Frasi Vergogna

»»Vergogna
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

16 Aforismi e Citazioni su: Vergogna

  • 1

    Una brava persona si vergogna anche davanti a un cane.

     Anton Cechov
  • 2

    Vendere un cane fedele è vergognoso.

     Christian Friedrich Hebbel
  • 3

    Qualche volta penso che la vergogna, la pura e semplice vergogna goffa e assurda, non sia da meno dei nostri vizi nell'impedire le buone azioni e una felicità schietta.

     Clive Staples Lewis
  • 4

    Più che vergognarti di confessare la tua ignoranza, vergognati d'insistere in una sciocca discussione che la rivela.

     Elizabeth Joceline
  • 5

    Che cos'è per te la cosa più umana? Risparmiare vergogna a qualcuno.

     Friedrich Nietzsche
  • 6

    Gli uomini non si vergognano quando pensano qualcosa di sporco, bensì quando immaginano che si attribuiscano loro questi pensieri sporchi.

     Friedrich Nietzsche
  • 7

    Uno è tanto più rispettabile quante più sono le cose di cui si vergogna.

     George Bernard Shaw
  • 8

    Nessuna cosa è vergognosa per l'uomo di spirito né capace di farlo vergognare, e provare il dispiacevole sentimento di questa passione, se non solamente il vergognarsi e l'arrossire.

     Giacomo Leopardi
  • 9

    Niuna cosa nella società è giudicata, né infatti riesce più vergognosa del vergognarsi.

     Giacomo Leopardi
  • 10

    La stoltizia è scudo della vergogna, come la improntitudine della povertà.

     Leonardo Da Vinci
  • 11

    La vera vergogna è provare vergogna.

     Leonardo Pieraccioni
  • 12

    Affogò perché si vergognava a gridare aiuto.

     Marcello Marchesi
  • 13

    Chiunque abbia avuto una ragazza che è stata dalle Orsoline, dalle Marcelline o in altri istituti di suore sa i piaceri che se ne possono ricavare. Lei si vergogna e si eccita della propria vergogna. Una miscela esplosiva.

     Massimo Fini
  • 14

    Non vergogniamoci di dire ciò che non ci vergogniamo di pensare.

     Michel Eyquem De Montaigne
  • 15

    Il fondamento della vergogna non è il nostro sbaglio personale, bensì che tale umiliazione sia visibile da tutti.

     Milan Kundera
  • 16

    La cultura della vergogna è propria delle società molto intrecciate, ricche di valori condivisi, ed è una barriera potente a comportamenti incoerenti. Forse per questo è così poco di moda nel nostro paese.

     Pier Luigi Celli
  • 17

    Senza vergogna, privi di quel sentimento imbarazzato che fa da ponte tra la colpa e l'orgoglio, una società decade rapidamente nei suoi legami di solidarietà, si disfa in un individualismo sempre più solitario e selvaggio, si corrompe.

     Pier Luigi Celli
  • 18

    Vivi così da non doverti mai vergognare se qualsiasi cosa tu abbia fatto o detto viene pubblicata in tutto il mondo anche se ciò che si pubblica non è vero.

     Richard Bach
  • 19

    È vergognoso dire una cosa e pensarne un'altra: ma scrivere una cosa e pensarne un'altra lo è ancora di più.

     Seneca
  • 20

    Ovunque un uomo si sia posto, giudicando questo il suo meglio, o dovunque si sia posto da colui che lo comanda, ivi egli deve restare, qualunque sia il pericolo da affrontare, non tenendo in alcun conto né la morte né altro in confronto della vergogna.

     Socrate
2017-07-19T11:50:57+02:00