227 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri su Guerra

placeholder

immagine non disponibile

☰ Per saperne di più...
  • 1) Una guerra non termina con la pace, ma con la guerra successiva.
    Joan Fuster
  • 2) Le guerre non si pagano in tempo di guerra, il conto viene dopo.
    Benjamin Franklin
  • 3) Scoprire il sistema per giungere all'abolizione della guerra è una necessità vitale della nostra civiltà; ma nessun sistema ha alcuna probabilità di successo, fintanto che gli uomini sono così infelici da considerare lo sterminio reciproco meno orrendo della continua rassegnazione alla luce del giorno.
    Bertrand Russell
  • 4) La Francia ha perso una battaglia ma non ha perso la guerra.
    Charles de Gaulle
  • 5) Mi domando se la guerra non scoppi al solo scopo di permettere all'adulto di fare il bambino, di regredire con sollievo fino all'età dei costumi gallonati dei soldatini di piombo.
    Michel Tournier
  • 6) Non c'è mai stata una guerra buona o una pace cattiva.
    Benjamin Franklin
  • 7) È certo assai più difficile perdere una guerra che vincerla. A vincere una guerra tutti son buoni, non tutti son capaci di perderla.
    Curzio Malaparte
  • 8) La prossima guerra mondiale sarà combattuta con le pietre.
    Albert Einstein
  • 9) Il peggio che possa capitare agli uomini in guerra e cioè morire insieme risparmia loro la morte individuale che essi temono più di tutto.
    Elias Canetti
  • 10) La guerra si nutre da sola.
    Marco Porcio Catone
  • 11) La storia insegna che la guerra inizia quando i governi credono che il prezzo dell'aggressione sia basso.
    Ronald Reagan
  • 12) Le guerre cominciano perché i diplomatici raccontano bugie ai giornalisti e poi credono a quello che leggono.
    Karl Kraus
  • 13) La guerra non è che la continuazione della politica con altri mezzi. La guerra non è dunque solamente un atto politico, ma un vero strumento della politica, un seguito del procedimento politico, una sua continuazione con altri mezzi.
    Karl Von Clausewitz
  • 14) La guerra non è che un duello su vasta scala.
    Karl Von Clausewitz
  • 15) Una guerra non è vinta se il nemico sconfitto non è stato trasformato in un amico.
    Eric Hoffer
  • 16) In guerra, qualunque parte possa vantarsi di aver vinto, non ci sono vincitori, tutti sono perdenti.
    Neville Chamberlain
  • 17) Quasi niente quanto la guerra, e niente quanto una guerra ingiusta, frantuma la dignità dell'uomo.
    Oriana Fallaci
  • 18) La guerra non consiste solo di battaglie, o dell'atto di combattere, ma di un periodo di tempo, in cui la volontà di contendere in battaglia è sufficientemente nota.
    Thomas Hobbes
  • 19) Quando viene dichiarata una guerra, la prima vittima è la verità.
    Arthur Ponsonby
  • 20) Sottovalutare la tremenda forza della guerra e di ciò che spinge a farla, credendo che per impedirla bastino un po' di buoni sentimenti e qualche canzone accompagnata dalla chitarra, significa spianarle la strada, non bloccare in tempo il suo meccanismo.
    Claudio Magris
  • 21) Le due virtù cardinali in guerra sono la forza e la frode.
    Thomas Hobbes
  • 22) Tutto è sempre possibile, anche la guerra, che ci sembra impensabile e che la nostra cultura si illudeva di aver superato e aveva invece soltanto rimosso.
    Claudio Magris
  • 23) Se esistesse una legge internazionale che obbligasse ogni capo di Stato che dichiarasse guerra a scendere in campo con tutti i suoi consiglieri per combatterla in prima linea accanto ai soldati, nel mondo ci sarebbe sicuramente qualche guerra in meno e, forse, anche qualche pacifista in piú.
    Vannuccio Barbaro
  • 24) Come viene governato il mondo e com'è che viene condotto in guerra? Dei diplomatici ingannano dei giornalisti e ci credono quando poi leggono il giornale.
    Karl Kraus
  • 25) I pacifisti sono i peggiori guerrafondai.
    George Bernard Shaw
  • 26) C'è negli uomini un impulso alla distruzione, alla strage, all'assassinio, alla furia, e fino a quando tutta l'umanità, senza eccezioni, non avrà subíto una grande metamorfosi, la guerra imperverserà: tutto ciò che è stato ricostruito o coltivato sarà distrutto e rovinato di nuovo; e si dovrà ricominciare da capo.
    Anna Frank
  • 27) Il dio della guerra odia coloro che esitano.
    Euripide
  • 28) Ogni guerra è una guerra civile: ogni caduto somiglia a chi resta, e gliene chiede ragione.
    Cesare Pavese
  • 29) I bambini che hanno visto la guerra sono l'unica speranza di pace.
    Karol Wojtyla
  • 30) Chi vede come noi uomini siamo fatti e pensa che la guerra è bella o che valga più della pace è storpio di mente.
    Cartesio
  • 31) Questo mondo quasi senza più guerre ma con una pace feroce, più tremenda di tutte le guerre del passato.
    Diego Cugia
  • 32) Non capisco come mai ancora oggi, oltre duemila anni dopo la nascita di Cristo, in qualche modo la guerra debba essere la risoluzione, attraverso la violenza, delle controversie. Continuo a pensare che è inutile che ci professiamo così tanto moderni o modernisti, quando poi alla fine facciamo i conti con queste realtà.
    Luciano Ligabue
  • 33) La guerra è un castigo tanto per chi la infligge quanto per colui che la patisce.
    Thomas Jefferson
  • 34) Se la guerra si perde l'ha perduta il popolo; se si vince, l'hanno vinta i professori.
    Eduardo De Filippo
  • 35) La guerra sta all'uomo come la maternità alle donne.
    Filippo Tommaso Marinetti
  • 36) La guerra è un ossessione dei vecchi, che mandano i giovani a combatterla.
    Alessandro Baricco
  • 37) La guerra è la sintesi culminante e perfetta del progresso.
    Filippo Tommaso Marinetti
  • 38) Ogni guerra civile si trasforma in guerra di religione.
    Georges Bernanos
  • 39) Marciare andava bene per gli anni Trenta. Oggi bisogna usare metodi diversi. Tutto ruota a una sola cosa: vendere, vendere, vendere. Se vuoi promuovere la pace, devi venderla come se fosse sapone. I media ci sbattono continuamente la guerra in faccia: non soltanto nelle notizie ma anche nei vecchi film di John Wayne e in qualsiasi altro dannato film; sempre e continuamente guerra, guerra, guerra, uccidere uccidere, uccidere. Così ci siamo detti -Mettiamo in prima pagina un po' di pace, pace, pace, tanto per cambiare-... Per ragioni note soltanto a loro, i media riportano quello che dico. E ora sto dicendo -Pace-.
    John Lennon
  • 40) La guerra è un'imposizione fulminea di coraggio, di energia e d'intelligenza a tutti. Scuola obbligatoria d'ambizione e d'eroismo; pienezza di vita e massima libertà nella dedizione alla patria.
    Filippo Tommaso Marinetti
  • 41) I pacifisti sono i peggiori guerrafondai.
    George Bernard Shaw
  • 42) La guerra, sola igiene del mondo.
    Filippo Tommaso Marinetti
  • 43) Occhio per occhio... e il mondo diventa cieco.
    Mahatma Gandhi
  • 44) Se tutti si battessero soltanto secondo le proprie opinioni, la guerra non si farebbe mai.
    Lev Tolstoj
  • 45) Non ho idea di quali armi serviranno per combattere la terza Guerra Mondiale, ma la quarta sarà combattuta coi bastoni e con le pietre.
    Albert Einstein
  • 46) In guerra come in amore per venire a termine bisogna avvicinarsi.
    Napoleone Bonaparte
  • 47) In guerra, le considerazioni morali contano per i tre quarti, il rapporto delle forze reali solo per l'altro quarto.
    Napoleone Bonaparte
  • 48) La guerra non si lieva, ma si differisce a vantaggio d'altri.
    Niccolò Machiavelli
  • 49) Sapere nella guerra conoscere l'occasione e pigliarla, giova più che niuna altra cosa.
    Niccolò Machiavelli
  • 50) Come si può sperare di sconfiggere le guerre se nel mondo continueranno a vincere uomini che hanno ancora paura?
    Sting
  • 51) Vi sono due cose che un popolo democratico farà sempre con grande fatica: cominciare una guerra e finirla.
    Alexis De Tocqueville
  • 52) Questa guerra non la si può fare che così. E poi non siamo noi che comandiamo a lei, ma è lei che comanda a noi.
    Beppe Fenoglio
  • 53) Si ricordino i prìncipi, che si cominciano le guerre quando altri vuole, ma non quando altri vuole si finiscono.
    Niccolò Machiavelli
  • 54) Un giorno scaturirà dalla mente della scienza una macchina o una forza talmente spaventosa nella sua potenzialità, così assolutamente terribile, che perfino l'uomo, il combattente, colui che è disposto a sfidare la tortura e la morte per infliggere la tortura e la morte, sarà atterrito e allora abbandonerà per sempre la guerra.
    Thomas Edison
  • 55) Quando scoppia una guerra, la gente dice: -Non durerà, è cosa troppo stupida-. E non vi è dubbio che una guerra sia davvero troppo stupida, ma questo non le impedisce di durare.
    Albert Camus
  • 56) Non si può prevenire e preparare una guerra allo stesso tempo.
    Albert Einstein
  • 57) I pacifisti che rifiutano di indagare le cause economiche della guerra fanno causa comune con i venditori d'armi.
    Ezra Pound
  • 58) Dopo Hiroshima e Nagasaki la guerra mondiale ha cessato di essere la continuazione della politica con altri mezzi.
    Michail Gorbaciov
  • 59) Chi è veramente esperto nell'arte della guerra sa vincere l'esercito nemico senza dare battaglia, prendere le sue città senza assieparle, e rovesciarne lo Stato senza operazioni prolungate.
    Sun Tzu
  • 60) La guerra è un rozzo e violento mestiere.
    Friedrich Schiller
  • 61) Ciò che da valore alla guerra, è la vittoria.
    Sun Tzu
  • 62) Quanto più siamo forti, tanto meno probabile è la guerra.
    Otto Von Bismarck
  • 63) Il vero guaio della guerra moderna è che non da a nessuno l'opportunità di uccidere la gente giusta.
    Ezra Pound
  • 64) Non c'è niente di buono nella guerra, eccetto la sua fine.
    Abraham Lincoln
  • 65) Guerra. Un sottoprodotto della pace.
    Ambrose Bierce
  • 66) La guerra non è un istinto ma un'invenzione.
    José Ortega Y Gasset
  • 67) Fondamentale in tutte le guerre è lo stratagemma.
    Sun Tzu
  • 68) La guerra uccide più cornuti di quanto la pace non generi uomini.
    William Shakespeare
  • 69) La guerra è crudele per i popoli e terribile per i vinti.
    Napoleone Bonaparte
  • 70) La politica e la guerra sono situazioni notevolmente simili.
    Newt Gingrich
  • 71) L'arte della guerra consiste nello sconfiggere il nemico senza doverlo affrontare.
    Sun Tzu
  • 72) I soldati si mettono in ginocchio quando sparano: forse per chiedere perdono dell'assassinio.
    Voltaire
  • 73) Il soldato che si rifiuta di prestare servizio in una guerra ingiusta è applaudito da coloro che non rifiutano di sostenere l'ingiusto governo che fa quella guerra.
    Henry David Thoreau
  • 74) L'attacco migliore è quello che non fa capire dove difendersi. La difesa migliore è quella che non fa capire dove attaccare.
    Sun Tzu
  • 75) Sembra che gli uomini provino più sensi di colpa per i terremoti che per le guerre che essi stessi fomentano.
    Elias Canetti
  • 76) La guerra! È una cosa troppo seria per lasciarla ai militari.
    Georges Clemenceau
  • 77) Per distruggere l'inevitabilità delle guerre è necessario distruggere l'imperialismo.
    Stalin
  • 78) Si sta in una guerra anche per vergogna di rimanerne fuori.
    Erri De Luca
  • 79) La configurazione tattica eccellente, dal punto di vista strategico, consiste nell'essere privi di configurazione tattica, ossia nella condizione 'senza forma'. Quando si è senza forma, neanche gli agenti segreti più profondi sono in grado di spiarci, né gli uomini più intelligenti di tramare progetti.
    Sun Tzu
  • 80) La guerra può essere abolita solo con la guerra. Perché non vi siano più fucili, bisogna impugnare il fucile.
    Mao Tse Tung
  • 81) La guerra si fonda sull'inganno.
    Sun Tzu
  • 82) Un sorriso non ricambiato, tra due grandi potenze, può portare alla guerra e alla distruzione.
    Desmond Morris
  • 83) Le armi non si devono mai impugnare per vani disegni di grandezza né per l'avidità di conquiste.
    Napoleone Bonaparte
  • 84) La guerra più terribile è quella che deriva dall'egoismo, e dall'odio naturale verso altrui, rivolto non più verso lo straniero, ma verso il concittadino, il compagno.
    Alexander Mitscherlich
  • 85) Noi siamo avvocati dell'abolizione della guerra, noi non vogliamo la guerra, ma la guerra può essere abolita solo con la guerra e per sbarazzarsi del fucile bisogna prendere in mano il fucile.
    Mao Tse Tung
  • 86) Dobbiamo stare attenti a non attribuire a questo trasferimento gli attributi di una vittoria. Le guerre non si vincono con le evacuazioni.
    Winston Churchill
  • 87) Per essere certo di conquistare la zona dove hai impegnato battaglia, attacca un punto che il nemico non difende. Per essere certo di tenere ciò che difendi, attestati dove il nemico non può attaccare.
    Sun Tzu
  • 88) La nozione che il disarmo possa porre termine alla guerra è contraddetta da ciò che si può osservare in una qualsiasi baruffa fra cani.
    George Bernard Shaw
  • 89) Gli italiani perdono le guerre come se fossero partite di calcio e le partite di calcio come se fossero guerre.
    Winston Churchill
  • 90) Non m'hanno preso sotto le armi. Io non ero abile, ma alienabile. Sì, in caso di guerra ero da dare in ostaggio.
    Woody Allen
  • 91) Solo i morti hanno visto la fine della guerra.
    Platone
  • 92) Nella pace nulla di meglio per diventare un uomo che la tranquillità e l'umiltà, ma se tu senti il soffio della guerra allora imita la tigre, indurisci i tuoi muscoli, eccita il tuo sangue, nascondi la tua lealtà sotto la fredda rabbia e infine dà al tuo sguardo l'orribile splendore.
    William Shakespeare
  • 93) Probabilmente è una perdita per molta gente, poiché la guerra è lo svago preferito della nostra razza, che dà scopo e colore alle vite opache e stupide. Ma è una grande fortuna per l'uomo intelligente che si batte solo quando deve... mai per sport.
    Robert Anson Heinlein
  • 94) Un impero fondato sulla guerra deve conservare se stesso con la guerra.
    Charles Louis De Montesquieu
  • 95) Se vuoi attaccare in un punto vicino, simula di dover partire per una lunga marcia; se vuoi attaccare un punto lontano, simula di essere arrivato presso il tuo obbiettivo.
    Sun Tzu
  • 96) Le guerre stesse sono viaggi, viaggi di nazioni.
    Paul Morand
  • 97) Si attacca con la forza frontale, ma si vince con quelle laterali.
    Sun Tzu
  • 98) Quella ragazza è pazza. Il Pentagono dovrebbe usare i suoi ormoni per la guerra chimica.
    Woody Allen
  • 99) La guerra è tradimento e odio, pasticci di generali incompetenti, tortura, assassinio, disgusto, stanchezza, finché poi è finita e nulla è mutato, se non che c'è una nuova stanchezza, un nuovo odio.
    John Steinbeck
  • 100) La guerra sta all'uomo, come la maternità alla donna.
    Benito Mussolini
  • 101) La guerra, fra i suoi pochissimi pregi, ha quello di rendere più intelligenti le persone in pericolo.
    Cesarina Vighy
  • 102) Anche una guerra santa è una guerra. Per questo forse non dovrebbero esserci guerre sante.
    Umberto Eco
  • 103) Questo è certamente uno dei peggiori effetti della guerra: di rendere insensibili, di indurire il cuore, di ammazzare la pietà.
    Alberto Moravia
  • 104) La guerra è una cosa troppo seria per lasciarla ai militari.
    Charles Maurice Di Talleyrand Périgord
  • 105) Come tutte le cose buone, anche la guerra, da principio è difficile. Ma poi, quando ha attaccato, tien duro. Allora la gente ha paura della pace, come chi gioca a dadi ha paura di smettere perché viene il momento di fare i conti, di vedere quanto s'è perduto.
    Bertolt Brecht
  • 106) Conosco la guerra come poche altre persone al mondo e niente mi è più rivoltante di essa.
    Ernest Hemingway
  • 107) In guerra, la massima 'la sicurezza innanzi tutto' porta diritto alla rovina.
    Winston Churchill
  • 108) Perché si chiamava civile una guerra in cui due fratelli potevano trovarsi uno contro l'altro? Non si sarebbe dovuto chiamarla, anzi, incivile?
    Elio Vittorini
  • 109) La guerra è il primo passo verso la pace.
    Libero Bovio
  • 110) La carestia, la peste e la guerra sono i tre più famosi ingredienti di questo basso mondo. Ma la guerra, che riunisce tutti questi doni, ci viene dall'inventiva di tre o quattrocento persone sparse sulla superficie del globo sotto il nome di principi o di governanti.
    Voltaire
  • 111) La storia ci dice che la guerra è il fenomeno che accompagna lo sviluppo dell'umanità. Forse è il destino tragico che pesa su l'uomo. La guerra sta all'uomo, come la maternità alla donna.
    Benito Mussolini
  • 112) Il modo più veloce di finire una guerra è perderla.
    George Orwell
  • 113) Poeta si diventa, ma vedova di guerra si nasce.
    Ignazio Silone
  • 114) Uccidere in guerra non è affatto meglio che commettere un banale assassinio.
    Albert Einstein
  • 115) Io non posso credere che la guerra sia la soluzione migliore. Nessuno ha vinto l'ultima guerra e nessuno vincerà la prossima.
    Eleanor Anna Roosevelt
  • 116) La guerra va incontro a tutte le esigenze, anche a quelle pacifiche.
    Bertolt Brecht
  • 117) La guerra è come l'amore, trova sempre il suo fine.
    Bertolt Brecht
  • 118) La guerra è un gioco che si gioca sorridendo. Se non sai sorridere, sogghigna. Se non sai sogghignare levati di mezzo, finché puoi.
    Winston Churchill
  • 119) Quanto più forti siamo, tanto meno probabile è la guerra.
    Otto von Bismarck
  • 120) Non si mente mai così tanto prima delle elezioni, durante una guerra e dopo la caccia.
    Otto von Bismarck
  • 121) Non esaltiamo la guerra per la guerra, come non esaltiamo la pace per la pace.
    Benito Mussolini
  • 122) Chi, essendo in guerra col mondo, è in pace con se medesimo, può essere felice; ma non può non essere infelicissimo chi, essendo in guerra con se medesimo, sia in pace col mondo.
    Arturo Graf
  • 123) L'inizio di ogni guerra è come aprire la porta su una stanza buia. Non si sa mai che cosa possa esserci nascosto nel buio.
    Adolf Hitler
  • 124) La guerra genera la guerra e la vittoria la sconfitta.
    Anatole France
  • 125) Quando i ricchi si fanno la guerra sono i poveri che muoiono.
    Jean Paul Sartre
  • 126) L'umanità deve porre fine alla guerra, o la guerra porrà fine all'umanità.
    John Fitzgerald Kennedy
  • 127) Lo statista che si lascia prendere dalla guerra non è più un abile politico ma preda di inevitabili ed incontrollabili eventi.
    Winston Churchill
  • 128) Questa dannata guerra finirà quando saremo troppo vecchi per goderci la pace.
    Jim Morrison
  • 129) Mai credere in una guerra corta e felice o che chiunque si imbarchi in uno strano viaggio possa prevedere le insidie e gli uragani che incontrerà.
    Winston Churchill
  • 130) Se avanzo seguitemi, se indietreggio uccidetemi, se mi uccidono vendicatemi.
    Benito Mussolini
  • 131) La via più rapida per porre fine a una guerra è quella di perderla.
    George Orwell
  • 132) La guerra è il sistema più spiccio per trasmettere una cultura.
    Anthony Burgess
  • 133) Mai pensare che la guerra, anche se giustificata, non sia un crimine.
    Ernest Hemingway
  • 134) È più facile cominciare una guerra che finirla.
    Gabriel Garcia Marquez
  • 135) Nei tempi antichi è stato scritto che è dolce e opportuno morire per la propria patria. Ma nella guerra moderna non c'è niente di dolce o di opportuno nella morte. Si muore come cani senza un valido motivo.
    Ernest Hemingway
  • 136) Nella guerra, determinazione; nella sconfitta, resistenza; nella vittoria, magnanimità; nella pace, benevolenza.
    Winston Churchill
  • 137) La guerra può essere il gioco dei re, ma, come i giochi dell'antica Roma, è generalmente esibita per compiacere e pacificare la gente.
    Arthur Helps
  • 138) Se non poniamo fine alla guerra, la guerra porrà fine a noi.
    Herbert George Wells
  • 139) La razza umana è diventata forte nella lotta perpetua, e non potrà che perire in una perpetua pace.
    Adolf Hitler
  • 140) Solo la guerra porta al massimo di tensione tutte le energie umane e imprime un sigillo di nobiltà ai popoli che hanno la virtù di affrontarla.
    Benito Mussolini
  • 141) Nessuno può garantire il successo in guerra, può solo meritarlo.
    Winston Churchill
  • 142) Non esisterà mai una guerra né piacevole, né veloce.
    Winston Churchill
  • 143) Una guerra, anche se vinta, non la si dovrebbe festeggiare, ma solamente rammaricarsi che sia potuta accadere.
    Emilio Rega
  • 144) È da saggi provare tutte le vie prima di arrivare alle armi.
    Publio Terenzio Afro
  • 145) Tutti gli uomini in fondo desiderano la guerra. Essa porta con sé una semplificazione di tutto, che gli uomini sentono come sollievo. Tutti trovano che la vita è troppo complicata.
    Par Lagerkvist
  • 146) Da quando è stata approntata la prima bomba atomica nessun tentativo è stato fatto per rendere il mondo più sicuro dalla guerra, mentre molto è stato fatto per aumentare la capacità distruttrice della guerra stessa.
    Albert Einstein
  • 147) La guerra è la pace con altri mezzi.
    Altan
  • 148) Potevano scegliere fra il disonore e la guerra. Hanno scelto il disonore e avranno la guerra.
    Winston Churchill
  • 149) Anche in una dichiarazione di guerra si devono osservare le regole della buona educazione.
    Otto von Bismarck
  • 150) La guerra fra i sessi è l'unico tipo di guerra in cui i nemici dormono regolarmente insieme.
    Quentin Crisp
  • 151) Al diritto internazionale alla guerra ora dovrebbe seguire il diritto alla pace internazionale.
    Heinrich Wiesner
  • 152) Ogni guerra di libertà è sacra, ogni guerra d'oppressione è maledetta.
    Jean Baptiste Henri Lacordaire
  • 153) La CNN è una dei partecipanti alla guerra. Ho una fantasia dove Ted Turner viene eletto presidente ma rifiuta perché non vuole rinunciare al potere.
    Arthur C. Clarke
  • 154) Le divise sono sempre pericolose, specialmente quando le si fa indossare a dei bambini, perché vuol dire che li si sta preparando ad una guerra.
    Alcide De Gasperi
  • 155) La guerra è madre di tutte le cose e di tutte regina; e gli uni rende dèi, gli altri uomini, gli uni fa schiavi, gli altri liberi.
    Eraclito
  • 156) Se Hitler invadesse l'inferno io farei quanto meno un rapporto favorevole al diavolo alla Camera dei Comuni.
    Winston Churchill
  • 157) La guerra inizia dal distintivo di caporale.
    » WikiquoteHeinrich Wiesner
  • 158) Spesso dalle più sanguinose guerre civili esce un sano e forte corpo di nazione, mentre da una pace mantenuta artificialmente nasce la putrefazione. Non si cambiano con guanti di pelle fina i destini dei popoli.
    Adolf Hitler
  • 159) Mille trattative fallite hanno più successo di una guerra riuscita.
    Heinrich Wiesner
  • 160) Siccome di guerre ne ho fatte troppe, sono certo di avere dei pregiudizi, e spero di avere molti pregiudizi. Ma è persuasione ponderata del sottoscritto che le guerre sono combattute dalla più bella gente che c'è, o diciamo pure soltanto dalla gente, per quanto, quanto più ci si avvicina a dove si combatte e tanto più bella è la gente che si incontra, ma sono fatte, provocate e iniziate da precise rivalità economiche e da maiali che sorgono a profittarne.
    Ernest Hemingway
  • 161) Finché la guerra sarà considerata una cosa malvagia, conserverà il suo fascino; quando sarà considerata volgare, cesserà di essere popolare.
    Oscar Wilde
  • 162) Finché ci saranno gli uomini, ci saranno le guerre.
    Albert Einstein
  • 163) Facciamo la guerra per poter vivere in pace.
    Aristotele
  • 164) Quando chi sta in alto parla di pace, la gente comune sa che ci sarà la guerra. Quando chi sta in alto maledice la guerra, le cartoline precetto sono già state compilate.
    Bertolt Brecht
  • 165) Le guerre inevitabili sono sempre giuste.
    Honoré De Balzac
  • 166) I bambini che hanno visto la guerra sono l'unica speranza di pace.
    Karol Wojtyla
  • 167) In definitiva, la pace si riduce al rispetto dei diritti inviolabili dell'uomo – opera di giustizia è la pace – mentre la guerra nasce dalla violazione di questi diritti.
    » Redemptor Hominis, n. 17Karol Wojtyla
  • 168) I vantaggi della guerra, se ce né qualcuno, sono solo per i potenti della nazione vincente. Gli svantaggi ricadono sulla povera gente.
    Bertrand Russell
  • 169) Chiunque sia capace di pensare deve pensare alla prossima guerra come fosse il proprio suicidio.
    Eleanor Anna Roosevelt
  • 170) Un giorno anche la guerra si inchinerà al suono di una chitarra.
    Jim Morrison
  • 171) In guerra non c'è nessun premio per il secondo classificato.
    Omar Bradley
  • 172) La pace è solo disordine; non c'è che la guerra per metter ordine. In tempo di pace, l'umanità cresce in modo incontrollato.
    » Madre Courage e i suoi figli.Bertolt Brecht
  • 173) La guerra c’entra con la forza e la giustizia con la verità. Il processo di Norimberga potrebbe sembrare lo sleale tentativo di alterare questa distinzione. Ma in gioco c’era ormai la forma più essenziale di verità: la verità dell’essere umano. Nello sterminio sistematico di creature che avevano commesso il solo torto di esistere, nel tenace tentativo di declassarli dalla specie inducendo in loro condizioni di animalità primordiale, nel mostruoso congiungersi di edonismo sadico-omicida e coscienzioso adempimento di funzioni lavorative, l’umanità toccava il suo punto più basso, per giunta in una terra che aveva generato alcuni dei più grandi capolavori della civiltà. Era un collasso della storia che non poteva essere archiviato semplicemente con un trattato di pace.
    Remo Bassetti
  • 174) Più di una volta ho immaginato l'incanto che seguirebbe a una guerra atomica: finalmente la terra senza uomini!
    Emil Cioran
  • 175) Il disordine ha già salvato la vita a migliaia di individui. In guerra basta spesso la più piccola deviazione da un ordine per portare in salvo la pelle.
    Bertolt Brecht
  • 176) Meglio un folle a banchetto che un saggio in guerra.
    Walter Scott
  • 177) Chiodo scaccia chiodo, ma quattro chiodi fanno una croce.
    Cesare Pavese
  • 178) La guerra c'è sempre stata. Prima che nascesse l'uomo, la guerra lo aspettava. Il mestiere per eccellenza attendeva il suo professionista per eccellenza. Così era e così sarà.
    Cormac Mccarthy
  • 179) La guerra, questa giustificazione della stupidità umana.
    Natalie Clifford Barney
  • 180) La guerra è l'unica speranza che ha l'uomo di annientarsi.
    Arturo Montieri
  • 181) Ci sono molti modi di uccidere. Si può infilare a qualcuno un coltello nel ventre, togliergli il pane, non guarirlo da una malattia, ficcarlo in una casa inabitabile, massacrarlo di lavoro, spingerlo al suicidio, farlo andare in guerra, eccetera. Solo pochi di questi modi sono proibiti nel nostro stato.
    Bertolt Brecht
  • 182) Se per decidere se debba esserci o no la guerra, viene richiesto il consenso dei cittadini, allora la cosa più naturale è che, dovendo subire loro stessi tutte le calamità della guerra, rifletteranno molto prima di iniziare un gioco così brutto.
    Immanuel Kant
  • 183) Molto si miete in guerra, ma il raccolto è sempre scarsissimo.
    Omero
  • 184) Quanto alla guerra, che è la più grande e pomposa delle azioni umane, mi piacerebbe sapere se vogliamo servircene come prova di qualche nostra prerogativa o, al contrario, come testimonianza della nostra debolezza e imperfezione.
    Michel Eyquem De Montaigne
  • 185) L'unica guerra che tutti dobbiamo combattere è quella contro il male.
    Jorge Mario Bergoglio
  • 186) I filosofi, i nemici naturali dei poeti, e gli schedatori fissi del pensiero critico, affermano che la poesia (e tutte le arti), come le opere della natura, non subiscono mutamenti né attraverso né dopo una guerra. Illusione; perché la guerra muta la vita morale d'un popolo, e l'uomo, al suo ritorno, non trova più misure di certezza in un modus di vita interno, dimenticato o ironizzato durante le sue prove con la morte.
    Salvatore Quasimodo
  • 187) Nelle assemblee va bene la lingua, ma in guerra valgono di più le mani.
    Omero
  • 188) La diplomazia è la continuazione della guerra con altri mezzi.
    Zhou Enlai
  • 189) Le bombe non scelgono. Colpiscono qualunque cosa.
    Nikita Chruscev
  • 190) Di queste case non è rimasto che qualche brandello di muro. Di tanti che mi corrispondevano non è rimasto neppure tanto. Ma nel cuore nessuna croce manca. È il mio cuore il paese più straziato.
    » San Martino del Carso Giuseppe Ungaretti
  • 191) Nella prossima guerra, i sopravvissuti invidieranno i morti.
    Nikita Chruscev
  • 192) Gli anni a venire non conosceranno mai l'inferno ribollente e l'oscuro ambiente infernale, gli innumerevoli drammi minori e i retroscena della guerra di secessione ed è meglio che sia così.
    Walt Whitman
  • 193) La guerra vera non comparirà mai nei libri.
    Walt Whitman
  • 194) Si sta come d’autunno sugli alberi le foglie.
    » SoldatiGiuseppe Ungaretti
  • 195) Più che una fine della guerra, vogliamo una fine dei principi di tutte le guerre.
    Franklin Delano Roosevelt
  • 196) Se ogni guerra è una sorta di viaggio all'inferno, l'Africa è la sua scorciatoia.
    Arturo Pérez Reverte
  • 197) Io non so come si combatterà la terza guerra mondiale, ma so che la quarta si combatterà con pietre e bastoni.
    Albert Einstein
  • 198) La guerra può esistere solo nel mondo della tragedia: fin dall'inizio della storia l'uomo non ha conosciuto che il mondo tragico e non è capace di uscirne. L'età della tragedia può aver fine solo con una rivolta della frivolezza.
    Milan Kundera
  • 199) Quando esamino la fama conquistata dagli eroi e le vittorie dei grandi generali, non invidio i generali.
    Walt Whitman
  • 200) La guerra moderna è, in una parola, al di là di ogni principio di legittimazione e di ogni procedimento di legalizzazione. La guerra dopo essere stata considerata un mezzo per realizzare il diritto, e un oggetto di regolamentazione giuridica, è tornata ad essere quello che era nella ricostruzione hobbesiana, l'antitesi del diritto.
    Norberto Bobbio
  • 201) La guerra consente di liberare, legittimamente, l'aggressività naturale, e vitale, che è in ciascuno di noi. È evasione dal frustrante tran tran quotidiano, dalla noia, dal senso di inutilità e di vuoto che, soprattutto nelle società opulente, ci prende alla gola.
    Massimo Fini
  • 202) La guerra è bellissima per coloro che non l'hanno vissuta.
    Erasmo Da Rotterdam
  • 203) Nessun bastardo ha mai vinto una guerra morendo per il suo paese. L'ha vinta facendo morire l'altro povero, stupido bastardo per il suo paese.
    George Smith Patton
  • 204) Il ministero dell'Economia dovrebbe chiamarsi ministero della Miseria, dato che il ministero della Guerra non si chiama mai ministero della Pace.
    Jacques Prévert
  • 205) Facciamo guerra per essere poi in pace.
    » Etica NicomacheaAristotele
  • 206) Più che una fine della guerra, vogliamo la fine dei principi di tutte le guerre.
    Franklin Delano Roosevelt
  • 207) Quando parlai di guerra futura, intendevo dire che si potranno utilizzare onde elettriche dirette senza l'uso di aerei o gli altri attrezzi di distruzione. Questo vuol dire, come ho già puntualizzato, che sarebbe ideale non solo utilizzare energia nei conflitti senza alcun sforzo per la manutenzione della sua potenzialità, ma sarebbe fondamentale farlo in tempi di pace. Questo non è un sogno.
    Nikola Tesla
  • 208) Fate mostra di essere pronti alla guerra e avrete la pace.
    Tito Livio
  • 209) La guerra è un gioco, che i re, se i loro sudditi fossero saggi, non giocherebbero mai.
    William Cowper Brann
  • 210) Fra le armi tacciono le leggi.
    Cicerone
  • 211)

    Urrà per coloro che hanno fallito! E per coloro le cui navi da guerra sono affondate in mare! E per quegli stessi che sono affondati in mare! E per tutti i generali che hanno perso le loro battaglie! E per tutti gli eroi sopraffatti! E per gli innumerevoli eroi sconosciuti, pari ai grandi eroi conosciuti!


    Walt Whitman
  • 212) Datemi la guerra, vi dico: è superiore alla pace quanto il giorno è superiore alla notte: è allegra, animata, sonora, piena di effervescenza. La pace invece è una vera apoplessia, è il letargo: insipida, sorda, sonnolenta, insensibile: una creatrice di bastardi più di quanto la guerra sia distruttrice di uomini.
    William Shakespeare
  • 213) La guerra prepara la ricostruzione, la ricostruzione prepara la guerra… La pace è quasi sempre impreparata.
    Enzo Raffaele
  • 214) In questo 10 giugno, la mano che teneva il pugnale l'ha affondato nella schiena del suo vicino (commento alla dichiarazione di guerra dell'Italia contro Francia e Gran Bretagna.
    » Washington 10 giugno 1940Franklin Delano Roosevelt
  • 215) Gli uomini che muoiono sono i figli, gli amanti, i mariti. Una donna può solo perdere in guerra, mai vincere. E a lei la guerra non dà nessun brivido di emozione.
    Danielle Steel
  • 216) In guerra gli eventi importanti sono il risultato di cause banali.
    Giulio Cesare
  • 217) Di tutte le religioni dell'uomo, la guerra è la più tenace; ma anch'essa può dissolversi.
    Elias Canetti
  • 218) Molte guerre, purtroppo, derivano dal timore di coloro che sono diversi da noi stessi. Solo attraverso il -dialogo- si possono superare queste paure.
    Kofi Annan
  • 219) Esser preparati alla guerra è uno dei mezzi più efficaci per conservare la pace.
    George Washington
  • 220) In pace i figli seppelliscono i padri, mentre in guerra sono i padri a seppellire i figli.
    Erodoto
  • 221) Come per molte altre cose la Seconda guerra mondiale ha rappresentato uno spartiacque anche per la filosofia ... . Al pensiero abituato a vivere in alto, nel cielo, sopraggiunse la visione sconvolgente delle forze che lottavano in basso, sulla terra, ed esso fu costretto a mescolarsi al corso delle cose ... . L'impegno morale penetrò di sé la ricerca teorica.
    » La filosofia alle soglie del DuemilaHans Jonas
  • 222) La guerra non è un gioco da salotto in cui tutti rispettano le regole. Quando ci sono in ballo la vita e la morte, le regole e gli obblighi vanno a farsi benedire. Qui soltanto il ripudio totale della guerra può essere utile.
    Albert Einstein
  • 223) La guerra in un primo momento è la speranza che a uno possa andar meglio, poi l'attesa che all'altro vada peggio, quindi la soddisfazione perché l'altro non sta per niente meglio e infine la sorpresa perché a tutti e due va peggio.
    Karl Kraus
  • 224) Preparare la guerra è l'unico modo per mantenere la pace.
    George Washington
  • 225) La guerra esisterà ancora a lungo, probabilmente per sempre. Tuttavia il superamento della guerra, oggi come ieri, continuerà a essere la più nobile delle nostre mete.
    Hermann Hesse
  • 226) La guerra e la malattia, questi due infiniti dell'incubo.
    Louis Ferdinand Céline
  • 227) La guerra non è una maledizione insita nella nostra natura: è una maledizione insita nella vita. Non ci si sottrae alla guerra perché la guerra fa parte della vita.
    Oriana Fallaci
Fonti

Per eventuali fonti non citate si prega di fare riferimento alla pagina dei Ringraziamenti

Top

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima parte o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .Cookie policy