Frasi Lavoro

»»Lavoro
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

130 Aforismi e Citazioni su: Lavoro

  • 1

    Il lavoro dovrebbe essere una grande gioia ed è ancora per molti tormento, tormento di non averlo, tormento di fare un lavoro che non serva, non giovi a un nobile scopo.

     Adriano Olivetti
  • 2

    Le tre regole di lavoro: 1. Esci dalla confusione, trova semplicità. 2. Dalla discordia, trova armonia. 3. Nel pieno delle difficoltà risiede l'occasione favorevole.

     Albert Einstein
  • 3

    Niente di peggio che lavorare a orario fisso: si produce scrittura burocratica.

     Alberto Arbasino
  • 4

    Il lavoro non è più rispettabile dell'alcool, e serve esattamente allo stesso scopo: distrae semplicemente la mente.

     Aldous Huxley
  • 5

    Il lavoro è come un palo: ha due capi. Se lavori per uno che se ne intende gli dai la qualità, ma se lo fai per uno stupido, basta contentare l'occhio.

     Aleksandr Isaevic Solzenicyn
  • 6

    Non è dal lavoro che nasce la civiltà: essa nasce dal tempo libero e dal gioco.

     Aleksandr Vladimirovic Kojre
  • 7

    Non lavorare nella giornata di sabato, ma vai a vedere giocare la squadra di calcio.

     Ambrose Bierce
  • 8

    Il lavoro è un'ottima cosa per l'uomo: lo distrae dalla sua vita, gli impedisce di vedere quell'altro essere che è sé stesso e che gli rende spaventosa la solitudine.

     Anatole France
  • 9

    Gli uomini usano il lavoro per fare carriera, per ottenere maggiori riconoscimenti, soldi, gradi, per emergere, affermarsi. Le donne vivono il lavoro con la passione, l'emozione, l'ostinazione, anche cieca, con le quali hanno sempre vissuto l'amore e gli amori.

     Anna Maria Mori
  • 10

    Se lavorerete per il presente, il vostro lavoro resterà insignificante; bisogna lavorare pensando solamente al futuro. Forse solo in paradiso l'umanità vivrà per il presente; finora essa è sempre vissuta d'avvenire.

     Anton Cechov
  • 11

    Quando c'è in gioco il proprio lavoro bisogna abbandonare la modestia.

     Antonino Zichichi
  • 12

    Quando qualcuno mette troppo entusiasmo nel suo lavoro, ho sempre l'impressione che sprechi più tempo ad entusiasmarsi che a lavorare.

     Antonio Amurri
  • 13

    Lo scopo del lavoro è quello di guadagnarsi il tempo libero.

     Aristotele
  • 14

    Il lavoro d'equipe è essenziale. Ti permette di dare la colpa a qualcun altro.

     Arthur Bloch
  • 15

    Non c'è lavoro tanto semplice che non possa essere fatto male.

     Arthur Bloch
  • 16

    Il lavoro è il miglior antidoto alla tristezza.

     Arthur Conan Doyle
  • 17

    Il miglior antidoto al dolore è il lavoro.

     Arthur Conan Doyle
  • 18

    Non siamo nati per lavorare incessantemente, carichi di rabbia, senza fermarci mai, con la sensazione che ci manchi qualcosa, come se avessimo buttato via la nostra vita, mentre ci affrettiamo verso la morte in preda a un senso di inadeguatezza.

     Banana Yoshimoto
  • 19

    Il lavoro é la cosa più alta, più nobile, più religiosa della vita.

     Benito Mussolini
  • 20

    Tieni in pugno il tuo lavoro, o sarà lui a tenere in pugno te.

     Benjamin Franklin
  • 21

    Adesso, con l'Europa unita, un disoccupato di Benevento può andare a fare il disoccupato a Stoccolma.

     Beppe Grillo
  • 22

    I tipi di lavoro sono due: il primo, modificare la posizione di materia sulla o vicino alla superficie della Terra rispettivamente ad altra materia simile; il secondo, dire ad altre persone di fare questo. Il primo tipo è brutto e mal pagato; il secondo è piacevole e pagato molto bene.

     Bertrand Russell
  • 23

    Naturalmente il lavoro non può dare felicità se non ha successo. Ma se lo ha, riempie le giornate e dà un'immensa gioia.

     Bertrand Russell
  • 24

    Purché non sia in quantità eccessiva, anche il lavoro più monotono riesce meno gravoso dell'ozio alla maggior parte della gente.

     Bertrand Russell
  • 25

    Se fossi un medico, prescriverei una vacanza a tutti i pazienti che considerano importante il proprio lavoro.

     Bertrand Russell
  • 26

    Uno dei sintomi dell'arrivo di un esaurimento nervoso è la convinzione che il proprio lavoro sia tremendamente importante. Se fossi un medico, prescriverei una vacanza a tutti i pazienti che considerano importante il loro lavoro.

     Bertrand Russell
  • 27

    Apprestati lentamente al lavoro, ma ciò che cominci, portalo a termine.

     Biante
  • 28

    Se fai il lavoro male, dopo magari non te lo fanno fare più.

     Bill Watterson
  • 29

    La cosa più importante di tutta la vita è la scelta di un lavoro, ed è affidata al caso.

     Blaise Pascal
  • 30

    Creare nuova occupazione? Niente di più semplice. Basta sterminare un pò di gente che lavora!

     Carl William Brown
  • 31

    Erano in tre e si doveva eseguire un lavoro; il più forte decise che avrebbe diretto le varie fasi dell'esecuzione, il più furbo disse che avrebbe controllato il buon esito dell'operazione e al più debole non rimase altro che iniziare.

     Carl William Brown
  • 32

    Gli intellettuali, i politici o i giornalisti che dicono di lavorare per il bene comune, dovrebbero darne una prova concreta e suicidarsi.

     Carl William Brown
  • 33

    I consumatori ricercano la massima soddisfazione, i produttori il massimo profitto e i lavoratori devono lottare contro il massimo sfruttamento.

     Carl William Brown
  • 34

    Il lavoro non è altro che una stupida forza per un inutile spostamento.

     Carl William Brown
  • 35

    Per ridurre il costo del lavoro si potrebbe ritornare allo schiavismo puro, no!

     Carl William Brown
  • 36

    Si aspira ad avere un lavoro, per avere il diritto di riposarsi.

     Cesare Pavese
  • 37

    È necessario lavorare, se non per gusto, almeno per disperazione, poiché, verificato tutto, lavorare è meno noioso che divertirsi.

     Charles Baudelaire
  • 38

    Qualunque stronzo è capace di trovarsi uno straccio di lavoro; invece ci vuole cervello per cavarsela senza lavorare.

     Charles Bukowski
  • 39

    Nessun lavoro è degradante, quando può migliorarci; più arido e disprezzato è il suolo che il cristiano è chiamato a coltivare, più misera è la ricompensa della sua fatica, e più grande è l'onore.

     Charlotte Bronte
  • 40

    Scegli un lavoro che ami, e non dovrai lavorare neppure un giorno in vita tua.

     Confucio
  • 41

    A chi ne' campi sul lavoro stenta, son manna le cipolle e la polenta.

     Cristoforo Poggiali
  • 42

    Ciascuno di noi deve imparare a lavorare non solo per sé, per la sua famiglia o la sua nazione, ma a favore di tutta l'umanità.

     Dalai Lama
  • 43

    Vi sono due possibilità di far carriera. O ci si impegna veramente molto, oppure si afferma di lavorare molto. Io consiglio il primo metodo, poiché c'è molta meno concorrenza.

     Danny Kaye
  • 44

    Che brutto sogno ho fatto stanotte. Ho sognato che lavoravo.

     Eduardo De Filippo
  • 45

    Chi ruba lavoro è come se rubasse danaro.

     Eduardo De Filippo
  • 46

    Il lavoro non è per gli uomini, è per i ciucciarielli. Anche una fatica, magari, può dar gusto qualche volta, purché non sia un lavoro. Una fatica oziosa può riuscire utile e simpatica, ma il lavoro, invece, è una cosa inutile, e mortifica la fantasia.

     Elsa Morante
  • 47

    Il lavoro è una maledizione che l'uomo ha trasformato in piacere.

     Emil Cioran
  • 48

    Quando non si lavora, gli arnesi se ne scappano!

     Emile Zola
  • 49

    Fintanto che il lavoro rimane una priorità sarà secondario vivere.

     Enzo Raffaele
  • 50

    Il lavoro è tempo perso, anche a guadagnarci.

     Enzo Raffaele
  • 51

    Non c'è dignità nel lavoro, solo necessità.

     Enzo Raffaele
  • 52

    Il lavoro non è vergogna; è l'ozio vergogna; se tu lavori, presto ti invidierà chi è senza lavoro mentre arricchisci; perché chi è ricco ha successo e benessere.

     Esiodo
  • 53

    Perché si lavora? Certo per produrre cose e servizi utili alla società umana, ma anche, e soprattutto, per accrescere i bisogni dell'uomo, cioè per ridurre al minimo le ore in cui è più facile che si presenti a noi questo odiato fantasma del tempo.

     Eugenio Montale
  • 54

    Probabilmente la vera preparazione per il proprio lavoro non è ciò che si fa credendo di prepararsi al riguardo.

     Ezra Pound
  • 55

    Lavorare per la sicurezza sociale ti occupa tutto il tempo, ma ti mette in grado di risparmiare la tua vita.

     Fay Weldon
  • 56

    Come posso trovare interessante il mio lavoro, se non mi piace?

     Francis Bacon
  • 57

    La perdita del posto di lavoro diventa una specie di tragedia cosmica, per cui si deve marciare per le strade, mentre dovrebbe essere un fenomeno normale nell'economia di un paese.

     Franco Tatò
  • 58

    Il lavoro intellettuale strappa l'uomo alla comunità umana. Il lavoro materiale, invece, conduce l'uomo verso gli uomini.

     Franz Kafka
  • 59

    Se procediamo nel lavoro che abbiamo sottomano, il fine ultimo di quel lavoro diventa irrilevante, svanisce.

     George Orwell
  • 60

    C'è soltanto una cosa peggiore del dover lavorare per vivere, ed è quella di vivere per lavorare.

     Giovanni Soriano
  • 61

    Ci sono due categorie di persone fortunate: quelle che hanno trovato il proprio lavoro e quelle che non hanno bisogno di trovarne uno.

     Giovanni Soriano
  • 62

    Il lavoro logora chi non ce l'ha.

     Giovanni Soriano
  • 63

    Non l'ozio dovrebbe essere un'interruzione peraltro breve, come accade oggi dell'attività lavorativa, ma il lavoro un'interruzione piú breve possibile dell'ozio. Ma questo, si sa, è un ideale difficilmente realizzabile in tutte quelle società dove pochi possono permettersi lunghi periodi d'inattività, e ancor meno sono quelli capaci di goderseli.

     Giovanni Soriano
  • 64

    Un lavoro, niente di meglio di un lavoro per riempirci le tasche e colmare il nostro orribile vuoto interiore.

     Giovanni Soriano
  • 65

    Tutto è in ritardo in Italia, quando si tratta di iniziare un lavoro. Tutto è in anticipo quando si tratta di smetterlo.

     Giuseppe Prezzolini
  • 66

    In fin dei conti il lavoro è ancora il mezzo migliore di far passare la vita.

     Gustave Flaubert
  • 67

    L'uomo è un essere di desiderio. Il lavoro può solo soddisfare i suoi bisogni. Sono rari i privilegiati che riescono a soddisfare i bisogni dando retta al desiderio. Costoro non lavorano mai.

     Henri Laborit
  • 68

    L'uomo sano e saggio non si allontana mai dalla ragione e non si concede nessuno svago se non quello del proprio lavoro.

     Henry James
  • 69

    L'uomo abituato al lavoro non può comprendere la vita elegante.

     Honoré De Balzac
  • 70

    Ho sempre avuto ben chiaro che dovevo lavorare, perché non esiste femminismo che si rispetti che non sia basato sull'indipendenza economica.

     Isabel Allende
  • 71

    La temperanza e il lavoro sono sono i due veri medici dell'uomo: il lavoro aguzza l'appetito e la temperanza impedisce di farne abuso.

     Jean Jacques Rousseau
  • 72

    Bisogna lavorare molto per pagarsi le distrazioni che permettono di lavorare molto.

     Jean Josipovici
  • 73

    In un nuovo posto di lavoro, si deve indovinare se per essere ben visto, bisogna lavorare sodo o non far niente.

     Jean Josipovici
  • 74

    Il lavoro migliore non è quello che ti costerà di più, ma quello che ti riuscirà meglio.

     Jean Paul Sartre
  • 75

    A voler essere sinceri, lavorare è meno noioso che divertirsi.

     Jerome Klapka Jerome
  • 76

    Il lavoro mi piace, mi affascina. Potrei starmene seduto per ore a guardarlo.

     Jerome Klapka Jerome
  • 77

    Mi piace il lavoro, mi affascina completamente; potrei rimanere seduto per ore e ore a guardare qualcuno che lavora.

     Jerome Klapka Jerome
  • 78

    La razza umana è cosa uniforme. I più passano la maggior parte del tempo lavorando per vivere, e quel po' di libertà che resta loro, li tormenta al punto da cercare ogni mezzo per liberarsene.

     Johann Wolfgang Von Goethe
  • 79

    Per chi suda il pane quotidiano, il tempo libero è un piacere agognato; fino a quando l'ottiene.

     John Keynes
  • 80

    Lavoro è vita, lo sai, e senza quello esiste solo paura e insicurezza.

     John Lennon
  • 81

    Lo sport è sforzo fatto liberamente, per pura soddisfazione in sé, mentre il lavoro è uno sforzo a cui si è costretti in vista del suo rendimento.

     José Ortega Y Gasset
  • 82

    Il lavoro non mi piace, non piace a nessuno, ma mi piace quello che c'è nel lavoro: la possibilità di trovare sé stessi.

     Joseph Conrad
  • 83

    I malvagi lavorano più duramente per andare all'inferno di quanto non facciano i giusti per andare in paradiso.

     Josh Billings
  • 84

    L'unica scusa del lavoro è la paura della noia.

     Jules Renard
  • 85

    La paura della noia è la sola scusa del lavoro.

     Jules Renard
  • 86

    Certamente il lavoro produce meraviglie per i ricchi, ma produce lo spogliamento dell'operaio. Produce palazzi, ma caverne per l'operaio. Produce bellezza, ma deformità per l'operaio. Esso sostituisce il lavoro con le macchine, ma respinge una parte dei lavoratori ad un lavoro barbarico, e riduce a macchine l'altra parte. Produce spiritualità, e produce l'imbecillità, il cretinismo dell'operaio.

     Karl Marx
  • 87

    Con la messa in valore del mondo delle cose cresce in rapporto diretto la svalutazione del mondo degli uomini. Il lavoro non produce soltanto merci; esso produce se stesso e il lavoratore come una merce.

     Karl Marx
  • 88

    In linea di principio un facchino differisce da un filosofo meno che un mastino da un levriero. È la divisione del lavoro che ha creato un abisso tra l'uno e l'altro.

     Karl Marx
  • 89

    La grandezza del lavoro è all'interno dell'uomo.

     Karol Wojtyla
  • 90

    Il lavoro è amore che si rende visibile. Se non potete lavorare con amore ma solo con disgusto, meglio allora che l'abbandoniate andandovi a sedere al cancello del tempio per ricevere l'elemosina da chi lavora con gioia.

     Khalil Gibran
  • 91

    Se non potete lavorare con amore, ma solo con riluttanza, allora è meglio lasciare il lavoro e sedere alla porta del tempio e accettare elemosine da chi lavora con gioia.

     Khalil Gibran
  • 92

    Vi è stato sempre detto che il lavoro è una maledizione e la fatica una sventura. Ma io vi dico che quando lavorate compite una parte del sogno più avanzato della terra, che fu assegnata a voi quando quel sogno nacque. E che sostenendo voi stessi col lavoro amate in verità la vita, e che amare la vita nel lavoro è vivere intimamente con il più intimo segreto della vita.

     Khalil Gibran
  • 93

    La capacità del personale di lavorare svolgendo i propri compiti è la chiave per generare reddito e successo.

     Lafayette Ronald Hubbard
  • 94

    Col tempo, ogni posto tende a essere occupato da un impiegato che è incompetente nello svolgere le sue funzioni. Non fatevi ingannare da apparenti eccezioni.

     Laurence Peter
  • 95

    Il lavoro viene svolto dagli impiegati che non hanno ancora raggiunto il loro livello di incompetenza.

     Laurence Peter
  • 96

    In una gerarchia, ogni impiegato tende a salire al proprio livello di incompetenza.

     Laurence Peter
  • 97

    Il lavoro è buono per quelli che non hanno niente da fare.

     Léo Campion
  • 98

    Una società fondata sul lavoro non sogna che il riposo.

     Leo Longanesi
  • 99

    Che terribile errore del nostro mondo, pensare che la fatica, il lavoro sia una virtù. Né l'uno né l'altra, ma piuttosto un vizio. Cristo non lavorava.

     Lev Tolstoj
  • 100

    Un gran lavoratore è un povero diavolo che si annoia.

     Louis Scutenaire
  • 101

    Il frutto del lavoro è il più dolce dei piaceri.

     Luc De Clapiers De Vauvenargues
  • 102

    Se uno è costretto per nascita e malasorte a lavorare, meglio che lavori di continuo finché non muore, e se ne stia fermo sul posto di lavoro. Io non capisco tanta gente che sgobba per farsi la casa bella nella città dove lavora, e quando se l'è fatta sgobba ancora per comprarsi l'automobile e andare via dalla casa bella.

     Luciano Bianciardi
  • 103

    Chiudersi in sé, consacrarsi esclusivamente al lavoro, significherebbe fare del proprio io una prigione.

     Marguerite Yourcenar
  • 104

    Non mi piace il lavoro anche se è qualcun altro a farlo.

     Mark Twain
  • 105

    Il lavoro è il narcotico per la noia.

     Marshall Mcluhan
  • 106

    È meglio lavorare poco e fare tante vacanze, piuttosto che lavorare molto e fare poche vacanze.

     Massimo Catalano
  • 107

    Non ci sono lavoro stupidi, è evidente... Ma ce ne sono di quelli che vengono lasciati agli altri.

     Miguel Zamacois
  • 108

    Chi lavora stando seduto è pagato di più di chi lavora stando in piedi.

     Ogden Nash
  • 109

    Al miei tempi... non si incontrava mai nella buona società nessuno che lavorasse per vivere. Era considerata una cosa sconveniente.

     Oscar Wilde
  • 110

    Il lavoro è il rifugio di coloro che non hanno nulla di meglio da fare.

     Oscar Wilde
  • 111

    Il lavoro è la maledizione delle classi alcolizzate.

     Oscar Wilde
  • 112

    Il lavoro è il migliore contravveleno del dolore, è fonte di salute e di ricchezza per l'individuo, causa prima di grandezza e di prosperità per le nazioni.

     Paolo Mantegazza
  • 113

    Quando la mole del lavoro che ci aspetta eccede il limite massimo del ragionevole, ci si sente autorizzati a scegliere l'ozio.

     Paolo Milano
  • 114

    Non appena un uomo imprende un lavoro femminile, si fa sarto, tessitore, cuoco, ecc., tosto produce un lavoro migliore di quello della donna.

     Paul Julius Mobius
  • 115

    Il lavoro è una manna quando ci aiuta a pensare a quello che stiamo facendo. Ma diventa una maledizione nel momento in cui la sua unica utilità consiste nell'evitare che riflettiamo sul senso della vita.

     Paulo Coelho
  • 116

    Il lavoratore, il cui compito è stato specializzato dalla permanente divisione del lavoro, ha perso l'interesse intellettuale nel suo lavoro; e questo avviene soprattutto nelle grandi industrie: egli ha perso le sue capacità creative.

     Petr Kropotkin
  • 117

    Le tre parole della derisione: -Arbeit macht frei-, -Il lavoro rende liberi-.

     Primo Levi
  • 118

    Se si escludono istanti prodigiosi e singoli che il destino ci può donare, l'amare il proprio lavoro, costituisce la migliore approssimazione concreta della felicità sulla terra.

     Primo Levi
  • 119

    Siamo arrivati a un tal grado di imbecillità, da considerare il lavoro non solo come onorevole, ma persino come sacro, mentre non è che una triste necessità.

     Rémy De Gourmont
  • 120

    Qualsiasi lavoro tu faccia, se trasformi in arte ciò che stai facendo, con ogni probabilità scoprirai di essere divenuto per gli altri una persona interessante e non un oggetto.

     Robert Maynard Pirsig
  • 121

    Il lavoro rivela il carattere delle persone: alcuni si tirano le maniche, altri girano al largo e altri ancora non si fanno proprio vedere.

     Sam Ewing
  • 122

    Quelli che non devono lavorare chiamano virtù il lavoro per ingannare quelli che lavorano.

     Santiago Rusinol Y Prats
  • 123

    Il lavoro è l'ultima risorsa dei coglioni.

     Sebastiano Vassalli
  • 124

    Chi ha molto da fare non ha tempo di abbandonarsi alla dissolutezza. Senza dubbio il lavoro cancella i vizi generati dall'ozio.

     Seneca
  • 125

    Il lavoro caccia i vizi derivanti dall'ozio.

     Seneca
  • 126

    Questo meccanismo delle otto ore di lavoro ogni giorno, produce da sempre tensioni sociali, nevrosi, depressioni, malattie e soprattutto la sensazione precisa di perdere per sempre l'occasione della vita.

     Silvano Agosti
  • 127

    L'unico modo di fare un ottimo lavoro è amare quello che fai. Se non hai ancora trovato ciò che fa per te, continua a cercare, non fermarti, come capita per le faccende di cuore, saprai di averlo trovato non appena ce l'avrai davanti. E, come le grandi storie d'amore, diventerà sempre meglio col passare degli anni. Quindi continua a cercare finché non lo troverai. Non accontentarti. Sii affamato. Sii folle.

     Steve Jobs
  • 128

    Il lavoro è una droga che sembra una medicina.

     Tennessee Williams
  • 129

    Felice colui che ha trovato il suo lavoro; non chieda altra felicità.

     Thomas Carlyle
  • 130

    Un uomo che vuol lavorare e non trova lavoro è forse lo spettacolo più triste che l'ineguaglianza della fortuna possa offrire sulla terra.

     Thomas Carlyle
  • 131

    Si sa che il lavoro ha sempre addolcito la vita: il fatto è che non a tutti piacciono i dolciumi.

     Victor Hugo
  • 132

    Il lavoro allontana tre grandi mali: la noia, il vizio ed il bisogno.

     Voltaire
  • 133

    Siccome è più facile dire 'non posso' piuttosto che dire 'posso' o almeno 'ci posso provare', molte persone vivono tutta la vita inconsapevoli della propria forza e persino del talento che hanno a disposizione.

     Eleanor Anna Roosevelt
  • 134

    Si è troppo inclini a credere che, se si ha un po' di talento, il lavoro debba riuscire facile. Impegnati sempre, uomo, se vuoi fare qualche cosa di grande.

    » Lo scandaglio dell'anima. Georg Christoph Lichtenberg
  • 135

    Ho sperimentato che una persona non può, in qualsiasi forma o modo, dipendere dalle relazioni umane per avere delle gratificazioni durature. Il lavoro soltanto è quello che davvero soddisfa.

     Bette Davis
  • 136

    Tenta l'impossibile per poter migliorare il tuo lavoro.

     Bette Davis
  • 137

    Il miglior consiglio che si possa dare a un giovane deciso a far carriera è formato da tre sole parole: lavorare, lavorare, lavorare.

     Otto von Bismarck
  • 138

    È molto meglio fare quei due giorni nei quali non si lavora, anzichè lavorare incessantemente per tutto il mese [...]

    » Teche Rai - Quelli della notte 1985 Massimo Catalano
  • 139

    Fantozzi di allora era un miserabile felice, almeno lui aveva un posto fisso.

     Paolo Villaggio
  • 140

    L’azienda è composta primo dagli uomini che ci lavorano, poi dai macchinari ed infine dai muri.

     Enzo Ferrari
2017-07-14T18:05:34+02:00