26 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri su Beneficenza

quadro famoso I mangiatori di patate -Vincent Van Gogh 1885

I mangiatori di patate -Vincent Van Gogh 1885

Non aspettatevi gratitudine da offerte e donazioni, anzi, spesso la nostra generosità nell’elargire oboli e fondi genera ingratitudine. Per questo la beneficenza, il volontariato e la solidarietà in genere si fa in silenzio, come potrete leggere negli aforismi e nelle frasi qui raccolte.

☰ Per saperne di più...

Se nel corso dei secoli, le modalità con cui si è svolta ed è stata gestita la beneficenza, sono profondamente cambiate, non altrettanto si può dire delle sue finalità: l’aiuto economico e/o concreto a chiunque si trovi in condizioni disagiate.
Questo, ha fatto sì che in più di una situazione, il termine beneficenza coincidesse con il concetto di assistenza, e indipendentemente da come la si voglia chiamare, è qualcosa che appartiene alla tradizione ecclesiastica da sempre.
Infatti, nei primi secoli dopo Cristo, le prime comunità cristiane seguendo i precetti dei Vangeli, avevano il preciso dovere di aiutare coloro i quali non erano in grado di sostenersi in modo autonomo, e di questo se ne fece carico per svariati secoli la Chiesa, che si adoperò per organizzare , inizialmente in modo semplice e spontaneo, successivamente sempre più strutturato, Enti specifici che avevano il compito di raccogliere denaro, amministrarlo, e ottenere quant’altro potesse rendersi necessario per aiutare i bisognosi.

Nascono così, le Opere Pie, Le Confraternite, Le Congregazioni, gli Asili, tutti Enti che si proponevano di aiutare ammalati, trovatelli, orfani, poveri, Enti che. dopo la Controriforma, pur restando sotto il controllo della Chiesa, sono gestiti anche da personale laico e che attraverso lasciti, donazioni, eredità, accumulano ingenti patrimoni, e godono di riconoscimenti giuridici che li sottraggono a ogni forma di controllo formale.

Un’inchiesta fatta nei primi anni dopo il 1861, stimava che solo in Italia ne esistevano più di 20.000, alcuni dei quali, si potrebbero assimilare ai nostrani istituti di credito.

Oggi, i modi di fare beneficenza, sono numerosi, dalle tradizionali raccolte fondi e pesca di beneficenza, ai tecnologici sms a sostegno di comunità colpite da calamità naturali, al più moderno sconto etico, dove una quota dell’acquisto viene devoluto all’Associazione di riferimento, oppure attraverso la vendita di gadgets mirati, come ad esempio le diffusissime bomboniere solidali.

La maggior parte di queste iniziative è gestita da ONLUS, a cui le persone possono devolvere in beneficenza , denaro o beni di altra natura.

  • 1) I benefici non obbligano tanto quanto il modo di porgerli.
    Ippolito Nievo
  • 2) Un atto di beneficenza, un atto di reale utilità, vale tutti i sentimenti astratti del mondo.
    Ann Radcliffe
  • 3) L’uomo non è mai così vicino agli dei di quando fa del bene al proprio prossimo.
    Cicerone
  • 4) Dare ai bisognosi ciò che è loro necessario è restituire il dovuto, non dare del nostro. Si tratta di un debito di giustizia, non di un’opera di misericordia.
    Gregorio Magno
  • 5) Nessuno merita di possedere un centesimo in più di quanto è disposto a cedere a chi ne ha più bisogno di lui.
    Carlos Ruiz Zafon
  • 6) La vera carità è senza ostentazioni, simile alla rugiada del cielo, cade senza rumore nel seno degli infelici.
    Filippo Pananti
  • 7) Chi ha fatto un beneficio taccia: lo dica chi lo ha ricevuto.
    Seneca
  • 8) L’ultima ad adeguarsi all’inflazione è la beneficenza.
    Alessandro Morandotti
  • 9) Non va bene esagerare in beneficenza, perché ad un certo punto non si guadagna più che l'odio del beneficiato.
    Cesare Pavese
  • 10) I ricchi fanno la beneficenza e la beneficenza fa i ricchi.
    Carl William Brown
  • 11) Beneficenza: la sola possibilità che induce alcuni a rinunciare ai vestiti usati e alle scarpe vecchie.
    Julien De Valckenaere
  • 12) Guardatevi da fare quelli piaceri agli uomini che non si possono fare senza fare eguale dispiacere a altri; perché chi è ingiuriato non dimentica, anzi reputa la ingiuria maggiore; chi è beneficato non se ne ricorda, o gli pare essere beneficato manco che non è; però presupposte le altre cose pari, se ne disavanza più di gran lunga che non si avanza.
    Francesco Guicciardini
  • 13) Non vi spaventi dal beneficare gli uomini la ingratitudine di molti; perché oltre che el beneficare per sé medesimo senza altro obietto è cosa generosa e quasi divina, si riscontra pure beneficando talvolta in qualcuno sì grato, che ricompensa tutte le ingratitudini degli altri.
    Francesco Guicciardini
  • 14) La beneficenza appaga in primo luogo lo stesso benefattore.
    Joseph Roth
  • 15) I benefici sono graditi finché possono essere ricambiati, quando sono troppo grandi, invece di gratitudine generano odio.
    Publio Cornelio Tacito
  • 16) Chi accoglie un beneficio con animo grato paga la prima rata del suo debito.
    Seneca
  • 17) Confesso che nella parola beneficenza non trovo più la sua primitiva bellezza; è stata sciupata dai farisei che l'hanno troppo usata.
    Anatole France
  • 18) Fate del bene a quanti più potete, e vi seguirà tanto più spesso d'incontrare dei visi che vi mettano allegria.
    Alessandro Manzoni
  • 19) Fai del bene di nascosto e arrossisci a vederlo divulgato.
    Alexander Pope
  • 20) Il denaro consacrato alla beneficenza non ha merito se non rappresenta un sacrifizio, una privazione.
    Cesare Cantù
  • 21) Un beneficio rinfacciato vale quanto un'offesa.
    Jean Racine
  • 22) Si dovrebbe pensare più a far bene che a stare bene: e così si finirebbe anche a star meglio.
    Alessandro Manzoni
  • 23) Nessuno si stanca di ricevere benefici. I benefici sono azioni secondo natura: quindi non stancarti di riceverne, nel momento in cui ne fai.
    Marco Aurelio
  • 24) Un beneficio perde grazia a dargli troppa pubblicità; chi vuole che sia ricordato, deve dimenticarlo per primo.
    Pierre Corneille
  • 25) Quando la beneficenza non nuoce al benefattore, uccide il beneficato.
    Honoré De Balzac
  • 26) Dà un doppio soccorso al povero chi glielo dà in fretta.
    Publilio Siro
Fonti

Per eventuali fonti non citate si prega di fare riferimento alla pagina dei Ringraziamenti

Top

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima parte o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .Cookie policy