734 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri su Dio

placeholder

immagine non disponibile

☰ Per saperne di più...
  • 1) Gli esseri sono incompleti l'uno rispetto all'altro, l'animale rispetto all'uomo, quest'ultimo rispetto a Dio, che non è incompleto che per il fatto di essere immaginario.
    Georges Bataille
  • 2) Finché un essere umano non è stato conquistato da Dio, non può avere fede, ma solo una semplice credenza.
    Simone Weil
  • 3) L'odio può essere sconfitto soltanto con l'amore. Rispondendo all'odio con l'odio non si fa altro che accrescere la grandezza e la profondità dell'odio stesso.
    Mahatma Gandhi
  • 4) Molto spesso, per riuscire a scoprire che siamo innamorati, forse anche per diventarlo, bisogna che arrivi il giorno della separazione.
    Marcel Proust
  • 5) Smettiamola di associare il male sul pianeta all'ateismo! L'esistenza di Dio, mi sembra, nella storia ha generato in suo nome ben più battaglie, massacri, conflitti e guerre che pace, serenità, amore del prossimo, perdono dei peccati o tolleranza.
    Michel Onfray
  • 6) Sei è un numero perfetto di per sé, e non perché Dio ha creato il mondo in sei giorni, piuttosto è vero il contrario. Dio ha creato il mondo in sei giorni perché questo numero è perfetto, e rimarrebbe perfetto anche se l'opera dei sei giorni non fosse esistita.
    Agostino Ippona
  • 7) Io non so se Dio esiste. Ma se esiste, spero che abbia una buona scusa.
    Woody Allen
  • 8) Dio prese il monte Sinai, lo sollevò in aria e disse al popolo eletto: -Osservate la mia legge, o ve lo rovescio sul cranio-.
    Edoardo Albinati
  • 9) Io designerei con la parola -mistero- ciò che ordinariamente viene chiamato Dio.
    Georges Bataille
  • 10) Come m'immagino Dio? Capelli bianchi, barba lunga e niente uccello.
    Charles Bukowski
  • 11) Dio ha creato il mondo per paura della solitudine; è questa l'unica spiegazione possibile della Creazione. La sola ragion d'essere di noi creature è di distrarre il Creatore. Poveri buffoni, dimentichiamo che stiamo vivendo i nostri drammi per divertire uno spettatore di cui finora nessuno al mondo ha sentito gli applausi.
    Emil Cioran
  • 12) Nessuno nasce odiando i propri simili a causa della razza, della religione o della classe alla quale appartengono. Gli uomini imparano a odiare, e se possono imparare a odiare, possono anche imparare ad amare, perché l'amore, per il cuore umano, è più naturale dell'odio.
    Nelson Mandela
  • 13) Tutte le Scritture sono state scritte per questo: perché l'uomo capisse quanto Dio lo ama e, capendolo, s'infiammasse d'amore verso di lui.
    Agostino Ippona
  • 14) Se Dio esiste dobbiamo riconoscerlo nella natura immobile e indipendente.
    Aristotele
  • 15) Avrai un solo dio. E chi vorrebbe sobbarcarsi le spese di un altro?
    Arthur Hugh Clough
  • 16) Coloro che odiano sono quelli che non hanno l'amore altrui.
    Charlie Chaplin
  • 17) Dio, il grande estraneo.
    Emil Cioran
  • 18) Se l'uomo non avesse inventato Dio, Dio non avrebbe creato l'uomo.
    Enzo Raffaele
  • 19) Come possiamo fidarci di un dio che in una settimana ha creato il mondo in qualche maniera, e poi non ha più fatto un cazzo per millenni.
    Carl William Brown
  • 20) Il vero odio è un sentimento che si impara col tempo.
    Carlos Ruiz Zafon
  • 21) Dio: una malattia dalla quale ci si crede guariti perché non ne muore più nessuno.
    Emil Cioran
  • 22) Se Dio avesse voluto che ci inchinassimo davanti a lui avrebbe sparpagliato diamanti sul pavimento.
    Joan Rivers
  • 23) Non è Dio che è morto, è questo papa che è vivo.
    Raffaello Franchini
  • 24) Quanto più ci si avvicina a Dio, tanto più chiare sono le contraddizioni.
    Pavel Florenskij
  • 25) Nella vita non bisogna mai rassegnarsi, arrendersi alla mediocrità, bensì uscire da quella -zona grigia- in cui tutto è abitudine e rassegnazione passiva.
    Rita Levi Montalcini
  • 26) La mente deve considerare questo, tutte le modificazioni corporee o gli aspetti esteriori delle cose devono essere riferiti all'immagine di Dio.
    Baruch Spinoza
  • 27) Non l'amore di sé, ma l'odio di sé è alla radice dei problemi che affliggono il nostro mondo.
    Eric Hoffer
  • 28) Esistendo Dio, tutto dà speranza: sempre è possibile un miracolo, il mondo si risolve. Ma, se non c'è Dio, poveri noi perduti nell'andirivieni, e la vita è stupida.
    Joao Guimaraes Rosa
  • 29) La principale fonte dei conflitti odierni tra le sfere della religione e della scienza sta tutta in questa idea di un Dio personale. Nella lotta per il bene morale, i maestri della religione debbono avere la capacità di rinunciare alla dottrina d'un Dio personale, vale a dire rinunciare alla fonte della paura e della speranza, che nel passato ha garantito ai preti un potere così ampio.
    Albert Einstein
  • 30) L'odio ha conseguenze più nefaste della totale cecità o sordità, perché falsifica ogni informazione che cerchiamo di trasmettere e la trasforma nel suo contrario.
    Konrad Lorenz
  • 31) Se Dio mi assolve, lo fa sempre per insufficienza di prove.
    Alda Merini
  • 32) L'odio non rende soltanto ciechi e sordi, ma anche incredibilmente sciocchi.
    Konrad Lorenz
  • 33) Se ci fosse un Dio, non ci sarebbe che lui, e nessun mondo.
    Paul Valéry
  • 34) Dio non esiste perché se esistesse non ci avrebbe creato, ma siccome noi siamo qua egli non può esistere.
    Carl William Brown
  • 35) Non siate che mediocri, otterrete tutto.
    Charles Joseph De Ligne
  • 36) L'odio è il piacere più duraturo; gli uomini amano in fretta, ma odiano con calma.
    George Gordon Byron
  • 37) L'uomo mediocre è indispensabile e inutile. La sua forza sta nel rendere indispensabile la sua inutilità.
    Leo Longanesi
  • 38) Il fatto che per esistere Dio abbia dovuto sconfiggere il nulla e sgominare il male, cioè mettere da parte il negativo, lascia in lui una traccia, sia pure inefficace e inoperante, di negatività, quasi che fosse rimasto qualcosa di non risolto e di ancora pendente.
    Luigi Pareyson
  • 39) L'ideale di un dio è quello di diventare uomo colla certezza di poter ritrovare la sua potenza; e il sogno dell'uomo è di diventar dio, senza perdere la propria personalità.
    André Malraux
  • 40) Dio è ovunque, peccato che in ogni luogo si fermi soltanto per qualche istante.
    Carl William Brown
  • 41) Ci sono molti che non osano uccidersi per paura di quello che diranno i vicini.
    Cyril Vernon Connolly
  • 42) Uno dei mali provocati dall'allungamento artificiale della vita è che molti, vogliosi di mettere fine ai loro giorni, sono costretti a rimandare l'atto liberatore perché i loro vecchi, a cui non possono infliggere il dolore del proprio suicidio, sono ancora vivi.
    Guido Ceronetti
  • 43) La sostanza che intendiamo essere per sé sommamente perfetta e nella quale non concepiamo assolutamente nulla che implichi un qualche difetto o limite di perfezione, si chiama Dio.
    Baruch Spinoza
  • 44) Quando il nostro odio è troppo forte ci pone al di sotto di quelli che odiamo.
    François De La Rochefoucauld
  • 45) Se un Dio ha fatto questo mondo, io non vorrei essere quel Dio, perché il dolore del mondo mi strazierebbe il cuore.
    Arthur Schopenhauer
  • 46) Se esiste un Dio non dobbiamo amare che lui e non le creature effimere. Il ragionamento degli empi nella Sapienza è fondato sulla non esistenza di Dio: -Accertato questo-, dice, -godiamo dunque le creature-.
    Blaise Pascal
  • 47) Dio, perdonali, non sanno quello che fanno, non per niente li hai creati tu.
    Carl William Brown
  • 48) Come le luci del penitenziario si smorzano quando viene accesa la corrente per la sedia elettrica, così trema il nostro cuore davanti a un suicidio, perché non vi è una sola morte volontaria per la quale l'intera società non sia da biasimare.
    Cyril Vernon Connolly
  • 49) Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città collocata sopra un monte, né si accende una lucerna per metterla sotto il moggio, ma sopra il lucerniere perché faccia luce a tutti quelli che sono nella casa. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al vostro Padre che è nei cieli.
    Gesù
  • 50) Dio, se il mondo è ridotto così dopo che sei venuto a salvarci, ti prego, la prossima volta non venire.
    Carl William Brown
  • 51) Quando il più forte vuole opprimere il più debole lo convince che Dio santifica le sue catene, ed il debole, abbrutito, gli crede.
    Donatien Alphonse François De Sade
  • 52) Togliete l'odio da alcune persone, e avrete uomini senza fede.
    Eric Hoffer
  • 53) Soltanto l'inutilità del primo diluvio trattiene Dio dal mandarne un secondo.
    Nicolas Chamfort
  • 54) Ciò che appare nel mondo non indica né l'esclusione totale, né la manifesta presenza di una divinità. Ma piuttosto la presenza di un Dio che si cela. Un Dio cui l'uomo non può giungere fuori della via del dono, di una rivelazione.
    Vittorio Messori
  • 55) Eppure, sono molti quelli che non osano uccidersi per timore di quello che potrebbero dire i vicini di casa.
    Cyril Vernon Connolly
  • 56) Finché resterà in piedi anche un solo dio, il compito dell'uomo non sarà terminato.
    Emil Cioran
  • 57) Essere un dio è solo una questione di temperamento, alla fine.
    Iris Murdoch
  • 58) Mi odino pure, purché mi temano.
    Cicerone
  • 59) Vivo solo perché è in mio potere morire quando meglio mi sembrerà: senza l'idea del suicidio, mi sarei ucciso subito.
    Emil Cioran
  • 60) Dio, se c'è, è nascosto. Se esiste, da sempre gli uomini sono costretti a cercarlo a tentoni. E non sempre la loro ricerca ha uno sbocco, ottiene un risultato.
    Vittorio Messori
  • 61) La nostra sola speranza risiede nell'assai improbabile possibilità che Dio esista.
    Alice Thomas Ellis
  • 62) Vivere senza Dio è un rompicapo e un tormento. L'uomo non può vivere senza inginocchiarsi davanti a qualcosa. Se l'uomo rifiuta Dio, si inginocchia davanti ad un idolo.
    Fedor Dostoevskij
  • 63) Se il Dio delle nazioni fu partorito nel seno dello spavento, fu anche in quello del dolore che ogni uomo diede forma alla potenza sconosciuta ch'egli creò per se stesso: fu dunque sempre nel laboratorio del terrore e della tristezza che l'uomo sventurato creò il ridicolo fantasma di cui fece il suo Dio.
    Donatien Alphonse François De Sade
  • 64) La mediocrità ha un solo vantaggio, quello di credere a se stessa.
    Leo Longanesi
  • 65) Dio ha deposto in noi, con la fede e il battesimo, questo nuovo corpo dotato di capacità spirituali nuove e superiori, per neutralizzare l'influenza e l'arroganza dell'uomo vecchio in noi, non tanto dal punto di vista di ciò che percepiamo o sentiamo, quanto dal punto di vista di Dio, della sua immensa giustizia e della sua grande misericordia.
    Matta El Meskin
  • 66) La discrezione di Dio che non sfolgora maestoso sembra un omaggio alla libertà dell'uomo, la salvaguardia suprema della facoltà che gli è data di scegliersi il suo destino. Un Dio nascosto è il solo che possa instaurare con gli uomini un rapporto di libertà e non di necessità.
    Vittorio Messori
  • 67) Io credo nel Dio di Spinoza che si rivela nella ordinaria armonia di ciò che esiste, non in un Dio che si preoccupa del fato e delle azioni degli essere umani.
    Albert Einstein
  • 68) Dio è uno per tutti, Ma è trino. Gli uomini sbagliano, poiché è settuplo. Nella sua totalità è unisono. Nella sua divisione è contraddittorio. Egli è ovunque in tutte le forme. Quando gli uomini lo vedono dipende dalle loro qualità Quale parte essi toccano. Ma chi tocca, se è ignorante, Vede nella parte che tocca, tutto di sé
    Georges Ivanovič Gurdjieff
  • 69) Dio usa le guerre per insegnare la geografia alla gente.
    Ambrose Bierce
  • 70) È chiaro come il sole che Dio era una soluzione e che non ne troveremo mai una altrettanto soddisfacente.
    Emil Cioran
  • 71) Nessun Dio ha mai risposto agli appelli, alle domande dell'uomo. Ciò che esso prende per delle risposte, è solamente l'eco della sua voce.
    Roger Martin Du Gard
  • 72) La generale idiozia dell'umanità è tale che si possono muovere gli uomini a furia di parole.
    William Somerset Maugham
  • 73) Famiglie! Vi odio! Focolari chiusi; porte serrate; geloso possesso della felicità.
    André Gide
  • 74) Quando ho scoperto che dio era bianco e pure maschio ho perso tutto il mio interesse.
    Alice Walker
  • 75) Se Dio non chiedesse che di amarlo, come sarebbe facile.
    Jean Josipovici
  • 76) Non manca mai a nessuno una buona ragione per uccidersi.
    Cesare Pavese
  • 77) Se un dio esiste, non si nasconde solo dietro il silenzio della natura. Si cela anche dietro la realtà del male degli innocenti che sembra accusarlo senza possibilità di difesa.
    Vittorio Messori
  • 78) La gente pensa che il culto sia una cosa da vecchi, ma la verità è che oggi, grazie a Dio, la liturgia ha grande successo fra la gioventù.
    Alicia Gimenez Bartlett
  • 79) Noi non possiamo immaginare Dio, ma soltanto comprenderlo.
    Baruch Spinoza
  • 80) Solo un Dio che si propone con segni, indizi, tracce, impronte e che non si impone, apparendo sfolgorante nella Sua gloria, può instaurare con le Sue creature un rapporto libero e non una dipendenza necessaria.
    Vittorio Messori
  • 81) Spesso l'odio è solamente l'ombra di qualcos'altro. L'odio appartiene ad attimi di impotenza.
    Fabio Volo
  • 82) Seppure ci fosse un dio, resterebbe tutto ugualmente inspiegato, e seppure spiegabile, ugualmente inutile.
    Giovanni Soriano
  • 83) Ogni stagione è legata all'altra, incontri e addii formano il cerchio, il sacro centro è la nostra armatura, dove tutto cambia, tutto è eguale.
    Marion Zimmer Bradley
  • 84) Anche le libere, graziose, festose farfalle sono colpite dalla malattia che quando visita noi, chiamiamo: cancro. Non c'è nemmeno un angolo del creato in cui non si mostri la grandezza e la bontà del creatore.
    Guido Morselli
  • 85) Dio ha detto: Io ero un tesoro che nessuno conosceva e volli essere riconosciuto. Allora creai l'uomo.
    Hugo Von Hofmannsthal
  • 86) Chi vuol cercare Dio lo trova dappertutto.
    Novalis
  • 87) L'odio non cessa con l'odio, in nessun tempo; l'odio cessa con l'amore: questa è la legge eterna.
    Buddha
  • 88) L'inferno è non amare più.
    Georges Bernanos
  • 89) Specialmente i cattolici hanno inventato tutto un bric-à-brac di -prove dell'esistenza di Dio-, tutte del medesimo convincente calibro: gli stessi stratagemmi, le stesse ecclesiastiche capriole, atti di stupro filosofico, talvolta sospetti perfino ai signori della chiesa.
    Karlheinz Deschner
  • 90) Per sconfiggere la forza di emozioni negative, quali rabbia e odio, uno dei metodi più efficaci è quello di coltivare emozioni a loro opposte, e cioè amore e compassione.
    Tenzin Gyatso
  • 91) Poiché dunque l'amor di Dio è la felicità e la beatitudine somma dell'uomo, nonché il fine ultimo e lo scopo di ogni azione umana, ne viene che osserva la legge divina solo chi si preoccupa di amare Dio.
    Baruch Spinoza
  • 92) Al di fuori della misericordia di Dio non c'è nessun'altra fonte di speranza per gli esseri umani.
    Karol Wojtyla
  • 93) Vivere è molto difficile, morire è sempre un dispiacere, e il concetto d'un Dio che aiuta ad affrontare le due imprese può dare un sollievo infinito: lo capisco bene.
    Oriana Fallaci
  • 94) L'amore, l'amicizia, la stima non legano tra loro gli uomini quanto un odio comune contro qualcosa.
    Anton Cechov
  • 95) Gli uomini hanno fatto Dio a similitudine di loro, e lo hanno conciato pel dì delle feste.
    Francesco Domenico Guerrazzi
  • 96) Dio è come il mare: sorregge chi gli si abbandona.
    Guido Morselli
  • 97) A me non han fatto mai meraviglia certi peccatori moribondi, che reclamano Dio prima di chiuder gli occhi alla luce. Lo spirito moderno è profondamente malato, e invoca Dio come un moribondo pentito. Mi fa bensì meraviglia che si chiami Dio quel che in fondo è buio pesto.
    Luigi Pirandello
  • 98) Se si pensa a Dio, bisogna che Egli esista.
    Nicolas De Malebranche
  • 99) Se a qualcuno venisse in mente di affermare che Dio può in qualche modo agire contro le leggi di natura, costui sarebbe al tempo stesso costretto ad ammettere che Dio può agire contro la sua stessa natura: cosa di cui nulla è più assurdo.
    Baruch Spinoza
  • 100) Colui che è odioso al popolo è come un lupo per i cani: è lo spirito libero, il nemico della catena, il non-adoratore, randagio per i boschi.
    Friedrich Nietzsche
  • 101) Che meraviglioso destino! Vivere di Dio e con Dio sempre, per essere felici in eterno insieme a lui!
    Karol Wojtyla
  • 102) Dio può tutto tranne suicidarsi.
    Malcolm De Chazal
  • 103) Dio è un'ipotesi, e, come tale, ha bisogno di prova: l'onere della prova poggia sul teista.
    Percy Bysshe Shelley
  • 104) Quando un amore finisce, uno dei due soffre. Se non soffre nessuno, non è mai iniziato. Se soffrono entrambi, non è mai finito.
    Marilyn Monroe
  • 105) Tutti quelli che cercano Dio senza Gesù Cristo, non trovano alcun chiarimento che li soddisfi, o che sia loro veramente utile; o perché non arrivano a conoscere l'esistenza di un Dio, o, se vi arrivano, è inutile per loro, perché si formano un mezzo per comunicare senza mediatore con quel Dio che hanno conosciuto senza mediatore; così cadono nell'ateismo e nel teismo.
    Blaise Pascal
  • 106) L'esistenza degli atei dimostra che le prove dell'esistenza di Dio non valgono nulla.
    Félix Le Dantec
  • 107) Quando sono per sempre, gli addii dovrebbero essere rapidi.
    George Gordon Byron
  • 108) Con le donne accade due volte di non saper cosa dire: all'inizio e alla fine d'un amore.
    Gesualdo Bufalino
  • 109) Quando odiamo qualcuno, odiamo nella sua immagine qualcosa che è dentro di noi.
    Hermann Hesse
  • 110) Dio ci regala il sonno per vincerci il giorno dopo.
    » Se gli angeli sono inquietiAlda Merini
  • 111) Dio non ha creato alimenti blu. Ha voluto riservare l'azzurro per il cielo e gli occhi di alcune donne.
    Alphonse Allais
  • 112) Chiunque sia un po' specialista è, a rigor di termini, un idiota.
    George Bernard Shaw
  • 113) Ci sono scrittori che devono la loro grande popolarità al fatto di essere dotati di una mediocrità tale da essere in perfetta sintonia con quella dei loro numerosissimi lettori.
    Giovanni Soriano
  • 114) I nostri politici e il Vaticano fingono che Dio esista, ma non c'è Dio che ci ha creato. È l'uomo che ha creato Dio e può distruggerlo quando gli pare.
    Carmelo Bene
  • 115) Se odiamo qualcuno, è perché nella sua effige odiamo qualcosa che è in noi. Quello che non è in noi non riesce ad eccitarci.
    Hermann Hesse
  • 116) La cosa più insopportabile sarebbe un Dio che fosse come l'uomo se lo augura.
    Elias Canetti
  • 117) Capita di rado (se capita) che gli uomini riescano a inventare un dio superiore a loro. Quasi tutti gli dèi hanno il carattere e la morale di un bambino viziato.
    Robert Anson Heinlein
  • 118) Gli idioti sono una saggia istituzione della natura che permette agli stupidi di ritenersi intelligenti.
    Orson Welles
  • 119) Ogni mente riflessiva deve riconoscere che non vi è alcuna prova dell'esistenza di una divinità.
    Percy Bysshe Shelley
  • 120) Solo Dio non sbaglia mai e in tutto riesce.
    Simonide
  • 121) Un dio al quale piacerebbe essere adorato, e che persino lo esigesse, sarebbe un dio alquanto vanitoso, oltre che spregevole.
    Vannuccio Barbaro
  • 122) Ci vorrebbe davvero l'infinita pazienza di un dio già soltanto per adattarsi a tutte le immagini che l'umano, nel corso dei millenni, si è fatto della divinità.
    Giovanni Soriano
  • 123) Senza amare sé stessi non è possibile amare neanche il prossimo, l'odio di sé è identico al gretto egoismo e produce alla fine lo stesso orribile isolamento, la stessa disperazione.
    Hermann Hesse
  • 124) Non è con l'intelligenza che Lo si capisce, ma è la vita che Lo fa comprendere.
    Lev Tolstoj
  • 125) L'uomo mediocre si ferma troppo presto dopo il pensiero giusto; di qui le tante mezze verità che sono nel mondo.
    Hugo Von Hofmannsthal
  • 126) La ragione vera, l'unica ragione per la quale noi condanniamo il suicidio si è questa: che il suicida, in quanto tale è un negatore della speranza, ossia del nostro istinto vitale.
    Guido Morselli
  • 127) Parlare in nome di dio è arroganza ed arbitrio, parlare di dio è scivolare via verso un'assenza indefettibile.
    » Aforismario.netCarlo Dante
  • 128) Dio, gigantesco eufemismo.
    Gesualdo Bufalino
  • 129) Lo sguardo indifferente è un perpetuo addio.
    Malcolm De Chazal
  • 130) Chi sopprime le segrete connivenze tra i propri amori e i propri odi diventa un fanatico che incede tra schemi.
    Nicolas Gomez Davila
  • 131) Dio è onnipotente, onnisciente e onnibenevolo... c'è scritto sull'etichetta. Se hai una mente capace di credere simultaneamente a tutti e tre i divini attributi, ho un magnifico affare da proporti. Niente assegni, prego. Contanti e in banconote di piccolo taglio.
    Robert Anson Heinlein
  • 132) Nessuno si è mai tolto volontariamente la vita. Il suicidio è una condanna a morte della cui esecuzione il giudice incarica il condannato.
    Guido Morselli
  • 133) L'idea di un Dio impersonale sarà più accettabile per la ragione, ma è pur sempre una scappatoia per spiegare quello che la scienza non sa ancora spiegare.
    Margherita Hack
  • 134) Non occorre provare la non esistenza di Dio; basta ricordare che ci sono due cose che, ad ogni modo, contano più di lui, e a cui la fede in lui deve subordinarsi: la verità e la libertà.
    Guido Morselli
  • 135) In verità tremo per il mio paese quando considero che Dio è giusto.
    Thomas Jefferson
  • 136) Il Papa dice che il dolore avvicina a Dio: per questo vorrei torturarlo!
    Carl William Brown
  • 137) Non è necessario esser dei geni; ci si può accontentare di una mediocrità, tanto mediocre, da star fuori del comune.
    Leo Longanesi
  • 138) Voglio che un essere totalmente indipendente da me, faccia in piena coscienza e a partire soltanto da sé, proprio quel che desidero che egli faccia. Tale è l'ideale di Dio.
    Paul Valéry
  • 139) Il Papa è il grande esattore di Dio e la Chiesa è una grande impresa commerciale, pagate e sarete salvi, che Indulgenza!
    Carl William Brown
  • 140) La mediocrità è sempre presuntuosa.
    Johann Heinrich Fussli
  • 141) Nello spirito della rivolta c'è un odio o disprezzo di principio per l'umanità. Temo che il ribelle non sarà mai capace di nutrire per coloro che ama un amore altrettanto grande dell'odio che nutre per coloro che odia.
    Georges Bernanos
  • 142) Preferisco non avere un Dio, che averne uno malvagio.
    Guido Morselli
  • 143) Anche Dio non sarebbe sicuro se la gente sapesse dove si nasconde.
    Julien De Valckenaere
  • 144) Il Papa è l'inviato di Dio in terra ed io sono il portavoce del buon senso, entrambi siamo i rappresentanti di qualcosa che non esiste.
    Carl William Brown
  • 145) La qualità catastrofica di Dio era la sua grandezza.
    Elias Canetti
  • 146) Lo sfarzo è il rifugio dei mediocri.
    Johann Heinrich Fussli
  • 147) L'odio e la rabbia sono il più grande veleno della felicità d'uno spirito buono.
    Adam Smith
  • 148) Tutto quello che c'è di atroce, di nauseante, di fetido, di volgare si riassume in una parola: Dio.
    Fernando Arrabal
  • 149) Essere non comporta necessariamente l'esistere: Dio non esiste ma è.
    Gesualdo Bufalino
  • 150) Si è cominciato col credere in dio e si è finito col farlo esistere.
    Giovanni Soriano
  • 151) Il buon Dio sta sempre dalla parte della migliore artiglieria.
    Napoleone Bonaparte
  • 152) L'esistenza di Dio, che è l'essere perfetto, è per lo meno tanto certa, quanto non potrebbe esserlo nessuna dimostrazione di geometria.
    Cartesio
  • 153) Il fatto che abbiamo l'idea di un Dio è solo una prova inadeguata della sua esistenza. Una prova più solida è che siamo in grado di dubitare di lui.
    Arthur Schnitzler
  • 154) Con la sua onnipotenza Dio ha deciso non solo di non esistere, ma anche di non essere mai esistito.
    Anacleto Verrecchia
  • 155) Colui il quale si rivolse per la prima volta alle folle sostenendo di parlare non a nome proprio, ma per autorità divina, può considerarsi il primo di una lunga serie d'impostori che, dall'antichità a oggi, hanno legittimato soprusi e massacri “in nome di Dio”.
    Giovanni Soriano
  • 156) Nella storia, il nome di Dio è la terribile vera clava con la quale tutti gli uomini divinamente ispirati, i -grandi geni virtuosi-, hanno abbattuto la libertà, la dignità, la ragione e la prosperità degli uomini.
    Michail Bakunin
  • 157) Non so se Dio esiste. Ma se esiste, spero che abbia una buona scusa.
    Woody Allen
  • 158) Non cerco di immaginare un Dio, mi basta guardare con stupore e ammirazione la struttura del mondo, per quanto essa si lascia cogliere dai nostri sensi inadeguati.
    Albert Einstein
  • 159) Nega pure Dio, ma negalo forte. Che non sia una lamentela autobiografica.
    Beno Fignon
  • 160) L'uomo è miserabile senza Dio? Possibile, ma l'uomo con Dio è un miserabile.
    Louis Scutenaire
  • 161) Dio è la condizione trascendentale del nostro schifo.
    Nicolas Gomez Davila
  • 162) Non solo Dio non esiste, ma provate a trovare un idraulico durante i weekend.
    Woody Allen
  • 163) Non crederò mai che dio giochi a dadi col mondo.
    Albert Einstein
  • 164) Dio è la condizione trascendentale dell'assurdità dell'universo.
    Nicolas Gomez Davila
  • 165) I suicidi sono solo degli impazienti.
    Gesualdo Bufalino
  • 166) Se Dio esistesse, bisognerebbe abolirlo.
    Michail Bakunin
  • 167) Dio pensa nel genio, sogna nel poeta e dorme nella restante umanità.
    Peter Altenberg
  • 168) Dio creò il primo giardino e Caino la prima città.
    Abraham Cowley
  • 169) Non credo in un Dio personale e non ho mai nascosto questa mia convinzione, anzi l'ho espressa chiaramente. Se c'è in me qualcosa che si può definire sentimento religioso, è proprio quella sconfinata ammirazione per la struttura del mondo nei limiti in cui la scienza ce la può rivelare.
    Albert Einstein
  • 170) Il suicidio, solo atto veramente normale, per quale aberrazione è diventato l'appannaggio dei tarati?
    Emil Cioran
  • 171) Ciò che manca a Dio sono le convinzioni, la coerenza. Dovrebbe essere presbiteriano, cattolico o qualcos'altro, non cercare di essere tutto.
    Mark Twain
  • 172) Se Dio esistesse, non ci sarebbe per lui che un solo mezzo per servire la libertà umana: e questo sarebbe ch'egli cessasse d'esistere.
    Michail Bakunin
  • 173) Agisci come se non ci fosse Dio, ricordandoti però che Egli esiste.
    Fernando Pessoa
  • 174) Sono un carciofino sott'odio.
    Leo Longanesi
  • 175) -Dio non ha fatto tutti i poveri-, dice un proverbio. Sì, ma ha fatto tutti gli imbecilli.
    Lucien Arréat
  • 176) Il suicidio, per il fatto di essere una scelta radicale, paradossalmente in fondo è più facile: un gesto, e via.
    Antonio Tabucchi
  • 177) Non farà mai nulla di grande nel mondo, chi non sappia sfidare l'odio, o disprezzare lo scherno.
    Arturo Graf
  • 178) Io non so se Dio esiste, ma se non esiste ci fa una figura migliore.
    Stefano Benni
  • 179) Tutti noi odiamo il nuovo. Lo odiamo davvero. E prima affrontiamo questo fatto, meglio sarà.
    Anthony De Mello
  • 180) Dio non è che una parola inventata per spiegare il mondo.
    Alphonse De Lamartine
  • 181) Il mulino di Dio macina lento ma sicuro.
    George Herbert
  • 182) Un dio che può essere compreso non è un dio.
    William Somerset Maugham
  • 183) Un essere personale com'è inevitabile sia ogni Dio, il quale non abbia alcun luogo, ma sia ovunque e da nessuna parte, si può soltanto enunciare, non immaginare, e quindi neppure credere.
    Arthur Schopenhauer
  • 184) Se decido di essere un idiota, allora sarò un idiota di mia iniziativa.
    Johann Sebastian Bach
  • 185) Dapprima Dio creò gli idioti. Per fare pratica. Poi creò i comitati scolastici.
    Mark Twain
  • 186) Odio le vittime che rispettano i loro giustizieri.
    Jean Paul Sartre
  • 187) Il nostro caro Papa polacco ha detto che il dolore avvicina a Dio, è per questo che vorrei torturarlo.
    Carl William Brown
  • 188) Si odiano gli altri perché si odia sé stessi.
    Cesare Pavese
  • 189) Non può accadere che io esista con una natura tale quale sono, e cioè con in me l'idea di Dio, se Dio non esistesse in realtà.
    Cartesio
  • 190) Per te io sono ateo, ma per dio io sono una leale opposizione.
    Woody Allen
  • 191) Dio ha inventato l'uomo perché era deluso della scimmia.
    Mark Twain
  • 192) È più facile di quanto si creda odiarsi. La grazia è dimenticare.
    Georges Bernanos
  • 193) Crearsi un dio a propria immagine e somiglianza sottende una tale presunzione che se tutti gli altri animali della terra sapessero di questa enormità, farebbero dell'umano il loro zimbello. Se alla nostra specie è risparmiata una gran quantità di vergogna, è solo grazie alla mancanza di testimoni “non-umani”.
    Giovanni Soriano
  • 194) Moltissime persone non parlerebbero di Dio, e neppure lo bestemmierebbero, se tanta gente non facesse di tutto per dargliene uno.
    Jean Meslier
  • 195) Dio ha creato Adamo padrone e signore di tutte le creature viventi, ma poi Eva ha rovinato ogni cosa.
    Martin Lutero
  • 196) Non posso immaginarmi un Dio che ricompensa e che punisce l'oggetto della sua creazione.
    Albert Einstein
  • 197) In silenzio anche un idiota può sembrare una persona intelligente. Sfortunatamente gli idioti vogliono sempre parlare.
    Eros Drusiani
  • 198) Dio è una risposta grossolana, una indelicatezza verso noi pensatori, in fondo è solo un grossolano divieto che ci vien fatto: non dovete pensare!
    Friedrich Nietzsche
  • 199) Pochissima gente avrebbe un Dio se tanta gente non avesse fatto di tutto per dargliene uno.
    Jean Meslier
  • 200) A volte ho l'impressione che Dio, nel creare l'uomo, abbia in qualche modo sopravvalutato le sue capacità.
    Oscar Wilde
  • 201) Il regno dei cieli sarà vostro ! ma quando? Gli ultimi saranno i primi ! ma quando? Dio vi ricompenserà ! ma quando? Dopo la fine del tempo! No, dicevo, ma quando, quando la smettete di dire stupidaggini !
    Carl William Brown
  • 202) Si chiama suicidio ogni caso di morte che risulti direttamente o indirettamente da un atto positivo o negativo compiuto dalla stessa vittima pienamente consapevole di produrre questo risultato. Il tentativo di suicidio è l'atto così definito ma arrestato prima che ne risulti la morte.
    Emile Durkheim
  • 203) Il miglior modo per amare Dio è amare molte cose.
    Vincent Van Gogh
  • 204) È crudele scoprire la propria mediocrità solo quando è troppo tardi. Non migliora il carattere.
    William Somerset Maugham
  • 205) Disertore può chiamarsi il suicida.
    Carlo Dossi
  • 206) L'uomo si crea un Dio a propria immagine, e ogni Dio invecchia insieme con gli uomini che lo hanno creato.
    David Herbert Lawrence
  • 207) L'uomo propone, Dio dispone.
    George Herbert
  • 208) Un Dio dovrebbe amare fermamente ed essere saggio.
    Publilio Siro
  • 209) In ultima analisi il dio non è altro che un padre a livello più alto.
    Sigmund Freud
  • 210) Non bisogna giudicare Dio da questo mondo, perché è soltanto uno schizzo che gli è riuscito male.
    Vincent Van Gogh
  • 211) Il più grande dono che Dio ha fatto all'uomo è la Bibbia.
    Abraham Lincoln
  • 212) Una risposta, fin troppo facile, è che Dio sembra assente nel momento del nostro maggior bisogno appunto perché è assente, perché non esiste. Ma allora perché sembra così presente quando noi, per dirla con franchezza, non Lo cerchiamo?
    Clive Staples Lewis
  • 213) Per alcuni la mediocrità è un punto d'arrivo.
    Eros Drusiani
  • 214) Per il fatto che non posso pensare Dio se non esistente, ne consegue che l'esistenza non è separabile da Dio, e che egli quindi realmente esiste.
    Cartesio
  • 215) Dio non cessa di esistere quando gli uomini cessano di credere in lui.
    Graham Greene
  • 216) Per il solo fatto che esisto, e che una qualche idea di un essere perfettissimo è in me, cioè l'idea di Dio, si può dimostrare in maniera evidentissima che anche Dio esiste.
    Cartesio
  • 217) L'onnipresenza di Dio è un segno evidente della sua indiscrezione.
    Wilhelm Muhs
  • 218) Verrà il tempo in cui l'idea di un dio creatore sarà considerata, nella metafisica, come ora si considera quella degli epicicli nell'astronomia.
    Arthur Schopenhauer
  • 219) Il vero guaio non è l'esistenza di dio, è che non riusciamo a liberarcene.
    Carl William Brown
  • 220) Non potremo mai più odiare chi abbiamo veduto dormire.
    Elias Canetti
  • 221) L'idea di Dio ha un solo senso: inventare qualcuno con cui parlare quando non si ha più nessuno a cui rivolgersi.
    Emil Cioran
  • 222) A forza di insistere Dio è costretto a esistere, a forza di preghiere si forma il suo orecchio, a forza di lacrime nostre i suoi occhi vedono, a forza di allegria spunta il suo sorriso.
    Erri De Luca
  • 223) L'impazienza di Dio nel pubblicare il mondo non finisce di sbalordirmi. Cose così si tengono nel cassetto per sempre.
    Gesualdo Bufalino
  • 224) Mediocrità, amica della quiete, vincolo della pace, nutrice della felice tranquillità dell'animo nostro, e beato riposo in tutta la vita.
    Leon Battista Alberti
  • 225) Non vedo in nessun luogo un Dio della vita, vedo dei ciechi, che guarniscono con Dio i loro misfatti.
    Elias Canetti
  • 226) L'odio che non poggia su una bassa invidia, ma su un sentimento generoso, è una passione sana e potentemente vitale.
    Emile Henry
  • 227) L'odio è soltanto un difetto dell'immaginazione.
    Graham Greene
  • 228) Dio è la sola cura globale: non ne esiste un'altra. Qualsiasi altra terapia è solo parziale.
    Alejandro Jodorowsky
  • 229) Gran gente, i mediocri, quando sono operosi, attenti e pacati. Non hanno scatti di pensieri, di affetti, di risoluzioni; fanno quel che possono e sanno, magari quel che non sanno, ma con tanta buona volontà!
    Anton Giulio Barrili
  • 230) Un conto è l'uomo, un conto sono i suoi atti. Una buona azione suscita consenso e un'azione malvagia disapprovazione, ma che si tratti di una buona o cattiva azione, chi ne sia autore merita sempre rispetto o pietà, a seconda dei casi. -Odia il peccato, non il peccatore- è un precetto che, anche se abbastanza facile da capire, viene praticato raramente, ecco perché il veleno dell'odio dilaga nel mondo.
    Mahatma Gandhi
  • 231) Dall'amore all'odio non c'è che un passo.
    Giovanni Soriano
  • 232) Tutto quello che viene asserito di Dio, contiene lo stato umano futuro.
    Novalis
  • 233) L'odio, a differenza dell'amore, circoscrive la propria identità. Dimmi chi odi e ti dirò chi sei; dimmi chi ami e ne saprò quanto prima.
    Aldo Busi
  • 234) È almeno certo, tanto quanto una dimostrazione in geometria, che Dio è o esiste.
    Cartesio
  • 235) Credo nel Dio che ha creato gli uomini, non nel Dio che gli uomini hanno creato.
    Alphonse Karr
  • 236) Un idiota povero è un idiota, un idiota ricco è un ricco.
    Paul Laffitte
  • 237) Dio non ha mai detto: andate all'università per conoscere chi è Dio veramente. Dio è un concetto semplice che anche i bambini possono sapere.
    Bob Marley
  • 238) Meglio tacere e passare per idiota che parlare e dissipare ogni dubbio.
    Abraham Lincoln
  • 239) Se viene fuori che c'è un dio, io non credo che sia cattivo, credo che il peggio che si possa dire di lui è che fondamentalmente è un disadattato.
    Woody Allen
  • 240) Se Dio esistesse non vorrei davvero essere al suo posto. Non poter cessare d'essere: quale supplizio!
    Louise Victorine Ackermann Choquet
  • 241) L'uomo non ha mai il diritto di uccidersi.
    Napoleone Bonaparte
  • 242) La misantropia nasce quando si è riposta eccessiva fiducia in qualcuno, senza conoscerlo bene, ritenendolo amico leale, sincero, fedele, mentre poi, a poco a poco, si scopre che è malvagio e infido, un essere del tutto diverso. Quando questa esperienza si ripete più volte, specie con quelli che stimavamo più fidati e più amici, si finisce, dopo tante delusioni, con l'odiare tutti e col credere che in nessun uomo vi sia qualcosa di buono.
    Platone
  • 243) Qualsiasi rapporto emotivo con Dio è privo di senso, la ribellione non meno dell'adorazione, perché sia l'altare davanti al quale giacciamo nella polvere, sia quello che vogliamo distruggere siamo sempre noi ad averlo innalzato.
    Arthur Schnitzler
  • 244) Davanti a dio siamo tutti uguali: ma dietro ?
    Ivan Della Mea
  • 245) Dio è una grande astrazione, gli uomini invece sono una grande realtà concreta. L'anima di Dio è troppo in alto per noi, non la raggiungiamo. Mentre possiamo essere vicino agli esseri umani.
    Aharon Appelfeld
  • 246) Quando l'odio diventa vile si mette in maschera, va in società e si fa chiamare giustizia.
    Arthur Schnitzler
  • 247) Meno credo in Dio più ne parlo.
    Gesualdo Bufalino
  • 248) Gli spiriti mediocri condannano di solito tutto ciò che supera la loro piccola statura.
    François De La Rochefoucauld
  • 249) C’è la fila, davanti a qualche dio, di gente che si fa viva solo quando ne ha bisogno o è disperata e chiede qualche tipo di miracolo.
    Luciano Ligabue
  • 250) Idiota. Membro di una grande e potente tribù che nel corso dei secoli ha sempre esercitato un dominio assoluto sulle vicende umane.
    Ambrose Bierce
  • 251) Ciò che Dio ha creato diviso, perché l'uomo dovrebbe unirlo?
    Arthur Bloch
  • 252) Per capire il successo, altrimenti inspiegabile, di certi individui, bisogna sapere che esiste un tipo del tutto particolare di genio: il genio della mediocrità.
    Mario Andrea Rigoni
  • 253) Laddove accadono enormi disastri naturali, con spargimento gratuito di sangue e sofferenza, Dio si rivela inconfondibilmente in tutta la sua solida inesistenza.
    Giovanni Soriano
  • 254) Odio bonariamente tutti.
    Marcello Marchesi
  • 255) Io credo nel Dio che ha creato gli uomini, non nel Dio che gli uomini hanno creato.
    » Aforismi sulle donne, sull'uomo e sull'amore.Alphonse Karr
  • 256) È scritto proprio all'inizio della Genesi, nel primo racconto della creazione: Dio creò il mondo in sei giorni. Non dubito che sia andata così, però lo trovo molto strano. Non capisco perché il Padreterno abbia impiegato quasi una settimana per un’impresa, sulla carta, assolutamente ridicola per Lui.
    » La Bibbia ha (quasi) sempre ragione - Mondadori 2003Gioele Dix
  • 257) Se magnificate il Dio senza la cui volontà nemmeno un passero cade dal tetto, perché picchiate il ragazzo che lo abbatte?
    Arthur Schnitzler
  • 258) Secondo la fede cristiana Dio creò Adamo a sua immagine, ma 65 milioni di anni prima, Dio creò i dinosauri usando l'immagine di suo cugino Ted.
    Eddie Izzard
  • 259) L'odio è santo. È l'indignazione dei cuori forti e potenti, il disprezzo militante di quelli che irritano la mediocrità e la stupidità.
    Emile Zola
  • 260) Il suicidio dimostra che ci sono nella vita mali più grandi della morte.
    Francesco Orestano
  • 261) I mediocri condannano tutto ciò che non è alla loro portata.
    François De La Rochefoucauld
  • 262) Dio. Una spiegazione che risparmia una spiegazione.
    Leonard Louis Levinson
  • 263) Addio è breve e finale, una parola dai denti aguzzi che mordono la corda che lega il passato al futuro.
    John Steinbeck
  • 264) Quello che era timor di Dio è diventato timore di Dio nei nostri confronti, e questo suo timore è così grande che Dio si tiene nascosto e nessuno lo trova più.
    Elias Canetti
  • 265) Credere in Dio è sacralizzare un'ipotesi.
    Grégoire Lacroix
  • 266) Il Padreterno è della vecchia scuola educativa, è un padre all'antica, di quelli che, ai figli che domandano perché, rispondono soltanto: «Perché no!». L’unica variante possibile è: «Perché ho detto di no!». Ma se sono in vena di parlare è: «Perché quando è no, è no!».
    » La Bibbia ha (quasi) sempre ragione - Mondadori 2003Gioele Dix
  • 267) Quello che davvero mi interessa è se Dio, quando creò il mondo, aveva scelta.
    Albert Einstein
  • 268) Dio è grande! Dà consiglio ai giovani e dà forza ai deboli.
    Aleksandr Sergeevic Puskin
  • 269) Dio non è morto, ciò che muore sono le forme sempre limitate che l'uomo dà a Dio.
    Marguerite Yourcenar
  • 270) Dio è qui ora, accanto a noi. Possiamo vederlo in questa nebbia, in questo suolo, in questi abiti, in queste scarpe. I suoi angeli vegliano quando noi dormiamo e ci aiutano quando lavoriamo. Per ritrovare Dio, basta guardarsi intorno.
    Paulo Coelho
  • 271) Vi è in alcuni uomini una certa mediocrità di spirito che contribuisce a renderli saggi.
    Jean De La Bruyère
  • 272) Il più bel miracolo che abbia operato Iddio, è di ave fatto parlar tanto di sé senza esistere.
    Ardengo Soffici
  • 273) Dopo tutto quello che gli uomini hanno fatto per lui, Dio avrebbe potuto prendersi la briga di esistere, no?
    Frédéric Beigbeder
  • 274) Gli odi tra parenti sono i più accaniti.
    Publio Cornelio Tacito
  • 275) Ognuno porta in fondo a sé stesso come un piccolo cimitero di coloro che ha amato.
    Romain Rolland
  • 276) Sono agnostico, ma credo un po' anche nell'ateismo.
    Woody Allen
  • 277) Esistono due tipi di idioti: quelli che rinunciano a fare qualcosa perché hanno ricevuto una minaccia e quelli che pensano che faranno qualcosa perché li stanno minacciando.
    Paulo Coelho
  • 278) La vita e Dio sono la stessa cosa. Dio è il dono della vita. Io sono in qualche modo eterno perché sono unico, non duplicabile. La singolarità di ogni uomo e di ogni donna è un dono di Dio.
    Bob Marley
  • 279) Il volgo che odia un potere vivo e reale, sa amare solo i morti.
    Aleksandr Sergeevic Puskin
  • 280) La capacità mimetica della mediocrità è tale che oggi occorre molto talento per distinguerla dal genio.
    Mauro Parrini
  • 281) Dio è una soluzione che moltiplica i problemi fingendo di risolverli.
    Robert Sabatier
  • 282) Vivi con gli uomini come se Dio ti vedesse, parla con Dio come se gli uomini ti udissero.
    Seneca
  • 283) Credo che la prova dell'esistenza di Dio risieda principalmente in una profonda esperienza personale.
    William James
  • 284) La vita di ogni uomo è una favola scritta da Dio.
    Hans Christian Andersen
  • 285) Dio disse: questo uomo (Adamo) avrà i calzoni; questi calzoni avranno i bottoni. Facciamo la donna perché attacchi i bottoni dei calzoni di Adamo.
    Anselmo Bucci
  • 286) Strano sapersi perduti ogni giorno e non dirsi mai addio.
    Erri De Luca
  • 287) Dio avrà pure i suoi difetti, ma gli rimane comunque l'incomparabile pregio di non esistere.
    Giovanni Soriano
  • 288) Considerando quante cose il buon Dio permette, non si riesce a fugare il sospetto che stia tuttora sperimentando.
    Peter Ustinov
  • 289) Uno dei presupposti del successo è la mediocrità.
    Wim Wenders
  • 290) Se Dio ha creato il mondo, non possiamo dire che si sia preoccupato molto di facilitarne la comprensione.
    Albert Einstein
  • 291) Dio costituisce un punto di riferimento per milioni di persone; il che non è poco per un essere che neppure esiste.
    Giovanni Soriano
  • 292) Dio è l'errore dell'uomo.
    Stefano Manferlotti
  • 293) Nel disegno sacro di Dio, l’uomo e la donna sono fatti per diventare una carne sola. Più chiaro di così! Alla faccia di chi nega al sesso la benedizione che si merita.
    » La Bibbia ha (quasi) sempre ragione - Mondadori 2003Gioele Dix
  • 294) L'ha detto pure Voltaire: - Se Dio non esistesse, bisognerebbe inventarlo! - e così devono proprio aver pensato anche i nostri antenati.
    Carl William Brown
  • 295) Il mondo ama i mediocri. Il mondo odia coloro che sono molto buoni e coloro che sono molto malvagi. I buoni rappresentano un biasimo per i mediocri, per i quali i malvagi costituiscono un turbamento.
    Fulton Sheen
  • 296) Il culto di Dio dipende unicamente dal culto che l'uomo ha per sé stesso, è soltanto una manifestazione di esso.
    Ludwig Feuerbach
  • 297) La via di Dio è diritta, la parola del Signore è provata al fuoco; egli è scudo per chi in lui si rifugia.
    Salmi
  • 298) Il Signore chiede tre cose ad ogni uomo che ha il battesimo: all'anima la retta fede, alla lingua la verità, al corpo la continenza.
    San Gregorio Nazianzeno
  • 299) Dio è la stampella dei paralitici dello spirito.
    Giovanni Soriano
  • 300) Un matrimonio, dei figli, un impiego, una fede, pochi dubbi e tanta, tanta soddisfazione: ecco la ricetta della mediocrità.
    Giovanni Soriano
  • 301) Dio è il silenzio, Dio è l'assenza, Dio è la solitudine degli uomini.
    Jean Paul Sartre
  • 302) L'amore di Dio per l'uomo centro e fondamento della religione è la prova più chiara, più irrefutabile che l'uomo nella religione contempla sé stesso come un oggetto divino, come un divino scopo, e che i suoi rapporti con Dio non sono che rapporti con se stesso, con il suo proprio essere.
    Ludwig Feuerbach
  • 303) Diciamolo chiaramente: Dio ha un grosso problema di ego. Perché dobbiamo sempre adorarlo?
    Bill Maher
  • 304) Se Dio esiste, chi è? Se non esiste, chi siamo?
    Gesualdo Bufalino
  • 305) Dio è reso immortale dalla sua inesistenza; fosse esistito, lo avremmo già fatto fuori da un pezzo.
    Giovanni Soriano
  • 306) L'esistenza della natura non si fonda, come si illude il teismo, sull'esistenza di Dio, nemmeno per sogno, è proprio il contrario: l'esistenza di Dio, o piuttosto la fede nella sua esistenza, ha il suo unico fondamento nell'esistenza della natura.
    Ludwig Feuerbach
  • 307) L'uomo è una stranezza meravigliosa, crede di essere l'animaletto da compagnia del Creatore. Crede persino che il Creatore lo ami, abbia una passione per lui, stia sveglio anche di notte per guardarlo; sì, e lo tenga fuori dai guai. L'uomo lo prega e pensa che Egli ascolti. Egli ascolta. Non è un'idea curiosa?
    Mark Twain
  • 308) L'odio è un grande sentimento. Bisogna esserne degni.
    Stefano Manferlotti
  • 309) La parola Dio è un po' come la botte delle Danaidi. Più significati vi si mette dentro, e più è vuota.
    Ardengo Soffici
  • 310) Dio è talmente poco interessato all'umanità, da lasciarle persino credere di esistere.
    Giovanni Soriano
  • 311) La migliore forma di suicidio è quella di sparare nello specchio.
    Robert Sabatier
  • 312) Vi è solamente un problema filosofico veramente serio: quello del suicidio. Giudicare se la vita valga o non valga la pena di essere vissuta, è rispondere al quesito fondamentale della filosofia.
    Albert Camus
  • 313) Il suicidio è un modo per dire a Dio: -Non puoi licenziarmi, sono io che me ne vado-.
    Bill Maher
  • 314) Dio è un ansiolitico. Questo spiega il suo successo.
    Giovanni Soriano
  • 315) Io so che l'odio come l'ira hanno la loro funzione nello sviluppo della società, perché l'odio dà la forza e l'ira sprona al mutamento.
    Ivo Andric
  • 316) Dio ha inventato tutto, anche la scienza che lo deride.
    » AmorinoIsabella Santacroce
  • 317) L'argomento principale contro l'esistenza di Dio è che ci manca il sentimento assoluto della nostra immortalità.
    Christian Friedrich Hebbel
  • 318) C'era una stella sola e limpida nel cielo color di rose, un battello lanciò un addio sconsolato, e sentii in gola il nodo gordiano di tutti gli amori che avrebbero potuto essere e non erano stati.
    Gabriel Garcia Marquez
  • 319) Dio è un ciucciotto in bocca a un adulto.
    Giovanni Soriano
  • 320) L'essere assoluto, il Dio dell'uomo, è l'essere stesso dell'uomo.
    Ludwig Feuerbach
  • 321) Di tutti gli oggetti d'odio, una donna un tempo amata è il più odioso.
    Max Beerbohm
  • 322) Dio sale dal basso, sale dal basso l'Altissimo.
    » AmorinoIsabella Santacroce
  • 323) Quando l'amore diventa un comando, l'odio può diventare un piacere.
    Charles Bukowski
  • 324) Dio: un velo pietoso steso sul nulla.
    Giovanni Soriano
  • 325) Non bisogna accanirsi contro i mediocri: hanno già ricevuto la loro punizione nell'essere quello che sono.
    Stefano Manferlotti
  • 326) Dio non gioca a dadi, ma a scacchi è imbattibile e vince sempre per scacco matto.
    Gabriele Martufi
  • 327) Sono gli uomini che hanno dissuaso Dio dall'esistere.
    Gesualdo Bufalino
  • 328) Dobbiamo mettere in discussione la logica distorta di avere un dio onnisciente ed onnipotente, che crea degli umani difettosi, e poi dà loro la colpa dei suoi stessi errori.
    Gene Roddenberry
  • 329) L'odio è un liquore prezioso, un veleno più caro di quello dei Borgia; perché è fatto con il nostro sangue, la nostra salute, il nostro sonno e due terzi del nostro amore. Bisogna esserne avari.
    Charles Baudelaire
  • 330) Il credente: Io sono un credente, signore, afflitto dal dubbio che Dio non esista. L'ateo: Io, peggio. Sono un ateo, signore, afflitto dal dubbio che Dio, invece, esista realmente. È terribile.
    Achille Campanile
  • 331) Il mio odio per questo mondo è ciò che trovo di più degno di stima.
    Albert Caraco
  • 332) Caso è lo pseudonimo di Dio quando non vuole firmare.
    Anatole France
  • 333) Meglio essere un perfetto buono a nulla che un mediocre in tutto.
    Giovanni Soriano
  • 334) Chi è in pace con se stesso non odia nessuno.
    Antonio Curnetta
  • 335) Porre alcunché in Dio, o derivare alcunché da Dio, null'altro significa che sottrarlo al controllo della ragione, significa porre alcunché come indubitabile, come inviolabile, come santo, senza volerne spiegare il perché.
    Ludwig Feuerbach
  • 336) Mediocre in tutto. Anche nella mediocrità.
    Roberto Gervaso
  • 337) Dio ha avuto bisogno degli uomini, e gli uomini si sono serviti di Dio, il che dice tutto.
    François Mauriac
  • 338) Amare è così breve, e dimenticare così lungo.
    Pablo Neruda
  • 339) Dio non ha fatto che l'acqua, ma l'uomo ha fatto il vino.
    Victor Hugo
  • 340) La logica matematica non ha mai scoperto un teorema che negasse l'esistenza di Dio. E non c'è una sola scoperta scientifica che possa portare alla negazione di Dio.
    Antonino Zichichi
  • 341) Dio è l'invisibile evidente.
    Victor Hugo
  • 342) Solo nell'origine si può riconoscere la vera natura di una cosa. Dapprima l'uomo inconsapevolmente e involontariamente crea Dio secondo la propria immagine e, solo allora, questo Dio a sua volta consapevolmente e volontariamente torna a creare l'uomo secondo la propria immagine.
    Ludwig Feuerbach
  • 343) Contro lui stesso la sua impotenza è infinita.
    Anatole France
  • 344) È facile uccidersi senza morire.
    Hanif Kureishi
  • 345) L'odio è, considerato intellettualmente, la negazione eterna. Considerato dal punto di vista delle emozioni è una forma di atrofia, e uccide tutto tranne sé stesso.
    Oscar Wilde
  • 346) Esiste soltanto un tipo di suicidio che può essere definito vile, ed è quello che non si è mai avuto il coraggio di commettere pur avendoci pensato tutta una vita.
    Giovanni Soriano
  • 347) Gli ebrei dicono che la parola di Dio fu data da Dio a Mosè, faccia a faccia; i Cristiani dicono che la loro parola di Dio è venuta per ispirazione divina; e i Turchi dicono che la loro parola di Dio fu portata dal cielo da un angelo. Ciascuna chiesa accusa le altre di miscredenza; quanto a me, non credo a nessuna.
    Thomas Paine
  • 348) La causa dell'amore di Dio è Dio stesso, e la sua misura è amare senza misura.
    Bernardo Di Chiaravalle
  • 349) È proprio della natura umana odiare colui che hai offeso.
    Publio Cornelio Tacito
  • 350) Diffido di coloro che sanno così bene che cosa vuole Dio, perché noto che questo coincide sempre con ciò che essi stessi desiderano.
    Susan Brownell Anthony
  • 351) Dio ha una sola scusa: quella di non esistere.
    Stendhal
  • 352) Dio è solo la risposta dell'uomo al suo bisogno di infinito ed eterno.
    Alessandra Massimini
  • 353) Un Dio tutto misericordia è un Dio ingiusto.
    Edward Young
  • 354) È duro, senza dubbio, non essere più amati quando si ama; ma niente in confronto a essere ancora amati quando non si ama più.
    Georges Courteline
  • 355) È stato detto molto bene che se i triangoli facessero un Dio, gli darebbero tre lati.
    Charles Louis De Montesquieu
  • 356) Il primo uomo che paragonò le guance di una giovane donna a una rosa era ovviamente un poeta, Il primo che lo ha ripetuto, probabilmente era un idiota.
    Salvador Dali
  • 357) Il concetto di -Dio- è stato fino a oggi la più grande obiezione contro l'esistenza. Noi neghiamo Dio, neghiamo in Dio, la responsabilità: soltanto in questo modo noi redimiamo il mondo.
    Friedrich Nietzsche
  • 358) Vi sono suicidi invisibili. Si rimane in vita per pura diplomazia, si beve, si mangia, si cammina. Gli altri ci cascano sempre, ma noi sappiamo, con un riso interno, che si sbagliano, che siamo morti.
    Gesualdo Bufalino
  • 359) Il problema di Dio è che deve passare comunque attraverso le nostre anime e le nostre interpretazioni. Questo ci dice anche che Dio è incertezza.
    Claudio Lamparelli
  • 360) Vivere in incognito, come Dio.
    Gesualdo Bufalino
  • 361) La mediocrità di spirito e la pigrizia producono più filosofi che non la riflessione.
    Luc De Clapiers De Vauvenargues
  • 362) La mediocrità che ci spaventa è forse l'ombra che proietta sul mondo la nostra stessa mediocrità.
    Nicolas Gomez Davila
  • 363) Dio è il solo essere che, per regnare, non ha nemmeno bisogno di esistere.
    Charles Baudelaire
  • 364) L'antica concezione del rapporto fra l'uomo e Dio ci ha portati a comandamenti espressi in forma negativa: non uccidere, non rubare, non desiderare, ecc. Una nuova concezione di questo rapporto ci dovrebbe portare a comandamenti espressi in forma positiva: sii te stesso, vivi la tua vita fino in fondo, gioisci, ecc.
    Claudio Lamparelli
  • 365) Non discutere mai con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza.
    Arthur Bloch
  • 366) In un mondo così incoerente, l'esistenza di Dio non sarebbe una cosa più folle della sua non esistenza.
    Georges Duhamel
  • 367) I mediocri si lasciano sconsigliare dall'ostacolo specioso, i forti no. Morire è la loro alea, conquistare è la loro certezza.
    Victor Hugo
  • 368) L'odio riscalda il cuore.
    » Il cimitero di Praga.Umberto Eco
  • 369) Se c'è un Dio, il caos e la morte figureranno nel novero dei suoi attributi, se non c'è, non cambia nulla, poiché il caos e la morte basteranno a sé stessi fino alla consumazione dei secoli.
    Albert Caraco
  • 370) Uccidersi era una buona soluzione nelle epoche in cui il suicidio era rispettato in quanto protesta o ammissione di sconfitta. Oggi non significa niente. Ci si ammazza per disturbi nervosi o per difficoltà finanziarie.
    Ennio Flaiano
  • 371) Dio è uno scandalo, - uno scandalo che rende.
    Charles Baudelaire
  • 372) Per chi cerca una spiegazione ultima delle cose, Dio può costituire una grande tentazione. Ma, talvolta, è bene resistere alle tentazioni.
    Claudio Lamparelli
  • 373) La società rispettabile credeva in Dio per evitare di doverne parlare.
    Jean Paul Sartre
  • 374) Quando consideriamo gli dèi pagani, sorridiamo. Ma forse, un giorno, qualcuno sorriderà così delle nostre immagini di Dio.
    Claudio Lamparelli
  • 375) Dio è la speranza del forte, e non la scusa del vile.
    Plutarco
  • 376) Se Dio esiste, da dove viene il male? E se non esiste, da dove viene il bene?
    Boezio
  • 377) L'impotenza di Dio è infinita.
    Anatole France
  • 378) Gli esseri umani hanno bisogno gli uni degli altri, se non altro per avere qualcuno da odiare.
    Giovanni Soriano
  • 379) Dio non turba la gioia dei suoi, se non per preparare una cosa più grande.
    Alessandro Manzoni
  • 380) Dio ha trovato finora un solo modo di scegliere il suo popolo o un essere: maledirlo.
    Jean Giraudoux
  • 381) L'unica scusa di Dio e' che non esiste.
    Stendhal
  • 382) Si è liberi veramente quando ci si può suicidare senza arrecare danno o dolore o rimpianto a nessuno: la libertà è la forma intermedia della solitudine, il suicidio la forma estrema dell'unica compagnia che ti è rimasta.
    Aldo Busi
  • 383) Rispetto troppo l'idea di Dio per renderlo responsabile di un mondo così assurdo.
    Georges Duhamel
  • 384) Credete voi che il buon Dio sia cattolico?
    Georg Christoph Lichtenberg
  • 385) Non sprecate il vostro suicidio, ammazzate prima qualcuno che vi è odioso.
    Marcello Marchesi
  • 386) Odio gli uomini tutti: gli uni perché malvagi e di cattive azioni; gli altri perché ai malvagi mostrano compiacenza, E non hanno per essi quell'odio vigoroso che il male deve sempre destare negli onesti.
    Molière
  • 387) Uno solo è dio, sommo tra gli dèi e gli uomini, né per figura simile ai mortali, né per pensiero.
    Senofane
  • 388) Dio creò l'uomo a sua immagine: ciò vuol dire che fu probabilmente l'uomo a creare Dio secondo la propria immagine
    Georg Christoph Lichtenberg
  • 389) Quando Dio tace, gli si può far dire quello che si vuole.
    Jean Paul Sartre
  • 390) La tendenza generale del mondo è quella di fare della mediocrità la potenza dominante.
    John Stuart Mill
  • 391) Tutto il sapere è in Dio. Ma il sapere di Dio è come un fiume d'acqua che corre verso il mare, è Dio la fonte, gli uomini l'oceano, non valeva la pena di aver creato tanto universo se non dovesse essere così.
    José Saramago
  • 392) Niente puo essere amato o odiato se non è prima conosciuto.
    Leonardo Da Vinci
  • 393) Questo dio creatore viene chiamato senza ambagi -padre-. La psicoanalisi ne desume che si tratta realmente del padre, un padre magnificato quale appariva una volta al bambino piccolo.
    Sigmund Freud
  • 394) Ogni rinuncia accumula odio: così, la si fa pagare a se stessi e agli altri.
    Davide Lopez
  • 395) Quando lei ti lascerà perché avrà trovato due occhi più belli dei tuoi, altre mani da stringere, un'altra bocca da baciare... non odiarla, ma ricorda i momenti che avete passato insieme e ringraziala... perché lei ti ha dato un poco della sua vita.
    Jim Morrison
  • 396) L'odio senza desiderio di vendetta è un seme caduto sul granito.
    Honoré De Balzac
  • 397) Io non penso che possiamo battere Dio, perché non sappiamo esattamente chi sia.
    Aaron Ciechanover
  • 398) Dio: il primo ateo.
    Elbert Hubbard
  • 399) Quando Dio ha fatto l'uomo e la donna, non li ha brevettati. Così da allora qualsiasi imbecille può fare altrettanto.
    George Bernard Shaw
  • 400) L'odio è un tonico, fa vivere, ispira vendetta; invece la pietà uccide, indebolisce ancora di più la nostra debolezza.
    Honoré De Balzac
  • 401) Quando odiamo qualcuno, odiamo nella sua immagine qualcosa che sta dentro di noi.
    Jim Morrison
  • 402) Se c'è un Dio, perché permette il male? Domanda ingenua. Se c'è un Dio, perché dovrebbe obbedire alla nostra morale?
    Thierry Maulnier
  • 403) C'è chi sceglie Dio per disprezzo o più spesso per paura del mondo, e c'è chi sceglie il mondo per disprezzo o più spesso per noia di Dio; alcuni, invece, non scelgono né l'uno né l'altro, perché forse ormai privi di quell'esigenza radicale dell'anima che qualcuno chiamava «fame e sete di giustizia».
    Vito Mancuso
  • 404) Un Dio infinito dovrebbe essere in grado di proteggere se stesso, senza fare partnership con legislazioni statali.
    Robert Ingersoll
  • 405) Dio è sempre con i battaglioni più forti.
    Federico Il Grande
  • 406) Credo di sapere cosa si prova ad essere Dio.
    Pablo Picasso
  • 407) L'odio è sempre più chiaroveggente e ingegnoso che l'amicizia.
    Pierre Ambroise François Choderlos De Laclos
  • 408) Chi, dicendo di credere in Dio, si preoccupa anzitutto di appartenere a un'istituzione, nega il senso originario del messaggio di Gesù che consiste proprio nel distinguere radicalmente lo spirito dall'istituzione, il Regno di Dio da questo mondo.
    Vito Mancuso
  • 409) Dio, di qualsiasi Dio si tratti, dovrà pur sempre aprire le sue braccia su di noi. Noi viviamo sempre su una linea, siamo sospesi sul ponte.
    Aaron Ciechanover
  • 410) Tutti pensano che dio sia dalla loro parte. I ricchi e i potenti sanno che è così.
    Jean Anouilh
  • 411) Le prove dell'esistenza di Dio abbondano per chi non ne ha bisogno.
    Nicolas Gomez Davila
  • 412) Mediante il precoce indottrinamento, in Europa si è arrivati al punto che la credenza in un dio personale è letteralmente diventata, in quasi tutti, un'idea fissa.
    Arthur Schopenhauer
  • 413) Che cosa ci dirà Dio se alcuni di noi andranno da Lui senza gli altri?
    Charles Péguy
  • 414) Il grado più alto a cui possa elevarsi uno spirito mediocre ma dotato di esperienza è la capacità di scoprire le debolezze degli uomini migliori di lui.
    Georg Christoph Lichtenberg
  • 415) A chi vuol bene, Dio manda pene.
    Giovanni Verga
  • 416) Dio è il simbolo meno inadatto inventato dagli uomini per esprimere il contatto con l'inesausta creatività dell'universo che dà la vita, con quell'attività mai interrotta che sostiene la vita e che talora è in grado di rimandare a una dimensione al di là della semplice vita naturale.
    Vito Mancuso
  • 417) Il grande non può che camminare col piccolo, perché sa di essere più piccolo di lui. Il mediocre, invece, non può camminare col piccolo perché sa che è più grande di lui!
    Ada Ferrante
  • 418) Noi crediamo in Dio, il problema è che lui non crede in se stesso.
    Carl William Brown
  • 419) Contrariamente all'intuizione di Einstein, non solo Dio gioca a dadi, ma sembra essere l'unico del quale possiamo fidarci per un gioco onesto.
    Hans Christian Von Baeyer
  • 420) Dio in realtà non è che un altro artista. Egli ha inventato la giraffa, l'elefante e il gatto. Non ha un vero stile: non fa altro che provare cose diverse.
    Pablo Picasso
  • 421) Non credo in Dio, figuriamoci poi nel diavolo. Ho fiducia solo nella stupidità della materia.
    Carl William Brown
  • 422) Se Dio non esiste tutto è lecito, ma se esiste tutto è possibile.
    Emilio Rega
  • 423) Il nostro concetto di Dio che altro è se non la personificazione dell'incomprensibile?
    Georg Christoph Lichtenberg
  • 424) Odio. Il sentimento più appropriato di fronte all'altrui superiorità.
    Ambrose Bierce
  • 425) Il nostro mondo diverrà un giorno tanto raffinato che sarà ridicolo credere in Dio come oggi è ridicolo credere agli spettri.
    Georg Christoph Lichtenberg
  • 426) Il ravvedimento di un uomo è il coronamento di una speranza di Dio.
    Charles Péguy
  • 427) Era qui, il divino, qui, nella sfera della natura umana e delle cose.
    Friedrich Holderlin
  • 428) In nome del Signore abbrustoliscono, in nome del Signore bruciano e consegnano al diavolo; tutto in nome del Signore.
    Georg Christoph Lichtenberg
  • 429) E se dicessimo, con umiltà e calma sicurezza: non c'è ancora un Dio, ma quando ne saremo davvero degni, verrà. Non dall'esterno, ma da noi stessi.
    Par Lagerkvist
  • 430) Nella filosofia moderna Dio è ciò che gli ultimi re franchi erano tra i majores domus, un nome vuoto che si conservava per poter vivere più comodamente e senza contestazioni.
    Arthur Schopenhauer
  • 431) Dimmi con chi vai, e ti dirò chi odi.
    Laurent Jan
  • 432) Quando dio creò l'uomo era già stanco. Ciò spiega molto.
    Mark Twain
  • 433) Dio è il punto di contatto tra lo zero e l'infinito.
    Alfred Jarry
  • 434) Sarebbe meglio non avere alcuna opinione di Dio, piuttosto che averne una indegna; infatti nel primo caso si ha miscredenza, nel secondo, oltraggio; e senza dubbio la superstizione è discredito della Divinità.
    Francis Bacon
  • 435) Non solo Dio non esiste, ma provate a trovare un idraulico la domenica.
    Woody Allen
  • 436) Per un po’ forse continuerò a urlare il tuo nome a me stesso, nel cuore. Ma alla fine la ferita si cicatrizzerà.
    David Grosmann
  • 437) Dio è la via più breve da zero all'infinito, in un senso o nell'altro.
    Alfred Jarry
  • 438) Non c'è salvezza fuori del suicidio.
    Emil Cioran
  • 439) Dio è il nome proprio della verità, così come la verità è il nome astratto di Dio.
    Jean Baptiste Henri Lacordaire
  • 440) Non lasciarti sgomentare dagli addii. Un addio è necessario prima che ci si possa ritrovare. E il ritrovarsi dopo momenti o esistenze, è certo per coloro che sono amici.
    Richard Bach
  • 441) L'esistenza di Dio è per definizione inattingibile dalla mente umana, perché in caso contrario avremmo a che fare con un oggetto finito, e non con la dimensione infinita alla quale rimanda il termine Dio. Il Dio vivente non si può imprigionare, non si può ridurre in cattività capendolo, e quindi neppure si può «conoscere con certezza».
    Vito Mancuso
  • 442) L’amore non muore mai di morte naturale. Muore perché noi non sappiamo come rifornire la sua sorgente. Muore di cecità e di errori e tradimenti. Muore di malattia e di ferite, muore di stanchezza, per logorio o per opacità.
    Anais Nin
  • 443) Anche se non esiste, Dio c'è.
    Roberto Gervaso
  • 444) L'idea di Dio è il ponte che mi consente di unire il sentimento e l'attesa del bene dentro di me, con il senso ultimo del mondo fuori di me.
    Vito Mancuso
  • 445) Dio tace. Ah, se adesso si riuscisse a far chiudere il becco all'uomo.
    Woody Allen
  • 446) Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
    Eugenio Montale
  • 447) Credere in Dio è come accusare qualcuno senza prove.
    Pino Caruso
  • 448) Pensare che non l’ho, sentire che l’ho perduta. Sentire la notte immensa, più immensa senza di lei.
    Pablo Neruda
  • 449) È il più vuoto e tuttavia il più pieno di tutti i messaggi umani: "Addio".
    Kurt Vonnegut
  • 450) Forse l'idea che Dio abbia fatto l'uomo a sua immagine e somiglianza non è una bestemmia né una fanfaronata, perché accorgersi, come Cottolengo, che non esiste mostruosità ma solo indicibile sofferenza in credito d'amore, è una grandezza degna di un Dio.
    Claudio Magris
  • 451) Con la sua rivelazione Dio sta seguendo una sinfonia, della quale non è possibile dire cosa sia più maestoso, se l'ispirazione unitaria della composizione, oppure l'orchestra polifonica della creazione, che egli si è preparato a questo scopo.
    Hans Urs Von Balthasar
  • 452) Non è che la mentalità moderna neghi l'esistenza di Dio, è che non riesce a dar senso alla parola.
    Nicolas Gomez Davila
  • 453) Dio, dicono, ha i suoi disegni. E allora, perché non fa una mostra?
    Pino Caruso
  • 454) Con ogni addio impari. E impari che l’amore non è appoggiarsi a qualcuno e la compagnia non è sicurezza. E inizi a imparare che i baci non sono contratti e i doni non sono promesse.
    Jorge Luis Borges
  • 455) Per Nietzsche Dio è morto, ora aspettiamo che muoiano i suoi seguaci.
    Carl William Brown
  • 456) È preferibile il rischio della fede alla certezza di rimanere travolti in un mondo senza Dio.
    Emilio Rega
  • 457) Che cos'è un dio capace di sacrificare suo figlio a questi porci di umani? Dio sarebbe dunque idolatra?
    Paul Valéry
  • 458) Per quanto possiamo cadere, mai potremo precipitare al di sotto delle braccia di Dio.
    William Penn
  • 459) È più facile capire quando l’amore comincia che quando finisce.
    Roberto Gervaso
  • 460) Dio non gioca a dadi.
    Albert Einstein
  • 461) La mediocrità non ha consolazione più grande del pensiero che il genio non è immortale.
    Johann Wolfgang Von Goethe
  • 462) Se c'è un dio, è un assassino malvagio.
    Mark Twain
  • 463) Quello che mi manca di lui sono io quando stavo con lui.
    Chiara Gamberale
  • 464) Dio è ingegnoso, ma non disonesto.
    Albert Einstein
  • 465) Se ci fosse un dio onnipotente avrebbe fatto tutto bene e non male.
    Mark Twain
  • 466) Ho visto, e vedo, atrocità insopportabili in pace e in guerra. Ho visto, e vedo, esseri, uomini o animali sottoporsi al supplizio di vite strazianti, dolorose, invivibili. In tutto questo Dio non può permettersi il lusso di esistere.
    Pino Caruso
  • 467) Mi sento segare il cuore con una sega dai denti finissimi.
    Simone De Beauvoir
  • 468) Dio è sottile ma non è malizioso.
    Albert Einstein
  • 469) L'uomo ha fama d'infante davanti al dio come il fanciullo davanti all'uomo.
    Eraclito
  • 470) Se Dio ci ha fatti a sua immagine, gli abbiamo reso pan per focaccia.
    Voltaire
  • 471) La morte di un amore è come la morte d’una persona amata. Lascia lo stesso strazio, lo stesso vuoto, lo stesso rifiuto di rassegnarti a quel vuoto. Perfino se l’hai attesa, causata, voluta per autodifesa o buonsenso o bisogno di libertà, quando arriva, ti senti invalido. Mutilato.
    Oriana Fallaci
  • 472) L'uomo più saggio davanti al dio sembrerà una scimmia, per saggezza, per avvenenza e per ogni altra cosa.
    Eraclito
  • 473) Se Dio non esistesse, bisognerebbe inventarlo.
    Voltaire
  • 474) Gli addii intossicano ma intossicano di più le presenze assenti. E delle persone spesso ci manca ciò che credevamo fossero e non sono mai state, piuttosto che la loro più concreta assenza.
    » Il quadro mai dipinto - MondadoriMassimo Bisotti
  • 475) Lasciarsi male è spesso l’unico modo.
    Franco La Cecla
  • 476) Dio è nella moderna filosofia ciò che furono gli ultimi re franchi sotto i majores domus, un vuoto nome che si conserva per fare più tranquillamente all'ombra di esso il proprio comodo.
    Arthur Schopenhauer
  • 477) Non vale la pena uccidersi, dato che ci si uccide sempre troppo tardi.
    Emil Cioran
  • 478) Io credo che in certi momenti si possa sopravvivere solo se il cuore muore.
    Maria Stella Conte
  • 479) Il cuore, non la ragione, sente Dio; ecco ciò che è la fede: Dio sensibile al cuore, non alla ragione.
    Blaise Pascal
  • 480) Poiché Dio è stato creato dagli uomini non è che non esista, soltanto che è un essere stupido e miserabile come i suoi creatori, e sarà inevitabilmente destinato a scomparire con essi.
    Carl William Brown
  • 481) Ciò che è caso dinanzi agli uomini è destino dinanzi a Dio.
    Jacques Bénigne Bossuet
  • 482) Il mondo è rotondo e il luogo che può sembrare la fine può anche essere l’inizio.
    Ivy Baker Priest
  • 483) Competere con i mediocri è già un segno di mediocrità.
    Mario Vassalle
  • 484) L'odio per l'odio esiste. L'arte per l'arte è nella natura, più che non si creda. Si odia. Bisogna pur far qualche cosa.
    Victor Hugo
  • 485) Nel mondo delle prove razionali dell'esistenza di Dio ogni evento deve avere una ragione sufficiente, nel mondo della vita reale, invece, molte cose presentano una ragione completamente insufficiente, non sono spiegabili in base a nulla, ammettono solo un volto come quello del grido di Munch.
    Vito Mancuso
  • 486) Scusami,ho usato la nostra canzone per una nuova relazione.
    Stefano Benni
  • 487) Si odia chi si teme.
    Quinto Ennio
  • 488) Dio è troppo perfetto per poter pensare ad altro che a sé.
    Aristotele
  • 489) Morire è essere totalmente altri. Per questo il suicidio è vigliaccheria; è offrirci completamente alla vita.
    Fernando Pessoa
  • 490) I beni che Dio promette sono più sicuri di tutti quelli che offre il mondo.
    Jacques Bénigne Bossuet
  • 491) Una delle maggiori prove di mediocrità è di non saper riconoscere la superiorità degli altri.
    Jean Baptiste Say
  • 492) Il limite di Dio è la sua onnipotenza: qualunque cosa faccia, poteva farla meglio.
    Pino Caruso
  • 493) Bisogna amarsi molto per suicidarsi.
    Albert Camus
  • 494) Gli argomenti speculativi non spingono gli uomini a credere in un Dio: molti vi credono perché non sanno liberarsi degli insegnamenti appresi nell'infanzia. Nell'uomo c'è il desiderio di credere in Dio per bisogno di sicurezza e di protezione.
    Bertrand Russell
  • 495) Vi sono comitive di uomini e donne che si sono dedicati a Dio, ma benchè si chiamino fratelli e sorelle, non si rivolgono quasi la parola.
    George Bernard Shaw
  • 496) Dire che Dio esiste perché lo si sente, significa giocare con le tre parole di questa frase e non valutarle correttamente.
    Paul Valéry
  • 497) Sono pronto a incontrare il mio Creatore. Quanto a sapere se Lui è pronto alla prova di vedermi, questa è un'altra storia.
    Winston Churchill
  • 498) È uno de' vantaggi di questo mondo, quello di poter odiare ed esser odiati, senza conoscersi.
    Alessandro Manzoni
  • 499) Dio è l'unico essere che, per regnare, non ha nemmeno bisogno di esistere.
    Charles Baudelaire
  • 500) La gente vuole sempre la spiegazione di tutto. È la conseguenza di secoli di educazione borghese. E per tutto quello per cui non trovano spiegazioni ricorrono in ultima istanza a Dio. Però, a cosa gli serve? Dopo dovranno spiegare Dio.
    Luis Bunuel
  • 501) Se parli con Dio stai pregando. Se Dio parla con te, sei uno schizofrenico.
    Thomas Szasz
  • 502) Quando Dio comincerà a credere in me e mi manderà dei doni, io comincerò a credere in lui.
    Carl William Brown
  • 503) Dio è scandalo, uno scandalo che dà profitto.
    Charles Baudelaire
  • 504) Tutte le sovrapposte stature dei mediocri non giungeranno mai all'altezza di un grande.
    Emilio Roncati
  • 505) Appartiene solo agli uomini d'intelligenza e di cuore resistere alla tentazione dell'odio.
    George Sand
  • 506) Solo quando hai perduto Dio, hai perduto te stesso; allora sei ormai soltanto un prodotto casuale dell'evoluzione.
    Joseph Aloisius Ratzinger
  • 507) C'è un solo problema filosofico veramente serio: il suicidio. Giudicare se la vita vale o non vale la pena di essere vissuta significa rispondere alla questione fondamentale della filosofia.
    Albert Camus
  • 508) Il solo crimine perfetto è il suicidio. Perché è unico e senza appello, al contrario dell'omicidio che deve ripetersi senza fine. Poiché realizza la confusione ideale tra il carnefice e la vittima.
    Jean Baudrillard
  • 509) Un cuore avido ed egoistico non può conoscere Dio... Dio non può essere trovato nemmeno da un cuore confuso e distratto.
    Joseph Aloisius Ratzinger
  • 510) Se si è maturi per un dio si è generalmente acerbi per il prossimo.
    Oliviero Toscani
  • 511) Nonostante tutti i tentativi e i sofismi di sant'Agostino, la responsabilità del mondo e di tutte le sue sventure ricade comunque su Dio, il quale ha creato tutto, assolutamente tutto, e sapeva come sarebbero andate le cose.
    Arthur Schopenhauer
  • 512) Ai nostri tempi il suicidio è un modo di sparire, viene commesso timidamente, silenziosamente, schiacciatamente. Non è più un agire, è un patire.
    Cesare Pavese
  • 513) Dio è il dolore che nasce dalla paura della morte.
    Fedor Dostoevskij
  • 514) Meno si crede in Dio, più si capisce che altri ci credano.
    Jean Rostand
  • 515) Io non so se Dio c'è ma, se c'è, non è il Dio di nessuna religione.
    Pino Caruso
  • 516) L'amore è anche imparare a rinunciare all'altro, a saper dire addio senza lasciare che i tuoi sentimenti ostacolino ciò che probabilmente sarà la cosa migliore per coloro che amiamo.
    Sergio Bambarén
  • 517) Dio crudele e spietato, gli uomini ti hanno fatto proprio a loro immagine.
    Charles Régismanset
  • 518) Il Dio dell'Antico Testamento è forse il personaggio più sgradevole di tutta la letteratura.
    Richard Dawkins
  • 519) Il suicidio non è voler morire, è voler scomparire.
    Georges Perros
  • 520) Le guerre finiscono. L'odio dura per sempre.
    Giorgio Faletti
  • 521) Subito dopo Dio, viene Papà.
    Wolfgang Amadeus Mozart
  • 522) -Dio stesso non può sussistere senza uomini saggi- ha detto Lutero, e a buon diritto; ma -ancora meno può Dio sussistere senza uomini non saggi- questo il buon Lutero non l'ha detto!
    Friedrich Nietzsche
  • 523) Ciò che fa il successo di un bel po' di opere è il rapporto accertato tra la mediocrità delle idee dell'autore e la mediocrità delle idee del pubblico.
    Nicolas Chamfort
  • 524) Ciò, quindi, non è dio, se dici di averlo compreso. E se lo è, allora non puoi averlo davvero compreso.
    Agostino Ippona
  • 525) Bisogna osservare bene questo: ai nostri tempi il suicidio è un modo di sparire, viene commesso timidamente, silenziosamente, schiacciatamente. Non è più un agire, è un patire.
    Cesare Pavese
  • 526) Per Dio è stato fatale il fatto che agli umani non sia riuscito di crearlo perfetto.
    Giovanni Soriano
  • 527) Il grande cammina con il piccolo, il mediocre si tiene a distanza.
    Tagore
  • 528) Salutarsi è una pena così dolce, che ti direi addio fino a domani.
    William Shakespeare
  • 529) Che cosa m'importa che Dio non esista! Dio dà all'uomo della divinità.
    Antoine De Saint Exupéry
  • 530) Sono nato non per partecipare all'odio ma per partecipare all'amore.
    Sofocle
  • 531) Non si dovrebbe mai uccidere un uomo che sta per commettere suicidio.
    Thomas Woodrow Wilson
  • 532) I grandi spiriti hanno sempre trovato la violenta opposizione delle menti mediocri. La mente mediocre è incapace di comprendere l'uomo che rifiuta d'inchinarsi ciecamente ai pregiudizi convenzionali e sceglie, invece, di esprimere le proprie opinioni con coraggio e onestà.
    Albert Einstein
  • 533) Se il mondo è ridotto così dopo che Gesù è venuto sulla terra a salvarci, Dio ti prego, la prossima volta mandalo da un'altra parte.
    Carl William Brown
  • 534) È un grande segno di mediocrità lodare sempre moderatamente.
    Luc De Clapiers De Vauvenargues
  • 535) Dio non può rispondere a tutti coloro che lo chiamano. È come il cameriere in un ristorante. Ha troppi tavoli da servire.
    Mel Brooks
  • 536) I poliziotti non dicono mai addio. Sperano sempre di rivederti fra gli indiziati.
    Raymond Chandler
  • 537) Tutto può accadere se un dio usa le sue arti.
    Sofocle
  • 538) Dio e il Nulla sono sinonimi.
    Giuseppe Rensi
  • 539) Odiare stanca.
    Jean Rostand
  • 540) Dio è vero, ma creato forse da noi.
    Antoine De Saint Exupéry
  • 541) Si vive in un'epoca nella quale l'unica condizione per un'esistenza autentica è diventata il suicidio.
    Galgano Guidotti
  • 542) Il suicidio è l'ultimo atto col quale un uomo possa dimostrare che ha dominato la propria vita.
    Henry De Montherlant
  • 543) Se Dio esiste, non c'è bisogno di crederci. Se ci si crede, vuole dire che l'evidenza del suo esistere è morta.
    Jean Baudrillard
  • 544) Le menti mediocri condannano abitualmente tutto ciò che è oltre la loro portata.
    François De La Rochefoucauld
  • 545) Dio può essere meglio immaginato che descritto, e Lui esiste ancor più sicuramente di quanto possa essere immaginato.
    Agostino Ippona
  • 546) Il Dio di Gesù non è il despota parziale che ha scelto Israele per il suo popolo e lo protegge verso e contro tutti, è il Dio dell'umanità.
    Ernest Renan
  • 547) Ho spesso pensato che la gente tratti Dio abbastanza maleducatamente, e voi? Rivolgendogli triliardi e triliardi di preghiere ogni giorno, chiedendo e supplicando e implorando favori: fai questo, dammi quello, ho bisogno di una nuova auto, voglio un lavoro migliore. E la maggior parte di queste preghiere ha luogo di domenica: il suo giorno libero.
    George Carlin
  • 548) Sono sicuro che Dio esiste. Quanto a crederci, è un'altra questione.
    Georges Perros
  • 549) Per ritrovare Dio, basta guardarsi intorno.
    Paulo Coelho
  • 550) Dio vuole che il suo dono diventi nostra conquista.
    Agostino Ippona
  • 551) Devi aver amato qualcosa prima di poterla odiare.
    » L'ultima canzoneNicholas Sparks
  • 552) Epitaffio del suicida: veni vidi fugi.
    Alessandro Morandotti
  • 553) La mediocrità che si equilibra con altra mediocrità e l'incompetenza che applaude suo fratello.
    Oscar Wilde
  • 554) Il regno di Dio sarà simile a una grande retata, che raccoglie il buono e il cattivo pesce, si ripone il buono nei vasi, e si butta il resto.
    Ernest Renan
  • 555) C'è chi dice che Dio esiste e chi è convinto che non esista. La verità, come sempre, sarà nel mezzo.
    William Butler Yeats
  • 556) Se soltanto avessi servito il mio Dio con metà dello zelo con cui ho servito il mio re, egli non mi avrebbe abbandonato nella mia vecchiaia, nudo, ai miei nemici.
    William Shakespeare
  • 557) La più ovvia idiozia, se ripetuta abbastanza spesso, possa essere scambiata per verità.
    Giancarlo Livraghi
  • 558) -Andate e moltiplicatevi-, mi sembra un'esortazione più adatta a un dio dei conigli che a un dio degli umani. Senza offesa per i conigli, naturalmente.
    Giovanni Soriano
  • 559) Proprio quando leggo qualche formidabile e inconfutabile dimostrazione dell'esistenza di Dio, mi sento sicuro che non esiste. Ma guarda un po' se è possibile che la certezza della sua esistenza dipenda dalla tua dimostrazione; se è possibile, cioè, che, qualora esistesse, ci fosse bisogno che tu lo dimostrassi!
    Giuseppe Rensi
  • 560) Ogni bambino che nasce ci ricorda che Dio non è ancora stanco degli uomini.
    Tagore
  • 561) Chi è Dio, se non colui che ci fa porre la domanda?
    André Frossard
  • 562) Il punto fondamentale non è se Dio esista o meno, perché per noi non soltanto Dio non esiste, ma nemmeno vogliamo esista, e seppure esistesse sapremmo soltanto disprezzarlo.
    Giovanni Soriano
  • 563) L'amore è più temerario che l'odio.
    » Oracolo manuale e arte di prudenzaBaltasar Gracián
  • 564) Pensiero consolante: se c'è un dio, non si occupa certo di noi.
    Charles Régismanset
  • 565) Nessuno osa dire addio alle proprie abitudini. Più di un suicida s'è fermato sulle soglie della morte pensando al caffè dove andava a giocare tutte le sere la sua partita a domino.
    Honoré De Balzac
  • 566) Dobbiamo fare soltanto la volontà di Dio. Il resto non conta.
    Padre Pio
  • 567) Dio ha le mie dimensioni.
    Alda Merini
  • 568) La mediocrità non riconosce nulla che le sia superiore; ma il talento riconosce istantaneamente il genio.
    Arthur Conan Doyle
  • 569) Iddio cela il Suo mistero nelle più piccole creature!
    Naguib Mahfuz
  • 570) L'inferno è la sofferenza di non poter più amare.
    Fedor Dostoevskij
  • 571) Rimane preoccupante il fatto che la più ovvia idiozia, se ripetuta abbastanza spesso, possa essere scambiata per verità.
    Giancarlo Livraghi
  • 572) Il suicida è uno che ha colto la morte di sorpresa.
    Giovanni Soriano
  • 573) La pena più grande è odiare se stessi.
    Lou Von Salomé
  • 574) Smettila di dire a Dio che cosa fare con i suoi dadi.
    Niels Bohr
  • 575) Il suicidio ha un solo difetto: quello di attribuire alla vita un'importanza che non merita.
    Giovanni Soriano
  • 576) Idiota come un computer.
    Alessandro Morandotti
  • 577) Dio non può morire. È l'unica cosa che non può fare. Se l'uomo è stato creato a immagine di Dio, l'uomo non morirà. Dio non lascerà estinguere la propria immagine.
    Eugène Ionesco
  • 578) La nostra mediocrità ha il garbo di non sospettarsi nemmeno.
    Mario Vassalle
  • 579) Poco importa che cosa odiamo, purché odiamo qualcosa.
    Samuel Butler
  • 580) Finché ci sarà qualcuno odiato, sconosciuto, ignorato, nella vita ci sarà qualcosa da fare: avvicinare costui.
    Cesare Pavese
  • 581) Se c'è un dio, penso che le persone più ragionevoli potrebbero convenire che è come minimo incompetente e forse, dico forse, non gliene frega un cazzo.
    George Carlin
  • 582) Gli spiriti mediocri, ma malriusciti, e soprattutto i mezzi dotti, sono i più inclini all'ostinazione. Soltanto gli animi forti sanno ricredersi e abbandonare un cattivo partito.
    Madeleine De Souvré De Sablé
  • 583) Anche Dio fa dei progressi nell'apprendimento: lo si nota dai miglioramenti nella creazione della donna nei confronti dell'uomo.
    Zsa Zsa Gabor
  • 584) La peggiore mediocrità è quella che vuole eccellere.
    Mario Vassalle
  • 585) L'odio è un liquore prezioso, un veleno più caro di quello dei Borgia; perché è fatto con il nostro sangue, la nostra salute, il nostro sonno e due terzi del nostro amore. Bisogna esserne avari.
    Charles Baudelaire
  • 586) Se Dio esiste, spero che abbia una scusa valida.
    Daniel Pennac
  • 587) Non c'è maggior consolazione per la mediocrità, del fatto che il genio non sia immortale.
    Johann Wolfgang Von Goethe
  • 588) Se Dio esiste, una conseguenza necessaria della sua giustizia è un'altra vita per l'uomo, che patì in un mondo così ingiusto.
    Silvio Pellico
  • 589) L'uomo non ha fatto altro che inventare Dio per vivere senza uccidersi.
    Fedor Dostoevskij
  • 590) L'odio sembra capace più dell'amore di serbare memoria.
    Sergio Quinzio
  • 591) Non ho mai odiato un uomo a tal punto da restituirgli i gioielli ricevuti in regalo.
    Zsa Zsa Gabor
  • 592) Io se fossi Dio, non avrei fatto gli errori di mio figlio, e sull'amore e sulla carità mi sarei spiegato un po' meglio.
    Giorgio Gaber
  • 593) Dio non esiste, ma bisogna far finta di crederci. Ciò gli fa talmente piacere.
    Philippe Bouvard
  • 594) Dio ha creato il mondo. Prima o poi ci riproverà.
    Alfredo Accatino
  • 595) Fu un unico Dio a creare il lupo e l'agnello e poi a sorridere -vedendo che questo era buono-.
    André Gide
  • 596) Perché è la perdita la misura dell'amore?
    Jeanette Winterson
  • 597) La storia di una vita è più breve di un battito di ciglia. La storia di un amore è ciao e addio finché non ci rivedremo.
    Jimi Hendrix
  • 598) I suicidi sono omicidi timidi. Masochismo invece di sadismo.
    Cesare Pavese
  • 599) Capisco come si possa guardare la terra ed essere atei, ma non capisco come si possa guardare il cielo di notte e non credere in Dio.
    Benjamin Franklin
  • 600) A volte nutrirsi di odio ti fa capire che sei vivo.
    Menotti Lerro
  • 601) Solo gli idioti sono sicuri di tutto e risoluti.
    Michel Eyquem De Montaigne
  • 602) Fino a quando non mi daranno la prova che è stato Dio a creare gli uomini, continuerò ad affermare che sono stati gli uomini ad aver creato Dio.
    Alfredo Accatino
  • 603) Chi sa interpretare l'inconscio non crede più all'onnipotenza dell'amore, ma capisce che l'odio è altrettanto potente dell'amore, e che nel mezzo c'è l'indifferenza, che rappresenta la norma.
    Georg Groddeck
  • 604) Dio esiste, ma non ha nessuna fretta di farlo sapere.
    Lev Tolstoj
  • 605) Quanto più crescono gli assalti del nemico, tanto più Dio è vicino all'anima.
    Padre Pio
  • 606) L'odio è la catena più grave insieme e più abbietta, con la quale l'uomo possa legarsi all'uomo.
    Ugo Foscolo
  • 607) È impossibile che l'uomo sia l'essere più stupido dell'universo, Dio deve aver creato qualcuno ancora più stupido, almeno si spera.
    Carl William Brown
  • 608) Il maggiore torto del suicida è non d'uccidersi, ma di pensarci e non farlo. Niente è più abbietto dello stato di disintegrazione morale cui porta l'idea, l'abitudine dell'idea del suicidio.
    Cesare Pavese
  • 609) Non c'è rifugio dalla confessione tranne il suicidio, e il suicidio è una confessione.
    Daniel Webster
  • 610) L'uomo sarebbe soltanto un errore di Dio? Ma non sarà forse Dio che è soltanto un errore dell'uomo?
    Friedrich Nietzsche
  • 611) Se fossi Dio, non potrei soffrire le persone pie, e non darei mai la beatitudine a chi vi aspira con un briciolo di virtù e tanta insistenza.
    Multatuli
  • 612) L'odio che parla solo attraverso gli sguardi, è sofferenza.
    Karl Kraus
  • 613) Rimuginare su una vita troncata... è già una forma di suicidio... come tante altre.
    Antonio Castronuovo
  • 614) Assisto terrorizzato al diminuire del mio odio per gli uomini, all'allentamento dell'ultimo legame che mi univa a loro.
    Emil Cioran
  • 615) Coloro che credono di non credere in Dio, in realtà poi credono inconsciamente in Lui, perché il Dio di cui negano l'esistenza non è Dio, ma qualcos'altro.
    Jacques Maritain
  • 616) Dove finisce l'amore, comincia l'odio.
    Lev Tolstoj
  • 617) Dio agisce sempre secondo le vie più semplici.
    Madre Teresa di Calcutta
  • 618) L'universo e' tutto il Dio che c'è.
    Robert Ingersoll
  • 619) Se Dio esiste, è infinito. Se è infinito, tutto ciò che esiste è Dio. Tuttavia, sotto pena di schizofrenia, ciò che nega Dio non può far parte di Dio. Io nego Dio, dunque non è infinito. Dunque non esiste.
    Thomas Cleaners Jr
  • 620) Dove vediamo odio e buio, cerchiamo di portare un pò di amore e di speranza, per dare un volto più umano alla società.
    Jorge Mario Bergoglio
  • 621) -Odia il peccato, non il peccatore- è un precetto che, anche se abbastanza facile da capire, viene praticato raramente, ecco perché il veleno dell'odio dilaga nel mondo.
    Mahatma Gandhi
  • 622) Dio non esiste. Però noi siamo il suo popolo eletto.
    Woody Allen
  • 623) Dio tace. Ah, se adesso si riuscisse a far chiudere il becco all'uomo!
    Woody Allen
  • 624) Dio ha creato tutto. Dio ha creato il razzismo. Ma Dio ha creato anche l'anti-razzismo. Con tutto il rispetto che gli devo, Dio è un sacro istigatore.
    Philippe Geluck
  • 625) Che Dio sia morto o no, è impossibile tacerne: c'è stato per tanto tempo.
    Elias Canetti
  • 626) Perche' dovrei permettere a quel dio che dovette affogare i suoi figli di dire a me come crescere I miei figli ?
    Robert Ingersoll
  • 627) L'essere più antico è Dio, perché increato.
    Talete
  • 628) L'idea di un Dio personale è un concetto antropologico che non sono capace di prendere seriamente.
    Albert Einstein
  • 629) Il suicidio è una cosa che non ha né diritti né doveri. Di fronte a esso ci sono soltanto due sentimenti: di pietà, di enorme pietà, per lo stato di disperazione che ha condotto la vittima al suicidio. E di rispetto. Di altrettanto rispetto per il coraggio che ha chi resta vittima di questa cosa.
    Indro Montanelli
  • 630) Un Dio onesto è la più nobile opera dell'uomo.
    Robert Ingersoll
  • 631) Prima di bruciare vivo Vanini, un pensatore acuto e profondo, gli strapparono la lingua, con la quale, dicevano, aveva bestemmiato Dio. Confesso che, quando leggo cose del genere, mi vien voglia di bestemmiare quel dio.
    Arthur Schopenhauer
  • 632) Senza Dio tutto è notte, e con lui la luce stessa diventa inutile.
    Emil Cioran
  • 633) Credere in Dio è l'ultimo lusso che sfugge ancora a una tassa.
    Germaine Beaumont
  • 634) La fiducia nella bontà di Dio è inversamente proporzionale alla dimostrazione.
    Bertrand Russell
  • 635) Chi ha conosciuto i propri accessi di odio contro se stesso, come fa a meravigliarsi dell'odio altrui?
    Elias Canetti
  • 636) Senza Dio tutto è nulla. E Dio? Nulla supremo.
    Emil Cioran
  • 637) Vi sono dei limiti oltre i quali l'idiozia dovrebbe essere controllata.
    Heinrich Boll
  • 638) La mediocrità dei governanti è il prezzo che la democrazia paga, coerentemente a se stessa.
    Massimo Fini
  • 639) Credo che ci siano due Dio e ognuno pensa che l'altro si stia prendendo cura di me.
    Ashleigh Brilliant
  • 640) A Dio si va per -la via stretta-; ma tu, più largo, non vi passi. Ti ha gonfiato l'orgoglio? Ti ha fatto enfiare la scienza? Torna umile, ignorante, magro e passerai.
    Domenico Giuliotti
  • 641) Chi dice Dio non dice niente.
    Eugène Pelletan
  • 642) L'odio deve rendere produttivi. Altrimenti è più intelligente amare.
    Karl Kraus
  • 643) Dio non pretende niente, nemmeno di esserci.
    Rinaldo Caddeo
  • 644) Nessun Dio è sopravvissuto alla perdita dei propri fedeli.
    Stanislaw Jerzy Lec
  • 645) Dio è morto? No, dicono: per avere il diritto di morire bisogna aver vissuto.
    Eugène Pelletan
  • 646) Ogni volta che facciamo colpo ci procuriamo un nemico. Per essere benvoluti bisogna essere mediocri.
    Oscar Wilde
  • 647) Ci sono alcuni dei quali non bisogna dire che temono Dio, ma piuttosto che ne hanno paura.
    Denis Diderot
  • 648) Dio ha dunque dimenticato quello che ho fatto per lui?
    Luigi 14
  • 649) Dio e' talmente imperfetto che ha bisogno di esistere !
    Vittorio Catani
  • 650) Non avrai altro Dio al di fuori di me. No. Lo giuro. Già uno basta e avanza.
    Alfredo Accatino
  • 651) Ciò che è impossibile per l'uomo è un gioco da ragazzi per Dio.
    Mahatma Gandhi
  • 652) Il primo passo verso l'odio è la paura.
    Menotti Lerro
  • 653) Come la freccia dell'arciere addestrato, quando si allontana dalla corda dell'arco non si dà riposo prima di arrivare al bersaglio, così l'uomo è creato da Dio avendo come obiettivo Dio, e non riesce a trovare riposo se non in Dio.
    Soren Kierkegaard
  • 654) I mediocri non sono mai fatti oggetto di odio perché l'odio mira in alto.
    Tito Livio
  • 655) Se dio avesse voluto che credessimo in lui sarebbe esistito.
    Daniele Luttazzi
  • 656) Si può concepire un Dio arbitrario, vendicativo, capriccioso come Yahweh o Zeus, ma non un Dio padre, buono, sollecito come ha fama di essere quello dei cristiani. Se c'è un miracolo, è che questa figura ideale di Padre, mai giustificata dalla realtà, in nessun momento si sia potuta giustificare per duemila anni. Il -teismo- è veramente un modello di sistema delirante.
    Emil Cioran
  • 657) L'adozione acritica del -rivelato- e del mistero dell'autorità implicati dalla rivelazione rendono ancora più difficile, o forse persino impossibile, la conquista di quel diritto più esigente: tacere a proposito di Dio.
    George Steiner
  • 658) Dimmi chi ti odia, e ti dirò chi sei.
    Paul Brulat
  • 659) L'uomo incontra Dio dietro ogni porta che la scienza riesce ad aprire.
    Albert Einstein
  • 660) Dio è coscienza morale. È persino l'ateismo dell'ateo.
    Mahatma Gandhi
  • 661) Dio mi perdonerà: è il suo mestiere.
    Heinrich Heine
  • 662) Con l'espressione -dimostrare l'esistenza di Dio- si intende dimostrare che l'ignoto che esiste è Dio.
    Soren Kierkegaard
  • 663) Non chiedere a Dio la via per il cielo; ti indicherà la più difficile.
    Stanislaw Jerzy Lec
  • 664) L'uomo è nato per odiare in misura quasi maggiore d'amare: e l'odio non si stanca di afferrare qualsiasi situazione disponibile.
    Albert Einstein
  • 665) La nostra concezione di dio deriva dall'antico dispotismo orientale, ed è una concezione indegna di uomini liberi.
    Bertrand Russell
  • 666) Dal firmamento ai quark, alle forme di vita, il mondo è troppo esteso e complesso per essere opera di un dio; anche se, bisogna dirlo, quello cristiano si è fatto in tre.
    Giulio Cengia
  • 667) L'odio non sempre nuoce a chi è odiato; sempre a chi odia.
    Arturo Graf
  • 668) Le catastrofi del nostro secolo hanno messo a dura prova ogni ottimismo e ogni utopia di redenzione sociale; la nuova mediocrità ha due volti, ormai standardizzati in massa, quello del cinico pessimista da salotto, compiaciuto della propria pretesa estraneità aristocratica alla volgarità della storia, e quella dello yuppie tronfio e giulivo, che crede soltanto alla pacchia del suo benessere.
    Claudio Magris
  • 669) I mediocri del Politically Correct negano sempre il merito. Sostituiscono sempre la qualità con la quantità.
    Oriana Fallaci
  • 670) Per acquistare popolarità bisogna essere una mediocrità.
    Oscar Wilde
  • 671) La via che conduce alla vita buona e felice risiede nella vera religione, con cui si onora l'unico Dio e, con purissima pietà, si riconosce in Lui il principio di tutte le creature.
    Agostino Ippona
  • 672) Dio è amore o forse l'amore è Dio.
    Osho Rajneesh
  • 673) Ho avuto un successo enorme facendo l'idiota.
    Jerry Lewis
  • 674) Dio non pensa, crea; Dio non esiste, è eterno. L'uomo pensa ed esiste, e l'esistenza separa pensiero ed essere.
    Soren Kierkegaard
  • 675) Il pensiero della non esistenza di Dio non ha mai spaventato nessuno, ma è terrorizzante invece pensare che ne esista uno come quello che mi hanno descritto.
    Denis Diderot
  • 676) Per non vedere nelle forze attive della distruzione il Dio che cerchiamo e amiamo, è utilissima la finzione di Satana, che ci maschera l'intollerabile verità.
    Guido Ceronetti
  • 677) Essere un mediocre non è una pena. La pena è accorgersene. Ma è un mediocre chi s'avvede d'esserlo?
    Ugo Ojetti
  • 678) L’odio è una lunga attesa.
    René Maran
  • 679) Non so se Dio esiste, ma sarebbe meglio, per il suo onore, che non esistesse.
    Jules Renard
  • 680) Il suicidio è irrazionale perché, rinunciando alla vita a causa del disgusto che essa mi provoca, io mostro di avere un concetto errato dello scopo della mia vita, supponendo che serva al mio piacere, mentre essa ha per scopo, da un lato, il mio perfezionamento personale e dall'altro la cooperazione all'opera generale che si compie nel mondo.
    Lev Tolstoj
  • 681) Si può odiare continuando ad amare.
    Jean Claude Izzo
  • 682) Soltanto la mediocrità dura, tutto ciò che è intenso è destinato a perire rapidamente.
    Paul Brulat
  • 683) Noi non conosciamo né l'esistenza né la natura di Dio, perché egli non ha né estensione né limiti. Ma per fede noi conosciamo la sua esistenza, nella gloria conosceremo la sua natura.
    Blaise Pascal
  • 684) Qualunque ideologia o fede che non sia insaporita dall'odio non ha alcuna possibilità di successo popolare. Per essere veri credenti bisogna essere campioni d'odio.
    Charles Simic
  • 685) Dio fu un errore. Ma è difficile stabilire se fu commesso troppo presto o troppo tardi.
    Elias Canetti
  • 686) Non è il male che corre sulla terra, ma la mediocrità. Il crimine non è Nerone che suonava la lira mentre Roma bruciava, ma il fatto che suonava male.
    Ned Rorem
  • 687) Dio mi destinò al mare e mi diè l'ardore e l'azione.
    Cristoforo Colombo
  • 688) Dio stesso ha istigato il serpente contro Adamo ed Eva, e tutto è disceso dal fatto che il serpente non lo tradì. Quell'animale velenoso è rimasto fino a oggi fedele a Dio.
    Elias Canetti
  • 689) Dio è l'ombra della coscienza proiettata sul campo dell'immaginazione.
    Pierre Joseph Proudhon
  • 690) Grassa pigrizia quella per cui si chiama Dio tutto ciò che non si riesce a spiegare. Dio sarebbe la somma della nostra ignoranza?
    Ugo Ojetti
  • 691) Dio è il più grande atto di superbia dell'uomo; e quando egli l'avrà espiato, non ne troverà mai uno più grande.
    Elias Canetti
  • 692) È possibile che ci sia gente che dice «Dio» e pensa a qualcosa che apparterrebbe a tutti?
    Rainer Maria Rilke
  • 693) Nel mondo non regna certamente la giustizia e questo, anziché a favore, è un argomento contro l'esistenza di Dio. Gli argomenti speculativi non spingono gli uomini a credere in un Dio: molti vi credono perché non sanno liberarsi degli insegnamenti appresi nell'infanzia. Nell'uomo c'è il desiderio di credere in Dio per bisogno di sicurezza e di protezione.
    Bertrand Russell
  • 694) Com’è stupido colui che cerca di rimediare all’odio degli occhi con il sorriso delle labbra.
    Khalil Gibran
  • 695) L'inizio dell'amore spesso è simultaneo. Non così la fine. Da ciò nascono le tragedie.
    Alessandro Morandotti
  • 696) Dio non distingue tra embrione e bimbo ? Si faccia un paio di occhiali.
    Carlo Brunori
  • 697) Colui che per sbadataggini successive, ha trascurato di uccidersi, fa a se stesso l'effetto di un veterano del dolore, di un pensionato del suicidio.
    Emil Cioran
  • 698) L'essenza di dio sta tutta nella sua assenza.
    Giovanni Soriano
  • 699) A volte ci vuole più coraggio a non suicidarsi che a suicidarsi.
    Luciano De Crescenzo
  • 700) L'unica giustificazione possibile per Dio è che non esiste.
    Albert Camus
  • 701) Come si conviene, ho passato in rassegna tutti gli argomenti in favore di Dio: la sua non esistenza mi è sembrata uscirne intatta. Egli possiede la genialità di farsi infirmare da tutta la sua opera; i suoi difensori lo rendono odioso, i suoi adoratori sospetto. Chi teme di amarlo non ha che da aprire san Tommaso.
    Emil Cioran
  • 702) Il silenzio di Dio permette la chiacchiera dei suoi ministri che usano e abusano dell'epiteto: chiunque non crede al loro Dio, dunque a loro, diventa immediatamente un ateo.
    Michel Onfray
  • 703) Il paganesimo aveva un dio per l'amore ma non per il matrimonio; il cristianesimo ha, oserei dire, un dio per il matrimonio ma non per l'amore.
    Soren Kierkegaard
  • 704) Confutazione del suicidio: non è poco elegante abbandonare un mondo che si è messo così di buon grado al servizio della nostra tristezza?
    Emil Cioran
  • 705) Un Dio che non sia anche il Dio degli altri non è un Dio, è un idolo.
    Francesco Burdin
  • 706) Se Dio è tutto, non dà gioia essere parte di questo tutto.
    Guido Ceronetti
  • 707) Dio è per l'uomo esattamente ciò che sono i colori per un cieco dalla nascita: una cosa impossibile da immaginare.
    Donatien Alphonse François De Sade
  • 708) Certe persone non ti odiano perchè hai fatto qualcosa di male. Ma perchè hai fatto qualcosa meglio di loro.
    Marilyn Monroe
  • 709) L'ultimo Dio sparirà con l'ultimo uomo. E con lui spariranno il timore, la paura, l'angoscia, macchine per creare divinità.
    Michel Onfray
  • 710) Il suicida è uno che, anziché cessar di vivere, sopprime solo la manifestazione di questa volontà: egli non ha rinunciato alla volontà di vita, ma solo alla vita.
    Arthur Schopenhauer
  • 711) Già solo per questo non ci può essere un creatore, perché la sua tristezza per il destino del suo creato sarebbe impensabile e insopportabile.
    Elias Canetti
  • 712) Non esiste alcuna certezza che Dio abbia affidato davvero all'uomo il dominio sulle altre creature. È invece più probabile che l'uomo si sia inventato Dio per santificare il dominio che egli ha usurpato sulla mucca e sul cavallo.
    Milan Kundera
  • 713) La certezza di un Dio che conferisca un significato alla vita supera di molto, in attrattiva, il potere di fare il male impunemente.
    Albert Camus
  • 714) Dio spiega il mondo, e il mondo lo prova; ma l'ateo nega Dio in sua presenza.
    Antoine Rivarol
  • 715) Il suicidio può servirci in certo modo da consolazione poiché ci dà la certezza che anche noi nel peggiore dei casi possiamo ricorrere a questa scappatoia possibilità che altrimenti sembra dubbia tanto è contro natura.
    Arthur Schopenhauer
  • 716) La birra è la prova che Dio ci ama e vuole che siamo felici.
    Benjamin Franklin
  • 717) L'idea di Dio è, lo confesso, l'unico torto che non posso perdonare all'uomo.
    Donatien Alphonse François De Sade
  • 718) Dio è morto. Ci ha lasciato due testamenti!
    Heinrich Wiesner
  • 719) La negazione di Dio non è uno scopo, ma un mezzo per arrivare a un'etica postcristiana o francamente laica.
    Michel Onfray
  • 720) Percorri l'uomo per raggiungere Dio.
    Agostino Ippona
  • 721) Dio è la più elevata misura della nostra incapacità: l'universo, lo spazio stesso, non sono altrettanto inaccessibili.
    Antoine Rivarol
  • 722) Il suicidio, lungi dall'essere negazione della volontà è un atto di forte affermazione della volontà stessa e ne deriva che la distruzione di un fenomeno isolato è azione in tutto vana e stolta.
    Arthur Schopenhauer
  • 723) Mi occupo tanto di Dio perché non sono credente. Se fossi credente mi attenderei che fosse Lui ad occuparsi di me.
    » Aforismario.netCarlo Bucci
  • 724) Se Dio non esiste, tutto è permesso.
    Fedor Dostoevskij
  • 725) Se c'è un essere che prima di noi e più di noi ha meritato l'inferno, bisogna che io lo nomini, è Dio.
    Pierre Joseph Proudhon
  • 726) Un dio comincia a diventare falso nel momento in cui nessuno si degna di farsi ammazzare per lui.
    Emil Cioran
  • 727) Paura, non quella che proviene dalla fede in Dio, ma quella che viene dal dubbio se esista o no. La paura buona viene dalla fede, la falsa paura dal dubbio, la paura buona è unita alla speranza, perché nasce dalla fede e si spera nel Dio in cui si crede, la cattiva è unita alla disperazione, perché si teme quel Dio in cui non si crede. Gli uni temono di perderlo, gli altri temono di trovarlo.
    Blaise Pascal
  • 728) Un tempo si cercava di dimostrare che Dio non esiste, oggi si mostra come ha potuto avere origine la fede nell'esistenza di un Dio, e per quale tramite questa fede ha avuto il suo peso e la sua importanza: in tal modo una controdimostrazione della non esistenza di Dio diventa superflua. Quando una volta si erano confutate le prove addotte -per dimostrare l'esistenza di Dio-, restava sempre il dubbio che si potessero trovare ancora prove migliori di quelle già confutate: a quel tempo gli atei non erano capaci di far tavola rasa.
    Friedrich Nietzsche
  • 729) Quante persone hanno voluto suicidarsi e si sono contentate di strappare la propria fotografia.
    Jules Renard
  • 730) Noi viviamo per dire sempre addio.
    Rainer Maria Rilke
  • 731) La gente crede sempre che ci si uccida per una ragione. Ma si può benissimo uccidersi per due ragioni.
    Albert Camus
  • 732) Credo che in ogni vero amore ci sia una tale misura di aggressione latente nascosta nel legame, che quando questo legame si spezza avviene quell'orribile fenomeno che chiamiamo odio. Nessun amore senza aggressione, ma anche nessun odio senza amore!
    Konrad Lorenz
  • 733) Solo ai mediocri non pesa la mediocrità.
    Mario Vassalle
  • 734) Non essere amati è una sofferenza grande, però non la più grande. La più grande è non essere amati più.
    Massimo Gramellini
Fonti

Per eventuali fonti non citate si prega di fare riferimento alla pagina dei Ringraziamenti

Top

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima parte o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .Cookie policy