144 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri su Male

placeholder

immagine non disponibile

☰ Per saperne di più...
  • 1) Ritenere che il male non sia capace d'amore è sempre stato un modo pericoloso di sottovalutarlo.
    Walter Moers
  • 2) Il male è l'illimitato, ma non è l'infinito.
    Simone Weil
  • 3) Gli uomini producono il male come le api producono il miele.
    William Golding
  • 4) Se devo scegliere tra due mali, preferisco sempre prendere quello che non ho mai provato prima.
    Mae West
  • 5) Tra due mali, scelgo sempre quello che non ho mai provato prima.
    Mae West
  • 6) In fondo è facile sopportare i propri mali, basta un po' di forza d'animo; i mali insopportabili sono quelli, spesso apparentemente ingiusti, che toccano agli altri.
    William Somerset Maugham
  • 7) L'uomo può mantenersi ad un certo livello nel bene, ma nessun uomo è mai riuscito a tenersi ad un certo livello nel male: la strada va sempre più in giù.
    Gilbert Keith Chesterton
  • 8) Chi riesce a dire con venti parole ciò che può essere detto in dieci, è capace pure di tutte le altre cattiverie.
    Giosuè Carducci
  • 9) Il male non è assenza di essere, privazione di bene, mancanza di realtà, ma è realtà, più precisamente realtà positiva nella sua negatività.
    Luigi Pareyson
  • 10) La dialettica temporale come lotta tra bene e male è quella che c'è nella storia temporale umana nella quale positivo e negativo, bene e male sono sempre in lotta, sempre in tensione, sempre insieme.
    Luigi Pareyson
  • 11) Il vizio è il male che si fa senza piacere.
    Sidonie Gabrielle Colette
  • 12) È meglio il male libero che il bene imposto.
    Luigi Pareyson
  • 13) Scusare il male significa moltiplicarlo.
    Gustave Le Bon
  • 14) Non riesco a fare il bene che voglio, faccio il male che non voglio.
    Paolo Di Tarso
  • 15) Il male ha una fantasia illimitata.
    Luigi Pintor
  • 16) Il male che gli uomini compiono si prolunga oltre la loro vita, mentre il bene viene spesso sepolto insieme alle loro ossa.
    William Shakespeare
  • 17) Una lingua tagliente è l'unico strumento acuminato che migliora con l'uso costante.
    Washington Irving
  • 18) Si ha l'esperienza del male solo vietandoci di compierlo; o, se lo si è compiuto, pentendosene.
    Simone Weil
  • 19) Non fate il male, e il male non esisterà.
    Lev Tolstoj
  • 20) L'errore e il male devono essere sempre condannati e combattuti, ma l'uomo che cade o che sbaglia deve essere compreso e amato.
    Karol Wojtyla
  • 21) Nessuno può farti più male di quello che fai tu a te stesso.
    Mahatma Gandhi
  • 22) Nulla va considerato come un male assoluto: altrimenti Dio non sarebbe sommamente sapiente per afferrarlo con la mente, oppure non sarebbe sommamente potente per eliminarlo.
    Gottfried Wilhelm Von Leibniz
  • 23) Chi non conosce il male non ne sospetta alcuno.
    Ben Jonson
  • 24) Il male, al contrario del bene, ha il duplice privilegio di essere affascinante e contagioso.
    Emil Cioran
  • 25) Chi scava una fossa vi cadrà dentro, chi tende un laccio vi resterà preso. Il male si riverserà su chi lo fa, egli non saprà neppure da dove gli venga.
    Siracide
  • 26) Gli uomini non fanno mai il male così completamente ed entusiasticamente come quando lo fanno per convinzione religiosa.
    Umberto Eco
  • 27) Cosa è male? Tutto ciò che deriva dalla debolezza.
    Friedrich Nietzsche
  • 28) Non di rado i grandi mali hanno sui meno grandi almeno questo vantaggio, che persuadono la rassegnazione.
    Arturo Graf
  • 29) Spesso si fa del bene per poter impunemente fare del male.
    François De La Rochefoucauld
  • 30) Ti stupisci che fuggire non ti serva? I mali che fuggi sono in te.
    Seneca
  • 31) Bisogna porre rimedio al male appena si manifesta.
    Aulo Persio Flacco
  • 32) Tutti abbiamo forza sufficiente per sopportare i mali altrui.
    François De La Rochefoucauld
  • 33) Il bene è positivo. Il male è puramente privativo, non assoluto: è come il freddo, che è la privazione del caldo. Tutto il male non è che morte o non-entità. La benevolenza è assoluta e reale.
    Ralph Waldo Emerson
  • 34) Siccome Dio poteva creare una libertà che non consentisse il male ne viene che il male l'ha voluto lui. Ma il male lo offende. È quindi un banale caso di masochismo.
    Cesare Pavese
  • 35) Tutti siamo abbastanza forti da sopportare i mali altrui.
    François De La Rochefoucauld
  • 36) Se ti fischia un orecchio e' male, ma se ti applaude e' peggio.
    Gino Patroni
  • 37) Quando il male passa, perdoniamo Dio.
    Lalla Romano
  • 38) Che mai farebbe il tuo bene se non esistesse il male, e come apparirebbe la terra se vi scomparissero le ombre?
    Michail Bulgakov
  • 39) Si sa che talvolta satana viene come un uomo di pace.
    Bob Dylan
  • 40) Uno dei mezzi di seduzione più efficaci del male è l'invito alla lotta. È come la lotta con le donne, che finisce a letto.
    Franz Kafka
  • 41) La pia finzione secondo la quale il male non esiste lo rende soltanto vago, enorme e minaccioso.
    Aleister Crowley
  • 42) Se non ci fosse il demonio il bene soggiogherebbe tutto.
    » Agorà EditriceValeriu Butulescu
  • 43) Nessuno, vedendo il male, lo preferisce, ma ne rimane ingannato, parendogli un bene rispetto al male peggiore.
    Epicuro
  • 44) Di due mali, sempre si scelga il minore.
    Tommaso Da Kempis
  • 45) L'erbaccia è una pianta di cui non sono state ancora scoperte le virtù.
    Ralph Waldo Emerson
  • 46) Un uomo, da solo, non può fare alcun male. Il male nasce dalla disunione fra le persone.
    Lev Tolstoj
  • 47) Il male genera il male; la nostra prima sofferenza crea l'idea del piacere di tormentare un altro. L'idea del male non può entrare nella testa dell'uomo senza che egli desideri tradurlo in pratica.
    Michail Lermontov
  • 48) Fare del male alla maggior parte degli uomini non è pericoloso quanto far loro troppo bene.
    François De La Rochefoucauld
  • 49) Se alcuno si truova che per natura sia inclinato a fare piú volentieri male che bene, dite sicuramente che non è uomo, ma bestia o mostro, poi che manca di quella inclinazione che è naturale a tutti gli uomini.
    Francesco Guicciardini
  • 50) Possibile che non si possa vivere senza far male agli innocenti?
    Grazia Deledda
  • 51) La non collaborazione al male è un obbligo come lo è la collaborazione al bene.
    Martin Luther King
  • 52) Tutti siamo impastati di bene e di male, ma questo ultimo bisogna vincerlo.
    Grazia Deledda
  • 53) Il male trionfa spesso, ma non vince mai.
    Joseph Roux
  • 54) Nessun male può accadere ad un uomo giusto, sia durante la vita che dopo la morte.
    Platone
  • 55) Il male che facciamo non ci attira tante persecuzioni e tanto odio quanto le nostre buone qualità.
    François De La Rochefoucauld
  • 56) Chi non punisce il male, comanda che si facci.
    Leonardo Da Vinci
  • 57) C'è una certa solidarietà e un'infamia condivisa tra il governo che fa il male e il popolo che lo lascia fare. Soffrire è una cosa venerabile, subire è una cosa disprezzabile.
    Victor Hugo
  • 58) Se gli dèi esaudissero le preghiere degli uomini, l'umanità verrebbe dissolta a causa di tutti i mali che gli uomini si invocano l'un l'altro.
    Epicuro
  • 59) Il male è il prodotto dell'abilità degli uomini di rendere astratto ciò che è concreto.
    Jean Paul Sartre
  • 60) È di gran sollievo pensare che il male che ti è accaduto, tutti prima di te l'han sofferto, e tutti lo soffriranno.
    Seneca
  • 61) Una verità su un male, se detta senza arte, è un male. Deve essere preziosa in sé. Allora concilia col male e col dolore per l'esistenza dei mali.
    Karl Kraus
  • 62) Ributtare da sé i mali non necessari è degno dell'uomo; ma anche più degno sopportare con animo forte i necessari.
    Arturo Graf
  • 63) Temo che le persone per bene facciano una infinità di male a questo mondo. Indubbiamente il peggior danno che fanno è quello di conferire una così grande importanza al male.
    Oscar Wilde
  • 64) Chi si rallegra del male altrui, non troverà chi compianga il suo.
    Riccardo Bacchelli
  • 65) Chi è morto non sente nessun male: se lo sente non è morto.
    Seneca
  • 66) Nessun male è grande se è l'ultimo.
    Seneca
  • 67) Non può essere bello chi ha in sé un male che porterà alla tomba.
    Liala
  • 68) Anche il male vuole solo il nostro meglio.
    Stanislaw Jerzy Lec
  • 69) Nessun uomo è giustificato a fare il male per motivi di convenienza.
    Theodore Roosevelt
  • 70) L'occasione di far del male si trova cento volte al giorno, quella di far del bene una volta all'anno.
    Voltaire
  • 71) Forse è vero che in ognuno di noi c'è una parte di bene, per quanto minima possa essere, ma è altrettanto vero che in tutti c'è una traccia di male che prima o poi si manifesta.
    Alessandra Massimini
  • 72) Sogliono essere odiatissimi i buoni e i generosi perché ordinariamente sono sinceri, e chiamano le cose coi loro nomi. Colpa non perdonata dal genere umano, il quale non odia mai tanto chi fa male, né il male stesso, quanto chi lo nomina.
    Giacomo Leopardi
  • 73) È proprio vero che la maggior parte dei mali che capitano all'uomo sono cagionati dall'uomo.
    Plinio Il Vecchio
  • 74) Chi compie il male una volta si presume sia sempre un malfattore.
    Dino Del Mugello
  • 75) Un male incerto provoca inquietudine, perché, in fondo, si spera fino all'ultimo che non sia vero; ma un male sicuro, invece, infonde per qualche tempo una squallida tranquillità.
    Alberto Moravia
  • 76) Quando tutto va bene, qualcosa andrà male.
    Arthur Bloch
  • 77) Nessun uomo sceglie il male perché è il male, lo scambia solo per la felicità, per il bene che cerca.
    Mary Wollstonecraft
  • 78) Non si può vincere il male che attraverso un altro male.
    Jean Paul Sartre
  • 79) Il vero male del mondo non è il despota, ma il funzionario accondiscendente, il cittadino che lascia correre.
    Bono Vox
  • 80) Il male è ciò che non ci si può perdonare.
    Marcel Jouhandeau
  • 81) Se qualcosa può andar male, lo farà.
    Arthur Bloch
  • 82) Fare il male è meglio che avere imposto il bene.
    Anthony Burgess
  • 83) Il male sopportato con ragionevolezza e calma è già diminuito della metà, mentre l'impazienza raddoppia tutti i pesi, infistolisce tutte le piaghe.
    Cesare Cantù
  • 84) Chi soffre un male estremo il male gli si addice.
    Friedrich Holderlin
  • 85) C'è solo un modo per rimediare al male, ed è combatterlo con lo stesso male.
    Giorgio Faletti
  • 86) La fine del bene è un male; la fine del male è un bene.
    François De La Rochefoucauld
  • 87) Correre qua e là non ti servirà a niente: tu vai in giro con le tue passioni, i tuoi mali ti seguono.
    Seneca
  • 88) Il vero male non è quello che si soffre, ma quello che si fa.
    Alessandro Manzoni
  • 89) Se dal male può nascere il bene, è merito del bene, non del male.
    Emilio Rega
  • 90) È da lì che proviene tutto il male: Dio è un uomo.
    Jean Giraudoux
  • 91) Se varie cose che sarebbero potute andar male non l'hanno fatto, alla fine scoprirai che sarebbe stato meglio se l'avessero fatto.
    Arthur Bloch
  • 92) Tocca senza dubbio ai nostri amici farci il male che la lontananza sola impedisce ai nostri nemici di farci.
    Marcel Jouhandeau
  • 93) Non bisogna mai lasciare la porta aperta al più piccolo dei mali, perché dietro di esso ne verranno molti altri, e maggiori, che stanno in agguato.
    Baltasar Gracián
  • 94) Vinci il male che puoi vincere: il male che non puoi vincere, sopporta.
    Arturo Graf
  • 95) Sono in migliaia ad accanirsi contro le ramificazioni del male, ma solo uno a colpirne la radice.
    Henry David Thoreau
  • 96) C'è chi non ha mai fatto male solo perché non ne ha avuta l'occasione.
    Roberto Gervaso
  • 97) Per i mali che ci vengono dal Cielo, il rimedio è la pazienza; per quelli che ci vengono dalla terra, è la prudenza.
    Baltasar Gracián
  • 98) Quel che un'epoca sente come male, è di solito un contraccolpo inattuale di ciò che una volta fu sentito come bene, l'atavismo di un più antico ideale.
    Friedrich Nietzsche
  • 99) Noi non siamo liberi di fare il male.
    Isidore Lucien Ducasse
  • 100) Nessuno sta male per troppo tempo se non per colpa sua.
    Michel Eyquem De Montaigne
  • 101) Ecco una delle cause dei nostri mali: viviamo imitando il prossimo e non ci facciamo regolare dalla ragione, ma trascinare dall'abitudine.
    Seneca
  • 102) Ci sono mali dei quali non bisogna cercar di guarire, perché sono i soli a proteggerci contro altri più gravi.
    Marcel Proust
  • 103) Una mela fradicia guasta tutte le altre.
    Giovanni Verga
  • 104) I mali si vedono facilmente da tutti; le cagioni da pochissimi; i rimedii quasi da nessuno.
    Arturo Graf
  • 105) Non viene dall'esterno il nostro male: è dentro di noi, sta nelle stesse nostre viscere e, perciò, difficilmente possiamo guarire: ignoriamo di essere malati.
    Seneca
  • 106) I mali congiungono gli uomini.
    Aristotele
  • 107) Il filosofo rimane confuso, vedendo quanti mali bisogna tollerare, e quanti talvolta favorire, perché il male non cresca fuor di misura.
    Arturo Graf
  • 108) A raccontare i propri mali, spesso vi si porta sollievo.
    Pierre Corneille
  • 109) Il male non cresce mai così bene come quando ha un ideale davanti a sé.
    Karl Kraus
  • 110) Niente può essere un male quand'è secondo natura.
    Marco Aurelio
  • 111) Il male non è che una vanità: abbiamo l'orgoglio del bene e non disperiamo.
    Alexandre Dumas (figlio)
  • 112) Se il mondo va male è perché io stesso vado male.
    Carl Gustav Jung
  • 113) I mali che fuggi sono in te.
    Seneca
  • 114) I mali incerti sono quelli che ci tormentano di più.
    Seneca
  • 115) Peggio che il non aver pietà dei mali altrui, l'impietosire sui propri mali.
    Ugo Bernasconi
  • 116) In ciascuno di noi vi è un istinto di male. Anzi, il bene e il male vivono accumunati e indistinti nello spirito nostro.
    Carlo Maria Franzero
  • 117) Il concetto di rappresentare il male e poi distruggerlo è considerato importante, ma penso che ormai sia marcio. Questa idea che ogni volta che succede qualcosa di male, qualcuno in particolare può essere accusato e punito, nella vita così come nella politica non trova speranza.
    Hayao Miyazaki
  • 118) Il male non è che privazione di bene fino al nulla assoluto.
    Agostino Ippona
  • 119) Imparando a conoscere i mali della natura, si disprezza la morte; imparando a conoscere quelli della società, si disprezza la vita.
    Nicolas Chamfort
  • 120) I buoni fanno un gran male al mondo. Certamente il maggior male che fanno è quello di dare tanta importanza al male.
    Oscar Wilde
  • 121) Ognuno guarda i mali altrui con altro occhio che non guardi i suoi.
    Pierre Corneille
  • 122) Tutti i mali sono uguali quando sono estremi.
    Pierre Corneille
  • 123) Se gli uomini potessero operare impunemente, non esiterebbero a compiere il male. Né dopo si sentirebbero peggiori.
    Carlo Maria Franzero
  • 124) Quando a un cristiano capita qualche cosa di male, tutti intorno a volersene profittare come cani!
    Corrado Alvaro
  • 125) A chi tende a far male non mancheranno mai occasioni.
    Publilio Siro
  • 126) I mali sono meno dannosi alla felicità che la noia.
    Giacomo Leopardi
  • 127) I mali che non si avvertono sono i più pericolosi.
    Erasmo Da Rotterdam
  • 128) Non è necessario credere in una fonte sovrannaturale del male: gli uomini da soli sono perfettamente capaci di qualsiasi malvagità.
    Joseph Conrad
  • 129) È meglio un male sperimentato che un bene ignoto.
    Giuseppe Tomasi Di Lampedusa
  • 130) A ogni male ci sono due rimedi: il tempo e il silenzio.
    Alexandre Dumas (padre)
  • 131) Il genere umano non odia mai tanto chi fa male, né il male stesso, quanto chi lo nomina.
    Giacomo Leopardi
  • 132) Non c'è uomo tanto intelligente da conoscere tutto il male che fa.
    François De La Rochefoucauld
  • 133) Il male nasce sempre dove l'amore non basta.
    Hermann Hesse
  • 134) Chi è risoluto a fare del male, trova sempre il pretesto.
    Publilio Siro
  • 135) Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rimangano in silenzio.
    Edmund Burke
  • 136) Consultate bene l'indole vostra, e quella seguite; non farete mai male.
    Carlo Bini
  • 137) Mai si fa il male così a fondo e così allegramente quando lo si fa per obbligo di coscienza.
    Blaise Pascal
  • 138) L'eterno conflitto tra bene e male non esiste. Il male ha già vinto da sempre.
    Menotti Lerro
  • 139) Non so se sto male perché impazzisco o se impazzisco perché sto male.
    Andy Warhol
  • 140) O è il male ciò di cui abbiamo paura, o il male è che abbiamo paura.
    Agostino Ippona
  • 141) Quando straripiamo sul male più che non appoggiamo sul bene, quella parte di noi che è sospesa sulla colpa finisce col vincere e precipita.
    Victor Hugo
  • 142) Innanzi tutto è più facile respingere il male che governarlo, non accoglierlo che moderarlo, una volta accolto, perché, quando si è insediato da padrone in un animo, diventa più forte di chi dovrebbe governarlo e non si lascia troncare ne rimpicciolire.
    Seneca
  • 143) Cosi come l'orrore è la misura dell'amore, la sete del male è la misura del bene.
    Georges Bataille
  • 144) Il male vince sempre grazie agli uomini dabbene che trae in inganno; e in ogni età si è avuta un'alleanza disastrosa tra abnorme ingenuità e abnorme peccato.
    Gilbert Keith Chesterton
Fonti

Per eventuali fonti non citate si prega di fare riferimento alla pagina dei Ringraziamenti

Top

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima parte o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .Cookie policy