Frasi Infelicità

»»Infelicità
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

74 Aforismi e Citazioni su: Infelicità

  • 1

    Non esitono grandi scoperte nè reale progresso finché sulla terra esiste un bambino infelice.

     Albert Einstein
  • 2

    Ma ci sono due tipi di infelicità, uno 'appropriato', l'altro no. Lei è triste e deluso perché desidera qualcosa che non ha: e ciò è utile, perché costituisce un incentivo o una motivazione per lottare e conquistarsi, appunto, quella cosa. Se fosse sereno o indifferente non si impegnerebbe mai. Se invece è depresso, arrabbiato col mondo, giù di corda, soffre di quell'altro tipo, che è sterile, e non aiuta affatto a ottenere ciò che si ambisce.

     Albert Ellis
  • 3

    Nessun insegnante ha il diritto di curare un bambino dal far chiasso su di un tamburo. La sola cura che dovrebbe essere praticata è la cura dell'infelicità.

     Alexander Neill
  • 4

    Meglio essere infelici sui cuscini di una Rolls Royce che sulle panchette di un tram.

     Aristotele Onassis
  • 5

    Il mezzo più sicuro per non essere molto infelici è la rinuncia a pretendere di essere molto felici.

     Arthur Schopenhauer
  • 6

    L'infelicità è per il nostro animo il calore che lo mantiene tenero.

     Arthur Schopenhauer
  • 7

    La via più sicura per evitare una grande infelicità è di ridurre possibilmente le proprie pretese in rapporto ai propri mezzi di qualunque specie.

     Arthur Schopenhauer
  • 8

    Per non diventare molto infelici il mezzo più sicuro sta nel non pretendere di essere molto felici.

     Arthur Schopenhauer
  • 9

    Presso che le operazioni tutte con le quali gli uomini s'ingegnano di acquistare la felicità, sono ad essi cagione di maggiore infelicità.

     Arturo Graf
  • 10

    Grande infelicità è non servire a nulla, ma non minore infelicità è servire a tutto.

     Baltasar Gracián
  • 11

    Gli uomini che sono infelici, come gli uomini che dormono male, ne menano sempre vanto.

     Bertrand Russell
  • 12

    Veramente infelice è chi non sa sopportare l'infelicità.

     Biante
  • 13

    L'infelicità degli uomini viene da una sola cosa, non sapersene stare in pace in una camera.

     Blaise Pascal
  • 14

    Tutta l'infelicità dell'uomo deriva dalla sua incapacità di starsene nella sua stanza da solo.

     Blaise Pascal
  • 15

    Ogni infelicità è in parte, per così dire, l'ombra o il riflesso di sé stessa: non è soltanto il proprio soffrire, ma è anche il dover pensare continuamente al proprio soffrire.

     Clive Staples Lewis
  • 16

    Dicono che la felicità si trova nelle piccole cose. Sapeste l'infelicità.

     Diego De Silva
  • 17

    Non è cosa da poco saper essere infelice; in confronto, saper morire non è nulla.

     Edme Pierre Chauvot De Beauchene
  • 18

    Coloro che non s'adeguano sono il sale della terra, il colore della vita, condannano se stessi all'infelicità, ma sono la nostra felicità.

     Elias Canetti
  • 19

    Solo recitando la propria infelicità si può superarla.

     Elias Canetti
  • 20

    L'infelicità è essa stessa un vizio.

     Ennio Flaiano
  • 21

    Essere sempre infelici, ma non troppo, è condizione sine qua non di piccole e intermittenti felicità.

     Eugenio Montale
  • 22

    L'uomo coltiva la propria infelicità per avere il gusto di combatterla a piccole dosi.

     Eugenio Montale
  • 23

    Gli infelici valutano costantemente gli altri, criticano continuamente il loro comportamento e spesso su di loro sfogano il proprio personale malessere o fallimento.

     Fabio Volo
  • 24

    Quanto più siamo infelici, tanto più profondamente sentiamo l'infelicità degli altri; il sentimento non si frantuma, ma si concentra.

     Fedor Dostoevskij
  • 25

    Infelicitá grande è essere in grado di non potere avere el bene, se prima non s'ha el male.

     Francesco Guicciardini
  • 26

    Un uomo a cui nessuno piace è molto più infelice di quello che non piace a nessuno.

     François De La Rochefoucauld
  • 27

    Nessuno può farti sentire infelice se tu non glielo consenti.

     Franklin Delano Roosevelt
  • 28

    Il segreto per essere infelice è avere abbastanza tempo per preoccuparsi se si è felici o no.

     George Bernard Shaw
  • 29

    Talvolta si prende come cattiva abitudine l'essere infelici.

     George Eliot
  • 30

    Due infelicità, sommate, possono fare una felicità.

     Gesualdo Bufalino
  • 31

    Solo l'infelicità è degli uomini, la disperazione è di Dio.

     Gesualdo Bufalino
  • 32

    L'origine del sentimento profondo dell'infelicità, ossia lo sviluppo di quella che si chiama sensibilità, ordinariamente procede dalla mancanza o perdita delle grandi e vive illusioni.

     Giacomo Leopardi
  • 33

    L'uomo è infelice perchè incontentabile.

     Giacomo Leopardi
  • 34

    Nessuno può vantarsi o sdegnarsi con verità dicendo: io non posso essere più infelice di quel che sono.

     Giacomo Leopardi
  • 35

    Niuno stato è così misero, il quale non possa peggiorare; e nessun mortale, per infelicissimo che sia, può consolarsi né vantarsi, dicendo essere in tanta infelicità, che ella non comporti accrescimento.

     Giacomo Leopardi
  • 36

    Non v'è infelicità umana la quale non possa crescere. Bensì trovasi un termine a quello medesimo che si chiama felicità.

     Giacomo Leopardi
  • 37

    Tutti gli uomini per necessità nascono e vivono infelici.

     Giacomo Leopardi
  • 38

    Sappiamo sempre quando siamo infelici, ma non tutte le volte ci accorgiamo del contrario.

     Giovanni Soriano
  • 39

    Sfortunati i ricchi, che non possono neppure giustificare la loro infelicità con la mancanza di denaro.

     Giovanni Soriano
  • 40

    L'uomo è infelice, perché incontentabile, ed è incontentabile, perché la realtà delle cose non può appagarlo.

     Giuseppe Chiarini
  • 41

    È meglio essere infelicemente innamorati che essere infelicemente sposati. Alcuni fortunati riescono in tutte e due le faccende.

     Guy De Maupassant
  • 42

    Se l'infelicità ama essere in compagnia, certo essa ne trova a sufficienza.

     Henry David Thoreau
  • 43

    La speranza degli infelici rinasce sempre.

     Ignazio Silone
  • 44

    Se infelice è l'innamorato che invoca baci di cui non sa il sapore, mille volte più infelice è chi questo sapore gustò appena e poi gli fu negato.

     Italo Calvino
  • 45

    L'infelicità deve essere commisurata non tanto al male in sé, quanto al carattere di chi soffre.

     Joseph Addison
  • 46

    Anche i ricchi sono infelici.

     Karol Wojtyla
  • 47

    Nessuno è più infelice di un guardone in un campo di nudisti.

     Luciano De Crescenzo
  • 48

    Chiedere alla vita ciò che essa non ci può dare; dimenticare che il domani arriva sempre: due modi di preparare la propria infelicità.

     Lucien Arréat
  • 49

    C'è l'infelice che possiamo definire astratto. Egli è infelice e basta. C'è il più infelice che odia se stesso. Infine c'è l'infelice assoluto che odia immediatamente se stesso e mediatamente l'altro. Costui è il misantropo.

     Manlio Sgalambro
  • 50

    Felicità e infelicità si contendono il nostro tempo.

     Marcella Tarozzi Goldsmith
  • 51

    Non ho fame. Non ho sete. Non ho caldo. Non ho freddo. Non ho sonno. Non mi scappa niente. Come sono infelice.

     Marcello Marchesi
  • 52

    Ben difficilmente si vede un uomo infelice per non essere riuscito a scorgere ciò che avviene nell'anima altrui; ma colui che non avverte i moti della propria anima, è inevitabile che sia infelice.

     Marco Aurelio
  • 53

    Dal non poter assodare cosa avvenga nell'anima di un altro, non è facile che provenga infelicità: infelicità grande invece necessariamente deriva a chi non tiene dietro ai moti dell'anima propria.

     Marco Aurelio
  • 54

    Tutto quello che ti dà il denaro è un certo lusso nell'infelicità.

     Marthe Keller
  • 55

    Colui al quale nessuno piace è un infelice.

     Marziale
  • 56

    I libri aggiungono all'infelicità dell'uomo una profondità che scambiamo per consolazione.

     Orhan Pamuk
  • 57

    Niente porta più infelicità che voler essere felici. Perché con la felicità è come in amore: se la si ricerca, fugge, se la si ignora, viene.

    » Aforismario.net Paolo Bordonali
  • 58

    Cosa e dove saremmo senza la nostra infelicità? Essa ci è, nel vero senso della parola, dolorosamente necessaria.

     Paul Watzlawick
  • 59

    Il denaro non dà la felicità; ma ti permette di sceglierti l'infelicità che più ti piace.

     Pierre Jean Vaillard
  • 60

    I momenti dell'infelicità sono momenti chiave della vita, gli unici momenti in cui si impara davvero qualcosa.

     Reinhold Messner
  • 61

    Il colmo dell'infelicità è esser felici senza saperlo.

     Roberto Gervaso
  • 62

    Se la ricchezza non ci dà la felicità, ci fa sopportare meglio l'infelicità.

     Roberto Gervaso
  • 63

    Non c'è niente di più comico dell'infelicità.

     Samuel Beckett
  • 64

    Chi è più infelice dell'uomo che dimentica i benefici e ricorda i torti?

     Seneca
  • 65

    Gli infelici credono facilmente in ciò che desiderano molto.

     Seneca
  • 66

    Infelice non è chi esegue un ordine, ma chi lo esegue contro la propria volontà. Disponiamoci, perciò a volere quello che le circostanze esigono.

     Seneca
  • 67

    La condizione dell'uomo poggia su buone basi: nessuno è infelice se non per sua colpa. Ti piace vivere? Vivi; se no, puoi tornare da dove sei venuto.

     Seneca
  • 68

    Nessuno è infelice se non per colpa sua.

     Seneca
  • 69

    Nessuno è più infelice che la maggior parte di quelli che sono generalmente ritenuti felici.

     Seneca
  • 70

    Non c'è gioia per chi procura l'infelicità altrui.

     Seneca
  • 71

    Non credere che si possa diventare felici procurando l'infelicità altrui.

     Seneca
  • 72

    Ognuno è infelice nella misura in cui crede di esserlo!

     Seneca
  • 73

    Perciò gli uomini si immergono nelle passioni e, una volta che ne hanno fatto un'abitudine, non possono più farne a meno, e sono veramente infelici, poiché giungono a sentire come necessarie le cose prima superflue. Non godono dei piaceri, ma ne rimangono schiavi e, quella che è la peggiore disgrazia, amano anche il proprio male. Si raggiunge il colmo dell'infelicità quando le cose turpi non solo sono gradite, ma procurano un intimo compiacimento, e non c'è rimedio quando quelli che erano sentiti come vizi diventano abitudine quotidiana.

     Seneca
  • 74

    L'infelicità rende Dio assente agli occhi degli uomini per un certo tempo, più assente di un morto, più assente della luce in una prigione oscura.

     Simone Weil
  • 75

    Quelli che sono infelici non hanno bisogno di niente a questo mondo, eccetto di persone capaci di concedere loro la propria attenzione.

     Simone Weil
  • 76

    Se non ci fosse, a questo mondo, l'infelicità, ci potremmo credere in paradiso.

     Simone Weil
  • 77

    Infelici ma in silenzio: con dignità e pudore.

     Stefano Lanuzza
  • 78

    Il depresso è uno che non riuscendo a porre freno alla propria infelicità ne rimane a lungo sopraffatto.

     Vannuccio Barbaro
  • 79

    È necessaria l'infelicità per capire la gioia, il dubbio per capire la verità, la morte per comprendere la vita. Perciò affronta e abbraccia la tristezza quando viene.

     Madre Teresa di Calcutta
  • 80

    La paura è l'infelicità, ma non perciò il coraggio è la felicità, è invece mancanza di paura, non coraggio, il quale forse richiede più che energia.

     Franz Kafka
  • 81

    La vostra infelicità non è originata dalle situazioni della vita ma dal condizionamento della vostra mente.

     Eckhart Tolle
  • 82

    L'ego ha bisogno di essere in conflitto con qualcosa o con qualcuno. Questo spiega perché state cercando la pace, la gioia e l'amore ma non potete poi tollerarli per molto. Dite di volere la felicità ma siete dipendenti dall'infelicità.

     Eckhart Tolle
  • 83

    Tutta l'infelicità degli uomini proviene da una cosa sola: dal non saper restare tranquilli in una camera.

     Blaise Pascal
  • 84

    Ciò che rende terribile questo mondo è che mettiamo la stessa passione nel cercare di essere felici e nell'impedire che gli altri lo siano.

     Antoine Rivarol
  • 85

    Voi giovani avete il vizio in questo momento di dire che siete infelici, che avete paura del futuro, che la colpa è di questo o di quello… ed incolpate soprattutto la nostra generazione, i ladri, i politici... no, non è vero, voi siete anche in colpa, credetemi. La mia generazione!! Quando è finita la guerra, il paese era completamente distrutto, non c'erano né strade, né autostrade, né ponti, né ospedali, non c'era un cazzo, c'erano solo delle chiese. Dopo finita una tragedia orrenda come la guerra non c'era più un cacchio, niente, niente!! In quindici anni noi, in Italia, siamo diventati il quarto paese industrializzato della Terra. In soli quindici anni! Oooh! Allora io vi prego, ragazzi, la colpa è vostra. Questo continuo lamentio!! Io comincio a pensare che siamo più felici noi da vecchi, che voi da giovani. Pensate, è una cosa incredibile!

     Paolo Villaggio
  • 86

    Siamo piuttosto ignoranti in materia d’infelicità, soprattutto della nostra.

     Diego De Silva
  • 87

    La gente felice non ha storia, lo sa? Gli infelici hanno una storia.

    » Rai 3 - Report 19/05/2014  Charles Aznavour
2017-07-06T15:26:03+02:00