23 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri di Marcel Jouhandeau

placeholder

immagine non disponibile

☰ Biografia...

Bio in scrittura

  • 1) Credo che la pigrizia sia dovuta a uno scarto di immaginazione. Una semplice messa a punto ce ne guarirebbe.
    Pigrizia
  • 2) I due più grandi doni che il Cielo possa fare a un'anima: silenzio e solitudine.
    AnimaSolitudine
  • 3) Il cuore ha le sue prigioni che l'intelligenza non apre.
    Cuore
  • 4) Il male è ciò che non ci si può perdonare.
    Male
  • 5) Il miracolo non è Dio, siamo noi.
    no tags
  • 6) Il paradiso è amare e essere amati.
    Amore
  • 7) L'amore non può sopportare il tempo e lo spazio, tutto ciò che divide.
    Amore
  • 8) L'avarizia è un calcolo di cui si ritrova la radice all'origine di molte virtù. Non si arriva a niente se non a forza di stretta economia.
    Avarizia
  • 9) L'esperienza non serve. La vita, non ripetendosi mai, s'improvvisa sempre. Vivere è sempre sbagliare strada, non trovarsi dove si pensava, dove si sa, o meglio non si vive, si pensa di vivere.
    Esperienza
  • 10) L'unica saggezza è fare in modo che la nostra felicità e il nostro umore dipendano solamente da noi stessi.
    Saggezza
  • 11) La modestia non è che una sorta di pudore dell'orgoglio.
    no tags
  • 12) La passione e la follia non sono altro che una diversa forma del sonno.
    PassioneSonno
  • 13) La santità è forse il colmo della gentilezza.
    Gentilezza
  • 14) La sincerità assoluta non può condurre che alla immobilità o alla follia.
    SinceritàFollia
  • 15) Meglio amare all'inferno che essere senza amore in paradiso.
    Amore
  • 16) Meglio avere tutti i vizi che non averne nessuno; meglio vivere che far finta.
    Meglio
  • 17) Per l'avaro l'amore è un interesse, l'essere amato un capitale.
    Amore
  • 18) Quando in un sentimento non c'è nulla che sia non analizzabile, non c'è nulla e basta.
    Sentimento
  • 19) Quando l'amore si riduce a essere un misto di interessi e di visceri, dobbiamo aspettarci il peggio.
    Amore
  • 20) Se non sai portare il tuo peccato, non è colpa del tuo peccato; se rinneghi il tuo peccato, non il tuo peccato è indegno di te, ma tu di lui.
    Peccato
  • 21) Tocca senza dubbio ai nostri amici farci il male che la lontananza sola impedisce ai nostri nemici di farci.
    Male
  • 22) Un ateo è un uomo castrato dalla parte dell'anima.
    Anima
  • 23) È quando si è dato tutto, quando non si tiene più a niente che si possiede tutto.
    no tags
Fonti

Per eventuali fonti non citate si prega di fare riferimento alla pagina dei Ringraziamenti

Top

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima parte o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .Cookie policy