Frasi Società

»»Società
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

54 Aforismi e Citazioni su: Società

  • 1

    Non i filosofi, ma coloro che si dedicano agli intagli in legno e alle collezioni di francobolli costituiscono l'ossatura della società.

     Aldous Huxley
  • 2

    La società si comporterebbe meglio se colasse del piombo fuso nella bocca dei parricidi e dei bestemmiatori.

     Alexandre Barivault
  • 3

    Prova l'anima tua, affacciandoti sull'orlo di una fossa scavata, non curvandoti dinanzi al disprezzo della società.

     Ambrogio Bazzero
  • 4

    Società. Espediente ingegnoso per ottenere profitti individuali senza responsabilità personali.

     Ambrose Bierce
  • 5

    Se la qualità della società si potesse sostituire con la quantità, metterebbe conto vivere nel gran mondo: purtroppo invece cento imbecilli messi in un mucchio non danno ancora un uomo intelligente.

     Arthur Schopenhauer
  • 6

    Si può paragonare la società a un fuoco, con cui il saggio si riscalda, a debita distanza, senza peraltro giungere a toccarlo, come ha fatto lo stolto, il quale, dopo essersi bruciato, fugge nel freddo della solitudine, e si lamenta perché il fuoco brucia.

     Arthur Schopenhauer
  • 7

    La società è un manicomio e i suoi guardiani sono i funzionari e la polizia.

     August Strindberg
  • 8

    Sarà più sicura e salda e meno sottoposta alla fortuna quella società che è fondata e governata da uomini saggi ed attenti. Viceversa quella che è costituita da uomini rozzi ed incapaci dipende in massima parte dalla fortuna ed è meno salda.

     Baruch Spinoza
  • 9

    La società è organizzata non tanto dalla legge quanto dalla tendenza all'imitazione.

     Carl Gustav Jung
  • 10

    Volete costruire una società in cui gli uomini non si nocciano più reciprocamente? Lasciateci entrare soltanto degli abulici.

     Emil Cioran
  • 11

    La società è per i suoi membri ciò che Dio è per i suoi fedeli.

     Emile Durkheim
  • 12

    La società va trattata tenendo conto che è composta di persone sensibili alla corruzione, al disprezzo, all'adulazione. Usando queste tre leve non dovrebbe essere difficile dominarla.

     Ennio Flaiano
  • 13

    La società è permissiva nelle cose che non costano nulla.

     Enzo Biagi
  • 14

    Si può dire che la maggior parte degli uomini diventano come la società desidera che essi siano per avere successo. La società fabbrica tipi umani così come fabbrica tipi di scarpe o di vestiti o di automobili: merci di cui esiste una domanda.

     Erich Fromm
  • 15

    La società non deve esigere nulla da chi non si aspetta nulla dalla società.

     George Sand
  • 16

    Una società ideale è un dramma recitato esclusivamente nell'immaginazione.

     George Santayana
  • 17

    I veri nemici della società non sono quelli che essa sfrutta o tiranneggia, ma quelli che umilia.

     Georges Bernanos
  • 18

    La grande disgrazia, l'unica disgrazia di questa società moderna, la sua maledizione, è che essa si organizza visibilmente per fare a meno della speranza come dell'amore; immagina di supplirvi con la tecnica, aspetta che i propri economisti e i propri legislatori le forniscano la doppia formula di una giustizia senza amore, di una sicurezza senza speranza.

     Georges Bernanos
  • 19

    Bisogna credere per forza che l'uomo abbia voluto vivere in società, dato che la società esiste; però, da quando esiste, l'uomo usa buona parte della sua energia e della sua astuzia per lottare contro di essa.

     Georges Simenon
  • 20

    Quando la nostra società vuole catalogare i libri di una biblioteca, scoprire il sistema solare, o altre minuzie del genere, si serve dei suoi specialisti. Ma quando vuol fare qualcosa di veramente serio riunisce dodici uomini comuni. Se ben ricordo, il Fondatore del Cristianesimo fece lo stesso.

     Gilbert Keith Chesterton
  • 21

    La società incivile è come la spazzatura: appena si mette in mostra diventa un problema.

     Giuseppe Cicero
  • 22

    La società di massa non vuole cultura, ma svago.

     Hannah Arendt
  • 23

    Gli spiriti della verità e della libertà sono i pilastri della società.

     Henrik Ibsen
  • 24

    Non si è mai del tutto superiori alla società cui s'appartiene.

     Henrik Ibsen
  • 25

    È la società che fa la spazzatura.

     Jean Charles Harvey
  • 26

    Il primo che, avendo recintato un terreno, osò dire: questo mi appartiene, e trovò uomini abbastanza ingenui per credergli, quegli fu il vero fondatore della società civile.

     Jean Jacques Rousseau
  • 27

    La nostra società assegna un valore supremo all'autocontrollo, al nascondere ciò che si sente. Si sbeffeggiano le culture primitive e si è orgogliosi della propria, che impone la soppressione di istinti e impulsi naturali.

     Jim Morrison
  • 28

    Una società non è tale senza un'aristocrazia, un'élite minoritaria.

     José Ortega Y Gasset
  • 29

    Una società perfetta in modo duraturo è così poco possibile come una verità assoluta. L'una come l'altra non significherebbero altro che il ristagno e la morte della società.

     Karl Kautsky
  • 30

    Che tortura, questa vita in società! Capita che uno sia così premuroso da offrirmi del fuoco e allora, per essere premuroso con lui, mi devo tirar fuori di tasca una sigaretta.

     Karl Kraus
  • 31

    Nella società barbara, il pedone e il cavaliere erano due classi distinte. L'automobile non differenzia la società meno del cavallo da sella.

     Lev Trotsky
  • 32

    La società non è un'entità o un organismo al di fuori e al di sopra dell'individuo.

     Luigi Sturzo
  • 33

    La società non esiste: ci sono uomini e donne, e famiglie.

     Margaret Thatcher
  • 34

    Bisogna aver vissuto in una piccola città per sapere come i congegni della società vi giochino allo scoperto e fino a che punto i drammi e le farse della vita pubblica e privata vi siano messi a nudo.

     Marguerite Yourcenar
  • 35

    Ogni società onora i suoi conformisti vivi e i suoi agitatori morti.

     Mignon Mclaughlin
  • 36

    Nella nostra società essere povera, brutta e per giunta intelligente condanna a percorsi cupi e disillusi a cui è meglio abituarsi quanto prima.

     Muriel Barbery
  • 37

    La società si compone di due grandi classi: quelli che hanno più pranzi che appetito, e quelli che hanno più appetito che pranzi.

     Nicolas Chamfort
  • 38

    La società moderna si concede il lusso di tollerare che tutti dicano ciò che vogliono perché oggi, di fondo, tutti pensano allo stesso modo.

     Nicolas Gomez Davila
  • 39

    La sicurezza della società sta nell'abitudine e nell'istinto incosciente, e la base della stabilità della società, in quanto organismo sano, è l'assenza completa di qualsiasi tipo di intelligenza tra i suoi membri.

     Oscar Wilde
  • 40

    La società si avvale del diritto di infliggere terribili punizioni all'individuo, ma ha anche il vizio supremo della superficialità e non riesce a comprendere ciò che ha fatto.

     Oscar Wilde
  • 41

    Non parlate mai con disprezzo della società. Così fanno soltanto coloro cui non riesce farne parte.

     Oscar Wilde
  • 42

    Per entrare nella migliore società, oggi, bisogna servire buone colazioni alla gente, divertirla o scioccarla: nient'altro!

     Oscar Wilde
  • 43

    Una società si abbrutisce infinitamente di più infliggendo regolarmente il castigo, che non sopportando di tanto in tanto il delitto.

     Oscar Wilde
  • 44

    È semplicemente noioso essere in società, ma è semplicemente tragico esserne esclusi.

     Oscar Wilde
  • 45

    In una società migliore, formata da persone più comprensive, nessuno vorrà cambiarti. Tutti ti aiuteranno ad essere te stesso perché essere te stesso è la cosa più preziosa al mondo.

     Osho Rajneesh
  • 46

    Quanto rapidamente in una società di citrulli si diventa citrulli.

     Oswald Spengler
  • 47

    Non v'è società vivente fuor di quella che è animata dall'ineguaglianza e dall'ingiustizia.

     Paul Claudel
  • 48

    La più alta perfezione della società si trova nell'unione dell'ordine e dell'anarchia.

     Pierre Joseph Proudhon
  • 49

    La nostra società ha legato il suo destino a un'organizzazione fondata sull'accumulazione illimitata. Questo sistema è condannato alla crescita. Non appena la crescita rallenta o si ferma è la crisi, il panico.

     Serge Latouche
  • 50

    La società non si cura dell'individuo che nella misura in cui esso renda. I giovani lo sanno. La loro ansietà nel momento d'affrontare la vita sociale è simmetrica all'angoscia dei vecchi al momento in cui ne sono esclusi.

     Simone De Beauvoir
  • 51

    Dobbiamo badare tutti insieme che la nostra società resti una società di cui possiamo essere fieri.

     Stéphane Hessel
  • 52

    L'uomo può essere stato fatto a immagine di Dio, ma la società umana è stata fatta a immagine del Suo opposto. E cerca sempre di ritornare.

     Stephen King
  • 53

    Se non si concede all'individualità alcun gioco, la società non progredisce; se le si permette di rompere ogni freno, la società perisce.

     Thomas Henry Huxley
  • 54

    Il fondamento essenziale di una società sana è nell'equa spartizione dei beni.

     Tommaso Moro
  • 55

    Per i tradizionalisti l'unità base della -società- è la famiglia, per gli -hippies- è la tribù; ma per nessuno è l'individuo.

     Valerie Solanas
  • 56

    Viviamo in società. Per noi dunque niente è davvero buono se non è buono per la società.

     Voltaire
  • 57

    La nostra società detta dei consumi è il più grande depressivo che esista. Robot, non ce ne rendiamo sempre conto. Non ne abbiamo il tempo.

     Wilfrid Lemoine
  • 58

    Viviamo in una società profondamente dipendente dalla scienza e dalla tecnologia e in cui nessuno sa nulla in merito a tali questioni. Si tratta di una formula sicura per il disastro.

     Carl Sagan
2017-07-19T10:05:28+02:00