375 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri su uomini

placeholder

immagine non disponibile

☰ Per saperne di più...
  • 1) Gli uomini di poche parole sono i migliori.
    William Shakespeare
  • 2) Gli uomini hanno tutti cattive intenzioni.
    Carlo Cassola
  • 3) Se vuoi che un uomo si corregga, devi cominciare da sua nonna.
    Victor Hugo
  • 4) Un filosofo dice che l'uomo tiene della bestia e dell'angelo; questo significa che l'uomo non è né bestia né angelo, ma una creatura degenere, un esperimento fallito.
    Angelo Fiore
  • 5) L'uomo è dove è il suo cuore, non dove è il suo corpo.
    Mahatma Gandhi
  • 6) Gli uomini veri impazziscono per le ragazze che sanno dire di no. Gli stupidi si accontentano delle facili.
    Marilyn Monroe
  • 7) La donna è la rovina dell'uomo ma resta il fatto che l'uomo senza la donna è rovinato.
    Marilyn Monroe
  • 8) La bestia, per sua natura, non sa frenarsi. L'uomo è uomo perché è capace di autocontrollo, e solo fin che lo pratica.
    Mahatma Gandhi
  • 9) L'uomo, nella sua versione maschile, si può considerare una struttura per sostenere i testicoli.
    Luigi Meneghello
  • 10) L'uomo consiste di due parti, la sua mente e il suo corpo. Solo che il corpo si diverte di più.
    Woody Allen
  • 11) Un uomo non si sente mai completamente a suo agio, se non ha un bicchiere davanti a sé.
    Jerome Klapka Jerome
  • 12) La paura degli uomini di fronte all'energia creativa delle donne non ha mai trovato un'espressione più chiara e completa di questa: -per la donna, bambini, cucina, chiesa-.
    Pearl Sydenstricker Buck
  • 13) Avere una cattiva opinione degli uomini è forse la forma più alta di saggezza e di virtù.
    William Hazlitt
  • 14) Un uomo in casa ne vale due per la strada.
    Mae West
  • 15) Qual è l'uomo perverso? L'uomo che ammira l'innocenza.
    Oscar Wilde
  • 16) L'uomo è una creatura che non vive di solo pane, ma principalmente di frasi fatte.
    Robert Louis Stevenson
  • 17) L'uomo non è affatto cattivo dalla nascita, ma semplicemente non è sufficientemente buono per le esigenze della vita sociale moderna.
    Konrad Lorenz
  • 18) L'uomo non deve coprirsi il capo, poiché egli è immagine e gloria di Dio; la donna invece è gloria dell'uomo. E infatti non l'uomo deriva dalla donna, ma la donna dall'uomo; né l'uomo fu creato per la donna, ma la donna per l'uomo. Per questo la donna deve portare sul capo un segno della sua dipendenza.
    Paolo Di Tarso
  • 19) La chiave di un uomo si trova negli altri: è il contatto con il prossimo quello che ci illumina su noi stessi.
    Paul Claudel
  • 20) L'uomo, da scimmia qual è, è un animale sociale e considera il clientelismo, il nepotismo, gli intrallazzi e il pettegolezzo, modelli intrinseci di comportamento etico.
    Carlos Ruiz Zafon
  • 21) Gli uomini diventano cattivi e colpevoli perché parlano e agiscono senza figurarsi l'effetto delle loro parole e delle loro azioni. Sono sonnambuli, non malvagi.
    Franz Kafka
  • 22) Un uomo volgare è sempre brutto anche esteticamente. Un uomo gentile è sempre noioso.
    Menotti Lerro
  • 23) L'uomo può essere piuttosto definito un animale religioso che un animale ragionevole, se si consideri che negli altri animali v'ha qualche cosa di ragionevole, ma nulla vi si trova di religioso.
    James Harrington
  • 24) Gli uomini preferirebbero essere maschi di razza inferiore piuttosto che femmine della propria.
    Margaret Mead
  • 25) Un vero uomo potrebbe lasciare lividi nel cuore, ma mai sul corpo di una donna.
    Menotti Lerro
  • 26) Le classificazioni degli uomini possono essere numerose; una però è semplice e importante fra tutte. Alcuni nascono dicendo sì, altri no.
    Angelo Gatti
  • 27) Se gli uomini fossero belli ed intelligenti, si chiamerebbero donne.
    Audrey Hepburn
  • 28) Le donne vogliono uomini mediocri e gli uomini ce la mettono tutta per diventarlo.
    Margaret Mead
  • 29) L'uomo è lupo all'uomo.
    Thomas Hobbes
  • 30) Secondo noi uomini, se una donna ci lascia, ci dev'essere per forza un altro. Perché prima di pensare a dove abbiamo sbagliato, prima di pensare che magari siamo stati noiosi, troppo gelosi, assenti, troppo presenti ecc, pensiamo subito che il male venga da fuori e non da noi.
    Fabio Volo
  • 31) Se un Dio ha fatto l'uomo perché fosse conforme all'uomo desiderato, raccomandato dalle diverse religioni, all'uomo ideale delle religioni più diffuse al Giusto, questo Giusto manca delle caratteristiche più interessanti dell'uomo vero, fra le quali l'incredulità e l'audacia della mente, l'orgoglio.
    Paul Valéry
  • 32) Gli uomini si credono più importanti delle donne solo perché hanno delle tasche interne nella giacca.
    Rita Rudner
  • 33) Io penso che gli uomini con l'orecchino siano più adatti al matrimonio per due motivi: hanno già sperimentato il dolore, ed hanno già fatto acquisti in gioielleria.
    Rita Rudner
  • 34) C'è soltanto l'uomo superiore, cioè l'uomo che tragicamente combatte, solo di lui si occupa la storia, solo lui ha un senso pieno in termini antropologici.
    Gottfried Benn
  • 35) Quando l'uomo agisce è una marionetta. Quando descrive è un poeta. Tutto il segreto sta in questo.
    Oscar Wilde
  • 36) Gli uomini che in casa sottostanno alla disciplina di una moglie bisbetica sono appunto quelli che, fuori, sono più concilianti e ossequiosi.
    Washington Irving
  • 37) Un uomo può essere nemico di altri uomini, di altri momenti di altri uomini, ma non d'un paese: non di lucciole, di parole, di giardini, di corsi d'acqua, di tramonti.
    Jorge Luis Borges
  • 38) Un uomo semplice, un uomo che ha il coraggio d'avere una firma leggibile.
    Jules Renard
  • 39) L'uomo mangia anche con gli occhi, specie se la cameriera è carina.
    Ugo Tognazzi
  • 40) Gli uomini hanno bisogno di punti d'appoggio, vogliono la certezza a ogni costo, anche a spese della verità. Poiché essa è corroborante, e loro non possono farne a meno anche quando sanno che è menzognera, non ci sarà scrupolo capace di trattenerli dallo sforzo di procurarsela.
    Emil Cioran
  • 41) Cessare d'amare: ecco una prova sensibile che l'uomo è imperfetto e che il cuore ha i suoi limiti.
    Jean De La Bruyère
  • 42) L'uomo è ciò che non si spiega. In tutti i sensi del termine.
    Roger Munier
  • 43) Gli uomini si dividono in due categorie: quelli che cercano il senso della vita senza trovarlo e quelli che l'hanno trovato senza cercarlo.
    Emil Cioran
  • 44) Diventare uomini è un'arte.
    Novalis
  • 45) Vi sono uomini dei quali la natura tira quante copie vuole, senza stancarsi mai.
    Alexandre Dumas (padre)
  • 46) L'uomo più infimo: quello di cui sono soddisfatti tutti i desideri.
    Elias Canetti
  • 47) L'uomo di questo tempo ha il cuore duro e la pancia sensibile.
    Georges Bernanos
  • 48) Molti uomini desiderano porsi al di sopra delle donne perché non riescono a stare al pari con gli uomini.
    Erica Jong
  • 49) Se vuoi conoscere la vera natura di un uomo, devi dargli un grande potere.
    Pittaco
  • 50) L'uomo supera sempre le definizioni con le quali si pretende di delimitarlo.
    Georges Bernanos
  • 51) L'uomo è dappertutto il nemico di sé stesso, il proprio segreto e subdolo nemico.
    Georges Bernanos
  • 52) Tutti gli uomini che ho conosciuto si mostrano attratti verso le lesbiche, più o meno consciamente. Fa parte della loro incredibile vanità vedersi come i redentori di queste femmine perdute.
    Doris Lessing
  • 53) Non c'è nulla di così poco interessante per un uomo di una donna felicemente sposata.
    Helen Rowland
  • 54) L'uomo è in fondo un animale selvaggio e feroce. Noi lo conosciamo solo in quello stato di ammansamento e di domesticità che è detto civiltà: perciò ci spaventano le rare esplosioni della sua vera natura. Ma fate che vengano tolte le catene dell'ordine legale e nell'anarchia l'uomo si mostrerà quale esso è.
    Arthur Schopenhauer
  • 55) La storia degli uomini è un attimo tra due passi di un viandante.
    Franz Kafka
  • 56) Un uomo che dorme tiene intorno a sé, in cerchio, il filo delle ore, gli ordini degli anni e dei mondi.
    Marcel Proust
  • 57) Gli uomini sono ben mutati dal loro stato naturale. Sono diventati codardi, vili e striscianti.
    Napoleone Bonaparte
  • 58) Ogni uomo sposato vuole una donna che faccia appello al suo lato migliore, ai suoi istinti più nobili e alla sua natura più elevata; e un'altra donna che lo aiuti a dimenticare tutto questo.
    Helen Rowland
  • 59) L'uomo è un essere che fa rumore, cattiva musica e lascia abbaiare il cane. Solo qualche rara volta sta zitto, ma allora è morto.
    Kurt Tucholsky
  • 60) Gli uomini sono rari.
    Napoleone Bonaparte
  • 61) Non c'è nulla che spaventi di più l'uomo che prendere coscienza dell'immensità di cose che è capace di fare e di diventare.
    Soren Kierkegaard
  • 62) Molti uomini paiono sensati di qua da certo confine, di là dal quale appaiono improvvisamente insensatissimi.
    Arturo Graf
  • 63) L'uomo è un animale assurdo, e perciò chi vorrà governarlo con la ragione, lo governerà malissimo.
    Ferdinando Galiani
  • 64) L'uomo è imperfetto, ma bisogna pensare all'epoca in cui è stato creato.
    Alphonse Allais
  • 65) Un uomo che se ne frega del mondo, se trova sul serio l'affetto, il sacrificio, una qualunque di queste fregnacce, è suonato per sempre.
    André Malraux
  • 66) Per un uomo sposare una donna è farle il migliore dei complimenti e di solito è anche l'ultimo.
    Helen Rowland
  • 67) L'uomo è come un albero e in ogni suo inverno levita la primavera che reca nuove foglie e nuovo vigore.
    Vasco Pratolini
  • 68) Il mashio è sempre un maschio a parole, perciò anche i suoi fatti sono fatti a parole, tanto lo sa che i fatti veri pertengono, che lo vogliano o no, alla femmine.
    Aldo Busi
  • 69) Nella vita abbondano i maschi, ma scarseggiano gli uomini.
    Bette Davis
  • 70) Uomo! Tu pendolo fra un sorriso e una lacrima.
    George Gordon Byron
  • 71) I desideri degli uomini non sono così smodati come si crede. Rendere gli uomini felici è più facile di quanto non si pensi!
    Napoleone Bonaparte
  • 72) La nostra fortuna con le donne è subordinata al nostro successo di esordienti che ci persuade di essere nati, almeno sotto questo punto di vista, fortunati. E di cui le donne subiscono il richiamo: è come ne portassimo addosso diciamo l'odore.
    Vasco Pratolini
  • 73) Di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente; si limitano a piangere sulla propria situazione; ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose.
    Malcolm X
  • 74) L'uomo è un animale che finge, e non è mai tanto sé stesso come quando recita.
    William Hazlitt
  • 75) L'uomo è la fogna dell'universo.
    Charles Bukowski
  • 76) L'uomo è nato per conquistare a fatica ogni centimetro di terreno. Nato per lottare, nato per morire.
    Charles Bukowski
  • 77) Gli uomini sono naturalmente inclinati al bene; in modo che a tutti, quando non cavano piacere o utilità dal male, piace più il bene che il male; ma perché la natura loro è fragile, e le occasione che gli invitano al male sono infinite, si partono facilmente per interesse proprio dalla inclinazione naturale.
    Francesco Guicciardini
  • 78) La natura genera pochi uomini gagliardi; la industria e lo esercizio ne fa assai.
    Niccolò Machiavelli
  • 79) Un uomo di una certa età, è un uomo che, al ristorante, fa più attenzione ai piatti che alle cameriere.
    Pierre Veber
  • 80) Tutti gli uomini sono soggetti all'errore e molti uomini ne sono, in molti aspetti, esposti alla tentazione per passione o per interesse.
    John Locke
  • 81) Più un uomo è un farabutto, più le sue amanti gli sono affezionate. Solo quando un uomo si comporta secondo la decenza e tratta le donne come fossero degli esseri umani, allora passa dei guai.
    William Somerset Maugham
  • 82) Non puoi dire di conoscere un uomo finché non hai diviso un'eredità con lui.
    Johann Kaspar Lavater
  • 83) Per l'uomo sano basta la donna. Per l'uomo erotico basta la calza per giungere alla donna. Per l'uomo malato basta la calza.
    Karl Kraus
  • 84) Se gli uomini fossero così cattivi come si dipingono, sarebbe facile regolarsi. Invece sono peggio.
    Alessandro Morandotti
  • 85) Un uomo parlerà dei suoi problemi prima al suo Dio, poi al suo avvocato, poi al suo maggiordomo, e infine a sua moglie.
    Helen Rowland
  • 86) Un uomo perde prima le sue illusioni, poi i denti e infine le sue follie.
    Helen Rowland
  • 87) Gli uomini cercano la propria affermazione. Le donne l'approvazione.
    Anna Maria Mori
  • 88) Ogni uomo nasce gemello: colui che è e colui che crede di essere.
    Martin Kessel
  • 89) Al mondo ci sono molti maschi e pochi uomini.
    Eros Drusiani
  • 90) Un uomo che non può andare in paradiso con una giacca verde, non troverà la strada più facilmente in una giacca grigia.
    Samuel Johnson
  • 91) Il solo posto al mondo in cui si può incontrare un uomo degno di questo nome è lo sguardo di un cane.
    Romain Gary
  • 92) Molti uomini devono la loro fama di amanti alla discrezione delle donne.
    André Robert Andréa De Nerciat
  • 93) L'uomo è un proiettile che la vulva spara verso la tomba.
    Anacleto Verrecchia
  • 94) L'uomo è una specie di stecca nel grande concerto della natura.
    Anacleto Verrecchia
  • 95) Anche l'uomo più miserabile è in grado di scoprire le debolezze del più degno, anche il più stupido è in grado di scoprire gli errori del più saggio.
    Theodor Adorno
  • 96) Ci sono due cose che nessun uomo ammetterà mai di non saper fare bene: guidare e fare l'amore.
    Stirling Moss
  • 97) Gli uomini vogliono una donna che si possa accendere e spegnere come una lampadina.
    Ian Fleming
  • 98) L'uomo muore sempre prima di essere completamente nato.
    Erich Fromm
  • 99) Se un uomo fa esattamente quello che una donna si aspetta da lui, ella non se ne farà una grande opinione. Bisognerebbe sempre fare quello che una donna non si aspetta e dire quello che lei non può capire.
    Oscar Wilde
  • 100) Di uomini molto cattivi non si può neppure immaginare che muoiano.
    Theodor Adorno
  • 101) Nell'uomo autentico si nasconde un bambino: che vuole giocare.
    Friedrich Nietzsche
  • 102) Gli uomini son vandali su tutta la faccia della terra; e un giorno, ne ho fede, verrà un altro diluvio per castigarli.
    Anton Giulio Barrili
  • 103) Uomini e meloni hanno questo in comune, che dal di fuori non si capisce se sono buoni.
    Alessandro Morandotti
  • 104) L'uomo è veramente uomo soltanto quando gioca.
    Friedrich Schiller
  • 105) Si crede di parlare con un uomo e di colpo ci si accorge che il suo giudizio viene dall'utero. È un fatto che si osserva spesso e, per esser giusti, bisognerebbe differenziare gli uomini non secondo quelle caratteristiche fisiologiche che per un caso hanno, ma secondo quelle che loro mancano.
    Karl Kraus
  • 106) Mostratemi un uomo che abita solo e ha la cucina perpetuamente sporca e, 5 volte su 9, vi mostrerò un uomo eccezionale.
    Charles Bukowski
  • 107) Piacere alle donne! È questo il desiderio che arde in quasi tutti. Essere con tutta la potenza del talento un uomo d'eccezione, ammirato, adulato, amato, in grado di cogliere quasi a suo piacere quei frutti di carne viva di cui siamo affamati.
    Guy De Maupassant
  • 108) En passant vorrei farvi notare che Adamo, appena ne ha avuto l'occasione, ha dato la colpa alla donna.
    Nancy Astor
  • 109) Mostratemi un uomo che abita solo e ha una cucina perpetuamente pulita, 8 volte su 9 vi mostrerò un uomo detestabile sul piano spirituale.
    Charles Bukowski
  • 110) Se vuoi insinuarti nella testa di un uomo, devi prima entrare nel suo letto.
    Guido Rojetti
  • 111) L'uomo non ha amici, ne ha soltanto la sua buona fortuna.
    Napoleone Bonaparte
  • 112) L'uomo che sa leggere le donne come un libro aperto di solito adora leggere a letto.
    Henny Youngman
  • 113) Gli uomini sono come i cani: quelli che non sono tenuti al guinzaglio sono spesso i più affezionati.
    Paul Léautaud
  • 114) Se di alcuno si intende o legge che senza alcuno suo comodo o interesse ami più il male che il bene, si debba chiamare bestia e non uomo; poi che manca di quello appetito che naturalmente è comune a tutti gli uomini.
    Francesco Guicciardini
  • 115) Gli uomini sono diventati strumenti dei loro stessi strumenti.
    Henry David Thoreau
  • 116) Gli uomini non si capiscono a vicenda. Ci sono meno pazzi di quanto si creda.
    François De La Rochefoucauld
  • 117) L'uomo e la donna sono due scrigni chiusi a chiave, dei quali uno contiene la chiave dell'altro.
    Karen Blixen
  • 118) L'umano è nell'imitazione; un uomo diventa uomo solo imitando altri uomini.
    Theodor Adorno
  • 119) Si è tentati di definire l'uomo un animale razionale che perde le staffe ogniqualvolta sia chiamato ad agire secondo i dettami della ragione.
    Oscar Wilde
  • 120) Un uomo può indossare ciò che vuole. Resterà sempre un accessorio della donna.
    Coco Chanel
  • 121) È molto meno raro trovare uomini senza virtù che uomini senza difetti.
    Axel Oxenstierna
  • 122) Un uomo potrebbe essere un pazzo e non saperlo, ma non se fosse sposato.
    Henry Louis Mencken
  • 123) Conosco molti uomini sposati, ne conosco persino alcuni felicemente sposati, ma non ne conosco uno solo che non cadrebbe in un tombino per correre dietro alla prima ragazza carina che gli fa l'occhiolino.
    George Jean Nathan
  • 124) Che gli uomini preferiscano le bionde è dovuto al fatto che, apparentemente, capelli chiari, carnagione delicata ed espressione infantile rappresentano l'apice di una fragilità che ogni uomo desidera violare.
    Alexander King
  • 125) La vera misura di un uomo non si vede nei suoi momenti di comodità e convenienza bensì tutte quelle volte in cui affronta le controversie e le sfide.
    Martin Luther King
  • 126) La vera natura di un uomo lo avvolge globalmente, non è scissa in due emisferi per saltare dall'uno all'altro secondo comodità e convenienze a piacere.
    Aldo Busi
  • 127) Gli uomini preveggono più lontano nelle cose d'opinione che nelle cose reali e di fisici bisogni.
    Cesare Beccaria
  • 128) L'uomo è in grado di comprendere tutto; e come si agita il vento e cosa avviene sul sole, ma capire come un altro uomo possa soffiarsi il naso in modo diverso da quello in cui se lo soffia lui, questo no, non lo può capire.
    Ivan Turgenev
  • 129) Dalla mollezza di una spugna bagnata fino alla durezza di una pietra pomice, ci sono infinite sfumature. Ecco l'uomo.
    Honoré De Balzac
  • 130) L'uomo fa molte cose per essere amato, fa di tutto per essere invidiato.
    Mark Twain
  • 131) Esistono uomini che prosperano in modo eccellente con scaltre menzogne di fronte a sé stessi e al mondo.
    Karl Jaspers
  • 132) L'uomo è l'unico animale che arrossisce, ma è l'unico ad averne bisogno.
    Mark Twain
  • 133) Esistono due generi di uomini: quelli che sanno maneggiare le idee, e quelli che sanno maneggiare gli uomini. E sono forse tra loro incompatibili.
    Romano Amerio
  • 134) Gli uomini si dividono in quelli che costruiscono e quelli che piantano. I costruttori concludono il loro lavoro e, presto o tardi, sono colti dalla noia. Quelli che piantano sono soggetti a piogge o tempeste, ma il giardino non cesserà mai di crescere.
    Paulo Coelho
  • 135) Un uomo che non frequenta donne dimentica che hanno di superiore la volontà. Un uomo non arriva a volere quanto una donna, si distrae, s'interrompe, una donna no.
    Erri De Luca
  • 136) Gli uomini sono pigri più ancora che pavidi e più di tutto temono proprio i fastidi che una onestà e nudità incondizionata imporrebbe loro.
    Friedrich Nietzsche
  • 137) Gli uomini divorziati che si risposano sono dei delinquenti passionali recidivi.
    Jean Paul Sartre
  • 138) L'uomo, considerato da un punto di vista biologico, è il più formidabile degli animali da preda, il solo che divori sistematicamente la propria specie.
    William James
  • 139) Oggi più che mai bisogna che gli uomini si contentino della stima de' contemporanei, o per dir meglio, de' conoscenti; e i libri, della vita di pochi anni al più.
    Giacomo Leopardi
  • 140) Un grand'uomo riceve sempre l'aiuto di tutti perché ha il dono di ricavare qualcosa di buono da tutto e da tutti.
    John Ruskin
  • 141) Ogni uomo ha le proprie manie e spesso sono la sua caratteristica più interessante.
    Josh Billings
  • 142) Non è vero che gli uomini buoni, quando diventano cattivi, siano cattivissimi. Sono pessimi attori che recitano una parte senza conoscerla.
    Dino Basili
  • 143) Non tutti gli uomini sono capaci di grandi cose, ma tutti sono sensibili alle grandi cose.
    Alfred De Musset
  • 144) L'uomo è il solo maschio che batte la propria femmina. È dunque il più brutale dei maschi, a meno che, fra tutte le femmine, la donna non sia la più insopportabile; ipotesi sostenibilissima, dopo tutto.
    Georges Courteline
  • 145) All'età di cinquant'anni ogni uomo ha la faccia che si merita.
    George Orwell
  • 146) La natura è neutrale. L'uomo ha strappato il potere di fare un deserto del mondo o di far fiorire i deserti. Non v'è male nell'atomo, solo nelle anime degli uomini.
    Adlai Ewing Stevenson
  • 147) L'uomo è una creazione del desiderio, non del bisogno.
    Dalai Lama
  • 148) L'uomo è sempre invisibile, l'uomo si trova sempre dietro le cose che fa.
    Giorgio Angelo Livraga
  • 149) Gli uomini sono così romantici, non trovi? Vogliono sembrare il compagno perfetto quando vogliono dimostrare di essere il perfetto amore.
    Fay Weldon
  • 150) Niente può danneggiare un uomo, salvo se stesso. Niente può essere rubato all'uomo. Ciò che realmente l'uomo possiede è ciò che è in lui. Ciò che ne è al di fuori è cosa senza importanza.
    Oscar Wilde
  • 151) L'uomo è un animale metafisico, il quale vorrebbe che l'universo esistesse solo per lui, ma l'universo lo ignora, e l'uomo si consola di questa indifferenza popolando lo spazio di dèi, dèi fatti a sua immagine.
    Albert Caraco
  • 152) Nessuno è nato sotto una cattiva stella; ci sono semmai uomini che guardano male il cielo.
    Dalai Lama
  • 153) Gli uomini li si tiene solitamente per più pericolosi di quanto non siano.
    Johann Wolfgang Von Goethe
  • 154) Gli uomini sono portati a credere soprattutto ciò che meno capiscono.
    Michel Eyquem De Montaigne
  • 155) Anche se non son sempre belli, gli uomini votati al male possiedono le virtù virili.
    Jean Genet
  • 156) Ogni uomo con la pancia piena di classici è un nemico della razza umana.
    Henry Miller
  • 157) C'è qualcosa in lui che attrae le donne [...] verso gli altri uomini.
    Robert Orben
  • 158) Ci sono al mondo soltanto due classi d'uomini: quelli che hanno e quelli che guadagnano.
    Alfred De Vigny
  • 159) Tra il grand'uomo e il pover'uomo c'è, a far da ponte, l'uomo.
    Dino Basili
  • 160) Che stupida e insensibile bestia è l'uomo, che pure vuol signoreggiare su tutto il resto!
    John Dryden
  • 161) Tutti gli uomini credono che tutti gli uomini siano mortali, tranne sé stessi.
    Edward Young
  • 162) Gli uomini si sono sempre fatti idee false intorno a sé stessi, intorno a ciò che essi sono o devono essere. In base alle loro idee di Dio, dell'uomo normale, ecc. essi hanno regolato i loro rapporti. I parti della loro testa sono diventati più forti di loro. Essi, i creatori, si sono inchinati di fronte alle loro creature.
    Karl Marx
  • 163) L'uomo è peggio delle bestie, che quand'hanno saziata la fame e la foia non conoscono invidia. L'uomo è nemico del prossimo.
    Riccardo Bacchelli
  • 164) Gli uomini si capiscono solo nella misura in cui sono animati dalle stesse passioni.
    Stendhal
  • 165) Non c'è modo che gli uomini esistano senza che le donne lavorino a mezza giornata?
    William Shakespeare
  • 166) È certo meglio essere maschi piuttosto che donne, perché anche il maschio più miserando ha una moglie cui comandare.
    Isabel Allende
  • 167) È meglio essere maschio, perché anche il maschio più miserevole ha una moglie a cui comandare.
    Isabel Allende
  • 168) L'uomo non è altro che ciò che si fa.
    Jean Paul Sartre
  • 169) Avere un cuore da bambino non è una vergogna. È un onore. Un uomo deve comportarsi da uomo. Deve sempre combattere, preferibilmente e saggiamente, con le probabilità a suo favore, ma in caso di necessità deve combattere anche contro qualunque probabilità e senza preoccuparsi dell'esito. Deve seguire i propri usi e le proprie leggi tribali, e quando non può, deve accettare la punizione prevista da queste leggi. Ma non gli si deve dire come un rimprovero che ha conservato un cuore da bambino, un'onestà da bambino, una freschezza e una nobiltà da bambino.
    Ernest Hemingway
  • 170) L'uomo è un mondo in miniatura.
    Boezio
  • 171) Gli uomini sono donne che non ce l'hanno fatta.
    Groucho Marx
  • 172) L'uomo è anche un gabbiano, misterioso e bianco, in cerca di se stesso, che disegna nel vento inediti sentieri, inventati, trasparenti.
    Juan Baladán Gadea
  • 173) L'uomo è nato per l'azione, come il fuoco tende verso l'alto e la pietra verso il basso. Non essere occupato e non esistere è per l'uomo la stessa cosa.
    Voltaire
  • 174) Gli uomini sono agitati e turbati, non dalle cose, ma dalle opinioni che hanno delle cose.
    Epitteto
  • 175) Essere uomo è un mestiere difficile, soltanto pochi ce la fanno.
    Ernest Hemingway
  • 176) Gli uomini sono quelle creature che hanno due gambe e otto mani.
    Jayne Mansfield
  • 177) Per non piangere degli uomini conviene riderne.
    Napoleone Bonaparte
  • 178) Tanto è necessaria l'arte nel vivere con gli uomini che anche la sincerità e la schiettezza conviene usarla seco loro con artificio.
    Giacomo Leopardi
  • 179) In un uomo, osserva la maniera di agire, esamina le sue motivazioni, guarda dove trova appagamento. Non è questo un mezzo sicuro di conoscerlo?
    Confucio
  • 180) Nell'uomo c'è molto della bestia, eppure può, l'uomo, arrendersi? Ammettere di essere una bestia, e soltanto una bestia?
    Giorgio Bassani
  • 181) L'uomo ha bisogno di quello che ha in sé di peggiore per raggiungere ciò che di migliore esiste in lui.
    Paulo Coelho
  • 182) Di un uomo tutto è possibile; di una donna tutto è probabile.
    Henri De Régnier
  • 183) Ci sono uomini che si possono comprare e ci sono uomini che si possono noleggiare.
    Andrea G Pinketts
  • 184) Gli uomini sanno odiare. Le donne invece sanno detestare. E questo è ancora peggio.
    Henri De Régnier
  • 185) Uomo e donna si completano vicendevolmente, come il bottone e l'occhiello, come il violino e l'archetto.
    Carlo Dossi
  • 186) L'uomo è pensiero conficcato nella carne.
    Emilio Rega
  • 187) Gli uomini debbono essere governati. Lasciati liberi di fare quello che vogliono significa incrementare la bestialità e il disordine.
    Mario Sironi
  • 188) Se vuoi sapere qualcosa di un uomo devi aspettare che muoia e che te lo dica una donna.
    Aldo Busi
  • 189) Gli uomini sono così: ci mettono il tempo di slacciarsi i calzoni a slacciarsi i calzoni.
    Lidia Ravera
  • 190) L'uomo ama la compagnia, anche se è soltanto quella di una candela che fuma.
    François De La Rochefoucauld
  • 191) La maggior parte dei componenti il sesso maschile non riesce a tollerare l'idea di vivere con qualcuno alla propria altezza.
    John Stuart Mill
  • 192) Chi dicesse che l'uomo è troppo basso per meritare la comunione con Dio, dev'essere abbastanza grande per dare questo giudizio.
    Blaise Pascal
  • 193) Tutto è o può esser contento di se stesso, eccetto l'uomo.
    Giacomo Leopardi
  • 194) Gli uomini, generalmente parlando, quando l'indignazione non si possa sfogare senza grave pericolo, non solo dimostrano meno, o tengono affatto in sé quello che sentono, ma ne senton meno in effetti.
    Alessandro Manzoni
  • 195) Un uomo da solo è un uomo agguerrito, pieno di risorse impensate, di fierezza inaudita, di ferrea coordinazione dentro-fuori del principio di realtà, perché sente e sa di essere il re detronizzato da una masnada di fittavoli isterici che scambiano il tinello in cui fanno consorteria per la sala del trono e del consiglio, primo e ultimo.
    Aldo Busi
  • 196) Un albero geme se lo tagliano, un cane guaisce se lo picchiano, un uomo cresce se lo offendono.
    José Saramago
  • 197) L'uomo ideale della nostra epoca è l'uomo dalla mente ben nutrita di fatti. E la mentalità di tale individuo è cosa mostruosa. Somiglia a un negozio di antiquario, pieno di mostri e di polvere, con ogni oggetto quotato al disopra del suo vero valore.
    Oscar Wilde
  • 198) Di uomini ce ne sono solo due tipi: stupidi (superficiali, egocentrici e quant'altro) o intelligenti (sensibili, amabili e amanti). Ogni donna conosce questo dramma: se sceglie l'uomo sbagliato il dolore è assicurato. L'uomo invece è come il gatto: cade sempre in piedi!
    Ada Ferrante
  • 199) Ci sono uomini i quali, in ciascun giorno, si pentono di ciò che fecero il giorno innanzi; e così consumano la vita: e sono i più inutili, se non i più dannosi, degli uomini.
    Arturo Graf
  • 200) Ci sono soltanto due specie di uomini: giusti che si credono peccatori e peccatori che si credono giusti.
    Blaise Pascal
  • 201) In principio erano i mezzomini, cioè mezze bestie che però, con l'andar del tempo, diventarono, almeno in parte, grandi uomini, cioè eroi. Nei tempi moderni sono spariti via via i gentiluomini, i valentuomini, i galantuomini, e finalmente son quasi scomparsi perfino gli uomini. Ora son rimasti sulla scena i sottomini che stanno fantasticando intorno ai superuomini.
    Giovanni Papini
  • 202) Il significato di un uomo non va ricercato in ciò che egli raggiunge, ma in ciò che vorrebbe raggiungere.
    Khalil Gibran
  • 203) Quando vedo gli uomini comportarsi tra loro così come fanno, mi sento prendere dal più tetro e profondo malumore. Dappertutto non scorgo che bassa adulazione, ingiustizia, interesse, tradimento, intrigo.
    Molière
  • 204) Un uomo è sempre così convinto di essere un vulcano per dono divino che gli sembra degradante doversi confrontare con una faccenda di faville.
    Aldo Busi
  • 205) L'uomo è diverso dall'animale solo perché non sa esserne uno preciso.
    Fernando Pessoa
  • 206) Uomini originali men rari che non si crede.
    Giacomo Leopardi
  • 207) Il valore di un uomo si misura dalle poche cose che crea, non dai molti beni che accumula.
    Khalil Gibran
  • 208) Più conosco gli uomini, più amo le donne.
    Roberto Gervaso
  • 209) Ahimè! non è il bambino ma il ragazzo che generalmente sopravvive nell'uomo.
    Arthur Helps
  • 210) Ci vuole un grande uomo per diventare un grande ascoltatore.
    Arthur Helps
  • 211) Gli uomini in stato di veglia hanno un solo mondo che è loro comune. Nel sonno, ognuno ritorna a un suo proprio mondo particolare.
    Eraclito
  • 212) L'uomo che entra nel camerino di sua moglie è un filosofo o un imbecille.
    Honoré De Balzac
  • 213) Non temere di restare sconosciuto agli uomini, ma di non conoscerli.
    Confucio
  • 214) L'uomo di buon gusto dev'essere semplice nei suoi bisogni.
    Honoré De Balzac
  • 215) Tutti gli uomini hanno un prezzo. Per le donne basta un regalo.
    Marcello Marchesi
  • 216) Ogni uomo, in quanto alle donne, ne ha una che più delle altre ricorda, e ama, quando le ore di solitudine richiamano il passato.
    Mario Tobino
  • 217) Non è grave se gli uomini non ti conoscono, è grave se tu non conosci gli uomini.
    Confucio
  • 218) Ecco gli uomini! Se la prendono con la scarpa quando la colpa è del piede.
    Samuel Beckett
  • 219) L'uomo è un prodotto di lotte intime e sociali, la cui soluzione provvisoria va cercata in quel dialogo infinito con gli altri, capace di allargare la sua visione del mondo, la cui angustia è la vera responsabile dell'acuirsi del dolore nell'insolubilità dei problemi.
    Umberto Galimberti
  • 220) Uomo con troppi bisogni, uomo pronto ad ogni viltà.
    Arturo Graf
  • 221) È quasi sempre impossibile non ingannare gli uomini essi non domandano altro che d'essere ingannati. Hanno in testa un tipo di donna strana che non somiglia affatto a una donna vera e cui bisogna far di tutto per somigliare, sotto pena di non ottenere la loro preziosa approvazione.
    Alphonse Karr
  • 222) Non è che l'uomo non faccia cose buone: solo che quelle cattive sono molto più numerose.
    Carl William Brown
  • 223) Uomini onesti si lasciano corrompere in un solo caso: ogniqualvolta si presenti l'occasione.
    Gabriel Laub
  • 224) Gli uomini sono sempre sinceri. Cambiano sincerità, ecco tutto.
    Tristan Bernard
  • 225) L'uomo è nato per vivere, non per prepararsi a vivere.
    Boris Pasternak
  • 226) Gli uomini prestano più attenzione alla razza dei loro cavalli e dei loro cani che a quella dei propri figli.
    William Penn
  • 227) Gli uomini prima sentono il necessario, dipoi badano all'utile, appresso avvertiscono il comodo, più innanzi si dilettano del piacere, quindi si dissolvono nel lusso, e finalmente impazzano in istrappazzar le sostanze.
    Giambattista Vico
  • 228) Gli uomini camminano insieme, parlano insieme, dormono insieme, ma non si conoscono. Se gli uomini si conoscessero non camminerebbero insieme, non parlerebbero insieme, non dormirebbero insieme.
    Thomas Bernhard
  • 229) L'uomo è due uomini contemporaneamente: solo che uno è sveglio nelle tenebre e l'altro dorme nella luce.
    Khalil Gibran
  • 230) Gli uomini hanno i riflessi lenti; in genere capiscono solo nelle generazioni successive.
    Stanislaw Jerzy Lec
  • 231) Se incontri un uomo di valore, cerca di rassomigliargli. Se incontri un uomo mediocre, cerca i suoi difetti in te stesso.
    Confucio
  • 232) L'uomo nella sua arroganza si crede un'opera grande, meritevole di una creazione divina. Più umile, io credo sia più giusto considerarlo discendente degli animali.
    Charles Darwin
  • 233) L'uomo crede di possedere la donna quando la possiede sessualmente, ma mai la possiede meno di allora.
    Carl Gustav Jung
  • 234) È raro che gli uomini che nutrino il massimo rispetto per le donne, godano di popolarità fra loro.
    Joseph Addison
  • 235) I peggiori uomini danno i migliori consigli.
    Philip James Bailey
  • 236) Quello che l'uomo pretende, la donna dona.
    Ada Ferrante
  • 237) Gli uomini son fatti come le dita della mano: il dito grosso deve far da dito grosso, e il dito piccolo deve far da dito piccolo.
    Giovanni Verga
  • 238) Ciò che non rende l'uomo peggiore di quanto sia, non peggiora neppure la sua vita, né gli reca danno esteriore o interiore.
    Marco Aurelio
  • 239) Solo gli uomini che non sono interessati alle donne sono interessati ai loro vestiti. Gli uomini a cui piacciono le donne non notano mai quello che loro indossano.
    Anatole France
  • 240) Non imperfetto, non decaduto, l'uomo non è più il grande mistero.
    Isidore Lucien Ducasse
  • 241) Un ragazzo può essere due, tre, quattro persone potenziali, ma un uomo una sola: quella che ha ucciso le altre.
    Mordecai Richler
  • 242) Un uomo è un uomo quando vince il dolore e non tradisce la propria idea.
    Sandro Pertini
  • 243) L'uomo è un pacco postale che la levatrice spedisce al becchino.
    Ettore Petrolini
  • 244) Gli uomini sono nati gli uni per gli altri. Ammaestrali dunque o sopportali.
    Marco Aurelio
  • 245) Ogni uomo, a prescindere da quello che è e a prescindere totalmente da quello che fa, viene ricacciato continuamente in se stesso, ogni uomo è un incubo abbandonato soltanto a se stesso.
    Thomas Bernhard
  • 246) Tutti gli uomini nascono sinceri e muoiono bugiardi.
    Luc De Clapiers De Vauvenargues
  • 247) Accarezza il cane ti sarà fedele. Accarezza l'uomo ti darà tante pene.
    Ada Roggio
  • 248) L'uomo è cacciatore, la donna pescatrice.
    Victor Hugo
  • 249) Chi dice che la donna è mobile, non conosce l'uomo.
    Roberto Gervaso
  • 250) L'uomo è costretto a fare; la donna può accontentarsi di essere.
    Victor Hugo
  • 251) Imperioso per temperamento, servile per interesse: questo è l'uomo!
    Edmond Thiaudière
  • 252) Gli uomini sono malvagi, maliziosi, traditori, e insignificanti, non si amano l'un l'altro né amano sé stessi, non sono ospitali, caritatevoli o socievoli come dovrebbero essere, ma falsi, dissimulatori, doppiogiochisti, disposti a tutto per raggiungere i loro fini, senza pietà, senza compassione, e per trarre un beneficio non esitano a procurar danno al prossimo.
    Robert Burton
  • 253) Gli uomini che meglio riescono a stare con le donne sono gli stessi che sanno starci benissimo senza.
    Charles Baudelaire
  • 254) L'uomo non deve perseguire nulla che non gli sia utile in quanto uomo.
    Marco Aurelio
  • 255) Non ci sono norme. Tutti gli uomini sono eccezioni a una regola che non esiste.
    Fernando Pessoa
  • 256) Ogni secolo produce i suoi propri uomini primitivi.
    Karl Marx
  • 257) Ci sono negli uomini più cose da ammirare che da disprezzare.
    Albert Camus
  • 258) Gli uomini, non soltanto alla roulette ma ovunque, non fanno altro che togliersi o vincersi qualcosa reciprocamente.
    Fedor Dostoevskij
  • 259) Viene la voglia di definire l'uomo come un essere ragionevole che si indispettisce tutte le volte che gli è imposto di agire a seconda dei dettami della ragione.
    Oscar Wilde
  • 260) Uomini. Insetti che si divorano gli uni cogli altri sopra un piccolo atomo di fango.
    Voltaire
  • 261) Gli uomini comuni guardano le cose nuove con occhio vecchio. L'uomo creativo osserva le cose vecchie con occhio nuovo.
    Gian Piero Bona
  • 262) Gli uomini hanno bisogno di qualche attività esterna, perché sono inattivi dentro.
    Arthur Schopenhauer
  • 263) La maggior parte degli uomini sono così naturali da non avere il senso della bellezza.
    Oscar Wilde
  • 264) Gli uomini mutano sentimenti e comportamenti con la stessa rapidità con cui si modificano i loro interessi.
    Arthur Schopenhauer
  • 265) Gli uomini sono così perversi che la sola speranza e persino il solo desiderio di correggerli, di vederli finalmente ragionevoli e onesti, è un'assurdità, un'idea romanzesca che si perdona soltanto all'ingenuità della prima giovinezza.
    Nicolas Chamfort
  • 266) Quanto più conosco gli uomini, tanto più amo i cani.
    Madame De Sévigné
  • 267) Gli uomini sono per lo più così soggettivi che in fondo nulla ha interesse per loro se non unicamente loro stessi.
    Arthur Schopenhauer
  • 268) Bisogna liberare l'uomo dall'uomo.
    Natalie Clifford Barney
  • 269) Ci sono uomini dei quali la natura tira quante copie vuole, senza stancarsi minimamente.
    Alexandre Dumas (figlio)
  • 270) L'uomo per il campo e la donna per il focolare; l'uomo per la spada e lei per l'ago; l'uomo con la testa e la donna col cuore; l'uomo per il comando e la donna per l'obbedienza: tutto il resto è confusione.
    Alfred Tennyson
  • 271) L'uomo è un animale sociale che detesta i suoi simili.
    Eugène Delacroix
  • 272) Ci sono troppo pochi uomini al mondo. In giro si muore di depressione eterosessuale.
    Lorrie Moore
  • 273) Gli uomini ammogliati sono terribilmente noiosi quando sono buoni mariti, e abominevolmente fatui quando non lo sono.
    Oscar Wilde
  • 274) L'uomo costruisce case perché è vivo, ma scrive libri perché si sa mortale. Vive in gruppo perché è gregario, ma legge perché si sa solo.
    Daniel Pennac
  • 275) Ogni uomo d'azione fondamentalmente è operoso e ottimista perché chi non prova sentimenti è felice. Un uomo d'azione si riconosce perché è sempre ben disposto.
    Fernando Pessoa
  • 276) Puoi conoscere il cuore di un uomo già dal modo in cui egli tratta le bestie.
    Immanuel Kant
  • 277) L'uomo giusto e saldo nel proposito suo non è mai turbato nei principi in cui crede dal furore popolare che impone il male, dalle minacce di un tiranno o dall'austro che travolge il mare in burrasca, dai fulmini che scaglia la mano di Giove: se in frantumi precipitasse il mondo, lo colpirebbe impavido la sciagura.
    Quinto Orazio Flacco
  • 278) E gli uomini se ne vanno a contemplare le vette delle montagne, i flutti vasti del mare, le ampie correnti dei fiumi, l'immensità dell'oceano, il corso degli astri, e non pensano a sé stessi.
    Agostino Ippona
  • 279) Ho visto molti più uomini rovinati dal desiderio di avere una donna e dei bambini che dall'alcol e la dissolutezza.
    William Butler Yeats
  • 280) Gli uomini invecchiano ma non migliorano.
    Oscar Wilde
  • 281) L'uomo o impazzisce o scrive versi.
    Quinto Orazio Flacco
  • 282) A ogni uomo basterà volgere lo sguardo verso il proprio passato per accorgersi che i momenti più felici di tutta la sua vita sono quasi sempre legati al nome di una donna. A ogni uomo basterà volgere lo sguardo verso il proprio passato per accorgersi che i momenti più infelici di tutta la sua vita sono quasi sempre legati al nome di una donna.
    Giovanni Soriano
  • 283) Quando gli uomini si riuniscono, le loro teste si restringono.
    Michel Eyquem De Montaigne
  • 284) Gli uomini possono diventare ricchi, ma non diventano mai buoni.
    Oscar Wilde
  • 285) Gli uomini. Non sacrificarsi a ciò che sono, ma a ciò che possono diventare.
    Antoine De Saint Exupéry
  • 286) L'uomo non è nulla più di un giunco, il più debole della natura: ma è un giunco pensante.
    Blaise Pascal
  • 287) Gli uomini sono dei tali codardi! Violano ogni legge del mondo e ne temono la lingua.
    Oscar Wilde
  • 288) La differenza che è tra gli uomini e gli altri animali, per grandissima che ella sia, chi dicesse poter darsi poco dissimile tra gli stessi uomini, forse non parlerebbe fuor di ragione.
    Galileo Galilei
  • 289) Tutto ciò che è stato scritto dagli uomini sulle donne deve essere ritenuto sospetto dal momento che essi sono ad un tempo giudici e parti in causa.
    Immanuel Kant
  • 290) L'uomo è per natura credulo, incredulo, pauroso, temerario.
    Blaise Pascal
  • 291) L'uomo ama costruire, e tracciare strade, è pacifico. Ma da che viene che ami appassionatamente anche la distruzione e il caos?
    Fedor Dostoevskij
  • 292) Gli uomini in casa sono come i peli in bocca: danno noia.
    Luciana Littizzetto
  • 293) Per un vero uomo religioso nulla è tragico.
    Ludwig Wittgenstein
  • 294) L'uomo è visibilmente fatto per pensare; è tutta la sua dignità e tutto il il suo mestiere; e tutto il suo dovere è pensare come si deve.
    Blaise Pascal
  • 295) L'uomo che frequenta una sola classe sociale è come uno studioso che non legge altro che un libro.
    Edmondo De Amicis
  • 296) Gli uomini verso la vita sono come i mariti in Italia verso le mogli: bisognosi di crederle fedeli benché sappiano il contrario. Così chi dee vivere in un paese, ha bisogno di crederlo bello e buono; così gli uomini di credere la vita una bella cosa. Ridicoli agli occhi miei, come un marito becco, e tenero della sua moglie.
    Giacomo Leopardi
  • 297) L'uomo è più complicato della mosca, che divora gli escrementi purché ne trovi. L'uomo coprofago li cerca nel corpo e li vuole ricevere dal corpo, come parte vivente di quel corpo, desiderato brancicando nella sua intimità alchemica più oscura.
    Guido Ceronetti
  • 298) Gli uomini cercano sempre Iddio e trovano sempre un idolo.
    Richard Hugo
  • 299) Un uomo non si sveglia, nemmeno per dirgli che è diventato papa!
    Alberto Bevilacqua
  • 300) Coloro che credono nell'uomo quale è, e non hanno dunque abbandonato la speranza di vincere la violenza e l'irrazionalità, devono esigere che a ogni uomo sia dato il diritto di organizzare autonomamente la propria vita, nella misura in cui ciò è compatibile con gli eguali diritti degli altri.
    Karl Popper
  • 301) L'uomo autentico vuole due cose: gioco e pericolo. Perciò vuole la donna, come il giocattolo più pericoloso.
    Friedrich Nietzsche
  • 302) Un uomo senza una donna è come il collo senza la cervicale.
    William Claude Fields
  • 303) L'uomo è per natura superiore, la donna inferiore; il primo comanda, l'altra ubbidisce, nell'uno v'è il coraggio della deliberazione, nell'altra quello della subordinazione.
    Aristotele
  • 304) Gli uomini ignoreranno sempre la loro vera natura finché non lasceranno le donne libere di realizzare la propria personalità.
    Indira Gandhi
  • 305) Io lo so come sono fatti i maschi. Già il terzo giorno di ferie vanno in paranoia perché non sanno cosa fare. Bamblinano in pigiama avanti e indietro senza combinare un tubo. Figurarsi quando vanno in pensione.
    Luciana Littizzetto
  • 306) Un uomo con un grosso conto in banca non può essere brutto.
    Zsa Zsa Gabor
  • 307) L'uomo è per natura un animale socievole.
    Aristotele
  • 308) Gli uomini non hanno che due freni, il pudore e la forca.
    Ugo Foscolo
  • 309) Gli uomini preferiscono le stronze. Ma, se non sono proprio idioti o del tutto masochisti, cercano di sposare le altre.
    Massimo Fini
  • 310) L'uomo: il primo animale domestico.
    Richard Thurnwald
  • 311) Più guardo gli uomini, meno mi piacciono. Se soltanto potessi dire la stessa cosa delle donne, tutto sarebbe a posto.
    Arthur Schopenhauer
  • 312) Gli uomini hanno soltanto due cose per la testa: il denaro e l'altra.
    Jeanne Moreau
  • 313) Gli uomini sono buoni con i morti quasi quanto sono cattivi con i vivi.
    Indro Montanelli
  • 314) Che cosa può trarre di positivo un maschio dalla arrogante presunzione di appartenere a una casta superiore soltanto perché è nato maschio?
    Elena Gianini Belotti
  • 315) L'uomo si comporta involontariamente in maniera nobile, quando si è abituato a non voler nulla dagli uomini e a sempre dar loro.
    Friedrich Nietzsche
  • 316) L'uomo ha perso le proprie caratteristiche di linearità, di dirittura, di franchezza, di lealtà e quindi di virilità. E diventato ambiguo come una donna.
    Massimo Fini
  • 317) Due cose l'uomo non vorrebbe mai sapere: di essere inguaribilmente malato e pubblicamente cornuto.
    Roberto Gervaso
  • 318) Gli uomini mettono nella loro automobile non meno amor proprio che benzina.
    Pierre Daninos
  • 319) L'uomo è lo zimbello più facile di sé stesso, perché quello che vuole che sia vero generalmente lo ritiene vero.
    Demostene
  • 320) L'uomo è un cavo teso tra la bestia e il superuomo, un cavo al di sopra di un abisso.
    Friedrich Nietzsche
  • 321) Agli uomini non interessa né la verità, né la libertà, né la giustizia. Sono cose scomode e gli uomini si trovano comodi nella bugia e nella schiavitù e nell'ingiustizia. Ci si rotolano come maiali.
    Oriana Fallaci
  • 322) L'uomo, quell'inutile pezzo di carne attaccato a un pene.
    Jo Brand
  • 323) L'uomo è irragionevole, illogico, egocentrico. Non importa: amalo.
    Madre Teresa di Calcutta
  • 324) L'uomo raggiunge da novizio la soglia di ogni età della vita.
    Nicolas Chamfort
  • 325) Tutti gli uomini sono fratelli e perciò sanno troppe cose l'uno sul conto dell'altro.
    Joseph Conrad
  • 326) Chi fa di sé stesso una bestia si sbarazza della pena di essere un uomo.
    Samuel Johnson
  • 327) La cattiveria è rara. Gli uomini sono per la maggior parte troppo indaffarati con sé stessi per essere cattivi.
    Friedrich Nietzsche
  • 328) Ogni uomo mente, ma dategli una maschera e sarà sincero.
    Oscar Wilde
  • 329) L'uomo non è altro che la serie delle sue azioni.
    Georg Wilhelm Friedrich Hegel
  • 330) L'uomo si immagina di colmare la donna. Ma è soltanto un riempitivo.
    Karl Kraus
  • 331) Sempre, senza reciderlo, con gli uomini, almeno un filo va conservato.
    Henri Michaux
  • 332) Il medico vede l'uomo in tutta la sua debolezza; il giurista, in tutta la sua malvagità; il teologo, in tutta la sua stupidità.
    Arthur Schopenhauer
  • 333) Con le carte in mano, tutti gli uomini sono eguali.
    Nikolaj Gogol
  • 334) Non si nasce uomo, lo si diventa.
    Erasmo Da Rotterdam
  • 335) L'uomo vive di pane e pigiama.
    Giorgio Manganelli
  • 336) Val molto di più avere la costante attenzione degli uomini che la loro occasionale ammirazione.
    Jean Jacques Rousseau
  • 337) L'uomo è un meccanismo che l'amor proprio carica ogni giorno.
    Louis Dumur
  • 338) Gli uomini si dividono in tre categorie: quelli che sono mobili, quelli che sono immobili, e quelli che si muovono.
    Benjamin Franklin
  • 339) L'uomo è come una bestia, che vorrebbe far niente.
    Cesare Pavese
  • 340) Per tenere un uomo, la donna deve rivolgersi a quanto c'è di peggio in lui.
    Francis Scott Fitzgerald
  • 341) A me piacciono solo due tipi di uomini: gli stranieri e quelli del mio Paese.
    Mae West
  • 342) Gli uomini sono piccole nuvole che si formano, passano e si sciolgono senza alterare minimamente le condizioni meteorologiche.
    Franz Fischer
  • 343) Degli uomini cattivi puoi fidarti. Quelli almeno non cambiano.
    William Faulkner
  • 344) L'uomo di retto intendimento e di animo generoso non aggredisce, ma non indietreggia.
    Arturo Graf
  • 345) Colui che avendo frequentato gli uomini si fa ancora delle illusioni sul loro conto, dovrebbe essere condannato alla reincarnazione.
    Emil Cioran
  • 346) C'è un uomo per ogni stato d'animo, se sarete capaci di individuarlo.
    Mae West
  • 347) L'uomo non può conoscere certe sue qualità se non conversando con gli uomini; non ne può conoscere certe altre se non in solitudine.
    Arturo Graf
  • 348) Non ci sono che tre tipi di uomini: quelli che, avendo trovato Dio, lo servono; quelli che, non avendolo trovato, s'impegnano a cercarlo; e gli altri, che trascorrono la vita senza trovarlo e senza averlo cercato. I primi sono ragionevoli e felici, gli ultimi sono folli e infelici, quelli in mezzo sono infelici ma ragionevoli.
    Blaise Pascal
  • 349) Gli uomini adotteranno l'opinione che tu hai di te stessa.
    Sherry Argov
  • 350) Poiché tutti noi pensiamo che il nostro essere uomini sia qualcosa che ci mette al di sopra di tutti gli altri esseri viventi sulla terra, per forza dobbiamo anche pensare che siamo stati fatti ad immagine di qualcosa ancora più importante di noi.
    Carlo Rubbia
  • 351) Dai mano libera a un uomo e te la ritroverai addosso dappertutto.
    Mae West
  • 352) Gli uomini sono capaci di passare dal romanticismo al pragmatismo, e lo stesso vale per le stronze. Uomini e stronze parlano la stessa lingua.
    Sherry Argov
  • 353) La grandezza dell'uomo è di essere un ponte e non uno scopo: nell'uomo si può amare che egli sia una transizione e un tramonto.
    Friedrich Nietzsche
  • 354) Date mano libera a un uomo e ve la ritroverete dappertutto.
    Mae West
  • 355) Gli uomini spesso ammettono: «Si desidera sempre ciò che non si può avere». Con una stronza non è mai possibile pensare di averla in pugno. Dato che l'uomo non la conquista mai del tutto, non smette mai di darle la caccia.
    Sherry Argov
  • 356) L'uomo è un animale oramai sparito dalla faccia della terra: non v'è più altro che frammenti d'uomini.
    Arturo Graf
  • 357) Una donna conosce la faccia dell'uomo che ama come un marinaio conosce il mare aperto.
    Honoré De Balzac
  • 358) L'uomo è come il vino: non tutti i vini invecchiando migliorano, alcuni inacidiscono.
    Eugenio Montale
  • 359) L'uomo nasce senza denti, senza capelli e senza illusioni, e muore allo stesso modo, senza capelli, senza denti e senza illusioni.
    Alexandre Dumas (padre)
  • 360) Quando gli uomini si trascinano dietro alle donne, si sfilano come la lana sulla conocchia.
    Johann Wolfgang Von Goethe
  • 361) Produrre uomini è conveniente? Bisognerebbe sapere quale percentuale sarà vendibile.
    Stanislaw Jerzy Lec
  • 362) Non è nella natura dell'uomo avanzare sempre; essa ha i suoi andare e venire.
    Blaise Pascal
  • 363) Uomini orribili creano condizioni orribili che a loro volta producono uomini orribili.
    Franz Fischer
  • 364) La maggior parte degli uomini non vuol nuotare prima di saper nuotare.
    Hermann Hesse
  • 365) L'uomo è il peggior nemico di sé stesso.
    Cicerone
  • 366) Il fatto è che gli uomini non dovrebbero mai tentare di dettar legge alle donne. Non sanno mai come farlo e, quando lo fanno, dicono sempre cose particolarmente stupide.
    Oscar Wilde
  • 367) Uomo. Un animale talmente preso dalla rapita contemplazione di ciò che pensa da perdere di vista quello che dovrebbe essere realmente.
    Ambrose Bierce
  • 368) Gli uomini pensano che le donne siano come i libri: se la copertina non cattura il loro sguardo, non si curano di leggere cosa c’è scritto dentro.
    Marilyn Monroe
  • 369) L'uomo possiede la capacità di distinguere tra bene e male e la facoltà di non tenerne conto.
    Alessandro Morandotti
  • 370) Se avete in animo di conoscere un uomo, allora non dovete far attenzione al modo in cui sta in silenzio, o parla, o piange; nemmeno se è animato da idee elevate. Nulla di tutto ciò! Guardate piuttosto come ride.
    Fedor Dostoevskij
  • 371) Mi piacciono solo due tipi di uomini: gli stranieri e quelli del mio paese.
    Mae West
  • 372) Non sono gli uomini con i quali mi vedete quelli che contano, ma gli uomini con i quali non mi vedete.
    Mae West
  • 373) Nonostante gli uomini si eccitino di più con le donne indipendenti che non possono avere, cercheranno sempre di trasformarvi nella loro mamma. Vorranno che cuciniate, puliate e laviate la biancheria.
    Sherry Argov
  • 374) Non è importante quanti uomini ci sono nella tua vita, ma quanta vita c'è nei tuoi uomini.
    Mae West
  • 375) Gli uomini sono animali molto strani: un miscuglio del nervosismo di un cavallo, della testardaggine di un mulo e della malizia di un cammello.
    Thomas Henry Huxley
Fonti

Per eventuali fonti non citate si prega di fare riferimento alla pagina dei Ringraziamenti

Top

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima parte o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .Cookie policy