democrazia

  • 3

    Basta non essere mai ingiusto per essere sempre innocente?

     

    no tags

  • 4

    Chi arrossisce è già colpevole, la vera innocenza non ha vergogna di nulla.

     

    no tags

  • 5

    Chi è più lento a promettere è più svelto a mantenere.

     

    no tags

  • 6

    Ciò che l'uomo perde col contratto sociale è la sua libertà naturale; il diritto illimitato su tutto ciò di cui tenta e riesce a impadronirsi; ciò che guadagna è la libertà civile e la proprietà di tutto ciò che possiede.

     

    Libertà

  • 7

    Col denaro si ottiene di tutto, ad eccezione del cuore dei buoni cittadini.

     

    Denaro

  • 8

    Conosco troppo gli uomini per ignorare che spesso l'offeso perdona, ma l'offensore non perdona mai.

     

    no tags

  • 9

    Dovendo combattere la natura o le istituzioni sociali, bisogna scegliere tra fare un uomo o un cittadino: l'uno e l'altro insieme, non si può.

     

    no tags

  • 10

    Fare del bene è la felicità più sincera che il cuore umano possa gustare.

     

    Bene

  • 11

    Finché un popolo è costretto a obbedire e obbedisce fa bene, appena può scuotere il giogo e lo scuote fa ancora meglio, giacché, recuperando la sua libertà per mezzo dello stesso diritto con cui gli è stata sottratta, o è autorizzato a riprendersela o nessuno lo era mai stato a togliergliela.

     

    no tags

  • 12

    Gli uomini dicono che la vita è breve, e vedo che si sforzano di renderla tale.

     

    Vita

  • 13

    I nostri primi maestri di filosofia sono i nostri piedi, le nostre mani, i nostri occhi.

     

    Filosofia

  • 14

    I popoli, una volta avvezzi ad avere padroni, non sono più in grado di farne a meno.

     

    no tags

  • 15

    Il denaro che si possiede è strumento di libertà; quello che si insegue è strumento di schiavitù.

     

    Denaro

  • 16

    Il denaro è seme di denaro, e il primo centesimo è qualche volta più difficile da acquistare che il secondo milione.

     

    Denaro

  • 17

    Il gusto è, per così dire, il microscopio del discernimento.

     

    no tags

  • 18

    Il paese delle chimere è, in questo mondo, l'unico degno d'essere abitato.

     

    no tags

  • 19

    Il più forte non è mai tanto forte da poter essere sempre il padrone, a meno che trasformi la sua forza in diritto e l'obbedienza in dovere.

     

    Forza

  • 20

    Il primo che, avendo recintato un terreno, osò dire: questo mi appartiene, e trovò uomini abbastanza ingenui per credergli, quegli fu il vero fondatore della società civile.

     

    Società

  • 21

    Il primo passo verso il vizio è mettere del mistero in azioni innocenti.

     

    Vizio

  • 22

    Il rimorso dorme in un periodo prospero, ma si risveglia nella sventura.

     

    Rimorso

  • 23

    L'amor di sé fa più libertini che l'amore.

     

    no tags

  • 24

    L'arte di dar sapore ai piaceri è quella di esserne avari.

     

    Avarizia

  • 25

    L'infanzia è il sonno della ragione.

     

    Infanzia

  • 26

    L'inquietudine dei desideri produce la curiosità e l'incostanza: il vuoto dei piaceri turbolenti genera la noia. Nessuno si annoia mai della sua condizione, quando non ne conosce di più piacevoli.

     

    Noia

  • 27

    L'ordine sociale è un diritto sacro, che sta a base di tutti gli altri. Tuttavia questo diritto non deriva dalla natura, ma è fondato su convenzioni.

     

    no tags

  • 28

    L'uomo dice quello che sa, la donna quello che piace.

     

    no tags

  • 29

    L'uomo è nato libero, ma dovunque è in catene.

     

    Libertà

  • 30

    La fede dei fanciulli e di molti uomini è una pura questione di geografia.

     

    no tags

  • 31

    La felicità non ha alcun segno esteriore; per conoscerla, bisognerebbe leggere nel cuore dell'uomo felice.

     

    Felicità

  • 32

    La forza e la libertà fanno gli uomini eccellenti. La debolezza e la schiavitù non hanno mai fatto altro che malvagi.

     

    no tags

  • 33

    La mia nascita fu la prima delle mie sventure.

     

    no tags

  • 34

    La pace, l'unione, l'eguaglianza sono nemiche delle sottigliezze politiche.

     

    Politica

  • 35

    La pazienza è amara, ma il suo frutto è dolce.

     

    Pazienza

    Dolcezza

  • 36

    La più grande, la più importante, la più utile regola di tutta l'educazione? È non di guadagnare tempo, ma di perderne.

     

    Educazione

  • 37

    La ricchezza dei poveri è rappresentata dai loro figli, quella dei ricchi dai loro genitori.

     

    Ricchezza

  • 38

    La sola abitudine che si deve lasciar prendere al fanciullo è quella di non contrarne nessuna.

     

    Abitudine

  • 39

    La spada logora il fodero, si dice qualche volta. Ecco la mia storia. Le mie passioni mi hanno fatto vivere, e le mie passioni mi hanno ucciso.

     

    Passione

  • 40

    La temperanza e il lavoro sono sono i due veri medici dell'uomo: il lavoro aguzza l'appetito e la temperanza impedisce di farne abuso.

     

    Lavoro

  • 41

    La violenza della donna è nel suo fascino.

     

    Donne

  • 42

    La volontà generale è sempre retta, ma il giudizio che la guida non è sempre illuminato.

     

    Volontà

  • 43

    Le consolazioni indiscrete inaspriscono i dolori.

     

    Consolazione

  • 44

    Le idee generali e astratte sono la fonte dei più grandi errori degli uomini.

     

    no tags

  • 45

    Le nostre anime si sono corrotte nella misura in cui le nostre scienze, le nostre arti hanno progredito verso la perfezione.

     

    Anima

  • 46

    Le piccole precauzioni conservano le grandi virtù.

     

    no tags

  • 47

    Noi nasciamo due volte, per così dire: nasciamo all'esistenza ed alla vita, nasciamo come esseri umani e come uomini.

     

    Vita

  • 48

    Non riesco a persuadermi che, per aver ragione, si debba a tutti i costi avere l'ultima parola.

     

    no tags

  • 49

    O il lusso è l'effetto delle ricchezze, o le rende necessarie; corrompe insieme il ricco e il povero, l'uno con il possesso, l'altro con la cupidigia.

     

    Lusso

  • 50

    Odio le cattive massime più delle cattive azioni.

     

    no tags

  • 51

    Oserò qui esporre che cosa prescriva la più grande, la più importante, la più preziosa regola di tutta l'educazione? Non già di guadagnare tempo, ma di perderne.

     

    Educazione

  • 52

    Oso quasi dire che che lo stato di riflessione è uno stato contro natura, e che l'uomo che medita è un animale depravato.

     

    Riflessione

  • 53

    Più il corpo è debole, più comanda, più è forte, meglio obbedisce.

     

    no tags

  • 54

    Popoli liberi, ricordatevi di questa massima: si può conquistare la libertà, ma non si riconquista mai.

     

    Libertà

  • 55

    Prendi la direzione opposta all'abitudine e quasi sempre farai bene.

     

    Abitudine

  • 56

    Proponiamoci grandi esempi da imitare, piuttosto che vani sistemi da seguire.

     

    no tags

  • 57

    Purché un uomo non sia pazzo, si può guarirlo d'ogni follia tranne la vanità.

     

    Vanità

    Follia

  • 58

    Queste due parole, patria e cittadino, devono essere cancellate dalle lingue moderne.

     

    no tags

  • 59

    Rinunciare alla propria libertà significa rinunciare alla propria qualità di uomo.

     

    Libertà

  • 60

    Se bisogna essere giusti per gli altri, bisogna essere sinceri per sé stessi: è un omaggio che l'onest'uomo deve rendere alla propria dignità.

     

    Onestà

  • 61

    Se ci fosse un popolo di dei, si governerebbe democraticamente. Un governo così perfetto non è adatto agli uomini.

     

    no tags

  • 62

    Se mai la vanità fece felice qualcuno sulla terra, quel qualcuno non poteva essere altri che uno sciocco.

     

    Vanità

  • 63

    Si deve arrossire per il peccato commesso e non per la sua riparazione.

     

    Peccato

  • 64

    Si dimentica mai ciò che si è amato una volta?

     

    Dimenticare

  • 65

    Si è curiosi soltanto nella misura in cui si è istruiti.

     

    Curiosità

  • 66

    Sono la forza e la libertà che fanno gli uomini egregi. La debolezza e la schiavitù non hanno mai fatto altro che dei malvagi.

     

    Libertà

  • 67

    Spesso l'offensore perdona, ma l'offensore non perdona mai.

     

    Perdono

  • 68

    Tutti gli animali diffidano dell'uomo, e non hanno tutti i torti, ma quando sono sicuri che non vuol fargli del male, la loro fiducia diventa così grande che bisogna essere più che barbari per abusarne.

     

    Animali

    Fiducia

  • 69

    Tutti lavoriamo per arrivare al riposo: è ancora la pigrizia a renderci laboriosi.

     

    Pigrizia

  • 70

    Tutti, schiavi e vittime dell' amor proprio, non vivono per vivere, ma per far credere di aver vissuto.

     

    Orgoglio

  • 71

    Una cattiva azione non ci tormenta appena compiuta, ma a distanza di molto tempo, quando la si ricorda, perché il ricordo non si spegne.

     

    Ricordi

  • 72

    Una grande passione infelice è un grande mezzo di saggezza.

     

    Passione

  • 73

    Val molto di più avere la costante attenzione degli uomini che la loro occasionale ammirazione.

     

    Uomini

  • 74

    È chiaramente contro la legge di natura, in qualsiasi modo la si definisca, che un fanciullo comandi a un vecchio, un imbecille guidi un saggio e che un pugno di uomini nuoti nel superfluo, mentre la moltitudine affamata manca del necessario.

     

    Uguaglianza

  • 75

    È contro le leggi di natura che pochi uomini rigurgitino del superfluo mentre le moltitudini affamate mancano del necessario.

     

    Povertà

  • 76

    È soprattutto nella solitudine che si sente il vantaggio di vivere con qualcuno che sappia pensare.

     

    Solitudine

  • 77

    È sufficiente non essere mai ingiusti per essere sempre innocenti?

     

    no tags

  • 78

    È troppo difficile pensare nobilmente quando si pensa a guadagnarsi da vivere.

     

    Pensare

  • 79

    È una previdenza necessaria capire che non si può prevedere tutto.

     

    no tags

2017-05-13T09:03:30+02:00