Le Frasi più Belle di Thomas Mann

»»Thomas Mann
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

51 Aforismi e Citazioni di Thomas Mann

Breve Biografia di

Nome:
In Arte:
Luogo di Nascita: ( )
Data Nascita:
Data Morte:
Professione:
Premi:


  • 1

    Alcuni non possono fare a meno di sbagliare la strada, perché per essi non esiste una strada giusta.

     

    Strada

  • 2

    Alla lunga una verità che ferisce è meglio di una bugia di comodo.

     

    Verità

  • 3

    Alla passione, come al delitto, non si addicono l'ordine stabilito e il benessere di tutti i giorni, anzi, al contrario, ogni allentamento dei legami civili, ogni turbamento e calamità del mondo sono i benvenuti, poiché vi intravedono possibilità di vantaggio.

     

    Passione

  • 4

    Anche la stupidità è bella, se perfetta.

     

    Perfezione

    Stupidità

  • 5

    Che cosa non si è fatto davanti ai nostri occhi, o anche non proprio davanti ai nostri occhi, in nome del -popolo-, che non si sarebbe potuto fare in nome di Dio o dell'umanità o del diritto!

     

    no tags

  • 6

    Chi è felice non si muove.

     

    Felicità

  • 7

    Ci sono tante diverse specie di stupidità, e il senno non ne è la peggiore.

     

    Stupidità

  • 8

    Ciò che è tipico ci lascia freddi, soltanto l'individuale ci fa rabbrividire.

     

    no tags

  • 9

    Felicità dello scrittore è il pensiero che può divenire totalmente sentimento, il sentimento che può divenire pensiero.

     

    Scrittori

  • 10

    Fermezza di fronte al destino, grazia nella sofferenza, non vuol dire semplicemente subire: è un'azione attiva, un trionfo positivo.

     

    Destino

  • 11

    I segni esteriori, quelli visibili, tangibili, della fortuna e dell'ascesa si manifestano soltanto quando in realtà è cominciata la parabola discendente. Quei segni esteriori hanno bisogno di tempo per arrivare a noi, come la luce di una delle stelle lassù, di cui non sappiamo se sia in procinto di spegnersi o se sia già spenta quando brilla più chiara.

     

    Fortuna

  • 12

    Il blocco non parteggia per lo scultore, è contro di lui.

     

    Artista

  • 13

    Il mito è il fondamento della vita, lo schema senza tempo, la formula secondo cui la vita si esprime quando fugge al di fuori dell'inconscio.

     

    Vita

  • 14

    Il nostro essere è solo il punto di incidenza tra il non essere e il sempre essere, e la nostra esistenza temporale è solo il mezzo attraverso cui l'eternità si manifesta.

     

    Essere

  • 15

    Il paese della nostra nostalgia è invece il normale, il decoroso, l'amabile, è la vita nella sua seducente banalità.

     

    Nostalgia

  • 16

    Il tempo non ha nessuna divisione visibile che ne segni il passaggio, non una tempesta con tuoni, né squilli di tromba che annuncino l'inizio di un nuovo mese o un nuovo anno. Persino quando inizia un nuovo secolo siamo solo noi mortali che suoniamo le campane e spariamo in aria con le pistole.

     

    Tempo

  • 17

    Il tempo raffredda, il tempo chiarifica, nessuno stato d'animo si può mantenere del tutto inalterato nello scorrere delle ore.

     

    Tempo

  • 18

    Il tempo è moneta… non sciupiamolo in esitazioni.

     

    Tempo

  • 19

    Il tempo è un dono prezioso, datoci affinché in esso diventiamo migliori, più saggi, più maturi, più perfetti.

     

    Tempo

  • 20

    Infuriarsi ed eccitarsi nel combattere qualche idea è facile, soprattutto quando non siamo del tutto sicuri della nostra posizione e ci sentiamo interiormente tentati di passare dalla parte dell'avversario.

     

    no tags

  • 21

    L'apoliticità non esiste. Tutto è politica.

     

    Politica

  • 22

    L'arte non è una forza, è soltanto una consolazione.

     

    Arte

  • 23

    L'artista è l'ultimo a farsi illusioni a proposito della sua influenza sul destino degli uomini.

     

    Artista

  • 24

    L'inferno è per i puri; questa è la legge del mondo morale. Esso è infatti per i peccatori, e peccare si può soltanto contro la propria purezza. Se si è una bestia, non si può peccare e non si sente nulla di un inferno.

     

    Inferno

  • 25

    L'interesse per la malattia e la morte è sempre e soltanto un'altra espressione dell'interesse per la vita.

     

    Vita

  • 26

    L'uomo ama e onora l'uomo fino a che non è in grado di giudicarlo, e il desiderio è il frutto di una conoscenza incompleta.

     

    Amore

  • 27

    La bellezza ci può trafiggere come un dolore.

     

    Bellezza

  • 28

    La capacità di godere richiede cultura, e la cultura equivale poi sempre alla capacità di godere.

     

    no tags

  • 29

    La felicità non sta nell'essere amati: questa è soltanto una soddisfazione di vanità mista a disgusto. La felicità è nell'amare.

     

    Felicità

  • 30

    La giustizia non è ardore giovanile e decisione energica e impetuosa: giustizia è malinconia.

     

    Giustizia

    Malinconia

  • 31

    La malignità è lo spirito della critica, e la critica è l'origine del progresso e della civiltà.

     

    no tags

  • 32

    La morte di un uomo è meno affar suo che di chi gli sopravvive.

     

    Morte

  • 33

    La ragione umana deve soltanto volere con più forza del destino, ed è il destino.

     

    Destino

  • 34

    La solitudine fa maturare l'originalità, la bellezza strana e inquietante, la poesia. ma genera anche il contrario, lo sproporzionato, l'assurdo e l'illecito.

     

    Solitudine

  • 35

    La tolleranza diventa un crimine quando si applica al male.

     

    Tolleranza

  • 36

    La vera passione esiste esiste soltanto nell'ambiguità e come ironia.

     

    Passione

  • 37

    Le avversità possono essere delle formidabili occasioni.

     

    no tags

  • 38

    Le cause di ogni avvenimento assomigliano alle dune del mare: una è preposta sempre all'altra, e l'ultimo 'perché', presso il quale si potrebbe riposare, sta nell'infinito.

     

    no tags

  • 39

    Le opinioni non possono sopravvivere se uno non ha occasione di combattere per esse.

     

    no tags

  • 40

    Le osservazioni e gli incontri dell'uomo taciturno e solitario sono insieme più vaghi e penetranti di quelli dell'uomo socievole, i suoi pensieri più gravi e bizzarri, mai senza un'ombra di mestizia.

     

    no tags

  • 41

    Le parole grosse, trite come sono, non si addicono molto a esprimere le cose straordinarie; vi si riesce meglio sublimando quelle piccole, portandole al culmine del loro significato.

     

    Parole

  • 42

    Lo scrittore è un uomo che più di chiunque altro ha difficoltà a scrivere.

     

    Scrittori

  • 43

    Niente è più singolare, più imbarazzante che il rapporto tra due persone che si conoscono solo attraverso gli occhi, che si vedono tutti i giorni a tutte le ore, si osservano e nello stesso tempo sono costretti dall'educazione o dalla bizzarria a fingere indifferenza e a passarsi accanto come estranei, senza saluto né parola.

     

    Indifferenza

  • 44

    Riposare nella perfezione è il sogno di chi tende all'eccelso, e non è forse il nulla una forma di perfezione?

     

    Perfezione

  • 45

    Scrivere bene significa quasi pensare bene, e di qui ci vuole poco per arrivare ad agire bene. Ogni costumatezza, ogni perfezionamento morale proviene dallo spirito della letteratura.

     

    Scrivere

  • 46

    Se c'è qualcosa di ancor più raccapricciante del destino, è l'uomo che lo sopporta senza alzare un dito.

     

    Destino

  • 47

    Si dice che l'attesa sia lunga, noiosa. Ma è anche, in realtà, breve, poichè inghiotte quantità di tempo senza che vengano vissute le ore che passano e senza utilizzarle.

     

    Attesa

  • 48

    Un artista, nel suo intimo, è sempre un avventuriero.

     

    Artista

  • 49

    Un'evoluzione è un destino.

     

    Destino

  • 50

    È l'amore, non la ragione, che è più forte della morte.

     

    Amore

  • 51

    È spiacevole e tormentoso quando il corpo vive e si dà importanza per conto suo, senza alcun legame con lo spirito.

     

    no tags

2017-05-06T13:34:47+02:00