43 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri su Ozio

placeholder

immagine non disponibile

☰ Per saperne di più...
  • 1) L'ozio nobilita l'uomo.
    Giovanni Soriano
  • 2) L'ozio è il padre degli sfizi.
    Giovanni Soriano
  • 3) L'attività frenetica, a scuola o in università, in chiesa o al mercato, è sintomo di scarsa voglia di vivere. La capacità di stare in ozio implica una disponibilità e un desiderio universale, e un forte senso d'identità personale.
    Robert Louis Stevenson
  • 4) È impossibile godere appieno dell'ozio se non si ha un sacco di lavoro da fare.
    Jerome Klapka Jerome
  • 5) Il vero ozio dev'essere una scelta.
    Roberto Gervaso
  • 6) L'ozio senza il conforto delle lettere è morte e sepoltura di un uomo vivo.
    Seneca
  • 7) L'ozio è il principio di tutti i vizi e il coronamento di tutte le virtù.
    Franz Kafka
  • 8) Stare in ozio richiede un forte senso di identità personale.
    Robert Louis Stevenson
  • 9) Un dio ha creato per noi queste possibilità di ozio.
    Publio Virgilio Marone
  • 10) Anche oziare, ma con consapevolezza, può essere un'arte.
    Dacia Maraini
  • 11) Per sopravvivere devi combattere l'ozio.
    Alberto Jess
  • 12) Se l'uomo potesse trovare il modo, restando ozioso, di sentirsi utile e fare il suo dovere, ritroverebbe una parte della sua beatitudine.
    Lev Tolstoj
  • 13) L'amore è l'attività degli oziosi e l'ozio degli attivi.
    Edward Bulwer Lytton
  • 14) La noia è misurata dalla fatica, non dall'ozio.
    Giuseppe Lombardo Radice
  • 15) L'ozio quando è troppo completo ti inchioda più dell'occupazione più frenetica.
    Beppe Fenoglio
  • 16) Essere capaci di riempire intelligentemente le ore di ozio è l'ultimo prodotto della civiltà, e al giorno d'oggi pochissime persone hanno raggiunto questo livello.
    Bertrand Russell
  • 17) Perché ogni sorta di carità fomenta l'ozio e l'imprevidenza.
    Pietro Ellero
  • 18) Solitudine e ozio sono la rovina dei giovani.
    Aleksandr Sergeevic Puskin
  • 19) Il lavoro non è vergogna; è l'ozio vergogna; se tu lavori, presto ti invidierà chi è senza lavoro mentre arricchisci; perché chi è ricco ha successo e benessere.
    Esiodo
  • 20) Di tutti i sentimenti, l'amore è quello che ha maggior bisogno di ozio.
    Stendhal
  • 21) L'eresia è il frutto di un po' di scienza e d'ozio.
    Voltaire
  • 22) Nell'ozio, nei sogni, la verità sommersa viene qualche volta a galla.
    Virginia Woolf
  • 23) Coltivare l'ozio è il fine dell'uomo.
    Oscar Wilde
  • 24) La condizione della perfezione è l'ozio; lo scopo della perfezione è la gioventù.
    Oscar Wilde
  • 25) Ozio. Intervalli di lucidità nei disordini della vita.
    Ambrose Bierce
  • 26) Dubbio, risata, disinvoltura, insolenza, lentezza, ozio: elementi di una buona arte del vivere.
    Antonio Castronuovo
  • 27) Essere capaci di riempire intelligentemente le ore di ozio è l'ultimo prodotto delia civiltà, e al giorno d'oggi pochissime persone hanno raggiunto questo livello.
    Bertrand Russell
  • 28) L'ozio è un'appendice della nobiltà.
    Robert Burton
  • 29) Lo scrivere è un ozio affaccendato.
    Johann Wolfgang Von Goethe
  • 30) La notte ci piace perché, come il ricordo, sopprime i particolari oziosi.
    Jorge Luis Borges
  • 31) L'hascisc appartiene alla classe delle gioie solitarie; è fatto per i miserabili oziosi.
    Charles Baudelaire
  • 32) L'ozio è il cominciamento di ogni psicologia. Come? La psicologia sarebbe forse un vizio?
    Friedrich Nietzsche
  • 33) L'ozio è il principio di tutti i vizi, il coronamento di tutte le virtù.
    Franz Kafka
  • 34) Il lavoro caccia i vizi derivanti dall'ozio.
    Seneca
  • 35) La filosofia è un lusso per i deboli, il distacco un vizio degli oziosi.
    Louis Bromfield
  • 36) È una fatica da cani l'oziare. Ma non protesto contro la fatica purché non miri a uno scopo preciso.
    Oscar Wilde
  • 37) L'ozio rende lente le ore e veloci gli anni.
    Cesare Pavese
  • 38) Le grandi virtù dei tedeschi hanno creato più mali di quanti vizi abbia mai creato l'ozio.
    Paul Valéry
  • 39) Nel nostro mondo l'ozio è diventato inattività, che è tutt'altra cosa: chi è inattivo è frustrato, si annoia, è costantemente alla ricerca del movimento che gli manca.
    Milan Kundera
  • 40) Sono sempre le abitudini oziose quelle che si rimpiangono.
    William Faulkner
  • 41) La Bibbia ci insegna che il non avere nulla da fare, l'ozio, era la condizione di beatitudine del primo uomo avanti la sua caduta. L'amore dell'ozio resta lo stesso nell'uomo caduto, ma la maledizione pesa sempre sull'uomo, non in quanto dobbiamo guadagnare la vita col sudore della fronte, ma in quanto, per le nostre qualità morali, non possiamo essere felici oziando.
    Lev Tolstoj
  • 42) Io vagheggio il -diritto all'ozio-, mentre c'è chi si affanna a cercare con la lanterna, il diritto al lavoro nella carta costituzionale.
    Luigi Grande
  • 43) Dobbiamo rivalutare il significato di ozio dandogli la connotazione positiva di ricerca del piacere all'interno del difficile mestiere di vivere.
    Robert Louis Stevenson
Fonti

Per eventuali fonti non citate si prega di fare riferimento alla pagina dei Ringraziamenti

Top

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima parte o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .Cookie policy