Frasi Umanità

»»Umanità
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

89 Aforismi e Citazioni su: Umanità

  • 1

    L'umanità si divide in due categorie: quelli che s'alzan tardi e quelli che s'alzan presto. I primi se ne stanno tranquilli e buoni. Gli altri, invece, sostengono a spada tratta la necessità per tutti d'alzarsi presto.

     Achille Campanile
  • 2

    L'umanità avrà la sorte che saprà meritarsi.

     Albert Einstein
  • 3

    La modernità ha fallito. Bisogna costruire un nuovo umanesimo, altrimenti il pianeta non si salva.

     Albert Einstein
  • 4

    Mi sento talmente immerso nell'umanità, talmente smarrito in un immenso universo, che non riesco più a commuovermi o a soffrire per la nascita o la morte di una creatura sola.

     Albert Einstein
  • 5

    Non possiamo disperare nell'umanità, dal momento che noi stessi siamo esseri umani.

     Albert Einstein
  • 6

    Tutti siamo consapevoli della difficile e minacciosa situazione in cui si trova la società umana, stretta in una sola comunità da un destino comune; tuttavia solo pochi agiscono tenendo presente ciò. La maggior parte della gente continua a vivere la propria vita giorno per giorno: per metà spaventati, per metà indifferenti, se ne stanno a guardare la spettrale tragicommedia che viene rappresentata sulla scena internazionale di fronte agli occhi e alle orecchie del mondo. Ma su questa scena, sulla quale gli attori sostengono, sotto la luce dei riflettori, le parti stabilite, viene deciso il nostro destino di domani, la vita o la morte delle nazioni.

     Albert Einstein
  • 7

    La storia dell'umanità è la storia dei suoi traumi, cioè dei suoi viaggi fuori da un ennesimo feto verso la speranza di un'ennesima sopravvivenza.

     Aldo Busi
  • 8

    Per ciò che riguarda le masse della umanità, quella a venire non sarà l'Era Spaziale; sarà l'Era della Sovrappopolazione.

     Aldous Huxley
  • 9

    Gli esseri umani sono accumuli di energia, masse di acetone in forma di carne, ed è più facile concentrare questa energia per distruggere, dato che creare è così difficile visto che richiede cervello e immaginazione.

     Anthony Burgess
  • 10

    Forse solo in paradiso l'umanità vivrà per il presente; finora è sempre vissuta d'avvenire.

     Anton Cechov
  • 11

    Tutta l'umanità vuole vivere, ma non vuole pagarne il prezzo e il prezzo è quello della morte.

     Antonin Artaud
  • 12

    Non mi fido dell'umanità; mi somiglia troppo.

     Antonio Fogazzaro
  • 13

    L'essere umano appare come una macchia ignominiosa nella natura.

     Arthur Schopenhauer
  • 14

    Il legno, in cui è tagliato Pinocchio, è l'umanità.

     Benedetto Croce
  • 15

    Abbiamo bisogno di più consapevolezza della natura umana, perché l'unico pericolo reale che esiste è l'uomo in se stesso.

     Carl Gustav Jung
  • 16

    Tranne per alcune eccezioni, l'umanità è sempre e ovunque la stessa, cattiva, grossolana o corrotta. Ma ognuno crede che ciò sia cominciato solo dal momento in cui l'ha scoperto, e ci si illude che ci sia modo in futuro di ricondurla a miglior stato, il quale non è mai esistito. È una pura illusione ottica da parte dello spettatore.

     Charles Augustin De Sainte Beuve
  • 17

    Sono indifferente alla distruzione della razza umana, non me ne importa niente. Se spazzassero via tutta l'umanità non si perderebbe niente.

     Charles Bukowski
  • 18

    Avete mai pensato che forse Adamo ed Eva non erano altro che gli animaletti domestici di Dio, cacciati di casa perché non avevano imparato a farla nella sabbietta? Forse gli esseri umani sono solo cuccioli di coccodrillo che Dio ha buttato nel cesso.

     Chuck Palahniuk
  • 19

    Quelle fantasie da studenti in gita scolastica o da coniugi in vacanze separate corrispondono assai poco alla realtà, perché lo scenario delle varie infrazioni ai codici morali dalla menzogna al furto a qualche modesta perversione privata è piuttosto l'habitat consueto dell'uomo, animale sociale e peccatore.

     Claudio Magris
  • 20

    Tutto ciò che fa degli uomini dei buoni cristiani, ne fa dei buoni cittadini.

     Daniel Webster
  • 21

    Alberi massacrati. Sorgono case. Facce, facce dappertutto. L'uomo si estende. L'uomo è il cancro della terra.

     Emil Cioran
  • 22

    Non sarà che la storia orrenda dell'umanità è iniziata con una sorsata di latte di lupa?

     Emilio Rega
  • 23

    Tutto quello che puoi vedere è un oceano di uomini. Alcuni bianchi, alcuni neri, non importa il colore, tutto ciò che importa è che siamo tutti riuniti.

     Eminem
  • 24

    Questa umanità che si considera figlia di Dio, divina e portata a dominare la terra, in realtà la sta sconvolgendo e non tiene conto degli altri ospiti che sono su questo pianeta, o ne tiene conto soltanto per farsene delle pellicce, per utilizzarli come cibo, per utilizzarli nel lavoro. È la più grossa impresa di schiavitù della storia.

     Ennio Flaiano
  • 25

    Nell'amore astratto per l'umanità quasi sempre si finisce per amare solo sé stessi.

     Fedor Dostoevskij
  • 26

    I ceppi dell'umanità tormentata sono fatti di carta bollata.

     Franz Kafka
  • 27

    Ogni giorno esistono centinaia di esseri umani che, abbindolati dai mezzi di comunicazione, darebbero persino la vita per gli stessi uomini che li sfruttano da generazioni. Io dico: è giusto così. Che questi cagnolini fedeli privi di alcun senso critico, braccio inconsapevole della classe dominante siano in prima fila nella crociata contro l'evoluzione dell'uomo! Saranno i primi a lasciare la faccia della terra.

     Friedrich Engels
  • 28

    Nulla può crescere e nulla così profondamente dissolversi, come l'uomo.

     Friedrich Holderlin
  • 29

    Come suole il genere umano, biasimando le cose presenti, lodare le passate, così la più parte de' viaggiatori, mentre viaggiano, sono amanti del loro soggiorno nativo, e lo preferiscono con una specie d'ira a quelli dove si trovano. Tornati al luogo nativo, colla stessa ira lo pospongono a tutti gli altri luoghi dove sono stati.

     Giacomo Leopardi
  • 30

    Il genere umano e, dal solo individuo in fuori, qualunque minima porzione di esso, si divide in due parti: gli uni usano prepotenza, gli altri la soffrono.

     Giacomo Leopardi
  • 31

    Verrà un giorno che l'uomo si sveglierà dall'oblio e finalmente comprenderà chi è veramente e a chi ha ceduto le redini della sua esistenza, a una mente fallace, menzognera, che lo rende e lo tiene schiavo... l'uomo non ha limiti e quando un giorno se ne renderà conto, sarà libero anche qui in questo mondo.

     Giordano Bruno
  • 32

    Che l'umanità serva a qualcosa, ancora nessuno è riuscito a dimostrarcelo.

     Giovanni Soriano
  • 33

    E se l'umanità fosse per dio soltanto un'invenzione che gli è sfuggita di mano?

     Giovanni Soriano
  • 34

    L'umanità è l'unica calamità naturale capace di minacciare sé stessa.

     Giovanni Soriano
  • 35

    L'umano non è assolutamente un animale malvagio, lo dimostra il fatto che tutte le atrocità che commette sono sempre a fin di bene.

     Giovanni Soriano
  • 36

    L'umano, questo strano animale vestito.

     Giovanni Soriano
  • 37

    Se da un punto di vista biologico l'umano è affine alla scimmia, da un punto di vista psicologico mi pare lo sia ancora di più alla pecora, con la sua tendenza a stare in gregge e a seguire un pastore.

     Giovanni Soriano
  • 38

    Dio ha iniziato l'umanità, l'uomo ha fatto il resto.

     Giuseppe Cicero
  • 39

    L'arma più pericolosa che sia stata inventata è l'uomo.

     Guido Ceronetti
  • 40

    L'essere umano è preda di tre malattie croniche e incurabili: il bisogno di nutrimento, il bisogno di dormire e il bisogno di rispetto.

     Henry De Montherlant
  • 41

    Si dice sempre che è da un verme che nasce la farfalla; nell'essere umano, è la farfalla che diventa un verme.

     Henry De Montherlant
  • 42

    L'umanità crea, o produce, o tollera tutto ciò che l'affligge.

     Herbert George Wells
  • 43

    La nostra vera nazionalità è l'umanità.

     Herbert George Wells
  • 44

    Il genere umano è una zona del vivente che va definita circoscrivendone i confini.

     Italo Calvino
  • 45

    Noi vogliamo essere necessari, inevitabili, ordinati da sempre. Tutte le religioni, quasi tutte le filosofie, perfino una parte della scienza, sono testimoni dell'instancabile, eroico sforzo dell'umanità che nega disperatamente la propria contingenza.

     Jacques Monod
  • 46

    La natura umana è così disposta verso coloro che si trovano in situazioni interessanti, che una ragazza può essere sicura che si parla bene di lei se si sposa o se muore.

     Jane Austen
  • 47

    L'umanità è un'impresa sovrumana.

     Jean Giraudoux
  • 48

    L'uomo, da quando esiste, non ha fatto altro che correggere il mondo, cioè tutto ciò che Dio aveva creato e secondo il Genesi considerava buono.

     Joan Fuster
  • 49

    La natura umana ha i suoi limiti: essa può sopportare la gioia, la sofferenza, il dolore fino a un certo punto, e soccombe se questo è oltrepassato.

     Johann Wolfgang Von Goethe
  • 50

    È tutt'uno essere un signore o un popolano: dell'umano bisognerà comunque far le spese.

     Johann Wolfgang Von Goethe
  • 51

    La natura umana non è una macchina da costruire secondo un modello e da regolare perché compia esattamente il lavoro assegnato, ma un albero, che ha bisogno di crescere e di svilupparsi in ogni direzione, secondo le tendenze delle forze interiori che lo rendono una persona vivente.

     John Stuart Mill
  • 52

    L'uomo, poiché agisce, crede di agire da solo; e poiché ha la coscienza della sua libertà, dimentica la sua dipendenza. Nell'ordine fisico intende ragione, e sebbene possa, per esempio, piantare una ghianda, innaffiarla, ecc., è capace tuttavia di convenire che non è lui a fare le querce, poiché vede l'albero crescere e perfezionarsi senza che il potere umano vi abbia parte, e poiché, d'altra parte, non è stato lui a fare la ghianda; ma nell'ordine sociale, in cui è presente e operante, si mette a credere di essere realmente l'autore diretto di tutto ciò che si fa per suo mezzo: in un certo senso, è la cazzuola che si crede architetto.

     Joseph De Maistre
  • 53

    Se Dio ha fatto le stelle e i pianeti, l'uomo ha fatto la palla da cannone, criterio delle velocità terrestri, immagine in piccolo degli astri erranti nello spazio, i quali in realtà non sono altro che dei proiettili.

     Jules Verne
  • 54

    Dove l'uomo è autenticamente uomo, non esiste analogia con l'animale.

     Karl Jaspers
  • 55

    Il compito della religione: consolare l'umanità che va al patibolo; il compito della politica: disgustare l'umanità della vita; il compito dello spirito umanitario: abbreviare all'umanità l'attesa del patibolo e al tempo stesso avvelenarle l'ultimo pasto.

     Karl Kraus
  • 56

    La dottrina materialistica che gli uomini sono prodotti dell'ambiente e dell'educazione, e che pertanto uomini mutati sono prodotti di un altro ambiente e di una mutata educazione, dimentica che sono proprio gli uomini che modificano l'ambiente e che l'educatore stesso deve essere educato.

     Karl Marx
  • 57

    L'umanità si divide in quelli che si fanno la doccia e in quelli che si fanno il bagno.

     Luciano De Crescenzo
  • 58

    L'umanità è un personaggio umoristico.

     Marcello Marchesi
  • 59

    L'uomo fa dei movimenti inutili. Per questo è superiore alla macchina.

     Marcello Marchesi
  • 60

    In ogni tempo l'uomo ha fatto un pò di bene e molto male.

     Marguerite Yourcenar
  • 61

    Il fatto che l'uomo sappia distinguere tra il bene e il male dimostra la sua superiorità intellettuale rispetto alle altre creature; ma il fatto che possa compiere azioni malvagie dimostra la sua inferiorità morale rispetto a tutte le altre creature che non sono in grado di compierle.

     Mark Twain
  • 62

    La storia umana di ogni epoca è rossa di sangue, avvelenata di odio e macchiata di crudeltà, ma è solo dai tempi della Bibbia che queste caratteristiche non hanno avuto limiti.

     Mark Twain
  • 63

    Se volessimo capire in cosa consiste davvero la razza umana, dovremmo solo osservarla in tempo di elezioni.

     Mark Twain
  • 64

    Mi rifiuto di accettare l'idea che l'uomo com'è, nella sua natura presente, sia per ciò stesso moralmente incapace di elevarsi a raggiungere l'eterno uomo come dovrebbe essere che in eterno lo interpella. Mi rifiuto di accettare l'idea che l'uomo sia un semplice relitto e rifiuto, abbandonato alla corrente del fiume della vita in cui è immerso.

     Martin Luther King
  • 65

    Non pensare che io scherzi o che parli per immagini se considero tutti gli uomini che sono fissati su qualcosa di superiore e sono l'enorme maggioranza, quasi tutta l'umanità completamente matti, matti da manicomio.

     Max Stirner
  • 66

    Noi siamo il solo animale abbandonato nudo sulla terra nuda, legato, incatenato, senza aver nulla di cui armarsi e proteggersi se non le spoglie degli altri.

     Michel Eyquem De Montaigne
  • 67

    Non fa per me chi ama tutto il genere umano.

     Molière
  • 68

    Di tutti gli animali che si innalzano in aria, che camminano sulla terra, o nuotano nel mare, da Parigi al Perù, dal Giappone a Roma, l'animale più stupido, a mio parere, è l'uomo.

     Nicolas Boileau
  • 69

    L'uomo è un animale che immagina di essere uomo.

     Nicolas Gomez Davila
  • 70

    La tragedia della vicenda umana consiste solo nel suo essere irrimediabilmente ridicola.

     Nunzio La Fauci
  • 71

    L'unica cosa immutabile della natura umana, è la sua mutevolezza.

     Oscar Wilde
  • 72

    La sola cosa di cui si è certi a proposito della natura umana, è che essa cambia.

     Oscar Wilde
  • 73

    È perché l'Umanità non ha mai saputo dove stesse andando che è stata in grado di trovare la sua strada.

     Oscar Wilde
  • 74

    La storia dell'umanità è scritta assai più col sangue e le lacrime, che colle carezze e i sorrisi. Per un bacio quante maledizioni, per un benefizio quanti delitti.

     Paolo Mantegazza
  • 75

    Per amare l'umanità, è necessario vederla da lontano.

     Paul Claudel
  • 76

    L'uomo è un animale tragico. Non a causa della sua piccolezza, ma perché è sin troppo dotato. L'uomo ha desideri e aspirazioni spirituali che la realtà non può soddisfare. Abbiamo aspettazioni di un mondo giusto e morale. L'uomo esige un senso in un mondo senza senso.

     Peter Wessel Zapffe
  • 77

    L'uomo si distingue dagli animali da parecchi tratti notevoli. Paga le tasse, ascolta rock and roll, si rade i peli del viso e cucina buona parte del suo cibo.

     Philippe Meyer
  • 78

    L'umanità non è perfetta in nessun genere, nel male non più che nel bene. Lo scellerato ha le sue virtù, come l'uomo onesto le sue debolezze.

     Pierre Ambroise François Choderlos De Laclos
  • 79

    Noi uomini impariamo a conoscere la nostra umanità solo quando ci troviamo a contrapporci alla morte. In questo paradosso sono racchiuse le motivazioni più profonde che portano a scalare le montagne o a cercare situazioni estreme.

     Reinhold Messner
  • 80

    Si possono fare impazzire gli animali mettendone troppi in un recinto troppo piccolo. L'homo sapiens è l'unico animale che lo fa volontariamente a sé stesso.

     Robert Anson Heinlein
  • 81

    Un essere umano deve essere in grado di cambiare un pannolino, pianificare un'invasione, macellare un maiale, guidare una nave, progettare un edificio, scrivere un sonetto, tenere la contabilità, costruire un muro, aggiustare un osso rotto, confortare i moribondi, prendere ordini, dare ordini, collaborare, agire da solo, risolvere equazioni, analizzare un problema nuovo, raccogliere il letame, programmare un computer, cucinare un pasto saporito, battersi con efficienza, morire valorosamente. La specializzazione va bene per gli insetti.

     Robert Anson Heinlein
  • 82

    L'umanità è strana. A volte è incomprensibile per la sua freddezza, altre volte commovente per gli slanci di generosità.

     Romano Battaglia
  • 83

    L'uomo primordiale stava meglio perché ignorava qualsiasi restrizione pulsionale. In compenso la sua sicurezza di godere a lungo di tale felicità era molto esigua. L'uomo civile ha barattato una parte della sua felicità per un po' di sicurezza.

     Sigmund Freud
  • 84

    L'umanità preferisce alla vita delle ragioni per vivere.

     Simone De Beauvoir
  • 85

    L'umanità è maschile e l'uomo definisce la donna non in quanto tale ma in relazione a sé stesso; non è considerata un essere autonomo.

     Simone De Beauvoir
  • 86

    L'umanità è divisa in ricchi e poveri, in proprietari e sfruttati, ed astrarre noi stessi da questa divisione fondamentale; e dall'antagonismo tra poveri e ricchi significa astrarsi da fatti fondamentali.

     Stalin
  • 87

    L'umanità si distingue per atteggiamenti mentali così diversi che una sola religione, per quanto profonda possa essere, non può soddisfare ogni uomo.

     Tenzin Gyatso
  • 88

    La condizione dell'uomo al di fuori della società civile non era altro che una condizione di guerra di tutti contro tutti.

     Thomas Hobbes
  • 89

    Umanità significa identità: tutti gli uomini sono fatti della stessa argilla; nessuna differenza, almeno quaggiù, nella predestinazione; la medesima ombra prima, la medesima carne durante, la medesima cenere dopo. Ma l'ignoranza mescolata all'impasto umano lo rende nero incurabile penetrando nell'interno dell'uomo vi diventa il male.

     Victor Hugo
  • 90

    L'umanità concreta appare dolorosamente difforme rispetto all'umanità ideale, l'umanità concreta a volte non agisce con umanità. Da ciò avvertiamo che essere veramente uomini è più dell'essere uomini come normalmente si è.

     Vito Mancuso
  • 91

    Dove non c'è l'uomo la natura è sterile.

     William Blake
  • 92

    Gli uomini hanno una concezione sbagliata del posto che occupano nella natura, e questo errore è ineliminabile.

     William Somerset Maugham
  • 93

    L'umanità non passa attraverso fasi come fa il treno quando passa di stazione in stazione: siamo vivi e abbiamo il privilegio di muoverci spesso senza mai lasciare niente indietro.

     Clive Staples Lewis
2017-07-19T11:52:58+02:00