218 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri di Bertrand Russell

BERTRAND RUSSELL Frasi Famose

☰ Biografia...

Nome: Bertrand Russell
In Arte: Bertrand Russell
Luogo di Nascita: ( Regno Unito )
Data Nascita: 18/5/1872
Data Morte: 2/2/1970
Professione: Filosofo, matematico, saggista.
Premi:

  • 1) Poche persone riescono a essere felici senza odiare qualche altra persona, nazione o credo.
    Felicità
  • 2) Purché non sia in quantità eccessiva, anche il lavoro più monotono riesce meno gravoso dell'ozio alla maggior parte della gente.
    Lavoro
  • 3) Può sembrare strano che la vita sia un puro incidente, ma in un universo tanto grande è inevitabile che accadano degli incidenti.
    Vita
  • 4) Scoprire il sistema per giungere all'abolizione della guerra è una necessità vitale della nostra civiltà; ma nessun sistema ha alcuna probabilità di successo, fintanto che gli uomini sono così infelici da considerare lo sterminio reciproco meno orrendo della continua rassegnazione alla luce del giorno.
    Guerra
  • 5) Se Adamo si fosse accontentato di pesche, uva, pere e ananassi, oggi vivremmo nel Paradiso Terrestre.
    no tags
  • 6) Se ci fosse nel mondo un numero più cospicuo di persone che desiderano la propria felicità più di quanto desiderino l'infelicità altrui, potremmo avere il paradiso nel giro di qualche anno.
    Felicità
  • 7) Se fossi un medico, prescriverei una vacanza a tutti i pazienti che considerano importante il proprio lavoro.
    Lavoro
  • 8) Se la pace non può essere mantenuta con onore, non sarà una pace duratura.
    Pace
  • 9) Se lo scopo del cosmo è sviluppare lo spirito umano, non avremmo tutti i torti a considerare il cosmo piuttosto insufficiente, visto che in tanto tempo ha fatto così poco.
    no tags
  • 10) Se un filosofo è un uomo cieco, in una stanza buia, che cerca un gatto nero che non c'è, un teologo è l'uomo che riesce a trovare quel gatto.
    Religione
  • 11) Sino a quando sulla faccia della terra vi saranno i monoteismi e le morali e i dogmi ad essi riconducibili direttamente o indirettamente state certi che il mondo esploderà un'altra volta.
    Religione
  • 12) Solo sulle salde fondamenta di un'inflessibile disperazione si può d'ora innanzi costruire l'edificio dell'anima.
    Disperazione
  • 13) Temere l'amore è temere la vita, e chi teme la vita è già morto per tre quarti.
    Amore
  • 14) Trova più gusto in un dissenso intelligente che in un consenso passivo, perché, se apprezzi l'intelligenza come dovresti, nel primo caso vi è una più profonda consonanza con le tue posizioni che non nel secondo.
    Intelligenza
  • 15) Trovo strano si possa pensare che una divinità onnipotente, onnisciente e benevola abbia preparato il mondo, da nebulose senza vita, in tanti milioni di anni, per poi ritenersi soddisfatta dall'apparizione finale di Hitler, Stalin e dalla bomba H.
    no tags
  • 16) Tutte le scienze esatte sono dominate dall'approssimazione.
    Scienza
  • 17) Tutto quel che sapete far bene contribuisce alla vostra felicità.
    Felicità
  • 18) Una certa capacità di sopportare la noia è indispensabile per avere una vita felice, ed è una delle cose che si dovrebbero insegnare ai giovani.
    Noia
  • 19) Una cosa è chiedersi se una religione è vera, altra se è utile. Io sono fermamente convinto che le religioni, come sono dannose, così sono false.
    Religione
  • 20) Una vita senza avventura è probabilmente noiosa, ma una vita in cui si lascia che l'avventura assuma qualsiasi forma sarà sicuramente breve.
    Vita
  • 21) Uno dei mali della nostra epoca consiste nel fatto che l'evoluzione del pensiero non riesce a stare al passo con la tecnica, con la conseguenza che le capacità aumentano, ma la saggezza svanisce.
    Pensiero
  • 22) Uno dei sintomi dell'arrivo di un esaurimento nervoso è la convinzione che il proprio lavoro sia tremendamente importante. Se fossi un medico, prescriverei una vacanza a tutti i pazienti che considerano importante il loro lavoro.
    Lavoro
  • 23) Via via che la logica si perfeziona, diminuisce il numero delle cose che si possono dimostrare.
    Logica
  • 24) È divertente udire il cristiano odierno esaltare la dolcezza e la ragionevolezza della sua religione, ignorando che questa dolcezza e questa ragionevolezza sono dovute all'insegnamento di uomini, un tempo perseguitati dai cristiani.
    Religione
  • 25) È essenziale per la felicità che il nostro modo di vivere sia determinato dai nostri impulsi profondi e non dai gusti e dai desideri accidentali di coloro che il caso ha voluto fossero nostri vicini, o persino nostri parenti.
    FelicitàParenti
  • 26) È fanatico chi pensa che qualcosa possa essere tanto importante da superare qualsiasi altra.
    no tags
  • 27) È l'affetto che si riceve, non quello che si dà, a procurare questo senso di sicurezza.
    Affetto
  • 28) È la preoccupazione per ciò che si possiede, più di ogni altra cosa, che impedisce agli uomini di vivere liberamente e nobilmente.
    no tags
  • 29) Non pensare che valga la pena procedere nascondendo la realtà dei fatti, perché è sicuro che essa verrà alla luce.
    no tags
  • 30) Non c'è più «ragione di Stato», nel senso che non si possono più invocare i fini superiori dello Stato contro le esigenze e le convinzioni della comunità sociale.
    no tags
  • 31) Se fossi medico prescriverei una vacanza a tutti quei pazienti che considerano importante il loro lavoro.
    no tags
  • 32) Non utilizzare il potere per sopprimere opinioni che ritieni dannose, perché così facendo saranno le opinioni a sopprimere te.
    Potere
  • 33) Tre passioni, semplici ma irresistibili, hanno governato la mia vita: la sete d'amore, la ricerca della conoscenza e una struggente compassione per le sofferenze dell'umanità
    no tags
  • 34) Di due attività che gli siano state insegnate, l'uomo generalmente preferisce la più difficile: nessun giocatore di scacchi gioca a dama
    » 'Saggi scettici'no tags
  • 35) Non aver paura di essere eccentrico nelle tue idee perché ogni idea ora accettata è stata una volta considerata eccentrica.
    Paura
  • 36) È indesiderabile credere vera una proposizione quando non c'è alcun fondamento per supporre che sia realmente vera.
    no tags
  • 37) Non credo ci sia un solo santo, in tutto il calendario, la cui santità sia dovuta ad opere di vera utilità pubblica.
    no tags
  • 38) Ogni Chiesa sviluppa un istintivo senso di autoconservazione e mette in ombra quelle parti della dottrina del fondatore che non servono allo scopo.
    no tags
  • 39) Sarei disposto ad aver meno piaceri, se potessi essere un po' più intelligente.
    no tags
  • 40) Esistono due motivi per leggere un libro: uno, perché vi piace, e l'altro, che potrete vantarvi di averlo letto.
    no tags
  • 41) Acquisire un'immunità all'eloquenza è della massima importanza per i cittadini di una democrazia.
    no tags
  • 42) Ciò che gli uomini vogliono realmente non è la conoscenza, ma la certezza.
    ConoscenzaCertezza
  • 43) É la preoccupazione per ciò che si possiede, più di ogni altra cosa, che impedisce agli uomini di vivere liberamente e nobilmente.
    no tags
  • 44) I moralisti sono persone che rinunciano ad ogni piacere eccetto quello di immischiarsi nei piaceri altrui.
    no tags
  • 45) I nove decimi delle attività di un governo moderno sono dannose; dunque, peggio son svolte, meglio è.
    no tags
  • 46) Non vorrei mai morire per le mie idee, perché potrebbero essere sbagliate.
    no tags
  • 47) Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda. Infatti, a causa della stupidità della maggioranza degli uomini, è molto più probabile che un giudizio diffuso sia sciocco piuttosto che ragionevole.
    Stupidità
  • 48) Il problema dell'umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi.
    no tags
  • 49) I patrioti parlano spesso di morire per il loro paese, e mai di ammazzare per la loro patria.
    no tags
  • 50) Il proverbio è l'ingegno di un uomo e la saggezza di tutti.
    no tags
  • 51) In ogni cosa è salutare, di tanto in tanto, mettere un punto interrogativo a ciò che a lungo si era dato per scontato.
    no tags
  • 52) L'entusiasmo è per la vita quello che la fame è per il cibo.
    Entusiasmo
  • 53) L'etica è l'arte di raccomandare agli altri i sacrifici richiesti per cooperare con noi stessi.
    no tags
  • 54) L'uomo è un animale credulone e deve credere in qualcosa. In assenza di buone basi per le sue convinzioni, si accontenterà di basi cattive.
    no tags
  • 55) Nessuno può toccare la grandezza di cui pur è capace, se prima non ha la forza di vedere la sua piccolezza.
    no tags
  • 56) Non possedere qualcosa che si desidera è una parte essenziale della felicità.
    no tags
  • 57) Ogni progresso della civiltà è stato denunciato come innaturale quando era ancora recente.
    no tags
  • 58) Ogni umana attività è indotta dal desiderio.
    no tags
  • 59) Poche persone riescono a essere felici senza odiare qualche altra persona, nazione o credo.
    no tags
  • 60) Può sembrare strano che la vita sia un puro incidente, ma in un universo tanto grande è inevitabile che accadano degli incidenti.
    Universo
  • 61) Solo sulle salde fondamenta di un'inflessibile disperazione si può d'ora innanzi costruire l'edificio dell'anima.
    Disperazione
  • 62) Tutte le scienze esatte sono dominate dall'approssimazione.
    no tags
  • 63) Via via che la logica si perfeziona, diminuisce il numero delle cose che si possono dimostrare.
    no tags
  • 64) La filosofia è un tentativo straordinariamente ingegnoso di pensare erroneamente.
    Filosofia
  • 65) Cos'è l'infinito? Pensa all'umana stupidità.
    InfinitoStupidità
  • 66) Essere capaci di riempire intelligentemente le ore di ozio è l'ultimo prodotto della civiltà, e al giorno d'oggi pochissime persone hanno raggiunto questo livello.
    Ozio
  • 67) Il nostro io non è un frammento molto importante del mondo.
    no tags
  • 68) Nella maggior parte delle donne l'invidia gioca una parte straordinariamente importante.
    Invidia
  • 69) L'amore è una esperienza attraverso la quale tutto il nostro essere viene rinnovato e rinfrescato, come accade alle piante quando la pioggia le bagna dopo la siccità. Nel rapporto sessuale senza amore non vi è nulla di tutto questo. Quando il piacere momentaneo finisce, resta la stanchezza, il disgusto, e la vita sembra vuota. L'amore è parte della vita della terra; il sesso senza l'amore, no.
    no tags
  • 70) La metà almeno dei peccati dell'umanità sono causati dalla paura della noia.
    NoiaPaura
  • 71) Un uomo può sentirsi così completamente ostacolato, da non cercare più alcuna forma di soddisfazione, ma soltanto distrazione ed oblio. Egli diventa allora un devoto del 'piacere'. Vale a dire, cerca di rendersi sopportabile la vita diventando meno vivo.
    no tags
  • 72) Una certa capacità di sopportare la noia è quindi indispensabile per avere una vita felice, ed è una delle cose che si dovrebbero insegnare ai giovani. Tutti i grandi libri hanno dei capitoli noiosi, e tutte le grandi vite hanno avuto dei periodi non interessanti.
    no tags
  • 73) Il metodo del -postulare- quello che vogliamo ha molti vantaggi; sono gli stessi vantaggi di un furto nei confronti di un onesto lavoro.
    » 'Introduction to Mathematical Philosophy'no tags
  • 74) Gli argomenti speculativi non spingono gli uomini a credere in un Dio, molti vi credono solo perché non sanno liberarsi dagli insegnamenti appresi nell'infanzia: nell'uomo c'è il desiderio di credere in Dio per bisogno di sicurezza e di protezione.
    no tags
  • 75) La fede in una missione divina è una delle tante forme di certezza che hanno afflitto la razza umana
    » 'Saggi Impopolari'no tags
  • 76) La filosofia è la terra di nessuno tra la scienza e la teologia, esposta dunque agli attacchi da entrambe le parti.
    Filosofia
  • 77) Non sentirti assolutamente certo di nulla.
    no tags
  • 78) Quando sei confrontato da una opposizione, anche se dovesse trattarsi di tuo marito o dei tuoi figli, cerca di superarla con la discussione e non con l'imposizione, perché una vittoria ottenuta con la forza è fittizia e illusoria.
    Vittoria
  • 79) Non avere alcuna venerazione per l'altrui autorità, in quanto si possono sempre trovare altre autorità ad essa contrarie.
    no tags
  • 80) Sii scrupolosamente sincero, anche se la verità è scomoda, perché è ancora più scomodo il tentare di nasconderla.
    no tags
  • 81) Non provare invidia per la felicità di coloro che vivono di illusioni, perché solo uno sciocco può pensare che in ciò consista la felicità.
    Invidia
  • 82) Il cristianesimo, così com'è organizzato, è stato ed è tuttora il più grande nemico del progresso morale nel mondo.
    Progresso
  • 83) Io sono fermamente convinto che tutte le religioni, come sono dannose, così sono false. Il mondo necessita di menti e di cuori aperti, non di rigidi sistemi, vecchi o nuovi che siano.
    no tags
  • 84) Possiamo constatare che, in ogni epoca, l'intensità della fede religiosa è andata di pari passo con inaudita crudeltà e scarso benessere.
    no tags
  • 85) La paura porta alla crudeltà, ed è per questo che crudeltà e religione stanno bene insieme.
    Paura
  • 86) L'Etica è esposta nello stile di Euclide, con definizioni, assiomi e teoremi: si suppone che quanto viene dopo l'assioma sia rigorosamente dimostrato attraverso un ragionamento deduttivo. Tutto ciò rende difficile la lettura di Spinoza.
    no tags
  • 87) È palese che alla base della religione c'è la paura, poiché ogni qualvolta accade una disgrazia, si rivolge il pensiero a Dio: guerre, pestilenze, naufragi e cataclismi promuovono la religione. Ma la religione solletica anche la vanità, l'orgoglio, la presunzione.
    no tags
  • 88) La superstizione influisce negativamente non soltanto sui metodi educativi, ma anche sulla scelta degli insegnanti.
    no tags
  • 89) La fede in una vita futura non nasce da argomenti razionali, bensì da emozioni. Fra queste, la più importante è la paura della morte, istintiva e biologicamente utile. Se davvero credessimo nella vita futura, il pensiero della morte non ci spaventerebbe affatto.
    no tags
  • 90) In senso lato, si potrebbe dire che ai protestanti piace essere buoni, ed hanno inventato la teologia per mantenersi tali, mentre ai cattolici piace essere cattivi, ma hanno inventato la teologia per mantenere buono il prossimo.
    no tags
  • 91) La morale non è strettamente legata alla religione come pretendono le persone religiose. Direi, anzi, che certe fondamentali virtù si riscontrano più facilmente fra coloro che rifiutano i dogmi religiosi che fra coloro che le accettano.
    no tags
  • 92) Il rapporto sessuale, privo di amore, è incapace di apportare una soddisfazione profonda all'istinto.
    no tags
  • 93) La prima necessità è rendersi conto dei mali del mondo.
    no tags
  • 94) Sarei propenso a dire che è fanatico chi pensa che qualcosa possa essere tanto importante da superare qualsiasi altra.
    no tags
  • 95) Temere l'amore è temere la vita, e chi teme la vita  è già morto per tre quarti.
    no tags
  • 96) Superficialmente, direi che la scienza è quel che sappiamo e la filosofia è quel che non sappiamo. È una definizione semplice e per questa ragione le domande si trasferiscono dalla filosofia alla scienza, man mano che il sapere progredisce.
    no tags
  • 97) Soltanto gente crudele può aver inventato l'inferno. Persone con sentimenti umani non avrebbero gradito l'idea che quanti sulla terra fanno cose condannate dalla moralità della loro tribù, debbano soffrire eternamente senza nessuna possibilità di riscatto. Non credo che la brava gente possa accettare un'idea simile.
    no tags
  • 98) Una grandissima parte dei mali dei quali soffre il mondo sono dovuti al fanatismo.
    no tags
  • 99) In un'etica razionale, il matrimonio senza figli conterebbe poco.
    no tags
  • 100) L'intelligenza umana è stata applicata soprattutto per accrescere il numero degli umani.
    no tags
  • 101) Le idee eugenetiche sono basate sulla ineguaglianza degli uomini, mentre la democrazia è basata sulla loro uguaglianza.
    no tags
  • 102) La scienza ci mette in grado di realizzare i nostri progetti, e se i progetti sono cattivi, il risultato sarà disastroso.
    no tags
  • 103) L'idea di dare alla scienza il diritto di controllare i nostri più intimi impulsi personali, è senza dubbio ripugnante.
    no tags
  • 104) Prevedo il tempo in cui tutti coloro i quali amano la libertà dello spirito umano si ribelleranno contro la tirannia della scienza. Nondimeno, se tirannia deve esserci, meglio si tratti di una tirannia scientifica.
    no tags
  • 105) La moralità delle relazioni sessuali, quando è libera da superstizioni, consiste essenzialmente nel rispetto per l'altra persona, nel non volerla usare soltanto per il piacere personale, senza riguardo per i suoi desideri.
    no tags
  • 106) C'è una Bibbia su quello scaffale laggiù. Ma la tengo vicina a Voltaire: veleno ed antidoto.
    no tags
  • 107) Credo che quando morirò il mio corpo si decomporrà, e nulla del mio io sopravvivrà. Non sono giovane, e amo la vita, ma disprezzo il terrore dell'annichilimento. La felicità non è meno vera solo perché finisce, e nemmeno il pensiero e l'amore perdono valore perché non sono eterni.
    no tags
  • 108) Non ci si può fidare che agiscano con umanità o pensino con giudizio né un uomo né una folla né una nazione quando sono sotto l'influenza di una grande paura.
    Paura
  • 109) Non con i sentimenti pacifisti, ma con una organizzazione economica mondiale, l'umanità civile potrà essere salvata dal suicidio collettivo.
    no tags
  • 110) Una buona vita, come io la concepisco, è una vita felice. Io non voglio dire che se sei buono sarai felice - Voglio dire che se sei felice sarai buono.
    no tags
  • 111) Il passo successivo (in un movimento fascista) è quello di affascinare gli sciocchi e mettere la museruola agli intelligenti, con l'eccitazione emotiva da un lato e il terrorismo dall'altra.
    no tags
  • 112) Per essere felici, la vita deve trascorrere per lo più tranquilla, poiché la vera gioia può vivere soltanto in un'atmosfera di tranquillità.
    no tags
  • 113) Per quanto possa ricordare, non vi è una sola parola nei Vangeli in lode dell'intelligenza.
    Intelligenza
  • 114) Non solo intellettualmente la religione è dannosa, ma anche moralmente, perché la sua etica non contribuisce alla felicità. Le Chiese si opposero all'abolizione della schiavitù e, ai nostri giorni, si oppongono a qualsiasi programma di giustizia economica, con qualche rara eccezione ben reclamizzata. Il socialismo è ufficialmente condannato dalla Chiesa cattolica.
    no tags
  • 115) L'uomo necessita, per la sua felicità, non solo di rallegrarsi di questo o di quello, ma di speranza e intraprendenza e cambiamento.
    no tags
  • 116) Quando ero giovane mi piaceva la matematica. Quando la matematica è diventata troppo difficile, mi sono dato alla filosofia, e quando la filosofia è diventata troppo difficile sono passato alla politica.
    FilosofiaMatematicaPolitica
  • 117) In etica come in altri campi del pensiero umano ci sono due tipi di opinioni: da una parte quelle rette sulla tradizione, dall'altra quelle che hanno qualche probabilità di essere giuste.
    no tags
  • 118) L'uomo che tenta di conquistarsi l'affetto altrui con delle buone azioni fa invece l'amara esperienza dell'ingratitudine.
    Esperienza
  • 119) Le condizioni di vita degli uomini influiscono molto sulla loro filosofia, ma d'altra parte la loro filosofia influisce molto sulle loro condizioni.
    no tags
  • 120) Mi oppongo a tutta la superstizione, sia musulmana, cristiana, giudea o buddista.
    no tags
  • 121) A me sembra che tutti, con pochissime eccezioni, facciano un cattivo uso del potere e di conseguenza la cosa più importante è distribuire il potere quanto più si può e non dare un immenso potere a una piccola cricca.
    Potere
  • 122) Abbiamo in effetti due tipi di morale fianco a fianco: una che predichiamo, ma non pratichiamo, e un'altra che pratichiamo, ma di rado predichiamo.
    Moralità
  • 123) Acquisire un'immunità all'eloquenza è della massima importanza per i cittadini di una democrazia.
    no tags
  • 124) Amore: quando la parola viene usata in maniera appropriata, non denota qualsiasi e ogni relazione tra i due sessi, ma soltanto una relazione in cui ci sia un grande coinvolgimento emotivo e che sia di natura psicologica e fisica.
    Amore
  • 125) Anche se può sembrare un paradosso, tutte le scienze esatte sono dominate dall'idea di approssimazione.
    Paradosso
  • 126) Certamente è un poco triste pensare che tutto debba finire; però, osservando quale uso molta gente fa della propria vita, quel pensiero è quasi consolante.
    Vita
  • 127) Ci si può liberare dell'invidia gustando le gioie che si trovano sul proprio cammino, svolgendo il lavoro che si deve svolgere, ed evitando di fare confronti con coloro che reputiamo, forse erroneamente, molto più fortunati di noi.
    Invidia
  • 128) Ciò che gli uomini vogliono realmente non è la conoscenza, ma la certezza.
    Certezza
  • 129) Con pochissime eccezioni, la religione che l'uomo accetta è la stessa professata dalla comunità dove vive, sicché è l'influenza dell'ambiente che lo spinge ad accettarla.
    Religione
  • 130) Cos'è l'infinito? Pensa all'umana stupidità.
    Stupidità
  • 131) Credo che quando morirò il mio corpo si decomporrà, e nulla del mio io sopravviverà. La felicità non è meno vera solo perché finisce, e nemmeno il pensiero e l'amore perdono valore perché non sono eterni.
    Felicità
  • 132) Di due attività che gli siano state insegnate, l'uomo generalmente preferisce la più difficile: nessun giocatore di scacchi gioca a dama.
    no tags
  • 133) Di tutte le forme di prudenza, la prudenza nell'amore è forse la più fatale alla vera felicità.
    no tags
  • 134) Due cose mi hanno sempre sorpreso: l'intelligenza degli animali e la bestialità degli uomini.
    Animali
  • 135) Esistono due motivi per leggere un libro: uno, perché vi piace, e l'altro, che potrete vantarvi di averlo letto.
    Libri
  • 136) Essere capaci di riempire intelligentemente le ore di ozio è l'ultimo prodotto delia civiltà, e al giorno d'oggi pochissime persone hanno raggiunto questo livello.
    Ozio
  • 137) Essere in grado di riempire il tempo a disposizione è l'ultimo prodotto della civilizzazione.
    Tempo
  • 138) Essere oggetto d'amore è una causa potente di felicità, ma l'uomo che chiede amore non è colui al quale viene concesso. L'uomo che riceve amore è generalmente colui che lo da.
    Amore
  • 139) Gli argomenti speculativi non spingono gli uomini a credere in un Dio: molti vi credono perché non sanno liberarsi degli insegnamenti appresi nell'infanzia. Nell'uomo c'è il desiderio di credere in Dio per bisogno di sicurezza e di protezione.
    Dio
  • 140) Gli uomini che sono infelici, come gli uomini che dormono male, ne menano sempre vanto.
    Infelicità
  • 141) Gli uomini si abituano a tutto con una spaventevole rapidità.
    Abitudine
  • 142) I moralisti sono persone che rinunciano ad ogni piacere eccetto quello di immischiarsi nei piaceri altrui.
    no tags
  • 143) I nove decimi delle attività di un governo moderno sono dannose; dunque, peggio son svolte, meglio è.
    no tags
  • 144) I patrioti parlano sempre di morire per il proprio paese, mai di uccidere per il proprio paese.
    no tags
  • 145) I più grandi filosofi hanno sentito la necessità sia della scienza sia del misticismo: il tentativo di armonizzare le due cose ha riempito la loro vita; ed è ciò che, in tutta la sua ardua incertezza, fa sì che tanti considerino la filosofia qualcosa di superiore sia alla scienza sia alla religione.
    Filosofia
  • 146) I tipi di lavoro sono due: il primo, modificare la posizione di materia sulla o vicino alla superficie della Terra rispettivamente ad altra materia simile; il secondo, dire ad altre persone di fare questo. Il primo tipo è brutto e mal pagato; il secondo è piacevole e pagato molto bene.
    Lavoro
  • 147) I vantaggi della guerra, se ce né qualcuno, sono solo per i potenti della nazione vincente. Gli svantaggi ricadono sulla povera gente.
    Guerra
  • 148) Il cristiano moderno è divenuto certamente più tollerante, ma non per merito del cristianesimo. Questo addolcimento del costume è dovuto a generazioni di liberi pensatori, che dal Rinascimento a oggi hanno provocato, nei cristiani, un senso di sana vergogna per molti dei loro tradizionali pregiudizi.
    no tags
  • 149) Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa, non è affatto una prova che non sia completamente assurda.
    no tags
  • 150) Il mio concetto di religione è simile a quello di Lucrezio: la considero una specie di malattia, frutto della paura e fonte di indicibile sofferenza per l'umanità.
    Religione
  • 151) Il mondo non ha bisogno di dogmi; ha bisogno di libera ricerca.
    no tags
  • 152) Il potere, se mantenuto entro i suoi propri limiti, può accrescere grandemente la felicità, ma quale unico scopo della vita non conduce che alla catastrofe, interiormente, se non esteriormente.
    Potere
  • 153) Il problema centrale della nostra epoca è come poter agire risolutamente in assenza di certezza.
    Certezza
  • 154) Il problema dell'umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi.
    Stupidità
  • 155) Il proverbio è l'ingegno di un uomo e la saggezza di tutti.
    no tags
  • 156) Il segreto della felicità è questo: fate in modo che i vostri interessi siano il più possibile numerosi e che le vostre reazioni alle cose e alle persone che vi interessano siano il più possibile cordiali anziché ostili.
    Felicità
  • 157) In etica, come in qualsiasi altro campo del pensiero umano, ci sono due tipi d'opinioni: da una parte quelle basate sulla tradizione, dall'altra quelle che hanno qualche probabilità d'essere giuste.
    no tags
  • 158) In ogni cosa è salutare, di tanto in tanto, mettere un punto interrogativo a ciò che a lungo si era dato per scontato.
    no tags
  • 159) In ogni schema ordinato tendente a comporre il modello della vita umana è necessario introdurre una certa dose di anarchia.
    Anarchia
  • 160) In ogni tempo si è manifestata una ferma opposizione da parte delle Chiese contro ogni forma di progresso in campo morale e umanitario: dalla riforma delle leggi penali ai tentativi di evitare le guerre; dal miglior trattamento delle razze di colore all'abolizione della schiavitù. Il cristianesimo, così com'è organizzato, è stato ed è tuttora il più grande nemico del progresso morale nel mondo.
    no tags
  • 161) L'affetto dei genitori per i figli e dei figli per i genitori può essere una delle più grandi fonti di felicità, ma in realtà al giorno d'oggi i rapporti tra figli e genitori sono, in nove casi su dieci una fonte di infelicità per ambo le parti.
    Affetto
  • 162) L'amore è una esperienza attraverso la quale tutto il nostro essere viene rinnovato e rinfrescato, come accade alle piante quando la pioggia le bagna dopo la siccità.
    Amore
  • 163) L'educazione dovrebbe inculcare l'idea che l'umanità è una sola famiglia con interessi comuni. Che di conseguenza la collaborazione è più importante della competizione.
    Educazione
  • 164) L'educazione dovrebbe mirare alla libertà della mente dei giovani, e non al suo imprigionamento in una rigida armatura di dogmi destinati a proteggerla, nella vita, contro i pericoli dell'evidenza imparziale. Il mondo necessita di menti e di cuori aperti, non di rigidi sistemi, vecchi o nuovi che siano.
    Educazione
  • 165) L'educazione ha due scopi, da una parte forma lo spirito, dall'altra prepara il cittadino. Gli ateniesi si fissarono sul primo, gli spartani sull'altro. Gli spartani vinsero, ma gli ateniesi furono ricordati.
    Educazione
  • 166) L'entusiasmo è per la vita quello che la fame è per il cibo.
    Entusiasmo
  • 167) L'equilibrio tranquillizza, ma la pazzia è molto più interessante.
    Pazzia
  • 168) L'essere privi di qualcuna delle cose che desideriamo è una condizione indispensabile della felicità.
    Felicità
  • 169) L'etica del lavoro è l'etica degli schiavi, e il mondo moderno non ha bisogno di schiavi.
    no tags
  • 170) L'etica è l'arte di raccomandare agli altri i sacrifici richiesti per cooperare con noi stessi.
    no tags
  • 171) L'intero corpo della teologia, per quanto concerne l'inferno non meno che per il paradiso, ha come presupposto che l'uomo sia, tra le cose create, quella più importante. Dal momento che tutti i teologi sono uomini, questo postulato ha incontrato scarsissima resistenza.
    no tags
  • 172) L'inveterata consuetudine di basare le convinzioni sull'evidenza e di dare ad esse soltanto quel grado di certezza che l'evidenza garantisce, sarebbe un rimedio, se divenisse generale, per tutti i mali che affliggono il mondo.
    no tags
  • 173) L'invidia è la base della democrazia.
    Invidia
  • 174) L'invidia è una terribile fonte di infelicità per moltissima gente.
    Invidia
  • 175) L'ubriachezza è un suicidio temporaneo.
    no tags
  • 176) L'unica differenza che io conosca fra un uomo e una donna è una di quelle cose che non si possono stampare.
    no tags
  • 177) L'unico rimedio contro l'invidia per gli uomini e le donne comuni è la felicità, e il difficile sta nel fatto che l'invidia è in sé stessa un terribile ostacolo alla felicità.
    Invidia
  • 178) L'universo, quale l'astronomia ce lo rivela, è immenso. Quant'altro ci sia di là della portata dei telescopi, non possiamo dire; ma quella parte che non conosciamo è di inimmaginabile immensità. Nel mondo visibile la Via Lattea rappresenta un minuscolo frammento. In questo minuscolo frammento il sistema solare è una macchia infinitesima, e di questa macchia il nostro pianeta costituisce un puntolino microscopico. Su questo puntolino tanti minuscoli aggregati di carbonio ed acqua, dalla struttura complicata, e dotati di alquanto inusuali proprietà fisiche e chimiche, strisciano per pochi anni, fino a quando non tornano a dissolversi negli elementi di cui sono composti.
    Universo
  • 179) L'uomo saggio sa godere di tutte quelle cose che siano disponibili in grande quantità e di spazzatura intellettuale egli troverà sempre buone scorte, nel nostro tempo come in ogni altro.
    Saggezza
  • 180) L'uomo è un animale credulone e deve credere in qualcosa. In assenza di buone basi per le sue convinzioni, si accontenterà di basi cattive.
    no tags
  • 181) La causa principale dei problemi è che al mondo d'oggi gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi.
    no tags
  • 182) La conoscenza umana è incerta, inesatta e parziale.
    Conoscenza
  • 183) La fatica puramente fisica, purché non sia eccessiva, tende a essere una causa di felicità; favorisce un sonno quieto e profondo e un buon appetito e dà gusto ai piaceri possibili nei giorni di vacanza. Ma quando è eccessiva diventa un male assai grave.
    no tags
  • 184) La fede in una Missione Divina è una delle tante forme di certezza che hanno afflitto la razza umana.
    Fede
  • 185) La felicità fondamentale dipende più di qualunque altra cosa da ciò che si può chiamare un cordiale interesse per le persone e le cose.
    Felicità
  • 186) La felicità non è meno vera solo perché finisce, e nemmeno il pensiero e l'amore perdono valore perché non sono eterni.
    Eternità
  • 187) La fiducia nella bontà di Dio è inversamente proporzionale alla dimostrazione.
    Dio
  • 188) La filosofia è un tentativo straordinariamente ingegnoso di pensare erroneamente.
    Filosofia
  • 189) La libertà è il supremo bene del credo anarchico, e alla libertà si tende per la via diretta dell'abolizione di ogni controllo forzoso sull'individuo da parte della comunità.
    LibertàAnarchia
  • 190) La maggior parte della gente morirebbe piuttosto che pensare, e molti fanno proprio così.
    Pensare
  • 191) La mancanza di qualcosa che si desidera è una parte indispensabile della felicità.
    Felicità
  • 192) La matematica può essere definita come la scienza in cui non sappiamo mai di che cosa stiamo parlando, né se ciò che diciamo è vero.
    Matematica
  • 193) La matematica, vista nella giusta luce, possiede non soltanto verità ma anche suprema bellezza una bellezza fredda e austera, come quella della scultura.
    Matematica
  • 194) La modestia è considerata una virtù, ma io, per parte mia, dubito che, nelle sue espressioni estreme, essa meriti d'essere considerata tale.
    no tags
  • 195) La nostra concezione di dio deriva dall'antico dispotismo orientale, ed è una concezione indegna di uomini liberi.
    Dio
  • 196) La paura è la fonte principale di superstizione e di crudeltà. Vincere la paura è l'inizio della saggezza.
    Paura
  • 197) La psicologia dell'adulterio è stata falsata dalla morale convenzionale, che esclude, nei paesi monogami, che l'attrazione per una persona possa coesistere con il serio affetto per un'altra. Tutti sanno che questo è falso.
    Psicologia
  • 198) La religione ci impedisce di insegnare l'etica della collaborazione scientifica in luogo delle vecchie, aberranti dottrine di colpa e castigo. Forse l'umanità è alla soglia di un periodo aureo; ma per poterla oltrepassare sarà prima necessario trucidare il drago di guardia alla porta: questo drago è la religione.
    Religione
  • 199) La scienza è quel che sappiamo e la filosofia è quel che non sappiamo. È una definizione semplice e per questa ragione le domande si trasferiscono dalla filosofia alla scienza, man mano che il sapere progredisce.
    Filosofia
  • 200) La tolleranza delle opinioni, se è veramente piena, consiste nel non esercitare pressioni su nessun tipo di opinione finché non provoca un'azione criminale.
    Tolleranza
  • 201) La vita organica, ci dicono, si è evoluta gradualmente dal protozoo al filosofo, e questa evoluzione, ci assicurano, rappresenta senza dubbio un progresso. Disgraziatamente, chi ce lo assicura è il filosofo, non io protozoo.
    no tags
  • 202) Le cose indispensabili alla felicità umana sono semplici, così semplici che le persone complicate non sanno costringersi a riconoscere quali sono le cose delle quali sentono realmente la mancanza.
    Felicità
  • 203) Le opinioni dell'uomo medio sono molto meno stupide di quel che sarebbero se pensasse con la sua testa.
    no tags
  • 204) Molti studiano come allungare la vita, quando invece bisognerebbe allargarla.
    Vita
  • 205) Naturalmente il lavoro non può dare felicità se non ha successo. Ma se lo ha, riempie le giornate e dà un'immensa gioia.
    Lavoro
  • 206) Nel mondo non regna certamente la giustizia e questo, anziché a favore, è un argomento contro l'esistenza di Dio. Gli argomenti speculativi non spingono gli uomini a credere in un Dio: molti vi credono perché non sanno liberarsi degli insegnamenti appresi nell'infanzia. Nell'uomo c'è il desiderio di credere in Dio per bisogno di sicurezza e di protezione.
    Dio
  • 207) Nessuno può toccare la grandezza di cui pur è capace, se prima non ha la forza di vedere la sua piccolezza.
    no tags
  • 208) Non possedere qualcosa che si desidera è una parte essenziale della felicità.
    Felicità
  • 209) Non serve tanto il desiderio di credere quanto quello di scoprire, che è esattamente il suo opposto.
    Desiderio
  • 210) Non smettete mai di protestare; non smettete mai di dissentire, di porvi domande, di mettere in discussione l'autorità, i luoghi comuni, i dogmi. Non esiste la verità assoluta. Non smettete di pensare. Siate voci fuori dal coro. Un uomo che non dissente è un seme che non crescerà mai.
    no tags
  • 211) Ogni progresso della civiltà è stato denunciato come innaturale quando era ancora recente.
    Progresso
  • 212) Ogni umana attività è indotta dal desiderio.
    Desiderio
  • 213) Parecchi uomini hanno affrontato il patibolo con fierezza; la stessa fierezza ci dovrebbe insegnare a riflettere senza tremare al destino dell'uomo nell'universo.
    no tags
  • 214) Penso che tutte le grandi religioni del mondo: buddismo, induismo, cristianesimo, islamismo e comunismo, siano, a un tempo, false e dannose.
    Religione
  • 215) Per essere felici, la vita deve trascorrere per lo più tranquilla, poiché la vera gioia può vivere soltanto in un'atmosfera di tranquillità.
    Felicità
  • 216) Per far piacere all'arcivescovo e al suo Dio, se egli ne è fedele rappresentante i malati terminali di tumore devono subire mesi di agonia del tutto inutile, tranne nel caso in cui i loro dottori o infermieri siano abbastanza umani da rischiare un'accusa di omicidio. Trovo davvero difficile concepire un Dio che tragga piacere dal contemplare questo genere di torture; e se ci fosse davvero un Dio capace di tale volontaria crudeltà io lo considererei indegno di ogni venerazione.
    no tags
  • 217) Per quel che mi ricordo, non c'è una parola di lode all'intelligenza, nelle Sacre Scritture.
    Religione
  • 218) Più sono le cose alle quali un uomo si interessa, e maggiori occasioni di felicità egli ha, e tanto meno è in balìa del destino, poiché se perde una cosa può ripiegare su di un'altra.
    Destino
Fonti

Per eventuali fonti non citate si prega di fare riferimento alla pagina dei Ringraziamenti

Top

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima parte o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .Cookie policy