304 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri su Pensiero

placeholder

immagine non disponibile

☰ Per saperne di più...
  • 1) Pensare ? è adattarsi.
    Paul Valéry
  • 2) Se l'uomo fosse destinato a pensare, non avrebbe gli orecchi.
    Arthur Schopenhauer
  • 3) Perché nel cervello d'un coglione il pensiero faccia un giro, bisogna che gli capitino un sacco di cose e di molto crudeli.
    Louis Ferdinand Céline
  • 4) Per quanto male un uomo possa pensare delle donne, non c'è donna che non pensi peggio di lui.
    Nicolas Chamfort
  • 5) L'ebbrezza della creatività; la gioia della scoperta; la freschezza della novità; l'orgoglio della propria unicità; pensare un pensiero che nessuno ha mai pensato.
    Vannuccio Barbaro
  • 6) Non pensare a ciò che il mondo può pensare di te. Il mondo ha altro a cui pensare. Pensa solo a te stessa e amati sempre.
    Ada Roggio
  • 7) I pensieri importanti sono per natura fulminei, e corti come i fulmini. In un paese veramente civile bisognerebbe poter -andare in cattedra- con da tre a sette pagine. Eliminare le lungaggini e le prolissità, nei casi migliori ridurre il testo a poche righe.
    Luigi Meneghello
  • 8) Il potere del pensiero, è la magia della mente.
    George Gordon Byron
  • 9) Non è il mio modo di pensare che ha fatto la mia rovina, ma il modo di pensare degli altri.
    Donatien Alphonse François De Sade
  • 10) Occorre pensare veramente, sentendo di pensare ciò che è assolutamente vero, trasfondersi interamente, perdersi nel proprio pensiero. E perdersi per ritrovarsi, perchè ogni soluzione è sempre un nuovo problema.
    Francesco Coppola
  • 11) Non si può vivere e pensare. Ciascuna delle due cose, rispetto all'altra, è una perdita di tempo.
    Luigi Meneghello
  • 12) Tutti gli animali pensano, ma solo l'uomo ritiene che sia importante.
    Enzo Raffaele
  • 13) Pensare ad alta voce preoccupa, non pensare affatto logora chi aspetta risposte.
    Ada Roggio
  • 14) Ogni uomo ha dita, e può aver pennelli e colori, ma non per questo è pittore. Val lo stesso del pensiero. Il pensiero del dritto non è un che alla portata di tutti: l'esatto pensiero sta nel conoscere e profondamente conoscere la cosa; il che non si può avere che per via scientifica.
    Georg Wilhelm Friedrich Hegel
  • 15) Il peggiore dei sacrilegi è il ristagno del pensiero.
    Fidel Castro
  • 16) Persino il pensiero criminale di un furfante è più grande e più sublime delle meraviglie del cielo.
    Georg Wilhelm Friedrich Hegel
  • 17) Non c'è piacere più complesso del pensiero.
    Jorge Luis Borges
  • 18) Se pensi come la maggioranza, il tuo pensiero diventa superfluo.
    Paul Valéry
  • 19) Pensa, è gratis.
    Joaquín Lorente
  • 20) Le opinioni si riproducono per divisione, i pensieri per germinazione.
    Karl Kraus
  • 21) Il buono e il cattivo dipendono dal pensiero di chi li rende tali.
    William Shakespeare
  • 22) Ogni forma di pensiero è senz'altro arte.
    Karl Von Clausewitz
  • 23) Un uomo che pensi correttamente, molto probabilmente pensa ai propri affari. Quando non è così, egli smette di pensare ai propri insignificanti affari per occuparsi di quelli degli altri.
    Eric Hoffer
  • 24) Se è vero che bisogna possibilmente pensare come uno spirito grande, bisogna invece parlare la stessa lingua che parlano gli altri. Bisogna usare parole ordinane, ma dire cose fuori dell'ordinario.
    Arthur Schopenhauer
  • 25) Uno dei mali della nostra epoca consiste nel fatto che l'evoluzione del pensiero non riesce a stare al passo con la tecnica, con la conseguenza che le capacità aumentano, ma la saggezza svanisce.
    Bertrand Russell
  • 26) Nessuno può alienare a favore d'altri il proprio diritto naturale, inteso qui come facoltà di pensare liberamente.
    Baruch Spinoza
  • 27) Inconsapevolmente noi andiamo cercando nei libri le parole che ci aiutino a esprimere i nostri pensieri.
    Joseph Joubert
  • 28) Il pensiero e il linguaggio sono per l'artista gli strumenti della sua arte.
    Oscar Wilde
  • 29) Alcuni parlano un istante prima di pensare.
    Jean De La Bruyère
  • 30) Un uomo in grado di pensare non è sconfitto anche quando lo è sul serio.
    Milan Kundera
  • 31) Il pensiero è sempre immorale. L'essenza sua è distruttiva. Se si pensa a una cosa la si uccide, nulla sopravvive alla riflessione.
    Oscar Wilde
  • 32) Un pensiero che tortura un uomo sfugge alle condizioni del pensiero; diventa un altro, un parassita.
    Paul Valéry
  • 33) Un uomo non è un pigro, se è assorto nei propri pensieri; esistono un lavoro visibile ed uno invisibile.
    Victor Hugo
  • 34) I nostri pensieri sono così intensi e potenti che tutto possono: far soffrire, ammalare, guarire. Fare miracoli.
    Agostino Degas
  • 35) Si può pensare a fondo soltanto ciò che si sa, perciò bisogna imparare qualcosa, ma si sa, altresì, soltanto ciò che si è pensato a fondo.
    Arthur Schopenhauer
  • 36) Mentre si pensa spesso si perde l'occasione.
    Publilio Siro
  • 37) Mentre smettiamo di pensare, spesso perdiamo la nostra opportunità.
    Publilio Siro
  • 38) Una volta mi son presentato ad un compleanno senza regalo. Senza perdermi d'animo ho raccolto della semplice sabbia dal mare e l'ho regalata alla festeggiata. La cosa che conta è il pensiero.
    Fabio Volo
  • 39) È tipico dei benpensanti -il non pensare-.
    Jean Josipovici
  • 40) Tutti i pensieri intelligenti sono già stati pensati; occorre solo tentare di ripensarli.
    Johann Wolfgang Von Goethe
  • 41) Il pensiero successivo è immancabilmente più saggio.
    Euripide
  • 42) Come può uno diventare pensatore, se non passa almeno una terza parte di ogni giorno senza passioni, uomini e libri?
    Friedrich Nietzsche
  • 43) Ogni piccola pozzanghera, anche fangosa, riflette sempre il cielo. Il nostro pensiero fa altrettanto. Ecco di che inorgoglirci.
    Jules Tannery
  • 44) Il pensiero viaggia alla velocità del desiderio.
    Malcolm De Chazal
  • 45) Un uomo è più complesso, infinitamente più complesso dei suoi pensieri.
    Paul Valéry
  • 46) Pensa male, non ti sbaglierai.
    Cesare Pavese
  • 47) Il pensiero è soltanto un sogno del sentimento.
    Novalis
  • 48) A parte i nostri pensieri, non c'è nulla che sia davvero in nostro potere.
    Cartesio
  • 49) La realtà del pensiero è identica a quella di una palla di cannone.
    Joseph Joubert
  • 50) Si può essere instancabilmente attivi, zelanti sul lavoro, sempre in cerca di compagnia e distrazioni varie, persino logorroici o grandi divoratori di libri, e tutto pur di non pensare, o, meglio, di non pensarsi.
    Giovanni Soriano
  • 51) Penso, quindi Cartesio esiste.
    Saul Steinberg
  • 52) Pensare è una cosa molto complicata: si tratta di afferrare tante idee nebulose, metterle insieme e farle combaciare il meglio possibile. È uno dei motivi per cui tutti si aggrappano alle loro opinioni.
    Dashiell Hammett
  • 53) È un pensatore: vale a dire è bravo a vedere le cose più semplici di quel che sono.
    Friedrich Nietzsche
  • 54) È straordinario, come un pensiero, anche segreto, trapeli sempre.
    Robert Louis Stevenson
  • 55) Gli uomini che pensano sempre ciò che dicono hanno il torto di credersi in diritto di dire sempre ciò che pensano.
    Charles Lemesle
  • 56) Tutti i miei pensieri sono uno solo. Perché non ho mai smesso di pensare.
    Antonio Porchia
  • 57) Pensare è dire no.
    Emile Auguste Chartier
  • 58) Per sottrarsi alla fatica di pensare, i più sono persino disposti a lavorare.
    Alessandro Morandotti
  • 59) Soltanto il pensiero vissuto ha valore.
    Hermann Hesse
  • 60) Arriviamo a capire che cosa significa pensare quando noi stessi pensiamo. Perché un tale tentativo riesca, dobbiamo essere preparati ad imparare a pensare. Non appena ci impegniamo in questo imparare, abbiamo già anche confessato che non siamo capaci di pensare. Eppure, l'uomo significa colui che può pensare, e ciò a giusto titolo.
    Martin Heidegger
  • 61) Non si pensa nello stesso modo su una stessa cosa la mattina e la sera. Ma dov'è il vero, nel pensiero della notte o nello spirito del mezzogiorno? Due risposte, due razze di uomini.
    Albert Camus
  • 62) Penso come un genio, scrivo come uno scrittore brillante, e parlo come un bambino.
    Vladimir Nabokov
  • 63) Non permettete alla lingua di oltrepassare il pensiero.
    Anton Cechov
  • 64) Qual è il pensiero più intollerabile: quello dei venti anni che non si hanno più o quello dei venti anni che si avranno in più?
    Armand Salacrou
  • 65) Quello che si chiama pensiero negativo è, forse, il solo pensiero possibile; l'altro, quello positivo, è in odore di orgoglio e di sogni, di riparo consolatorio per ragazzi spauriti.
    » Aforismario.netPaolo Manetti
  • 66) L'operazione del pensiero mediante la quale si crede in una cosa è diversa dall'operazione mediante la quale si conosce quello in cui si crede, e quindi l'una può darsi senza che si dia l'altra.
    Cartesio
  • 67) Uno si smarrisce pensando troppo, come pensando poco.
    Giovanni Battista Niccolini
  • 68) Nei nostri pensieri ha molta più parte la volontà che l'intelligenza.
    Hugo Von Hofmannsthal
  • 69) Sembra che gli uomini abbiano avuto il dono della parola non per nascondere i pensieri, ma per nascondere il fatto che non hanno pensieri.
    Soren Kierkegaard
  • 70) Il pensare è l'anima che parla a se stessa.
    Platone
  • 71) Solo quando pensiamo intensamente a cosa è già stato pensato comprenderemo il senso corretto di quello che è già stato pensato.
    Martin Heidegger
  • 72) Scambiandosi i loro pensieri, gli uomini comunicano come nei baci e gli abbracci; chi accoglie un pensiero non riceve qualcosa, ma qualcuno.
    Hugo Von Hofmannsthal
  • 73) Date al solitario pensatore la più cara delle sue gioie, quella di sapersi vivo nella vita di tutti.
    Paolo Mantegazza
  • 74) Tutti hanno dei pensieri sciocchi: solo il saggio li tace.
    Wilhelm Busch
  • 75) Questi pensieri più che la base della mia opera sono la mia vita stessa.
    Joseph Joubert
  • 76) Il pensiero cerca il travestimento dell'arguzia perché in tal modo si raccomanda alla nostra attenzione, può sembrarci più significativo, più valido, ma soprattutto perché questa veste corrompe e disorienta la critica.
    Sigmund Freud
  • 77) Non sogno di vivere in eterno ma di pensare per sempre.
    Valeriu Butulescu
  • 78) Perché un pensiero cambi il mondo, bisogna che cambi prima la vita di colui che lo esprime. Che si cambi in esempio.
    Albert Camus
  • 79) Il problema di certa gente è che pensa troppo e per di più pensa male.
    Carl William Brown
  • 80) Troppi pensieri nel mondo d'oggi; non grandi pensieri.
    Joseph Joubert
  • 81) Penso, dunque sono.
    Cartesio
  • 82) Chi pensa è immortale, chi non pensa muore.
    Averroè
  • 83) Il pensiero è il seme dell'azione.
    Ralph Waldo Emerson
  • 84) Pensare è: non mettersi l'animo in pace.
    Marcella Tarozzi Goldsmith
  • 85) La tua lingua non corra avanti rispetto al pensiero.
    Chilone
  • 86) L'uomo medio possiede delle -idee-, però manca della funzione di pensare.
    José Ortega Y Gasset
  • 87) Se due hanno un pensiero, esso non appartiene a quello che lo ha avuto prima, ma a quello che lo ha avuto meglio.
    Karl Kraus
  • 88) Vi è un'altra germinazione: quella delle idee. Quattro sono i regni della natura, non tre: il regno del pensiero è quello che tutti oggi trascuriamo.
    Joseph Joubert
  • 89) O si crede o si pensa, non c'è altra via. Quelli che credono fanno bene ad andare in chiesa, ma quelli che pensano non possono accontentarsi di prediche e di verità preconfezionate.
    Anacleto Verrecchia
  • 90) Niente è più pericoloso d'un grande pensiero in un piccolo cervello.
    Hippolyte Taine
  • 91) Certo chi comanda non è disposto a fare distinzioni poetiche: il pensiero è come l'oceano, non lo puoi bloccare, non lo puoi recintare.
    Lucio Dalla
  • 92) Pensare è difficile, però si può benissimo parlare e scrivere senza pensare.
    Anacleto Verrecchia
  • 93) Secondo le più recenti ricerche il subconscio sembra essere una specie di ghetto dei pensieri. Ora molti di essi hanno nostalgia di casa.
    Karl Kraus
  • 94) Il pensare divide, il sentire unisce.
    Ezra Pound
  • 95) Un pensiero è una freccia scagliata sulla verità: può colpire un punto, ma non coprire la totalità del bersaglio. L'arciere è però troppo soddisfatto del proprio successo per chiedere di più.
    Sri Aurobindo
  • 96) Esprimi il tuo pensiero in modo conciso perché sia letto, in modo chiaro perché sia capito, in modo pittoresco perché sia ricordato e, soprattutto, in modo esatto perché i lettori siano guidati dalla sua luce.
    Joseph Pulitzer
  • 97) Basterebbe avere una specie di autolimitatore di pensieri per stare meglio. Una specie di autolimitatore di sentimenti. Basterebbe non lasciarsi andare proprio a picco nella vita di un'altra persona.
    Andrea De Carlo
  • 98) Ci sono in ogni epoca degli individui che non pensano come tutti, cioè che non pensano come coloro che non pensano affatto.
    Marguerite Yourcenar
  • 99) La chiave di ogni uomo è il suo pensiero.
    Ralph Waldo Emerson
  • 100) Il nostro pensiero è ancora più variabile della nostra vista, e tutti gli altri sensi e facoltà contribuiscono a questo cambiamento, né esiste forse un solo potere dell'anima che resti identico, senza alterazione, un momento.
    David Hume
  • 101) La gente che trova le parole già pronte non sa che avrà i pensieri già fatti.
    Aldo Busi
  • 102) Quel che si pensa ogni giorno può anche non essere sempre importante. Ma enormemente importante è quel che ogni giorno… non si è pensato.
    Elias Canetti
  • 103) Non è la materia che genera il pensiero, è il pensiero che genera la materia.
    Giordano Bruno
  • 104) I nostri pensieri danno forma a ciò che noi supponiamo sia la realtà.
    Isabel Allende
  • 105) Tutta la vita dello Stato e della società è fondata sul tacito presupposto che l'uomo non pensi. Una testa che non si offra in qualsiasi situazione come un capace spazio vuoto non avrà vita facile nel mondo.
    Karl Kraus
  • 106) Il pensiero è disfattista; se non è quello dei grandissimi filosofi; ma allora è poesia.
    Ardengo Soffici
  • 107) Tutte le volte che creo qualcosa, penso alle persone che stanno per vederlo e tutte le volte che vedo qualcosa, penso alla persona che l'ha fatto.
    Keith Haring
  • 108) L'importante è pensare meno, ricordare e immaginare e aspettare meno. Prendere subito quello che c'è e basta.
    Andrea De Carlo
  • 109) Il pensar bene non è di molti; e il far pensar e altrui è di pochi.
    Pietro Giordani
  • 110) Un pensiero è legittimo soltanto se si ha la sensazione di essere colti in flagrante plagio di sé stessi.
    Karl Kraus
  • 111) Qualunque cosa faccia, dovunque vada, un pensiero mi conforta: sono un uomo involontario, dunque sono un uomo innocente.
    Gesualdo Bufalino
  • 112) Forse la cosa migliore è smetterla di pensare a dove sei diretto e goderti dove sei.
    Bill Lawrence
  • 113) Chi poco pensa, molto erra.
    Leonardo Da Vinci
  • 114) I pensieri periscono, come gli uomini.
    Marguerite Yourcenar
  • 115) Le mie parole volano in alto, i miei pensieri rimangono a terra; le parole senza pensiero non vanno mai in paradiso.
    William Shakespeare
  • 116) Se l'umanità deve sopravvivere, avremo bisogno di un vero e proprio nuovo modo di pensare.
    Albert Einstein
  • 117) Certi pensieri sono delle preghiere. Ci sono momenti in cui, qualunque sia l'atteggiamento del corpo, l'anima è in ginocchio.
    Victor Hugo
  • 118) Veri sono solo i pensieri che non comprendono se stessi.
    Theodor Adorno
  • 119) Bisogna agire da uomo di pensiero e pensare da uomo d'azione.
    Henri Bergson
  • 120) I grandi pensieri vengono dal cuore.
    Luc De Clapiers De Vauvenargues
  • 121) Il pensiero originale è come il peccato originale: entrambi sono accaduti, prima che tu nascessi, a persone che non hai assolutamente incontrato.
    Fran Lebowitz
  • 122) Ma tu chi sei che avanzando nel buio della notte inciampi nei miei più segreti pensieri?
    William Shakespeare
  • 123) Quale particolare privilegio ha questa piccola agitazione del cervello che chiamiamo pensiero, perché debba essere presa a modello dell'intero universo? La nostra parzialità verso noi stessi ce lo pone di fronte in ogni occasione. Ma una sana filosofia dovrebbe guardarsi scrupolosamente da un'illusione così naturale.
    David Hume
  • 124) La vera vita del pensiero dura soltanto fino al confine delle parole: oltre il pensiero muore.
    Arthur Schopenhauer
  • 125) I pensieri sono azioni.
    Friedrich Nietzsche
  • 126) I pensieri sono le ombre delle nostre sensazioni: sempre più oscuri, più vani, più semplici di queste.
    Friedrich Nietzsche
  • 127) Nessun modo di pensare o di agire, per quanto antico, si può ritenere attendibile senza prove.
    Henry David Thoreau
  • 128) Il pensiero può essere elevato senza avere l'eleganza, ma, nella misura in cui non avrà eleganza, gli verrà meno la capacità di agire sugli altri. La forza senza la destrezza è una semplice massa.
    Fernando Pessoa
  • 129) Colui che non sa nasconder ciò che pensa deve in questo paese trovar breve dimora.
    Molière
  • 130) Niente è buono o cattivo se non è tale nel nostro pensiero.
    William Shakespeare
  • 131) Pensare, dunque, è sempre filosofare.
    Giovanni Gentile
  • 132) Mai nulla fa chi troppo pensa.
    Torquato Tasso
  • 133) La libertà di pensare è il coraggio di imbattersi nei propri demoni.
    Alain De Botton
  • 134) Nel mondo mutabile e leggero, costanza è spesso il variar pensiero.
    Torquato Tasso
  • 135) Il pensiero appartiene al silenzio, e il silenzio mai ridurrà in sordità. Ciò che ora ascolto nel silenzio è oro per l'udito.
    » Lulù DelacroixIsabella Santacroce
  • 136) Talvolta un pensiero mi annebbia l'Io: sono pazzi gli altri, o sono pazzo io?
    Albert Einstein
  • 137) Il pensiero è ribelle: impossibile impedirgli di correre dove vuole.
    François Mauriac
  • 138) Nulla fa chi troppe cose pensa.
    Torquato Tasso
  • 139) Chi crede non pensa; chi pensa non crede.
    Arthur Schopenhauer
  • 140) Non c'é nulla che sia buono o cattivo: a renderlo tale è il pensiero.
    William Shakespeare
  • 141) Io non credo che possa esistere qualche processo di pensiero senza esperienze personali. Tutto il pensiero è meditazioni, pensare in seguito a una cosa.
    Hannah Arendt
  • 142) Dai pensieri più profondi spesso si origina l'odio più mortale.
    Socrate
  • 143) La parola è stata data all'uomo per nascondere il pensiero.
    Charles Maurice Di Talleyrand Périgord
  • 144) Pensatore a catena. A uno che ha molto pensato, ogni nuovo pensiero che sente o legge, appare subito in forma di catena.
    Friedrich Nietzsche
  • 145) Nel momento in cui i miei pensieri si trasferiscono dalla carta alla mente di un altro, sono ancora quelli che io trasferivo dalla mia mente alla carta?
    Giovanni Soriano
  • 146) Se non si può pensare completamente un pensiero, a uno pare di perdere una parte del suo io, anzi quasi, come se fosse intimamente legato in qualche posto e se ne fosse tentato invano di liberare. Ogni pensiero è un possesso che bisogna conquistare all'universo, alla potenza che lo tiene stretto.
    Christian Friedrich Hebbel
  • 147) La manifestazione del vento del pensiero non è la conoscenza; è l'attitudine a discernere il bene dal male, il bello dal brutto.
    Hannah Arendt
  • 148) Tutti i pensieri sono immorali. La loro vera essenza è la distruzione. Se pensi a una cosa la uccidi. Nulla sopravvive se viene pensato.
    Oscar Wilde
  • 149) Il pensiero porta l'uomo dalla schiavitù alla libertà.
    Henry Wadsworth Longfellow
  • 150) I pensieri sono come le onde del mare, vanno, vengono, si increspano, spumeggiano si infrangono, svaniscono.
    Romano Battaglia
  • 151) Nessuno ti ricorderà per i tuoi pensieri segreti. Chiedi al Signore la forza e la saggezza per esprimerli. Dimostra ai tuoi amici e ai tuoi cari quanto sono importanti.
    Gabriel Garcia Marquez
  • 152) La maggior parte pensa troppo poco per pensare doppio.
    Marguerite Yourcenar
  • 153) Leggi e pensa, che per non pensare hai dei secoli.
    Ramon Gomez De La Serna
  • 154) Quando il nostro pensiero intuisce qualche verità nuovissima, ci sembra sempre che siamo ritornati in noi stessi sulle rive del nostro antico essere, che si sollevi il velario dell'oblio.
    Andrea Emo
  • 155) Spesso non si è degni del pensiero che si ha.
    Xavier Forneret
  • 156) Il fine dell'uomo consiste nel pensare, non nell'agire. Qualsiasi sciocco è in grado di agire.
    Friedrich Durrenmatt
  • 157) La storia del pensiero umano ricorda le oscillazioni del pendolo, e queste oscillazioni durano già da secoli. Dopo un lungo periodo di sonno avviene un istante di risveglio. Allora il pensiero si libera dalle catene, con cui tutti gli interessati, governanti, magistrati, clero l'avevano accuratamente avvinto, e le spezza.
    Petr Kropotkin
  • 158) È inutile sforzarsi di pensare con la propria testa quando non se ne possiede una.
    Giovanni Soriano
  • 159) Non conta ciò che si pensa davvero, conta ciò che si fa credere agli altri che si pensi.
    Alessandra Massimini
  • 160) Se due uomini sono d'accordo su tutto, puoi star sicuro che solo uno dei due sta pensando.
    Arthur Bloch
  • 161) Niente di più naturale del pensare. Eppure, quanti sono capaci di un solo pensiero che possa dirsi davvero originale?
    Giovanni Soriano
  • 162) Cambia pensiero e il mondo intorno a te cambia.
    Richard Bach
  • 163) Pensare, senza comunicare ad altri il proprio pensiero, non procura nessuna attrattiva. Solo l'uomo povero di idee, dopo averne scovata una con grande fatica, la nasconde prudentemente per incollarle più tardi l'etichetta col proprio nome. L'uomo ricco di intelligenza trabocca di pensieri, e li semina a piene mani.
    Petr Kropotkin
  • 164) Coloro che combinano discorsi difficili, oscuri, confusi e ambigui sicuramente non sanno affatto ciò che vogliono dire, ma ne hanno soltanto un'oscura consapevolezza che ancora si sforza di trovare un pensiero: spesso però essi vogliono celare a loro stessi e ad altri che in realtà non hanno nulla da dire.
    Arthur Schopenhauer
  • 165) Non sarebbe affatto meglio se tutti la pensassimo allo stesso modo; è dalla differenza di opinioni che nascono le corse dei cavalli.
    Mark Twain
  • 166) I pensieri, in genere, sono peggiori di noi stessi.
    Thomas Stearns Eliot
  • 167) Anche i pensieri talvolta cadono immaturi dall'albero.
    Ludwig Wittgenstein
  • 168) Uomo che pensa senza parola, è come uomo che mangia senza bocca.
    Niccolò Tommaseo
  • 169) Anche per il pensiero c'è un tempo per arare e un tempo per mietere.
    Ludwig Wittgenstein
  • 170) Pensare è la cosa meno salutare al mondo e le persone muoiono di ciò come muoiono di altre malattie.
    George Bernard Shaw
  • 171) Guardiamo poco il cielo perché i nostri pensieri tendono al basso.
    Romano Battaglia
  • 172) Essendo il pensiero quel che c'è di più nobile nell'uomo, non vedo perché non vi possa andare unito qualche rischio di sofferenza e persino di morte.
    Charles Maurras
  • 173) Comune a tutti è il pensare.
    Eraclito
  • 174) Ci sono pensieri sordomuti. Chi ha la lingua troppo lunga, può inciamparci.
    Stanislaw Jerzy Lec
  • 175) I pensieri sono spiriti in movimento come le onde del mare che fanno sentire la loro voce infrangendosi sulla riva.
    Romano Battaglia
  • 176) Nulla è bene o male, se non si pensa di fare bene o male.
    William Shakespeare
  • 177) Nulla è vero o falso, ma è il pensarlo che lo rende tale.
    William Shakespeare
  • 178) I grandi pensieri vengono dalla ragione.
    Isidore Lucien Ducasse
  • 179) Come ci sono sempre facce nuove, sebbene il contenuto degli uomini non vari molto, cosi devono esserci sempre nuove proposizioni con un simile materiale di pensiero.
    Karl Kraus
  • 180) Un uomo che non ha pensieri individuali è un uomo che non pensa.
    Oscar Wilde
  • 181) Un pensiero colma l'immensità.
    William Blake
  • 182) A volte anche il pensare danneggia la salute.
    Aristotele
  • 183) I pensieri migliori sono quelli che si staccano da soli dalla mente come frutti maturi dall'albero.
    Giovanni Soriano
  • 184) I pensieri poco o per nulla ordinari sono prerogativa del genio, del folle e del bambino.
    Giovanni Soriano
  • 185) La forma è la carne del pensiero, come il pensiero è l'anima della vita.
    Gustave Flaubert
  • 186) A leggere nel pensiero di certa gente si rischiano solo delusioni.
    Roberto Gervaso
  • 187) A pensar male del prossimo si fa peccato, ma si indovina.
    Marchetti Selvaggiani
  • 188) Ancor prima che a scrivere, imparate a pensare.
    Nicolas Boileau
  • 189) L'uomo che pensa può essere tranquillo, non può essere allegro.
    Giambattista Giovio
  • 190) La questione se al pensiero umano appartenga una verità oggettiva non è una questione teorica, ma pratica. È nell'attività pratica che l'uomo deve dimostrare la verità, cioè la realtà e il potere, il carattere terreno del suo pensiero. La disputa sulla realtà o non-realtà di un pensiero che si isoli dalla pratica è una questione puramente scolastica.
    Karl Marx
  • 191) Tanti sono gli uomini, tante sono le opinioni: ognuno ha il suo modo di pensare e di vivere.
    Publio Terenzio Afro
  • 192) Il pensiero ingrandisce il nostro piccolo essere che è come un granello di sabbia di fronte all'eternità.
    Romano Battaglia
  • 193) Per chiunque pensa e agisce è un brutto segno se non è vilipeso, ingiuriato, minacciato.
    Anatole France
  • 194) Lo specchio riflette in modo esatto: non commette errori perché non pensa. Pensare significa essenzialmente commettere errori.
    Paulo Coelho
  • 195) La felicità suprema del pensatore è sondare il sondabile e venerare in pace l'insondabile.
    Johann Wolfgang Von Goethe
  • 196) Quando un pensiero ci si offre come una profonda scoperta, e noi ci diamo la pena di svilupparlo, spesso troviamo che è una verità banale.
    Luc De Clapiers De Vauvenargues
  • 197) Le erezioni del pensiero sono come quelle del corpo: non seguono la nostra volontà!
    Gustave Flaubert
  • 198) Quando un pensiero è troppo debole per sostenere una semplice espressione, è segno che bisogna rigettarlo.
    Luc De Clapiers De Vauvenargues
  • 199) Quel che chiamiamo un pensiero brillante è perlopiù soltanto un'espressione speciosa che, con l'aiuto di un po' di verità, c'impone un errore capace di stupirci.
    Luc De Clapiers De Vauvenargues
  • 200) Il vero pensatore rasserena e allieta sempre, sia che egli esprima la sua serietà o il suo scherzo, la sua penetrazione umana o la sua indulgenza divina; senza atteggiamenti tetri, mani tremolanti, occhi acquosi, ma sicuramente e semplicemente, con coraggio e vigore, forse con un certo fare cavalleresco e duro, in ogni caso però come vincitore; e proprio ciò rasserena più profondamente e intimamente: vedere il dio vincitore accanto a tutti i mostri che egli ha combattuto.
    Friedrich Nietzsche
  • 201) Quanto più pensiamo a tutto quello che fu e che sarà, tanto più pallido ci diventa quel che è ora.
    Friedrich Nietzsche
  • 202) Il pensatore somiglia molto al disegnatore che vuol riprodurre nel disegno tutte le connessioni possibili.
    Ludwig Wittgenstein
  • 203) Non vi è al mondo nulla di più malsano del pensiero, la gente ne muore come di una qualsiasi altra malattia.
    Oscar Wilde
  • 204) Pensare é spaziare nell'infinito.
    Jean Baptiste Henri Lacordaire
  • 205) Lo stadio più elevato nelle civiltà morali consiste nel riconoscere che dovremmo controllare i nostri pensieri.
    Charles Darwin
  • 206) La vita più dolce sta nel non avere alcun pensiero.
    Sofocle
  • 207) Un altro può anche pensare per me, ma non è desiderabile che lo faccia precludendomi la possibilità di pensare per me stesso.
    Henry David Thoreau
  • 208) Pensare come i nostri contemporanei è la ricetta della prosperità e della stupidità.
    Nicolas Gomez Davila
  • 209) Che importa quello che faccio? Domandatemi quello che penso.
    Jules Renard
  • 210) Mai si è vissuto tanto come quando si è pensato molto.
    Fernando Pessoa
  • 211) Non è difficile nutrire pensieri ammirevoli quando ci sono le stelle. Più difficile è conquistarli intatti nella meschinità di ogni giorno.
    Marguerite Yourcenar
  • 212) I propri pensieri non devono essere sempre necessariamente nuovi. Ma è facile che colui che ha un nuovo pensiero lo abbia da un altro.
    Karl Kraus
  • 213) L'immagine logica dei fatti è il pensiero.
    Ludwig Wittgenstein
  • 214) Il pensiero fa la grandezza dell'uomo.
    Blaise Pascal
  • 215) L'uomo pensa, la donna dà da pensare.
    Enrique Jardiel Poncela
  • 216) La libertà di pensiero è la capacità di valersi del proprio intelletto senza la guida di un altro.
    Immanuel Kant
  • 217) I pensieri isolati mi attirano sempre. Fanno riflettere e sono sostanziali.
    Henri Frédéric Amiel
  • 218) Quando un pensiero ci si offre come una verità banale, e noi ci diamo la pena di svilupparlo, troviamo che è una scoperta.
    Isidore Lucien Ducasse
  • 219) È quasi impossibile pensare senza parlare.
    George Orwell
  • 220) Accogli sempre l'opinione altrui, ma pensa a modo tuo.
    William Shakespeare
  • 221) I nostri pensieri costellano l'ignoranza della nostra mente, come le stelle l'oscuro blu della notte.
    Mario Vassalle
  • 222) Lo stile è l'abito dei pensieri, e un pensiero ben vestito come un uomo ben vestito, si presenta molto meglio.
    Philip Dormer Stanhope Chesterfield
  • 223) Ogni pensiero deriva da una sensazione frustrata.
    Emil Cioran
  • 224) Molti benpensanti sono poco più che custodi dei loro averi.
    Frank Lloyd Wright
  • 225) È nella natura umana pensare in modo saggio e agire stupidamente.
    Anatole France
  • 226) Il primo dovere di ogni pensiero è quello di affrontare il groviglio di valori e disvalori di cui s'intesse, nella sua grandezza e nel suo cinismo, la storia. La semplificazione ottiene l'effetto opposto.
    Claudio Magris
  • 227) Con il nuovo giorno arriva nuova forza e nuovi pensieri.
    Eleanor Anna Roosevelt
  • 228) Pensare significa smettere di venerare, significa levarsi contro il mistero e proclamarne il fallimento.
    Emil Cioran
  • 229) Pensare semplice, come era solito dire il mio vecchio maestro, significa ridurre l'intero delle sue parti ai minimi termini, tornando indietro ai primi princìpi.
    Frank Lloyd Wright
  • 230) Il pericolo di pensar troppo è quello di non vivere abbastanza.
    Mario Vassalle
  • 231) Spesso chi pensa non è sicuro di pensare, il suo pensiero ondeggia fra l'accorgersi e il sognare, gli sfugge di tra le mani, rifiuta di lasciarsi afferrare e configgere sulla carta in forma di parole. Ma invece chi soffre sì, chi soffre è ahimè sicuro sempre, sicuro di soffrire ed ergo di esistere.
    Primo Levi
  • 232) I miei pensieri mi dicono dove mi trovo, ma non mi indicano dove vado.
    Francis Picabia
  • 233) I nostri pensieri sono le ombre delle nostre azioni.
    Francis Picabia
  • 234) Ogni pensiero che ho imprigionato in espressione deve liberarsi nelle mie azioni.
    Khalil Gibran
  • 235) Chi pensa con la testa altrui difficilmente rischia di essere messo in minoranza.
    Roberto Gervaso
  • 236) Ogni pensiero emette un colpo di dadi.
    Stéphane Mallarmé
  • 237) A uno che ha molto pensato, ogni nuovo pensiero che sente o legge, appare subito in forma di catena.
    Friedrich Nietzsche
  • 238) Ecco il grande errore di sempre: immaginarsi che gli esseri pensino ciò che dicono.
    Jacques Lacan
  • 239) L'impegno a pensare bene è il principio della morale.
    Blaise Pascal
  • 240) Non divagare, ma in ogni impulso ad agire compi ciò che è giusto e in ogni pensiero serba intatta la tua facoltà percettiva.
    Marco Aurelio
  • 241) Pensare ci rende sensibili alle sfumature dei sentimenti e alle possibilità dell'immaginazione.
    Immanuel Kant
  • 242) Essendo uomo, pensa da uomo.
    Menandro
  • 243) La nostra testa è rotonda per permettere ai pensieri di cambiare direzione.
    Francis Picabia
  • 244) A dare maggior profondità di pensiero non è tanto una grande intelligenza, quanto un profondo dolore.
    Giovanni Soriano
  • 245) Penso, dunque sono. Credo.
    George Carlin
  • 246) Il pensiero consola di tutto, a tutto rimedia. Se talvolta è lui a farvi del male, chiedetegli il rimedio relativo: lo avrà senz'altro.
    Nicolas Chamfort
  • 247) Il pensiero ha ciò che manca a una banalità per essere un pensiero.
    Karl Kraus
  • 248) Non possiamo pensare nulla d'illogico, ché altrimenti dovremmo pensare illogicamente.
    Ludwig Wittgenstein
  • 249) Chi ha pensieri sghembi e si permette addirittura di esprimerli, si complica la vita. Rischia di non piacere. Di essere frainteso, o rifiutato. Di offendere, addirittura.
    » MancarsiDiego De Silva
  • 250) I pensieri messi su carta, in fondo, non sono altro che la traccia sulla sabbia di un viandante: è vero, si vede la via che egli ha seguito, ma per sapere che cosa abbia visto sul suo cammino bisogna adoperare i propri occhi.
    Arthur Schopenhauer
  • 251) Uomini hanno vissuto per pensare e altri non hanno potuto farlo per essere stati costretti alla sola incombenza di sopravvivere.
    Giorgio Faletti
  • 252) È abusivo approfittare di ciò che si pensa per disprezzare il pensiero.
    Jean Rostand
  • 253) Anche i propri pensieri non è possibile restituirli completamente in parole.
    Friedrich Nietzsche
  • 254) La gente ha paura di dire quello che pensa. Perché se ne vergogna. Specie se le capita di farsi delle domande un po’ bislacche, ma belle. Tipo perché certe cose vanno in un modo anziché in un altro. E vorrebbe inalberarsi un attimo, ma non lo fa. Vive molto piú tranquilla se si associa al pensiero comune, che poi è l’interpretazione ufficiale della realtà, il bugiardino delle relazioni umane.
    Diego De Silva
  • 255) Il pensiero è il più grande nemico della perfezione.
    Joseph Conrad
  • 256) L'autore instancabile di pensieri non per ciò è un pensatore: così come un macellaio di agnelli non può pretendere il titolo di assassino.
    Francesco Burdin
  • 257) A pensar male si fa peccato ma quasi sempre ci si indovina.
    Giulio Andreotti
  • 258) Pensare non è essere d'accordo o in disaccordo: questo è votare.
    Robert Frost
  • 259) Da quando ho cominciato a pensare, ho pensato che sarei stato un giornalista.
    Indro Montanelli
  • 260) Il sapere che in qualche parte del mondo si possono condividere pensieri liberi in volo, è speciale.
    Ada Roggio
  • 261) Pensare contro il proprio tempo è eroismo. Ma dirlo, è follia.
    Eugène Ionesco
  • 262) Pensare è un piacere faticoso, come fare sport.
    » Aforisticamente.comAntonio Castronuovo
  • 263) Un pensiero libero non può mai essere imprigionato.
    Gianna Nannini
  • 264) Io ho prosperato sui miei pensieri.
    Nikola Tesla
  • 265) Per pensare cose semplici ci vuole un genio; i cretini pensano solo cose complicate.
    Pino Caruso
  • 266) Si pensa come si vive.
    Demostene
  • 267) Un pensiero corretto a priori sarebbe quello la cui possibilità ne condizionasse la verità.
    Ludwig Wittgenstein
  • 268) Il pensiero informa l'Universo, che rimane sconcertato.
    Enzo Raffaele
  • 269) I grandi pensieri vengono dalla mente e non dal cuore come si è sostenuto, ma è dal cuore che essi traggono la loro forza.
    Gustave Le Bon
  • 270) All'uomo è stata data la parola non perché manifesti i suoi pensieri o li nasconda, ma perché li giustifichi.
    Joan Fuster
  • 271) Con la tua immagine e con il tuo amore, tu, benché assente, mi sei ogni ora presente. Perchè non puoi allontanarti oltre il confine dei miei pensieri; ed io sono ogni ora con essi, ed essi con te.
    William Shakespeare
  • 272) La maggior parte della gente morirebbe piuttosto che pensare, e molti fanno proprio così.
    Bertrand Russell
  • 273) Chi vuole pensare deve rinunciare a darsi da fare.
    Elias Canetti
  • 274) Il pensiero assoluto è antisociale, antigregario, forse autistico. È una lebbra che cerca l'isolamento.
    George Steiner
  • 275) Quando si metteva a pensare era come uno che andasse a tentoni.
    Giovanni Soriano
  • 276) Se pensare è equivalente a lavorare, io ho dedicato ad esso quasi tutte le mie ore di veglia.
    Nikola Tesla
  • 277) Leggere pensieri altrui stimola il cervello a produrne di propri: come guardare le donne degli altri eccita il desiderio sessuale.
    Francesco Burdin
  • 278) Libero pensatore. Basterebbe dire pensatore.
    Jules Renard
  • 279) Il pensiero senza azione è una vana illusione, l'azione senza il pensiero uno sforzo vano.
    Gustave Le Bon
  • 280) Un libero pensiero al giorno toglie il dogma di torno.
    Maria Mantello
  • 281) I miei pensieri sono le mie puttane.
    Denis Diderot
  • 282) Chi pensa in tutto come il suo secolo è necessariamente nell'errore.
    Joseph De Maistre
  • 283) Se il pensiero è sicuramente inefficace senza azione, l'azione senza pensiero lo è altrettanto.
    Zygmunt Bauman
  • 284) Quando non ho idee incendio i pensieri.
    Alberto Casiraghi
  • 285) L'arte di pensare è un'arte che va stimata e riverita; ma il farlo sempre si assomiglia all'avaro che conta e riconta perpetuamente i suoi scudi: qualche volta bisogna spendere, qualche volta bisogna non pensare; se no all'ultimo, spesso, invece di una scoperta, ti trovi di aver pensato un'emicrania.
    Carlo Bini
  • 286) Pensare è sommamente nostro; sepolto nella privatezza più intima del nostro essere, È anche il più comune, usurato, ripetitivo degli atti. Questa contraddizione non può essere risolta.
    George Steiner
  • 287) Quel che chiamiamo “pensare”, il più delle volte non è che un insulso chiacchiericcio con sé stessi.
    Giovanni Soriano
  • 288) Il pensiero è soltanto un lampo tra due lunghe notti, ma questo lampo è tutto.
    Henri Poincaré
  • 289) È troppo difficile pensare nobilmente quando si pensa a guadagnarsi da vivere.
    Jean Jacques Rousseau
  • 290) Gli uomini hanno il dono della parola non per nascondere i pensieri, ma per nascondere il fatto che non li hanno.
    Soren Kierkegaard
  • 291) Chi si batte per la libertà di pensiero, proprio perché combatte una battaglia che ha già vinto in se stesso, lo fa per difendere o affermare anche e soprattutto la libertà del pensiero altrui.
    Alberto Giovannini
  • 292) I pensieri migliori li ho avuti mentre camminavo e non conosco pensiero così gravoso da non poter essere lasciato alle spalle con una camminata.
    Soren Kierkegaard
  • 293) Il pensiero, a mio giudizio, è il cardine della libertà. È solo quando l'uomo rinunzia al pesiero autonomo, per accettare i dogmi dei conformismi imperanti, che esso rinunzia alla libertà.
    Alberto Giovannini
  • 294) Quando consideri il numero di uomini che sono davanti a te, pensa a quanti ti seguono.
    Seneca
  • 295) Si possono ripetere le azioni: i pensieri non ritornano mai identici.
    Francesco Burdin
  • 296) C'è un luogo fatto apposta per pensare, questo è la vasca da bagno. Basta immergersi al buio per dieci minuti e i pensieri arrivano da soli.
    Luciano De Crescenzo
  • 297) Ogni pensiero costituisce un'eccezione a una regola generale: quella di non pensare.
    Paul Valéry
  • 298) Chi pensa molto, chi pensa cioè oggettivamente, dimentica facilmente le proprie vicende, ma non dimentica i pensieri che da quelle sono suscitati.
    Friedrich Nietzsche
  • 299) Quando tutti pensano nello stesso modo, nessuno pensa molto.
    Walter Lippmann
  • 300) Chi segue pedissequamente il pensiero altrui è come il bambino che segue la mamma, privato della sua candida innocenza.
    Alberto Jess
  • 301) Chi pensa profondamente sa di aver sempre torto, comunque agisca e giudichi.
    Friedrich Nietzsche
  • 302) Pensare è il lavoro più arduo che ci sia, ed è probabilmente questo il motivo per cui così pochi ci si dedicano.
    Henry Ford
  • 303) Cercando le parole si trovano i pensieri.
    Joseph Joubert
  • 304) Ora penso e ora sono.
    Paul Valéry
Fonti

Per eventuali fonti non citate si prega di fare riferimento alla pagina dei Ringraziamenti

Top

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima parte o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .Cookie policy