566 Aforismi Citazioni e Frasi Celebri su Felicità

Donne felici che corrono sulla spiaggia

Donne che corrono sulla spiaggia - Pablo-Picasso 1922

Che siate alla ricerca della felicità della gente, nella vita di coppia o dei vostri bambini, o più semplicemente della gioia di vivere, gli aforismi e le frasi contenute in questa pagina vi saranno d’aiuto. Dalle frasi famose sulla felicità di Seneca agli aforismi di Oscar Wilde passando per la lettera sulla felicità di Epicuro, mancano solo quelle di Charlie Brown.  Se invece il vostro intimo desiderio riguarda la felicità in amore, trarrete comunque soddisfazione dai pensieri che queste frasi sapranno evocare.

☰ Per saperne di più...
  • 1) La felicità è come quell'oste che aveva scritto sulla sua bottega: Domani si farà credenza.
    Arturo Graf
  • 2) Poche persone riescono a essere felici senza odiare qualche altra persona, nazione o credo.
    Bertrand Russell
  • 3) Cercare la felicità in questa vita, ecco il vero spirito di rivolta.
    Henrik Ibsen
  • 4) La felicità non dipende dagli avvenimenti esterni, ma dalla maniera in cui li consideriamo: un uomo abituato a sopportare il dolore, non può non essere felice.
    Lev Tolstoj
  • 5) Ritieniti felice allorché ogni tua gioia nascerà da te stesso.
    Seneca
  • 6) L'unica cosa senza mistero è la felicità, perché si giustifica da sé.
    Jorge Luis Borges
  • 7) La felicità è costituita da una salute di ferro e da una memoria corta.
    Audrey Hepburn
  • 8) L'origine del sentimento profondo dell'infelicità, ossia lo sviluppo di quella che si chiama sensibilità, ordinariamente procede dalla mancanza o perdita delle grandi e vive illusioni.
    Giacomo Leopardi
  • 9) L'uomo è infelice, perché incontentabile, ed è incontentabile, perché la realtà delle cose non può appagarlo.
    Giuseppe Chiarini
  • 10) Alla fin fine, la via più semplice per essere felici è fare il bene.
    Helen Keller
  • 11) Se infelice è l'innamorato che invoca baci di cui non sa il sapore, mille volte più infelice è chi questo sapore gustò appena e poi gli fu negato.
    Italo Calvino
  • 12) Non esiste la felicità perfetta! Disse l'uomo quando morì la suocera e gli presentarono la nota spese dei funerali.
    Jerome Klapka Jerome
  • 13) In genere, i nove decimi della nostra felicità si basano esclusivamente sulla salute. Con questa ogni cosa diventa fonte di godimento.
    Arthur Schopenhauer
  • 14) Se ci fosse nel mondo un numero più cospicuo di persone che desiderano la propria felicità più di quanto desiderino l'infelicità altrui, potremmo avere il paradiso nel giro di qualche anno.
    Bertrand Russell
  • 15) Poiché gli uomini non sono riusciti a guarire dalla morte, dalla miseria e dall'ignoranza, hanno deciso di essere felici non pensandoci.
    Blaise Pascal
  • 16) Tutta la vostra infelicità consiste nell'ignorare di essere belli! Ognuno di voi potrebbe rendere felici tutti; e questo potere è concesso a tutti, soltanto che è sepolto così profondamente dentro di voi stessi che non ci credete neppure più.
    Fedor Dostoevskij
  • 17) Non c'è vera felicità se non quella di cui ci si accorge di godere. Il bambino è felice, è vero, ma siccome lo viene a sapere soltanto molto più tardi è come se non lo fosse mai stato.
    Alexandre Dumas (padre)
  • 18) L'uomo non desidera e non ama se non la felicità propria. Però non ama la vita, se non in quanto la reputa instrumento o subbietto di essa felicità. In modo che propriamente viene ad amare questa e non quella, ancorché spessissimo attribuisca all'una l'amore che porta all'altra.
    Giacomo Leopardi
  • 19) Ho lanciato l'ultima felicità al vento per una vista più alta sulle cose.
    Henrik Ibsen
  • 20) La felicità è nella coscienza; tenetevelo a mente.
    Ippolito Nievo
  • 21) L'infelicità rende Dio assente agli occhi degli uomini per un certo tempo, più assente di un morto, più assente della luce in una prigione oscura.
    Simone Weil
  • 22) La felicità è cosa rara e preziosa, per questo ne siamo sempre in cerca.
    Vannuccio Barbaro
  • 23) L'uomo più felice che io conosca ha un accendino e una moglie, ed entrambi funzionano.
    Woody Allen
  • 24) È chiaro quindi che la pace universale è la migliore tra le cose che concorrono alla nostra felicità.
    Dante Alighieri
  • 25) Una felicità che finora l'uomo non ha mai conosciuto: la felicità di un dio colmo di potenza e d'amore, di lacrime e di riso, una felicità che, come il sole alla sera, non si stanca di effondere doni della sua ricchezza inestinguibile e li sparge nel mare, e come il sole, soltanto allora si sente assolutamente ricca, quando anche il più povero pescatore rema con un remo d'oro! Questo sentimento divino si chiamerebbe, allora umanità!
    Friedrich Nietzsche
  • 26) La felicità è in ognuno di noi. Basta non cercarla.
    Giuseppe Cicero
  • 27) Non preoccuparti del futuro, ma cerca di diventare fermo e chiaro nello spirito, perché la tua felicità non dipende dal tuo destino ma da come riesci ad affrontarlo.
    Georg Wilhelm Friedrich Hegel
  • 28) La felicità e la pace del cuore nascono dalla coscienza di fare ciò che riteniamo giusto e doveroso, non dal fare ciò che gli altri dicono e fanno.
    Mahatma Gandhi
  • 29) La felicità è il frutto finale e perfetto dell'obbedienza alle leggi della vita.
    Helen Keller
  • 30) Se vuoi costruire la casa della felicità, ricorda che la stanza più grande deve essere la sala d'attesa.
    Jules Renard
  • 31) Rinunciando al mondo e alla fortuna, ho trovato la felicità, la quiete, la salute, persino la ricchezza; e a dispetto del proverbio, mi accorgo che chi abbandona la partita la vince.
    Nicolas Chamfort
  • 32) La vera felicità non dipende dal numero degli amici, ma da quali ci si è scelti e da quanto essi valgono.
    Samuel Johnson
  • 33) Guardare è una cosa, vedere ciò che si guarda è un'altra, comprendere ciò che si vede una terza, imparare da ciò che si comprende è ancora un'altra cosa. Agire secondo ciò che si impara è ciò che veramente conta per essere felici.
    Edoardo Giusti
  • 34) Posso provare simpatia per i dolori delle persone, ma non per i loro piaceri: c'è qualcosa di curiosamente noioso nella felicità di qualcun altro.
    Aldous Huxley
  • 35) L'uomo è infelice perchè incontentabile.
    Giacomo Leopardi
  • 36) Molte persone hanno un'idea sbagliata di ciò che porta alla vera felicità. Essa non si raggiunge attraverso il piacere personale, ma attraverso la fedeltà a un proposito degno.
    Helen Keller
  • 37) Se la felicità consistesse nella sensualità, le bestie sarebbero più felici dell'uomo, l'umana felicità invece ha sede nell'anima, non nel corpo.
    Seneca
  • 38) Si è sempre buoni, e quasi amabili, quando si è felici.
    Charles Joseph De Ligne
  • 39) La felicità è un fantasma che esiste soltanto quando è già stato.
    Soren Kierkegaard
  • 40) Indossa una maschera diversa con ogni persona: per vivere felice devi cimentarti in un eterno carnevale.
    Alberto Jess
  • 41) Tutto quel che sapete far bene contribuisce alla vostra felicità.
    Bertrand Russell
  • 42) La felicità non porta la pace, ma una spada: ti scuote come un lancio di dadi sul quale hai puntato tutto, toglie la parola e annebbia la vista. La felicità è più forte di sé stessi e poggia il suo piede con fermezza sulla tua testa.
    Gilbert Keith Chesterton
  • 43) Sono Alex Zanardi, e se non avessi avuto l’incidente in cui ho perso le gambe ora non sarei così felice.
    Alex Zanardi
  • 44) Chiedetevi cosa vi può rendere felici e cercate di esserlo. Non siate come vi vogliono gli altri, ma come volete voi stessi. C'è bisogno di persone felici. Non c'è regalo più bello che possiate fare a voi stessi ed agli altri che essere felici.
    Agostino Degas
  • 45) Se la nostra condizione fosse veramente felice, non ci sarebbe bisogno di fare di tutto per non pensarci.
    Blaise Pascal
  • 46) Si è felici accanto alle persone che fanno sentire l'indubitabile presenza del mondo, così come un corpo amato dà la certezza di quelle spalle, di quel sesso, di quella curva dei fianchi e della loro onda che regge come un mare.
    Claudio Magris
  • 47) Rinuncia all'idea di un altro mondo, che non esiste, ma non rinunciare al piacere di essere felice, e di godertela in questo!
    Donatien Alphonse François De Sade
  • 48) La felicità non esiste. Di conseguenza non ci resta che provare a essere felici senza.
    Jerry Lewis
  • 49) Non c'è dovere che sottovalutiamo di più del dovere di essere felici.
    Robert Louis Stevenson
  • 50) La mia felicità dipende dalla felicità altrui.
    Tenzin Gyatso
  • 51) Quando si chiude una delle porte della felicità, un'altra si apre; spesso però, guardiamo così a lungo la porta che si è chiusa, che non vediamo l'altra che si è aperta per noi.
    Helen Keller
  • 52) Nulla è più difficile che condurre un uomo alla propria felicità.
    Hermann Hesse
  • 53) Sono un uomo felice perché ho rinunciato alla felicità.
    Jules Renard
  • 54) Essere felici è un crimine: è dunque necessario che la felicità sia punita.
    August Strindberg
  • 55) La felicità non è fatta per i mortali. Chi può dirlo? Nessuno l'ha vista.
    Charlie Chaplin
  • 56) Se il tempo che sprechiamo ad anelare al frutto aureo e perfetto, lo utilizzassimo per impegnarci a farlo crescere, otterremo la felicità, la dovremo ottenere. È garantito dalle leggi dell'universo. E se l'impegno richiedesse un qualche castigo o rinuncia, allora il frutto sarà reso ancora più dolce da questo tocco di santità.
    Helen Keller
  • 57) Capita a volte di sentirsi per un minuto felici. Non fatevi cogliere dal panico: è questione di un attimo e passa.
    Gesualdo Bufalino
  • 58) È curioso osservare quale ideale di felicità amino gli uomini e in quali singolari posti essi cerchino la sua sorgente. Alcuni la cercano nell'ammucchiare ricchezze, alcuni nella superbia del potere, altri nelle conquiste dell'arte e della letteratura. Pochi la cercano nell'esplorazione del loro spirito o nel miglioramento della conoscenza.
    Helen Keller
  • 59) Nessuno può essere costretto dalla violenza o dalle leggi ad essere felice; per conseguire tale stato sono invece necessari un'amorevole e fraterna esortazione, una buona educazione e soprattutto un personale e libero giudizio.
    Baruch Spinoza
  • 60) Non sono stata abituata alla felicità: è qualcosa che non ho mai dato per scontato, ma pensavo che sarebbe arrivata con il matrimonio.
    Marilyn Monroe
  • 61) Il giovane cerca la felicità nell'imprevisto; il vecchio nell'abitudine.
    Paul Courty
  • 62) Quelli che sono infelici non hanno bisogno di niente a questo mondo, eccetto di persone capaci di concedere loro la propria attenzione.
    Simone Weil
  • 63) Maggiore sarà la nostra calma mentale, la nostra tranquillità d'animo, maggiore risulterà la nostra capacità di condurre un'esistenza felice e gioiosa.
    Tenzin Gyatso
  • 64) L'infelicità è per il nostro animo il calore che lo mantiene tenero.
    Arthur Schopenhauer
  • 65) È essenziale per la felicità che il nostro modo di vivere sia determinato dai nostri impulsi profondi e non dai gusti e dai desideri accidentali di coloro che il caso ha voluto fossero nostri vicini, o persino nostri parenti.
    Bertrand Russell
  • 66) La felicità consiste nella realizzazione dello spirito attraverso il corpo.
    Cyril Vernon Connolly
  • 67) In teoria vi è una perfetta possibilità di felicità: credere all'indistruttibile in noi e non aspirare a raggiungerlo.
    Franz Kafka
  • 68) La felicità consiste nell'ignoranza del vero.
    Giacomo Leopardi
  • 69) Strappa all'uomo comune le illusioni e con lo stesso colpo gli strappi anche la felicità.
    Henrik Ibsen
  • 70) Nessuno è più infelice di un guardone in un campo di nudisti.
    Luciano De Crescenzo
  • 71) La felicità in assoluto non esiste, essa è solo una momentanea sospensione dell'affanno.
    Giacomo Leopardi
  • 72) Quando avevo 5 anni, mia madre mi ripeteva sempre che la felicità è la chiave della vita. Quando andai a scuola, mi chiesero cosa volessi essere da grande. Scrissi -felice-. Mi dissero che non avevo capito il compito, ed io dissi loro che non avevano capito la vita.
    John Lennon
  • 73) L'uomo s'accorge d'essere stato felice soltanto quando si trova sulle rovine della felicità crollata.
    Paul Courty
  • 74) Se non ci fosse, a questo mondo, l'infelicità, ci potremmo credere in paradiso.
    Simone Weil
  • 75) La felicità o infelicità non si misura dall'esterno, ma dall'interno.
    Giacomo Leopardi
  • 76) La felicità come si dice giustamente, è fatta di tante piccole cose, la piú importante delle quali è avere un piccolo cervello.
    Giovanni Soriano
  • 77) La felicità è impossibile a chi la desidera.
    Giacomo Leopardi
  • 78) La felicità può essere grande; il dolore profondo.
    Giovanni Soriano
  • 79) Sfortunati i ricchi, che non possono neppure giustificare la loro infelicità con la mancanza di denaro.
    Giovanni Soriano
  • 80) Tutto quello che ti dà il denaro è un certo lusso nell'infelicità.
    Marthe Keller
  • 81) La felicità è fatta di attimi mancati.
    Giovanni Soriano
  • 82) Non è nel potere della nostra volontà non desiderare di essere felici.
    Nicolas De Malebranche
  • 83) Perseguire la felicità è lo scopo stesso della vita: è evidente. Che crediamo o no in una religione, che crediamo o no in questa o quella religione, tutti noi, nella vita, cerchiamo qualcosa di meglio.
    Tenzin Gyatso
  • 84) Come c'è del merito nell'infelicità, c'è dell'intelligenza nell'essere felici.
    Aldo Busi
  • 85) È credenza comune pensare che la felicità dipenda dal tempo libero.
    Aristotele
  • 86) Ci sono grandi felicità che per poter essere raggiunte esigono grandi dolori.
    Giovanni Soriano
  • 87) La felicità è là dove sappiamo che c'è stata o dove pensiamo di trovarla; sempre e comunque altrove.
    Giovanni Soriano
  • 88) Desideriamo ardentemente e attendiamo impazienti qualche cosa; poi, quando l'abbiamo ottenuta, ci accorgiamo che quel bene è soltanto, rispetto a ciò che consideriamo la nostra felicità, un preliminare, un antecedente, indispensabile forse, ma niente di più che un antecedente. Quello da cui facevamo dipendere il nostro esser felici, vediamo che è solo una condizione necessaria ma non sufficiente. E ciò ha anche l'effetto di diminuire la nostra gratitudine per il destino che ci ha favoriti concedendoci quel bene.
    Guido Morselli
  • 89) Anche i ricchi sono infelici.
    Karol Wojtyla
  • 90) È meglio essere infelici da soli che essere infelici con qualcuno.
    Marilyn Monroe
  • 91) La felicità ha acquisito un profilo molto alto, non tanto nella filosofia, quanto nella cultura più generale. È diventata addirittura un grosso affare. Milioni di ettari di foresta sono stati sacrificati sul suo altare per farne tutti quei libri che ci spiegano come far funzionare il trucco della felicità.
    Mark Rowlands
  • 92) L'uomo è fatto per essere felice, come l'uccello per volare, ma la felicità non è sempre creata per lui.
    Vladimir Korolenko
  • 93) Tutta l'infelicità degli uomini proviene da una cosa sola: dal non saper restare tranquilli in una camera.
    Blaise Pascal
  • 94) Tutta l'infelicità dell'uomo deriva dalla sua incapacità di starsene nella sua stanza da solo.
    Blaise Pascal
  • 95) La condizione dell'uomo poggia su buone basi: nessuno è infelice se non per sua colpa. Ti piace vivere? Vivi; se no, puoi tornare da dove sei venuto.
    Seneca
  • 96) Nulla è più inabitabile di un posto dove siamo stati felici.
    Cesare Pavese
  • 97) Per esser felici come un bambino o come un cane, non c'è che da essere innocenti come il bambino; o, come il cane, incapaci di peccato. Esser buoni, insomma.
    Gilbert Keith Chesterton
  • 98) Per gli alpinisti la felicità non sta tanto nella vetta quanto nella scalata. Altrimenti prenderebbero l'elicottero.
    Luciano De Crescenzo
  • 99) Chi è felice farà felici anche gli altri, chi ha coraggio e fiducia non sarà mai sopraffatto dalla sventura!
    Anna Frank
  • 100) Quando siamo felici siamo sempre buoni, ma quando siamo buoni non siamo sempre felici.
    Oscar Wilde
  • 101) Le più felici delle persone, non necessariamente hanno il meglio di ogni cosa, soltanto traggono il meglio da ogni cosa che capita sul loro cammino.
    Albert Einstein
  • 102) È impossibile rinunciare alla felicità, si può solo se non la si è mai conosciuta.
    Fabio Volo
  • 103) Quando prendi molto sul serio il mondo, non puoi sapere cosa sia la felicità. La felicità accade unicamente quando hai messo radici in una visione del mondo secondo la quale tutto non è altro che un gioco.
    Osho Rajneesh
  • 104) Nessun uomo è felice se non pensa a se stesso come tale.
    Publilio Siro
  • 105) La felicità è facile, ma imparare a non essere infelici può essere arduo.
    Wayne Dyer
  • 106) Finché c'è questa felicità interiore, questo godere della natura, della salute e di tante altre cose, finché si ha tutto questo si tornerà sempre a essere felici.
    Anna Frank
  • 107) Meglio essere infelici sui cuscini di una Rolls Royce che sulle panchette di un tram.
    Aristotele Onassis
  • 108) Non vi è che un modo per essere felici: vivere per gli altri.
    Lev Tolstoj
  • 109) La felicità è una ricompensa che giunge a chi non l'ha cercata.
    Anton Cechov
  • 110) Non abbiamo il tempo di essere noi stessi. Abbiamo solo il tempo di essere felici.
    Albert Camus
  • 111) La gente non si accorge se è estate o inverno quando è felice.
    Anton Cechov
  • 112) Gli uomini vogliono fare tutta la felicità o, se ciò è impossibile, tutta l'infelicità di coloro che amano.
    Jean De La Bruyère
  • 113) Non farò il difficile e anche se non sarà la felicità perfetta non farò lo schizzinoso. Mi prenderò tutta la felicità che posso prendere.
    Charles Bukowski
  • 114) Le felicità come le sventure vanno sempre in frotte.
    Giuseppe Garibaldi
  • 115) La natura non ci ha solamente dato il desiderio della felicità, ma il bisogno; vero bisogno, come quel di cibarsi. Perché chi non possiede la felicità, è infelice, come chi non ha di che cibarsi, patisce di fame. Or questo bisogno ella ci ha dato senza la possibilità di soddisfarlo, senza nemmeno aver posto la felicità nel mondo. Gli animali non han più di noi, se non il patir meno; così i selvaggi: ma la felicità nessuno.
    Giacomo Leopardi
  • 116) Per chi ha paura, o si sente incompreso e infelice, il miglior rimedio è andar fuori all'aperto, in un luogo dove egli sia completamente solo, solo col cielo, la natura e Dio. Soltanto allora, infatti, soltanto allora si sente che tutto è come deve essere, e che Dio vuol vedere gli uomini felici nella semplice bellezza della natura. Finché ciò esiste, ed esisterà sempre, io so che in qualunque circostanza c'è un conforto per ogni dolore. E credo fermamente che ogni afflizione può essere molto lenita dalla natura.
    Anna Frank
  • 117) La vera felicità è impossibile senza la solitudine. Probabilmente l'angelo caduto tradì dio perchè desiderava la solitudine, che gli angeli non conoscono.
    Anton Cechov
  • 118) Due infelicità, sommate, possono fare una felicità.
    Gesualdo Bufalino
  • 119) Ricchezza, fama, tutto puoi perdere, ma questa felicità nell'intimo del tuo cuore può soltanto velarsi, e si rinnoverà sempre finché vivrai. Finché puoi guardare il cielo senza timore, sappi che sei intimamente puro e che ridiverrai comunque felice.
    Anna Frank
  • 120) Dicono che la felicità si trova nelle piccole cose. Sapeste l'infelicità.
    Diego De Silva
  • 121) Solo una vita nella quale vi sia sufficiente interazione con gli altri ci permette di raggiungere la felicità.
    Tenzin Gyatso
  • 122) Non saremo mai contenti finché continueremo a cercare in cosa consiste la felicità, così non potremo mai vivere la vita cercandone il significato.
    Albert Camus
  • 123) E vaffanculo. È questa la parola che viene istintiva quando ti capita di sentirti inaspettatamente felice, tutt'a un tratto.
    Diego De Silva
  • 124) Viviamo tutti coll'intento di diventare felici.
    Anna Frank
  • 125) Felici veramente sono coloro a chi una medesima occasione torna piú che una volta perché la prima lo può perdere o male usare uno ancora che sia prudente; ma chi non lo sa cognoscere o usare la seconda volta è imprudentissimo.
    Francesco Guicciardini
  • 126) Tendiamo nel vuoto molteplici fili di ragno per formare la tela che possa trattenere la felicità.
    Augusta Amiel Lapeyre
  • 127) A volte la cosa più bella è proprio quella che arriva inaspettatamente e immeritata, quindi qualcosa di veramente regalato.
    Anna Freud
  • 128) È certamente vero che noi dobbiamo pensare alla felicità degli altri; ma non si dice mai abbastanza che il meglio che possiamo fare per quelli che amiamo è ancora l'essere felici.
    Emile Auguste Chartier
  • 129) Felicità: ciò che si getta continuamente in mare per poterlo pescare nuovamente.
    Julien De Valckenaere
  • 130) Una società in cui coesistono lo sviluppo materiale e il progresso dello spirito è una società che può veramente essere felice.
    Tenzin Gyatso
  • 131) Quando lottiamo per migliorare la condizione sociale, dobbiamo ricordare che il primo fattore della condizione sociale si chiama felicità umana.
    José Mujica
  • 132) La felicità e la forza resistono soltanto in assenza di odio. Odiare da solo è la strada che porta al disastro. Amare è la strada porta alla forza. Amare nonostante tutto è il segreto della grandezza. E può ben essere il segreto più grande dell'universo.
    Lafayette Ronald Hubbard
  • 133) I felici sono felici per il possesso della giustizia e della temperanza e gli infelici, infelici per il possesso della cattiveria.
    Platone
  • 134) La scienza della felicità è tutta negativa: respingiamo ciò che la distrugge, ma non cerchiamo ciò che la costituisce.
    Charles Lemesle
  • 135) Questo è il luogo più caro alla disperazione, quello che preferisce fra tutti: profondamente dentro alla felicità.
    Soren Kierkegaard
  • 136) Si può essere felici nonostante i problemi, non solo in assenza dei problemi.
    Agostino Degas
  • 137) La gente fa finta di essere felice perché ha paura di mostrarsi infelice.
    Charles Bukowski
  • 138) Infelicitá grande è essere in grado di non potere avere el bene, se prima non s'ha el male.
    Francesco Guicciardini
  • 139) A corto di felicità ci si ingegna con un aldiquà in movimento.
    Marcella Tarozzi Goldsmith
  • 140) La vera felicità non consiste in una moltitudine di amici, ma nel valore e nella scelta.
    Ben Jonson
  • 141) Non è felice chi non vuole esserlo.
    Joseph Joubert
  • 142) Cosa e dove saremmo senza la nostra infelicità? Essa ci è, nel vero senso della parola, dolorosamente necessaria.
    Paul Watzlawick
  • 143) La nostra condizione è buona al momento della nascita; è colpa nostra se la peggioriamo. La natura ha agito in modo che non ci vuole molto per vivere bene: ognuno è in grado di rendersi felice.
    Seneca
  • 144) La gente felice non ha storia, lo sa? Gli infelici hanno una storia.
    » Rai 3 - Report 19/05/2014 Charles Aznavour
  • 145) È rara la capacità di saper conoscere ed apprezzare i momenti felici. I più, li lasciano scivolare via senza curarsene. Ed è solo quando arriveranno i giorni meno felici che li apprezzeranno come piacevole ricordo.
    Agostino Degas
  • 146) La felicità è come l'elemosina gettata al mendico. Gli permette di vivere oggi per prolungare il suo dolore l'indomani.
    Arthur Schopenhauer
  • 147) Non esitono grandi scoperte nè reale progresso finché sulla terra esiste un bambino infelice.
    Albert Einstein
  • 148) La somma felicità possibile dell'uomo in questo mondo è quando egli vive quietamente nel suo stato con una speranza riposta e certa di un avvenire migliore, che per essere certa, e lo stato in cui vive è buono, non lo inquieti e non lo turbi con l'impazienza di godere di questo immaginato bellissimo futuro.
    Giacomo Leopardi
  • 149) Felicità e infelicità si contendono il nostro tempo.
    Marcella Tarozzi Goldsmith
  • 150) Per essere felici non ci si deve occupare troppo del prossimo.
    Albert Camus
  • 151) Chiedere alla vita ciò che essa non ci può dare; dimenticare che il domani arriva sempre: due modi di preparare la propria infelicità.
    Lucien Arréat
  • 152) C'è l'infelice che possiamo definire astratto. Egli è infelice e basta. C'è il più infelice che odia se stesso. Infine c'è l'infelice assoluto che odia immediatamente se stesso e mediatamente l'altro. Costui è il misantropo.
    Manlio Sgalambro
  • 153) Il puritanesimo è l'ossessionante paura che qualcuno, da qualche parte, possa essere felice.
    Henry Louis Mencken
  • 154) Bisognerebbe riuscire a convincere gli uomini della felicità che essi ignorano, persino quando ne godono.
    Charles Louis De Montesquieu
  • 155) Teoricamente esiste una possibilità di essere felici in modo assoluto: credere nell'indistruttibilità in sé e non cercare di aspirarvi.
    Franz Kafka
  • 156) Felicità. Gradevole sensazione suscitata dalla contemplazione delle miserie altrui.
    Ambrose Bierce
  • 157) Se vogliamo essere felici, possiamo esserlo adesso, perché la chiave della felicità è nascosta dentro di noi. Essa non dipende dagli avvenimenti che ci capitano ma dal modo in cui li percepiamo e li affrontiamo.
    Anthony De Mello
  • 158) L'infelicità è essa stessa un vizio.
    Ennio Flaiano
  • 159) In che consiste la vera ricchezza, la vera felicità? Nell'aver pochi bisogni.
    Luigi Pirandello
  • 160) Abbiamo soltanto la felicità che siamo in grado di capire.
    Maurice Maeterlinck
  • 161) Fate vostra la felicità degli altri. Nella vostra compagna, nei vostri figli, nei vostri nipoti vi è tanta parte del vostro sangue, della vostra vita; e la loro gioia è e deve essere gioia vostra.
    Paolo Mantegazza
  • 162) Tu vorresti insegnarmi come conservare i miei beni e la mia condizione; ma io desidererei piuttosto imparare come potrei perderli ed essere ugualmente felice.
    Seneca
  • 163) Ogni infelicità è in parte, per così dire, l'ombra o il riflesso di sé stessa: non è soltanto il proprio soffrire, ma è anche il dover pensare continuamente al proprio soffrire.
    Clive Staples Lewis
  • 164) Un uomo a cui nessuno piace è molto più infelice di quello che non piace a nessuno.
    François De La Rochefoucauld
  • 165) Tutti hanno diritto di essere felici a modo loro.
    Louisa May Alcott
  • 166) La voce della carne è: non aver fame, non aver sete, non aver freddo. Chi ha queste cose può gareggiare in felicità anche con Zeus.
    Epicuro
  • 167) Tutti vogliono vivere felici, ma quando si tratta di veder chiaro cos'è che rende felice la vita, sono avvolti dall'oscurità. Ed è così difficile raggiungere una vita felice che più la si ricerca con affanno più ci se ne allontana.
    Seneca
  • 168) Il segreto della felicità? Pensate a chi sta peggio! C'è gente che non ha neanche l'autista.
    Wilhelm Muhs
  • 169) Nelle mani della felicità ci si sente a disagio; fa davvero sul serio?
    Marcella Tarozzi Goldsmith
  • 170) Appena una persona mi dice, -mi hai reso felice! -, ti rende felice.
    Paulo Coelho
  • 171) Forse la felicità era racchiusa in quel regalo che non hai avuto il coraggio di aprire.
    Ade Becci
  • 172) Il segreto per essere infelice è avere abbastanza tempo per preoccuparsi se si è felici o no.
    George Bernard Shaw
  • 173) Felicità e contemporaneamente la sensazione, terrorizzante, che si tratti solo di un'eccezione.
    Peter Handke
  • 174) Ho assaggiato attimi di felicità... ne conservo ancora il sapore.
    Ade Becci
  • 175) Meditare bisogna su ciò che procura la felicità, poiché invero se essa c'è abbiamo tutto, se essa non c'è facciamo tutto per possederla.
    Epicuro
  • 176) Chi è felice non si muove.
    Thomas Mann
  • 177) La vera felicità risiede nella virtù.
    Seneca
  • 178) La vera felicità è non aver bisogno di felicità.
    Seneca
  • 179) Badiamo a essere felici e a vivere secondo le nostre possibilità, anche se per farlo dobbiamo prendere dei soldi a prestito.
    Artemus Ward
  • 180) Cercare l'indirizzo della felicità è inutile. Cambia domicilio in continuazione.
    Dino Basili
  • 181) La felicità dell'uomo moderno: guardare le vetrine e comprare tutto quello che può permettersi, in contanti o a rate.
    Erich Fromm
  • 182) Mostratemi un uomo felice, e io vi mostrerò la presunzione, l'egoismo, la malignità, a meno che non sia la totale ignoranza.
    Graham Greene
  • 183) La felicità è fatta di niente... che al momento in cui la vivi sembra tutto.
    Jim Morrison
  • 184) Nulla è che tanto impedisca la felicità quanto un desiderio smodato e un soverchio studio di procacciarla.
    Arturo Graf
  • 185) Nessun uomo sposato è davvero felice se deve bere del whisky peggiore di quello che era solito bere da scapolo.
    Henry Louis Mencken
  • 186) La felicità non è altro che il profumo del nostro animo.
    Coco Chanel
  • 187) Nessun essere umano può capire veramente un altro, e nessun altro può fare la felicità di un altro.
    Graham Greene
  • 188) Le persone sono felici tanto quanto si mettono in mente di esserlo, il 98% della felicità sta nella mente.
    Abraham Lincoln
  • 189) Noi riteniamo il piacere principio e fine della vita felice, perché lo abbiamo riconosciuto bene primo e a noi congenito.
    Epicuro
  • 190) Veramente infelice è chi non sa sopportare l'infelicità.
    Biante
  • 191) Sono ragionevolmente felice. Per esserlo mi mantengo occupato.
    Burt Lancaster
  • 192) Felicità non è fare sempre ciò che si vuole, ma volere sempre ciò che si fa.
    Friedrich Nietzsche
  • 193) La felicità corre dietro a chi lavora e fa il bene; fugge lontano da chi la cerca sola e a dispetto di tutti.
    Paolo Mantegazza
  • 194) Il mondo è così totalmente e meravigliosamente privo di senso che riuscire a essere felici non è fortuna: è arte allo stato puro.
    René Magritte
  • 195) La nostra felicità dipende da quello che siamo, dalla nostra individualità, mentre per lo più prendiamo in considerazione soltanto il nostro destino, vale a dire ciò che abbiamo e ciò che rappresentiamo.
    Arthur Schopenhauer
  • 196) La felicità? Basta non badarci per vivere meglio.
    Fausto Gianfranceschi
  • 197) La felicità sociale sta nell'impiego pacifico e nell'armonia dei godimenti dei singoli.
    Napoleone Bonaparte
  • 198) La felicità non viene dal possedere un gran numero di cose, ma deriva dall'orgoglio del lavoro che si fa; la povertà si può vincere con un sistema costruttivo ed è di fondamentale importanza combattere l'ingiustizia anche a costo della propria vita.
    Mahatma Gandhi
  • 199) L'essere umano sarebbe felice se tutto l'ingegno che gli uomini pongono nel riparare le loro idiozie, lo impiegassero nel non farle.
    George Bernard Shaw
  • 200) La felicità spesso si insinua attraverso una porta che non sapevate di aver lasciato aperta.
    John Barrymore
  • 201) La felicità è una persona frivola che ha il trucco pesante e vista da distante sembra bella.
    Johann Nestroy
  • 202) L'uomo stolto cerca la felicità lontano, il saggio la fa crescere sotto i propri piedi.
    Robert Oppenheimer
  • 203) Formula della mia felicità: un sì, un no, una linea retta, una meta.
    Friedrich Nietzsche
  • 204) Nessuno può vantarsi o sdegnarsi con verità dicendo: io non posso essere più infelice di quel che sono.
    Giacomo Leopardi
  • 205) Gli uomini non ripongono mai la loro felicità in ciò che sono, ma in ciò che sperano di divenire; e non so se sia per questa illusione che essi non possono mai raggiungere la felicità, o se, appunto perché sanno di non poterla mai raggiungere, la ripongono volentieri in questa illusione.
    Iginio Ugo Tarchetti
  • 206) Infelici ma in silenzio: con dignità e pudore.
    Stefano Lanuzza
  • 207) Nessuno stato è felice. Non meno i sudditi che i principi, non meno i poveri che i ricchi, non meno i deboli che i potenti, se fossero felici, sarebbero contentissimi della loro sorte, e non avrebbero invidia all'altrui: perocché gli uomini non sono più incontentabili, che sia qualunque altro genere: ma non si possono appagare se non della felicità. Ora, essendo sempre infelici, che maraviglia è che non sieno mai contenti?
    Giacomo Leopardi
  • 208) Per essere felici ci vuole coraggio.
    Karen Blixen
  • 209) Se più persone dessero valore al cibo, all'allegria, alle canzoni che all'oro, sarebbe certo un mondo più felice.
    John Ronald Reuel Tolkien
  • 210) I due nemici della felicità umana sono il dolore e la noia.
    Alexander Graham Bell
  • 211) La felicità per noi poveretti sta solo nell'umiltà e nell'ubbidienza.
    Emile Zola
  • 212) Come sarebbe stato scialbo essere felici!
    Marguerite Yourcenar
  • 213) La felicità sta nel conoscere i propri limiti e nell'amarli.
    Romain Rolland
  • 214) Niuno stato è così misero, il quale non possa peggiorare; e nessun mortale, per infelicissimo che sia, può consolarsi né vantarsi, dicendo essere in tanta infelicità, che ella non comporti accrescimento.
    Giacomo Leopardi
  • 215) È meglio essere infelicemente innamorati che essere infelicemente sposati. Alcuni fortunati riescono in tutte e due le faccende.
    Guy De Maupassant
  • 216) La felicità è il profumo dell'anima.
    Romain Rolland
  • 217) La vera felicità non è in fondo a un bicchiere, non è dentro a una siringa: la trovi solo nel cuore di chi ti ama.
    Jim Morrison
  • 218) Considerando com'è il mondo, un giorno di felicità può dirsi quasi un miracolo.
    Paulo Coelho
  • 219) La felicità della vita è fatta di frazioni infinitesimali: di piccole elemosine, presto dimenticate, di un bacio, di un sorriso, di uno sguardo gentile, di un complimento fatto col cuore.
    Samuel Taylor Coleridge
  • 220) La vera felicità del dono è tutta nell'immaginazione della felicità del destinatario.
    Theodor Adorno
  • 221) La felicità è una realtà sfuggente, simile per certi versi a un'anguilla: ogni volta che pensi di averla catturata, ti sfugge.
    Willy Pasini
  • 222) Della felicità buon surrogato, l'abitudine il cielo ci ha donato.
    Aleksandr Sergeevic Puskin
  • 223) Chi è felice è stupido. Non è vero ma consola.
    Marcello Marchesi
  • 224) I due grandi segreti della felicità: il piacere e l'oblio.
    Alfred De Musset
  • 225) Colui solo è felice e grande che per essere qualcosa non ha bisogno né di comandare né di ubbidire.
    Johann Wolfgang Von Goethe
  • 226) La vera felicità è l'illusione di raggiungerla.
    Roberto Gervaso
  • 227) La felicità non sta nell'essere amati: questa è soltanto una soddisfazione di vanità mista a disgusto. La felicità è nell'amare.
    Thomas Mann
  • 228) L'essere normale raggiunge la felicità e crede in essa, vi si aggrappa finchè non va davvero in pezzi, ma un essere anormale raggiunge solo una relativa felicità che è in continua fluttuazione.
    Anais Nin
  • 229) Presso che le operazioni tutte con le quali gli uomini s'ingegnano di acquistare la felicità, sono ad essi cagione di maggiore infelicità.
    Arturo Graf
  • 230) Ditemi cosa fa bisogno per essere meno infelici, se pure questo nome di felicità esiste.
    Cesare Beccaria
  • 231) Non siamo dunque nati fuorché per sentire, qual felicità sarebbe stata se non fossimo nati?
    Giacomo Leopardi
  • 232) Il difetto peggiore di un carattere troppo indeciso e troppo disposto a cedere è che rifiuta qualsiasi influenza costante, nessuna impressione è mai duratura e chiunque può fargli mutar parere. Chi vuole la felicità impari ad avere opinioni salde.
    Jane Austen
  • 233) La felicità è quello stato di consapevolezza che deriva dalla realizzazione dei propri valori.
    Ayn Rand
  • 234) La felicità di ciascuno è costruita sull'infelicità di un altro.
    Ivan Turgenev
  • 235) Vivi e sii felice ma non morire per aver smesso di sorridere... C'è sempre qualcuno in grado di ridonarti gioia, solo bisogna imparare ad aspettare, se anche lo si dovesse fare piangendo varrà la pena penare.
    Alberto Martini
  • 236) Amare ciò che si ha, saperne gioire, godere dei privilegi del proprio stato, non invidiare coloro che ci sembrano più felici di noi, applicarsi per perfezionare noi stessi e per ricavare i maggiori vantaggi dai nostri comportamenti, è tutto quello che chiamo felicità.
    Emilie Du Chatelet
  • 237) La felicità è come la salute: se non te ne accorgi vuol dire che c'è.
    Ivan Turgenev
  • 238) È necessaria l'infelicità per capire la gioia, il dubbio per capire la verità, la morte per comprendere la vita. Perciò affronta e abbraccia la tristezza quando viene.
    Madre Teresa di Calcutta
  • 239) Non v'è infelicità umana la quale non possa crescere. Bensì trovasi un termine a quello medesimo che si chiama felicità.
    Giacomo Leopardi
  • 240) La vostra infelicità non è originata dalle situazioni della vita ma dal condizionamento della vostra mente.
    Eckhart Tolle
  • 241) I tempi felici sono brevi. A sommarne gli attimi in una vita, non fanno una settimana. Eppure la vita è bella lo stesso.
    Anna Magnani
  • 242) Felice è colui che dalla vita non esige più di quello che essa spontaneamente gli offre, facendosi guidare dall'istinto dei gatti, che cercano il sole quando c'è il sole e quando non c'è il sole, il caldo, dovunque esso sia.
    Fernando Pessoa
  • 243) L'ego ha bisogno di essere in conflitto con qualcosa o con qualcuno. Questo spiega perché state cercando la pace, la gioia e l'amore ma non potete poi tollerarli per molto. Dite di volere la felicità ma siete dipendenti dall'infelicità.
    Eckhart Tolle
  • 244) La felicità è formata di sventure evitate.
    » Aforismi sulle donne, sull'uomo e sull'amore.Alphonse Karr
  • 245) Quel che fa felici gli uomini è amare ciò che devono fare. È questo un principio su cui non è fondata la società.
    Claude Adrien Helvétius
  • 246) L'uomo più felice è colui che non vuole cambiare il proprio stato.
    Emilie Du Chatelet
  • 247) La nostra felicità non dipende soltanto dalle gioie attuali ma anche dalle nostre speranze e dai nostri ricordi. Il presente si arricchisce del passato e del futuro.
    Emilie Du Chatelet
  • 248) Solo recitando la propria infelicità si può superarla.
    Elias Canetti
  • 249) Per essere felici dobbiamo sconfiggere i pregiudizi, essere virtuosi, stare bene in salute, avere dei desideri e delle passioni ed essere sensibili alle illusioni, perché da esse traiamo la maggior parte dei nostri piaceri, e infelice è colui che le perde.
    Emilie Du Chatelet
  • 250) Se vuoi che gli altri siano felici pratica la compassione.
    H Jackson Brown Jr
  • 251) La felicità rende l'uomo pigro.
    Publio Cornelio Tacito
  • 252) Felice è chi ha potuto conoscere le cause delle cose.
    Virgilio
  • 253) Solo l'infelicità è degli uomini, la disperazione è di Dio.
    Gesualdo Bufalino
  • 254) Chi non si ritiene molto felice, anche se è padrone del mondo, è un poveretto.
    Seneca
  • 255) Si crede comunemente che sia difficile essere felici, e ci sono molte ragioni per crederlo, ma sarebbe più facile esserlo se gli uomini facessero precedere le loro azioni dalla riflessione e da una progettualità.
    Emilie Du Chatelet
  • 256) Doveva proprio avvenire che ciò che forma la felicità dell'uomo fosse anche la fonte della sua miseria?
    Johann Wolfgang Von Goethe
  • 257) Se vuoi una vita felice, devi dedicarla a un obiettivo, non a delle persone o a delle cose.
    Albert Einstein
  • 258) Un'atmosfera amorevole a casa è il fondamento di una vita felice.
    H Jackson Brown Jr
  • 259) Ad alcuni per essere felici manca davvero soltanto la felicità.
    Stanislaw Jerzy Lec
  • 260) Uno dei grandi segreti della felicità è moderare i desideri e amare ciò che già si possiede.
    Emilie Du Chatelet
  • 261) È felice chi giudica rettamente. È felice chi è contento della sua condizione, qualsiasi essa sia, e gode di quello che ha. È felice chi affida alla ragione la condotta di tutta la sua vita.
    Seneca
  • 262) Certo, non bisogna credere alla felicità; ma come farebbero gli uomini a vivere se non formassero qualche sogno di felicità?
    Arturo Graf
  • 263) Non vedo felicità di cui, perché sia, non tocchi contentarsi.
    Camillo Sbarbaro
  • 264) C'è un unico errore innato, ed è quello di credere che noi esistiamo per essere felici.
    Arthur Schopenhauer
  • 265) La via più sicura per evitare una grande infelicità è di ridurre possibilmente le proprie pretese in rapporto ai propri mezzi di qualunque specie.
    Arthur Schopenhauer
  • 266) La felicità è costellata di sventure evitate.
    Alphonse Karr
  • 267) Anni di quiete che si potrebbero chiamare anni felici se solo sapessimo, mentre la si vive, che quella è la felicità.
    Cesarina Vighy
  • 268) Non smettete mai di sognare, non accontentatevi mai di quello che avete, di quello che siete... La pigra quotidianità nasconde la felicità, che spesso è a un passo dalle vostre possibilità.
    Henry Miller
  • 269) Riconoscere la felicità quando è ai tuoi piedi, avere il coraggio e la determinazione di abbassarsi per prenderla fra le braccia e custodirla. Questa è l'intelligenza del cuore.
    Marc Levy
  • 270) Chi è più infelice dell'uomo che dimentica i benefici e ricorda i torti?
    Seneca
  • 271) Ciò che rende terribile questo mondo è che mettiamo la stessa passione nel cercare di essere felici e nell'impedire che gli altri lo siano.
    Antoine Rivarol
  • 272) Esiste un segreto per vivere felici, ma questo rimane, appunto, un segreto.
    Giovanni Soriano
  • 273) Nessun insegnante ha il diritto di curare un bambino dal far chiasso su di un tamburo. La sola cura che dovrebbe essere praticata è la cura dell'infelicità.
    Alexander Neill
  • 274) È bene riflettere sulle cose che possono farci felici: infatti se siamo felici abbiamo tutto ciò che occorre; se non lo siamo facciamo di tutto per esserlo.
    Epicuro
  • 275) Quante volte le persone molto ricche non sono felici, perché non hanno saputo attingere all'altra sorgente, all'altra dimensione della ricchezza. Questa dimensione spirituale dove entra Cristo che ci dimostra, che, pur essendo povero, arricchisce tutti.
    » Discorso Ai giovani della Parrocchia di Sant'Ugo Vescovo, Roma, 13/12/92Karol Wojtyla
  • 276) La speranza è un prestito che si fa alla felicità.
    Antoine Rivarol
  • 277) È un lavoro, essere felici. È una costruzione. Devi metterla giù tavola per tavola e chiodo per chiodo, e controllare di continuo che tutto sia a posto, e tenere ben spalato tutto intorno. Ci vuole un sacco di manutenzione.
    Andrea De Carlo
  • 278) Quello che davvero muove la nostra vita è la felicità.
    Dalai Lama
  • 279) La speranza degli infelici rinasce sempre.
    Ignazio Silone
  • 280) Siamo felici perché sorridiamo e non viceversa.
    William James
  • 281) Grande infelicità è non servire a nulla, ma non minore infelicità è servire a tutto.
    Baltasar Gracián
  • 282) Si riprende l'uomo che non sia mai contento del suo stato. Ma in vero questo non è che la sua natura sia incontentabile, ma incapace di esser felice. Se fossero veramente felici, il povero, il ricco, il Re, il suddito si contenterebbero egualmente del loro stato, e l'uomo sarebbe contento come possa essere qualunque altra creatura, perch'egli è altrettanto contentabile.
    Giacomo Leopardi
  • 283) L'uomo cerca la felicità come un ubriaco cerca casa sua: non riesce a trovarla ma sa che esiste.
    Voltaire
  • 284) Felice è chi possiede un sogno che gli consenta ancora di illudersi.
    Giovanni Soriano
  • 285) Se la vostra è una famiglia felice, è molto probabile che vostro figlio non cerchi nessuna religione organizzata.
    Alexander Neill
  • 286) Non abbiamo diritto di consumare felicità senza produrne più di quanto abbiamo diritto di consumare ricchezze senza produrne.
    George Bernard Shaw
  • 287) Chiedetevi se siete felici, e cesserete di esserlo.
    John Stuart Mill
  • 288) La felicità non consiste nell'acquistare e godere ma nel non desiderare nulla, perché consiste nell'essere liberi.
    Epitteto
  • 289) La felicità è una grattatina per ogni prurito.
    Ogden Nash
  • 290) Da giovani la felicità ci attende nell'imprevisto, da vecchi nelle abitudini. Nel resto della vita saremo felici non per quello che prenderemo, ma per quello che sapremo dare. La felicità infatti è l'unica ricchezza che tanto aumenta quanto più ne doniamo agli altri.
    Romano Battaglia
  • 291) Nessuno è infelice se non per colpa sua.
    Seneca
  • 292) Dio si è riservato la distribuzione di due o tre piccole cose sulle quali non può nulla l'oro dei potenti della terra: il genio, la bellezza e la felicità.
    Théophile Gautier
  • 293) Nessuno è più infelice che la maggior parte di quelli che sono generalmente ritenuti felici.
    Seneca
  • 294) È veramente felice e padrone di sé chi aspetta il domani senza preoccupazione; se uno dice: -Ho vissuto,- ogni giorno alzarsi al mattino gli appare come un guadagno.
    Seneca
  • 295) Per molti aspetti, la felicità non è altro che la pratica quotidiana della rassegnazione.
    Riccardo Cataldi
  • 296) Non c'è medicina che guarisca quel che non guarisce la felicità.
    Gabriel Garcia Marquez
  • 297) Un tavolo, una sedia, un cesto di frutta e un violino; di cos'altro necessita un uomo per essere felice?
    Albert Einstein
  • 298) Tutti gli uomini per necessità nascono e vivono infelici.
    Giacomo Leopardi
  • 299) Essere felici significa vedere il mondo come noi lo desideriamo, conoscere i nostri limiti, accettarli come dono e non come una sconfitta.
    Romano Battaglia
  • 300) Un uomo felice è troppo soddisfatto del presente per pensare molto al futuro.
    Albert Einstein
  • 301) La felicità non è un fine da perseguire avidamente, ma un fiore da cogliere sulla strada del dovere.
    John Stuart Mill
  • 302) Il successo è ottenere ciò che si vuole. La felicità è volere ciò che si ottiene.
    Dale Carnegie
  • 303) Non ho fame. Non ho sete. Non ho caldo. Non ho freddo. Non ho sonno. Non mi scappa niente. Come sono infelice.
    Marcello Marchesi
  • 304) La felicità è ingannevole per quelli che piangono, quelli che fanno male, quelli che hanno provato, solo così possono apprezzare l'importanza delle persone che hanno toccato le loro vite.
    Paulo Coelho
  • 305) La felicità non sta nell'assenza dei contrasti, ma nell'armonia dei contrasti. È questa armonia a essere costruttiva.
    Roberto Benigni
  • 306) Ognuno vuole vivere sulla cima della montagna, senza sapere che la vera felicità sta nel come questa montagna è stata scalata.
    Gabriel Garcia Marquez
  • 307) Chi è felice dà molto; chi è infelice è avaro.
    Sandro Pandolfi
  • 308) Ogni felicità si compone di due sentimenti dolorosi: il ricordo della privazione nel passato e il timore della perdita nell'avvenire.
    Alphonse Karr
  • 309) La felicità più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarsi sempre dopo una caduta.
    Confucio
  • 310) È proibito non cercare la tua felicità, non vivere la tua vita pensando positivo, non pensare che possiamo solo migliorare, non sentire che, senza di te, questo mondo non sarebbe lo stesso.
    Pablo Neruda
  • 311) Colui al quale nessuno piace è un infelice.
    Marziale
  • 312) Ciò che ha fatto la loro felicità diverrà strumento del loro supplizio.
    Charles Augustin De Sainte Beuve
  • 313) La felicità rende felice chi ne ha voglia.
    » Aforismario.netRamon Trinca
  • 314) Per essere felici deve bastare poco. Non deve essere cara la felicità! Se è cara non è di buona qualità.
    Roberto Benigni
  • 315) I raggi della felicità, come quelli della luce, sono privi di colore quando sono intatti.
    Henry Wadsworth Longfellow
  • 316) Fino ad oggi si è descritta l'infelicità per ispirare il terrore, la pietà. Descriverò la felicità per ispirare i loro contrari.
    Isidore Lucien Ducasse
  • 317) L'uomo più felice è quello che conosce meglio l'arte di rendersi tale senza venir meno ai propri doveri, e il più infelice è quello che ha scelto un modo di vivere che lo costringe a fare ogni giorno, dal mattino alla sera, malinconiche riflessioni sull'avvenire.
    Giacomo Casanova
  • 318) La felicità è in qualche modo ciò che mette un punto fermo alla fuga in avanti del desiderio.
    Paul Ricoeur
  • 319) La ricerca della felicità è più importante del bisogno di dolore.
    Paulo Coelho
  • 320) È con le occasioni mancate che a poco a poco noi ci costituiamo un patrimonio di felicità. Quando il desiderio è soddisfatto, non resta che morire.
    Alberto Savinio
  • 321) La felicità e l'infelicità degli uomini dipende tanto dalla loro buona sorte quanto dal loro umore.
    François De La Rochefoucauld
  • 322) Tanto vale l'uomo quanto vale il concetto che egli si forma della felicità.
    Arturo Graf
  • 323) La felicità sta nel gusto e non nelle cose; si è felici perché si ha ciò che ci piace, e non perché si ha ciò che gli altri trovano piacevole.
    François De La Rochefoucauld
  • 324) Proprio la cosa più piccola, più sommessa, più lieve, il fruscio di una lucertola, un soffio, un guizzo, uno sbatter di occhi. Di poco è fatta la miglior felicità.
    Friedrich Nietzsche
  • 325) Vivi felice, se felice in terra visse nato mortal.
    Giacomo Leopardi
  • 326) Non c'è gioia per chi procura l'infelicità altrui.
    Seneca
  • 327) Non è cosa da poco saper essere infelice; in confronto, saper morire non è nulla.
    Edme Pierre Chauvot De Beauchene
  • 328) Siate felici e se qualche volta la felicità si scorda di voi… voi non scordatevi la felicità!
    Roberto Benigni
  • 329) I vecchi saggi raccontano che il corpo umano si tiene in equilibrio con la felicità e ogni volta che questa viene a mancare insorgono i disturbi, le malattie: la felicità è l'equilibrio dell'universo.
    Romano Battaglia
  • 330) Saper mettere in armonia i propri bisogni e le proprie capacità, significa aver trovato la fonte più feconda di ricchezze e di felicità.
    Edme Pierre Chauvot De Beauchene
  • 331) La vita insegna che non si è felici se non a prezzo di qualche ignoranza.
    Anatole France
  • 332) Così non viviamo mai, ma speriamo di vivere, e preparandoci sempre a essere felici è inevitabile che non lo siamo mai.
    Blaise Pascal
  • 333) La felicità è un mito inventato dal diavolo per farci disperare.
    Gustave Flaubert
  • 334) Noi, forse, non conosciamo la felicità che dalla sua ombra sul muro del destino.
    Henri De Régnier
  • 335) Lavora come se non avessi bisogno dei soldi ama come se nessuno ti avesse mai fatto soffrire balla come se nessuno ti stesse guardando canta come se nessuno ti stesse sentendo.
    Paulo Coelho
  • 336) Felicità è scegliersi certi fini, fare certi propositi e lottare per ottenerli e realizzarli, senza lamentarsi o deprimersi se poi non possono essere raggiunti. Si può anche dire che la felicità è avere dei valori e degli ideali e sforzarsi di seguirli.
    Albert Ellis
  • 337) Le regole fondamentali per raggiungere la felicità sono queste: non maledirsi o disprezzarsi e non essere arrabbiati contro gli altri o contro l'universo. Questi rappresentano i due ostacoli principali.
    Albert Ellis
  • 338) La formula della felicità, fino a questo momento, è consistita nell'eseguire l'operazione consumi fratto desideri. Ma questa è stata una ricetta per il consumismo. Se invece si azzerano i desideri, la felicità tende all'infinito.
    Paul Samuelson
  • 339) Non credere che si possa diventare felici procurando l'infelicità altrui.
    Seneca
  • 340) Ma ci sono due tipi di infelicità, uno 'appropriato', l'altro no. Lei è triste e deluso perché desidera qualcosa che non ha: e ciò è utile, perché costituisce un incentivo o una motivazione per lottare e conquistarsi, appunto, quella cosa. Se fosse sereno o indifferente non si impegnerebbe mai. Se invece è depresso, arrabbiato col mondo, giù di corda, soffre di quell'altro tipo, che è sterile, e non aiuta affatto a ottenere ciò che si ambisce.
    Albert Ellis
  • 341) Felice è solo colui che non desidera nulla.
    Decimo Giunio Giovenale
  • 342) Il segreto della felicità? Accontentarsi di quello che non si ha.
    Dino Risi
  • 343) La vera felicità costa poco: se è cara, non è di buona qualità.
    François René De Chateaubriand
  • 344) Felice l'uomo a cui una patria fiorente dà gioia e forza al cuore.
    Friedrich Holderlin
  • 345) L'infelicità deve essere commisurata non tanto al male in sé, quanto al carattere di chi soffre.
    Joseph Addison
  • 346) Per quanto grande sia l'affetto che portiamo agli amici o ai parenti, non capita mai che la felicità altrui basti a suscitare la nostra.
    Luc De Clapiers De Vauvenargues
  • 347) Se l'infelicità ama essere in compagnia, certo essa ne trova a sufficienza.
    Henry David Thoreau
  • 348) Le più felici delle persone, non necessariamente hanno il meglio di ogni cosa; soltanto traggono il meglio da ogni cosa che capita sul loro cammino.
    Paulo Coelho
  • 349) La vera felicità nasce in primo luogo dal piacere del proprio io, e poi, dall'amicizia e dalla conversazione di pochi compagni scelti.
    Joseph Addison
  • 350) Felicità è un'ombra che subito precipita.
    Sofocle
  • 351) Buona parte della felicità nostra sta nella distrazione da noi medesimi.
    Francesco Algarotti
  • 352) La felicità materiale riposa sempre sulle cifre.
    Honoré De Balzac
  • 353) La felicità non è nient'altro che essere in salute e avere poca memoria.
    Albert Schweitzer
  • 354) Chi ha il cuore contento sempre canta.
    Giovanni Verga
  • 355) Il mondo dei felici è altro da quello degli infelici.
    Ludwig Wittgenstein
  • 356) Nessuno si è mai sentito felice nel presente, a meno che non fosse ubriaco.
    Arthur Schopenhauer
  • 357) Ben difficilmente si vede un uomo infelice per non essere riuscito a scorgere ciò che avviene nell'anima altrui; ma colui che non avverte i moti della propria anima, è inevitabile che sia infelice.
    Marco Aurelio
  • 358) Se la ricchezza non ci dà la felicità, ci fa sopportare meglio l'infelicità.
    Roberto Gervaso
  • 359) Gli uomini, non avendo nessun rimedio contro la morte, la miseria e l'ignoranza, hanno stabilito, per essere felici, di non pensarci mai.
    Blaise Pascal
  • 360) Non c'è niente di più comico dell'infelicità.
    Samuel Beckett
  • 361) Ci sono due modi per conquistare la felicità: uno è fare l'idiota, l'altro è esserlo.
    Enrique Jardiel Poncela
  • 362) Il massimo non esiste, esiste l'essenza di massimo cioè la felicità.
    Immanuel Kant
  • 363) Credo che quando morirò il mio corpo si decomporrà, e nulla del mio io sopravviverà. La felicità non è meno vera solo perché finisce, e nemmeno il pensiero e l'amore perdono valore perché non sono eterni.
    Bertrand Russell
  • 364) La felicità è un vino prezioso, che sembra insipido a un palato volgare.
    Logan Pearsall Smith
  • 365) La felicità è una condizione immaginaria, in passato attribuita dai vivi ai morti, e oggi generalmente attribuita dagli adulti ai bambini, e dai bambini agli adulti.
    Thomas Szasz
  • 366) Credersi felice vuol dire esserlo; credersi infelice significa press'a poco diventarlo.
    Emilio Roncati
  • 367) Il modo migliore di essere felici è quello di procurare felicità nella vita degli altri.
    Robert Baden Powell
  • 368) Abbiamo trasformato la felicità in una delle tante cose che dobbiamo possedere. Così la rincorriamo, confondendola con la ricchezza e il prestigio, senza renderci conto che chi ha già conquistato entrambe non è detto che sia felice.
    Sergio Bambarén
  • 369) L'uomo non conosce altra felicità se non quella che egli si va immaginando, e poi, finita l'illusione, ricade nel dolore di sempre.
    Sofocle
  • 370) Per essere felici con gli esseri, bisogna chiedere loro solo ciò che possono dare.
    Tristan Bernard
  • 371) Si può essere felici anche mangiando un cibo molto semplice, bevendo acqua pura e avendo come cuscino unicamente il proprio braccio ripiegato.
    Confucio
  • 372) Non puoi credere che uno diventi felice se rende infelici gli altri.
    Seneca
  • 373) La moderazione delle persone felici deriva dalla calma che la buona sorte conferisce al loro carattere.
    François De La Rochefoucauld
  • 374) Comunque la felicità non è che sia fare sempre quello che si vuole, semmai è volere sempre quello che si fa.
    Fabio Volo
  • 375) Certo, l'ultima causa dell'essere non è la felicità, perocchè niuna cosa è felice.
    Giacomo Leopardi
  • 376) L'uomo non può essere partecipe della felicità o dell'infelicità altrui fin tanto che non si sente egli stesso soddisfatto.
    Immanuel Kant
  • 377) Bisogna riconoscere che, per essere felici in questo mondo, ci sono delle facoltà dell'anima che bisogna interamente paralizzare.
    Nicolas Chamfort
  • 378) Dal non poter assodare cosa avvenga nell'anima di un altro, non è facile che provenga infelicità: infelicità grande invece necessariamente deriva a chi non tiene dietro ai moti dell'anima propria.
    Marco Aurelio
  • 379) Come puoi affrontare la felicità, senza sapere cos'è la tristezza?
    Sergio Bambarén
  • 380) Gli uomini, in fondo, sanno benissimo che la felicità è un sogno, e nulladimeno, non paghi di serbarne in cuore il desiderio e la speranza, vogliono di questa speranza e di questo desiderio fare un diritto.
    Arturo Graf
  • 381) Si gusta doppiamente la felicità faticata.
    Baltasar Gracián
  • 382) Gli uomini che sono infelici, come gli uomini che dormono male, ne menano sempre vanto.
    Bertrand Russell
  • 383) La felicità spacca le regole. Corre il rischio di perdere tutto e se si perde riparte da zero e ritrova la strada. La felicità è coraggio al quadrato. Produzione propria e naturale d’anima.
    » Il quadro mai dipinto - MondadoriMassimo Bisotti
  • 384) Fra tutte le cose esteriori non ve n'è una che valga un sorriso o una lacrima. La felicità è in noi.
    Alexandra David Néel
  • 385) Esercitare liberamente il proprio ingegno, ecco la felicità.
    Aristotele
  • 386) Chi ha perduto la speranza d'esser felice, non può pensare alla felicità degli altri, perché l'uomo non può cercarla che per rispetto alla propria. Non può dunque neppure interessarsi dell'altrui infelicità.
    Giacomo Leopardi
  • 387) Ogni felicità è un'innocenza.
    Marguerite Yourcenar
  • 388) I nove requisiti per una vita felice: Salute sufficiente a rendere il lavoro un piacere. Benessere sufficiente a sostenere i tuoi bisogni. Forza per combattere contro le difficoltà e superarle. Grazia sufficiente a confessare i tuoi peccati e abbandonarli. Pazienza sufficiente a lavorare fino a che qualcosa di buono venga ottenuto. Carità sufficiente a vedere qualcosa di buono nel tuo vicino. Amore sufficiente a spingerti a essere utile e di aiuto agli altri. Fede sufficiente a rendere reali le cose di Dio. Speranza sufficiente a rimuovere tutte le paure ansiose riguardanti il futuro.
    Johann Wolfgang von Goethe
  • 389) Nessuno può essere perfettamente libero finché non sono liberi tutti; nessuno può essere perfettamente morale finché non sono tutti morali; nessuno può essere perfettamente felice finché non tutti sono felici.
    Herbert Spencer
  • 390) Guardandoti dentro puoi scoprire la gioia, ma è soltanto aiutando il prossimo che conoscerai la vera felicità.
    Sergio Bambarén
  • 391) Ero talmente felice che per esserlo di più avrei dovuto essere due persone.
    Fabio Volo
  • 392) Il vero nome della felicità quaggiù è consolazione.
    Henri Frédéric Amiel
  • 393) La felicità di un uomo sposato dipende dalle donne che non ha sposato.
    Oscar Wilde
  • 394) Felicità: l'arma più crudele nelle mani del tempo.
    Paul Valéry
  • 395) La felicità bisogna cercarla nelle piccole cose perché le grandi spesso deludono.
    Romano Battaglia
  • 396) La felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha.
    Oscar Wilde
  • 397) Felice è l'uomo per cui non esistono il bene e il male ma solo l'animo buono o malvagio, che pratica il bene, si contenta della virtù, non si lascia esaltare né abbattere dagli eventi, non conosce bene più grande di quello che può procurarsi da solo e pensa che il vero piacere sta proprio nel disprezzare i piaceri.
    Seneca
  • 398) La felicità è la pietra di paragone del carattere, è la sua parola di approvazione. Quando siamo felici, siamo sempre buoni, ma quando siamo buoni non siamo sempre felici.
    Oscar Wilde
  • 399) La felicità va cercata come si cerca ogni altra cosa della vita e non è mai troppo tardi per trovarla. Essa arriva se la cerchiamo con tutte le forze e spesso è più vicina di quanto pensiamo.
    Romano Battaglia
  • 400) Che cos'è la felicità se non il sincero accordo tra un uomo e la vita che conduce?
    Albert Camus
  • 401) Essere felice senza alcun motivo è la forma più autentica di felicità!
    Alessandro Ammendola
  • 402) Vi sono uomini che vivono felici senza saperlo.
    Luc De Clapiers De Vauvenargues
  • 403) Giammai sarai felice finché ti tormenterai perché un altro è più felice.
    Seneca
  • 404) La felicità non va inseguita, ma è un fiore da cogliere ogni giorno, perché essa è sempre intorno a te. Basta accorgersene.
    Sergio Bambarén
  • 405) Il nostro rapporto con la felicità è simile a quello di due conoscenti che, non amando frequentare gli stessi posti, raramente hanno l'opportunità d'incontrarsi.
    Giovanni Soriano
  • 406) La felicità, come la purezza interiore, non ha prezzo, ma una sola casa: il tuo cuore.
    Sergio Bambarén
  • 407) Prima condizione della felicità è l'essere saggi.
    Sofocle
  • 408) Per alcuni la felicità è una sensazione cosi insolita che appena la provano, si allarmano e s'interrogano su questo nuovo stato; nulla di simile nel loro passato: è la prima volta che si avventurano fuori della sicurezza del peggio.
    Emil Cioran
  • 409) Gli infelici valutano costantemente gli altri, criticano continuamente il loro comportamento e spesso su di loro sfogano il proprio personale malessere o fallimento.
    Fabio Volo
  • 410) Il piacere può deludere, ma la felicità si può solo rimpiangere.
    Mario Vassalle
  • 411) Il tempo umano non ruota in cerchio ma avanza veloce in linea retta. È per questo che l'uomo non può essere felice, perché la felicità è desiderio di ripetizione.
    Milan Kundera
  • 412) La felicità o la sofferenza sono i frutti del merito o del demerito, secondo che la causa è la virtù od il vizio.
    Patanjali
  • 413) Non esiste felicità intelligente.
    Jean Rostand
  • 414) Nulla invecchia come la felicità.
    Oscar Wilde
  • 415) Tutti scoprono, più o meno presto nella loro vita, che la felicità perfetta non è realizzabile, ma pochi si soffermano invece sulla considerazione opposta: che tale è anche una infelicità perfetta. I momenti che si oppongono alla realizzazione di entrambi i due stati-limite sono della stessa natura: conseguono dalla nostra condizione umana, che è nemica di ogni infinito.
    Primo Levi
  • 416) Gli infelici credono facilmente in ciò che desiderano molto.
    Seneca
  • 417) Qualsiasi felicità è un capolavoro: il minimo errore la falsa, la minima esitazione la incrina, la minima grossolanità la deturpa, la minima insulsaggine la degrada.
    Marguerite Yourcenar
  • 418) Il segreto della felicità non è nel possesso delle cose, ma nel godimento che se ne trae.
    Eugène Delacroix
  • 419) Per chi aspira a una grande felicità, ogni piccola gioia è una delusione e ogni delusione un'insopportabile beffa.
    Giovanni Soriano
  • 420) Nessuno mi può costringere a essere felice a suo modo, ma ognuno può ricercare la sua felicità per la via che a lui sembra buona, purché non rechi pregiudizio alla libertà degli altri di tendere allo stesso scopo, in guisa che la sua libertà possa coesistere con la libertà di ogni altro secondo una possibile legge universale.
    Immanuel Kant
  • 421) Felicità. Una cosa che dipende non dalla posizione, ma dalla disposizione.
    John Garland Pollard
  • 422) La vera felicità non si conquista, ma arriva all'improvviso con l'incanto di una notte di luna o il rumore della pioggia che batte sulle tegole del tetto. Nasce in noi se sappiamo cercarla con il nostro entusiasmo e la nostra onestà morale. La felicità non si compra, si vive.
    Romano Battaglia
  • 423) Siamo piuttosto ignoranti in materia d’infelicità, soprattutto della nostra.
    Diego De Silva
  • 424) Nelli stati felici, ritrovi tutti amici.
    Adriano Banchieri
  • 425) La felicità non ha alcun segno esteriore; per conoscerla, bisognerebbe leggere nel cuore dell'uomo felice.
    Jean Jacques Rousseau
  • 426) La felicità è un vecchio fondale dipinto da una sola parte.
    Victor Hugo
  • 427) Il segreto della felicità è questo: fate in modo che i vostri interessi siano il più possibile numerosi e che le vostre reazioni alle cose e alle persone che vi interessano siano il più possibile cordiali anziché ostili.
    Bertrand Russell
  • 428) Dicono che la felicità dell'uomo non può consistere fuorchè nella verità. Così parrebbe, perchè qual felicità in una cosa che sia falsa? E come, se il mondo è diretto alla felicità, il vero non deve render felice? Eppure io dico che la felicità consiste nell'ignoranza del vero.
    Giacomo Leopardi
  • 429) Da giovane l'uomo è convinto di poter rendere felici più donne. L'esperienza lo persuade dell'illusione e si dedica a una sola. Infine constata come l'errore stesse nel ritenere possibile di rendere felice qualcuno.
    Alessandro Morandotti
  • 430) L'infelicità degli uomini viene da una sola cosa, non sapersene stare in pace in una camera.
    Blaise Pascal
  • 431) Se vuoi essere felice ascolta il tuo cuore, perché esso racchiude tutte le risposte che cerchi.
    Sergio Bambarén
  • 432) Felicità è anche non accorgersi che in realtà si è soli.
    Banana Yoshimoto
  • 433) Se la felicità fosse nei piaceri del corpo, diremmo felici i buoi quando trovano veccie da mangiare.
    Eraclito
  • 434) Puoi avere abbastanza felicità da renderti dolce, difficoltà a sufficienza da renderti forte, dolore abbastanza da renderti umano, speranza sufficiente a renderti felice.
    Paulo Coelho
  • 435) Il dolore e la felicità sono fatti soprattutto di cianfrusaglie, paccottiglia, ingombri da soffitta di cui non riusciamo a disfarci anche quando abbiamo smesso definitivamente di usarli ed escludiamo che ci possano tornare utili.
    » MancarsiDiego De Silva
  • 436) In ogni caso la felicità è sempre dietro l'angolo: la felicità arriva all'improvviso, indipendentemente dalla situazione e dalle circostanze, tanto da sembrare spietata.
    Banana Yoshimoto
  • 437) Tre cose occorrono per essere felici: essere imbecilli, essere egoisti e avere una buona salute; ma se vi manca la prima, tutto è perduto.
    Gustave Flaubert
  • 438) Si può essere felici senza mai smettere di essere tristi.
    Marguerite Yourcenar
  • 439) Gli uomini sarebbero felici se non avessero cercato e non cercassero di esserlo.
    Giacomo Leopardi
  • 440) Quando la porta della felicità si chiude, un'altra si apre, ma tante volte guardiamo così a lungo a quella chiusa, che non vediamo quella che è stata aperta per noi.
    Paulo Coelho
  • 441) La felicità è sempre dietro l'angolo: la felicità arriva all'improvviso, indipendentemente dalla situazione e dalle circostanze, tanto da sembrare spietata.
    Banana Yoshimoto
  • 442) Virtù e felicità costituiscono insieme in una persona il possesso del sommo bene, per questo anche la felicità, distribuita esattamente in proporzione della moralità, costituisce il sommo bene di un mondo possibile.
    Immanuel Kant
  • 443) La felicità è egoista.
    Raymond Radiguet
  • 444) L'essere privi di qualcuna delle cose che desideriamo è una condizione indispensabile della felicità.
    Bertrand Russell
  • 445) Raramente l'uomo è consapevole di essere -felice-. Ma ama ricordare che lo è stato e immaginare che lo diventerà.
    Charles Régismanset
  • 446) Per non diventare molto infelici il mezzo più sicuro sta nel non pretendere di essere molto felici.
    Arthur Schopenhauer
  • 447) La felicità non consiste negli armenti e neppure nell'oro; l'anima è la dimora della nostra sorte.
    Democrito
  • 448) Diventare felici è un dovere.
    André Gide
  • 449) Una di quelle felicità complete che appartengono soltanto alle occupazioni mediocri, le quali divertono l'intelligenza con difficoltà facili a sormontarsi e la saziano in una realizzazione di là dalla quale non vi sono sogni.
    Gustave Flaubert
  • 450) Via via che scompaiono coloro che abbiamo amato diminuiscono le ragioni di conquistare una felicità che non possiamo più gustare insieme.
    Marguerite Yourcenar
  • 451) La convinzione che la felicità è un sentimento che dura poco è sbagliatissimo. La felicità non sono attimi, ma è una condizione eterna.
    Fabio Volo
  • 452) Quando serbi rancore e amarezza la felicità va da un'altra parte.
    Paulo Coelho
  • 453) Non con i beni corporei né con il denaro, ma con rettitudine e con saggezza, gli uomini diventano felici.
    Democrito
  • 454) L'uomo è infelice perché non sa di essere felice. Soltanto per questo. Questo è tutto, tutto! Chi lo comprende sarà subito felice, immediatamente, nello stesso istante.
    Fedor Dostoevskij
  • 455) I celibi dovrebbero essere tassati in modo più pesante, non è giusto che alcuni uomini siano più felici di altri.
    Oscar Wilde
  • 456) La felicità non è che sia fare sempre quello che si vuole, semmai è volere sempre quello che si fa.
    Fabio Volo
  • 457) L'uomo, oltre a volere la felicità, ha un eguale, identico bisogno anche della sventura.
    Fedor Dostoevskij
  • 458) Nella felicità bisogna avere la modestia di un uomo infelice, e nell'infelicità la sicurezza di un uomo felice.
    Jean Benjamin De La Borde
  • 459) Ricorda questo, serve molto poco per rendere una vita felice.
    Marco Aurelio
  • 460) Per quanto possa sembrare paradossale, quello che a molti di noi manca è il coraggio di tollerare la felicità senza autosabotarsi.
    Nathaniel Branden
  • 461) Coloro che non furono mai sventurati, non sono degni della loro felicità.
    Ugo Foscolo
  • 462) La felicità dovrebbe essere l'unica condizione della vita; dove la felicità fallisce, l'esistenza rimane un folle e lamentevole esperimento.
    George Santayana
  • 463) La felicità vera è nel riposo e non nel trambusto.
    Blaise Pascal
  • 464) Si dice che chi sa far felici gli altri è un Santo. Allora è forse questo l'arduo compito degli angeli?
    Emily Dickinson
  • 465) La felicità è una merce favolosa: più se ne da e più se ne ha.
    Blaise Pascal
  • 466) C'è un modo solo d'esser felici per via del cuore, ed è non averlo.
    Paul Bourget
  • 467) Il culmine di una vita felice è una sicura tranquillità e una inalterata fiducia in essa.
    Seneca
  • 468) In fin dei conti, si può definire felice chi ha la fortuna di avere soltanto motivi banali per non esserlo.
    Giovanni Soriano
  • 469) Esiste un solo modo di essere felice grazie al cuore: non averlo.
    Paul Bourget
  • 470) Ognuno è infelice nella misura in cui crede di esserlo!
    Seneca
  • 471) Più ristretto è il nostro campo di azione, di visuale e di relazioni, e più siamo felici.
    Arthur Schopenhauer
  • 472) Una volta lei mi disse che la chiave della felicità stava nell'avere sogni realizzabili.
    » Ricordati di guardare la lunaNicholas Sparks
  • 473) Felice è chi è capace di amare molto. Ma amare e desiderare non sono la stessa cosa.
    Hermann Hesse
  • 474) La felicità non consiste in passatempi e divertimenti, ma in attività virtuose.
    Aristotele
  • 475) Se potessimo provare una segreta voluttà tutte le volte che veniamo completamente ignorati, avremmo la chiave della felicità.
    Emil Cioran
  • 476) Non credo che esista un “diritto” alla felicità. Se ci capita di essere felici, ringraziamo il cielo.
    Marlene Dietrich
  • 477) Gli uomini non conoscono la propria felicità, ma quella degli altri non gli sfugge mai.
    Pierre Daninos
  • 478) Si è felici solo quando si crede di esserlo.
    Thomas Corneille
  • 479) La felicità è come una farfalla: se l'insegui non riesci mai a prenderla, ma se ti metti tranquillo può anche posarsi su di te.
    Nathaniel Hawthorne
  • 480) I libri aggiungono all'infelicità dell'uomo una profondità che scambiamo per consolazione.
    Orhan Pamuk
  • 481) Io mi accontento di essere serena nel tempo. La felicità sono attimi e, quando arrivano, me li prendo senza esitare.
    Alda Merini
  • 482) Per me la felicità è essere libero. È una sensazione di energia che mi cresce dentro, e mi dà l'impressione di poter andare dovunque. Dove andare e cosa fare non è importante, purché io mi senta in forma. Per me la felicità è questo: non il fatto di andare davvero da qualche parte, ma sentire questa energia che sale.
    Banana Yoshimoto
  • 483) Quando siete felici guardate nella profondità del vostro cuore e scoprirete che ciò che ora vi sta dando gioia è soltanto ciò che prima vi ha dato dispiacere. Quando siete addolorati guardate nuovamente nel vostro cuore e vedrete che in verità voi state piangendo per ciò che prima era la vostra delizia.
    Eugène Labiche
  • 484) La felicità fondamentale dipende più di qualunque altra cosa da ciò che si può chiamare un cordiale interesse per le persone e le cose.
    Bertrand Russell
  • 485) I momenti dell'infelicità sono momenti chiave della vita, gli unici momenti in cui si impara davvero qualcosa.
    Reinhold Messner
  • 486) Quando si ha qualcosa da perdere si comincia ad avere paura. Ma la felicità è questo: conoscere il valore di quello che possediamo.
    Banana Yoshimoto
  • 487) Quando la felicità ci viene incontro non è mai vestita come pensavamo. Spesso ci passa accanto silenziosa e non sappiamo riconoscerla.
    Romano Battaglia
  • 488) Com'è amaro guardare la felicità attraverso gli occhi di un altro!
    William Shakespeare
  • 489) Molte volte nel perseguire la felicità, bisogna attraversare le più grandi delusioni.
    Alessandro Ammendola
  • 490) Nessuno può farti sentire infelice se tu non glielo consenti.
    Franklin Delano Roosevelt
  • 491) Nei giorni di grande felicità sogno tutto ciò che posso.
    Alberto Casiraghi
  • 492) La felicità è un prolungamento, una moltiplicazione di noi stessi.
    Marcel Proust
  • 493) La felicità non è cosa facile: è molto difficile trovarla in noi stessi e impossibile trovarla altrove.
    Nicolas Chamfort
  • 494) Nei momenti di grande felicità sento le favole del cielo.
    Alberto Casiraghi
  • 495) Anche se la felicità ti dimentica un po', tu non dimenticarla mai del tutto.
    Jacques Prévert
  • 496) Siamo propensi a interpretare come vanità, indifferenza, superiorità, arroganza o distacco quella che in realtà è una forma di autocompiacimento: perché il gatto è felice di essere se stesso.
    Jeffrey Moussaieff Masson
  • 497) La felicità è una vicina che non si fa mai trovare in casa.
    Rinaldo Caddeo
  • 498) La felicità è desiderare quello che si ha.
    Agostino Ippona
  • 499) Perciò gli uomini si immergono nelle passioni e, una volta che ne hanno fatto un'abitudine, non possono più farne a meno, e sono veramente infelici, poiché giungono a sentire come necessarie le cose prima superflue. Non godono dei piaceri, ma ne rimangono schiavi e, quella che è la peggiore disgrazia, amano anche il proprio male. Si raggiunge il colmo dell'infelicità quando le cose turpi non solo sono gradite, ma procurano un intimo compiacimento, e non c'è rimedio quando quelli che erano sentiti come vizi diventano abitudine quotidiana.
    Seneca
  • 500) La mancanza di qualcosa che si desidera è una parte indispensabile della felicità.
    Bertrand Russell
  • 501) Bisognerebbe tentare di essere felici, non fosse altro per dare l'esempio.
    Jacques Prévert
  • 502) Voi giovani avete il vizio in questo momento di dire che siete infelici, che avete paura del futuro, che la colpa è di questo o di quello… ed incolpate soprattutto la nostra generazione, i ladri, i politici... no, non è vero, voi siete anche in colpa, credetemi. La mia generazione!! Quando è finita la guerra, il paese era completamente distrutto, non c'erano né strade, né autostrade, né ponti, né ospedali, non c'era un cazzo, c'erano solo delle chiese. Dopo finita una tragedia orrenda come la guerra non c'era più un cacchio, niente, niente!! In quindici anni noi, in Italia, siamo diventati il quarto paese industrializzato della Terra. In soli quindici anni! Oooh! Allora io vi prego, ragazzi, la colpa è vostra. Questo continuo lamentio!! Io comincio a pensare che siamo più felici noi da vecchi, che voi da giovani. Pensate, è una cosa incredibile!
    Paolo Villaggio
  • 503) Nei segreti del corpo c'è sempre un posto dove nascondere qualche felicità.
    Alberto Casiraghi
  • 504) Il colmo dell'infelicità è esser felici senza saperlo.
    Roberto Gervaso
  • 505) Nel sentimento di un accordo, non di una rivalità, consiste la felicità.
    André Gide
  • 506) Il mezzo più sicuro per non essere molto infelici è la rinuncia a pretendere di essere molto felici.
    Arthur Schopenhauer
  • 507) Coloro che non s'adeguano sono il sale della terra, il colore della vita, condannano se stessi all'infelicità, ma sono la nostra felicità.
    Elias Canetti
  • 508) Non si è mai tanto felici o tanto infelici quanto si crede.
    François De La Rochefoucauld
  • 509) Non basta essere felici! È necessario anche che gli altri non lo siano.
    Jules Renard
  • 510) Solo di rado s'incontra chi dica d'essere vissuto felice e, pago del tempo trascorso, esca di vita come un convitato sazio.
    Quinto Orazio Flacco
  • 511) Non c'è niente che ostacola la felicità quanto il ricordo della felicità.
    André Gide
  • 512) Quando si vogliono valutare le condizioni di un uomo in quanto alla sua felicità, non bisogna chiedere cosa lo diverte, ma che cosa lo rattrista.
    Arthur Schopenhauer
  • 513) I venditori di felicità sono dei ciarlatani: pretendono di dispensare coloro che li arricchiscono, per debolezza o per ignoranza, dallo sforzo di pensare.
    Henri Pena Ruiz
  • 514) Il momento più felice di chi è felice è quando si addormenta, come il momento più infelice di chi è infelice è quando si risveglia.
    Arthur Schopenhauer
  • 515) Essere sempre infelici, ma non troppo, è condizione sine qua non di piccole e intermittenti felicità.
    Eugenio Montale
  • 516) Il segreto della felicità non è di far sempre ciò che si vuole, ma di voler sempre ciò che si fa.
    Lev Tolstoj
  • 517) Non sono veramente felici quelli di cui nessuno conosce la felicità.
    Lucio Apuleio
  • 518) Il denaro non dà la felicità; ma ti permette di sceglierti l'infelicità che più ti piace.
    Pierre Jean Vaillard
  • 519) A cosa è dovuto quel lasciarsi andare che ogni tanto ci coglie, quella spossatezza, quel cedere volontariamente e voluttuosamente alla propria rassegnazione, se non a un pressante bisogno di riposo da una continua e faticosa tensione verso una felicità così difficile da raggiungere, ma che, nonostante tutto, si vuole raggiungere?
    Vannuccio Barbaro
  • 520) La paura è l'infelicità, ma non perciò il coraggio è la felicità, è invece mancanza di paura, non coraggio, il quale forse richiede più che energia.
    Franz Kafka
  • 521) La miglior vendetta? La felicità. Non c'è nulla che faccia più impazzire la gente che vederti felice.
    Alda Merini
  • 522) Solo diventando consapevoli del nostro ruolo nella vita, per quanto piccolo, saremo felici. Solo allora potremo vivere in pace e morire in pace, perché soltanto questo dà senso alla vita e alla morte.
    Antoine De Saint Exupéry
  • 523) La felicità le più volte consiste nel sapersi ingannare.
    Carlo Bini
  • 524) La felicità del bambino è un mito nella stessa misura della felicità degli iperborei, di cui narrarono i Greci.
    Friedrich Nietzsche
  • 525) Un'inquietudine impotente ci tormenta, e andiamo per acque e terre inseguendo la felicità. Ma ciò che insegui è qui, se non ti manca la ragione.
    Quinto Orazio Flacco
  • 526) Le cose indispensabili alla felicità umana sono semplici, così semplici che le persone complicate non sanno costringersi a riconoscere quali sono le cose delle quali sentono realmente la mancanza.
    Bertrand Russell
  • 527) La felicità dell'uomo dice: io voglio. La felicità della donna dice: egli vuole.
    Friedrich Nietzsche
  • 528) La felicità è come gli occhiali che cerchiamo mentre li abbiamo sul naso.
    Gilbert Cesbron
  • 529) Sono felice perché riesco ad ascoltare senza ragioni.
    Alberto Casiraghi
  • 530) La felicità è come il coke: qualcosa che si ottiene come sottoprodotto mentre si fa qualcos'altro.
    Aldous Huxley
  • 531) Sono felici solo coloro che non pensano mai, vale a dire coloro che pensano giusto il poco che basta per vivere.
    Emil Cioran
  • 532) La felicità non è fare tutto ciò che si vuole, ma volere tutto ciò che si fa.
    Friedrich Nietzsche
  • 533) Tutti vogliono vivere in cima alla montagna ma tutta la felicità e la crescita avvengono mentre la scali.
    Paulo Coelho
  • 534) Niente porta più infelicità che voler essere felici. Perché con la felicità è come in amore: se la si ricerca, fugge, se la si ignora, viene.
    » Aforismario.netPaolo Bordonali
  • 535) Spesso cerchiamo disperatamente la felicità rincorrendo chimere, senza accorgerci che sono le semplici cose a rallegrarci il cuore: la natura con le sue stagioni, gli amici, l'amore, le risate, una passeggiata sulla riva del mare.
    Romano Battaglia
  • 536) Ricorda che la felicità ha una sua rapida scadenza.
    Alessandro Ammendola
  • 537) Non so nemmeno se esiste la felicità. Intendo dire come condizione perpetua. Credo che la felicità siano picchi che durano attimi, secondi.
    Fabio Volo
  • 538) Bisogna rendere gli altri felici tanto quanto noi si desidera esserlo.
    Donatien Alphonse François De Sade
  • 539) Talvolta si prende come cattiva abitudine l'essere infelici.
    George Eliot
  • 540) Il sommo bene, cioè la felicità, non cerca al di fuori mezzi per realizzarsi; è un bene interiore e nasce tutto da se stesso; diventa schiavo della sorte se ricerca una parte di sé all'esterno.
    Seneca
  • 541) Non possedere qualcosa che si desidera è una parte essenziale della felicità.
    Bertrand Russell
  • 542) L'uomo coltiva la propria infelicità per avere il gusto di combatterla a piccole dosi.
    Eugenio Montale
  • 543) Cosa rende felici le persone? È come per le impronte digitali: sono tutte diverse. Personalmente io ho bisogno di molto affetto, di essere amata e di amare. Di amore vero. Il resto viene da sé.
    Audrey Hepburn
  • 544) Il segreto della felicità è possedere una decappottabile e un lago.
    Charlie Brown
  • 545) La felicità è amore, nient'altro.
    Hermann Hesse
  • 546) Alcuni temono che la felicità sia un bene molto lontano, quasi irraggiungibile, motivo per cui corrono a più non posso nella speranza di avvicinarla, senza mai rendersi conto che più corrono e più se ne allontanano.
    Luciano De Crescenzo
  • 547) La felicità è accarezzare un cucciolo caldo caldo, è stare a letto mentre fuori piove, è passeggiare sull'erba a piedi nudi, è il singhiozzo dopo che è passato.
    Charlie Brown
  • 548) Quando ogni uomo avrà raggiunto la felicità, il tempo non ci sarà più.
    Fedor Dostoevskij
  • 549) Riuscire a sorridere di tutti i piccoli fastidi e inconvenienti quotidiani sarebbe già l'anticamera della felicità.
    Giovanni Soriano
  • 550) La felicità non dipende da quello che ci manca, ma dal buon uso che facciamo di quello che abbiamo.
    Thomas Hardy
  • 551) Vi sono nella vita alcuni semi che riposano nel nostro piccolo campo e lì restano per anni fino a quando non si trasformano in grandi alberi che, come pilastri, dominano la nostra vita. Uno di essi è quello della felicità.
    Romano Battaglia
  • 552) Nessuno è felice, come chi sa di esser amato.
    Alda Merini
  • 553) Quanto più siamo infelici, tanto più profondamente sentiamo l'infelicità degli altri; il sentimento non si frantuma, ma si concentra.
    Fedor Dostoevskij
  • 554) Sappiamo sempre quando siamo infelici, ma non tutte le volte ci accorgiamo del contrario.
    Giovanni Soriano
  • 555) Il libro è una delle possibilità di felicità che abbiamo noi uomini.
    Jorge Luis Borges
  • 556) A rendere compiuto il senso della vera felicità occorre la coscienza di averla meritata.
    Joseph Joubert
  • 557) Il depresso è uno che non riuscendo a porre freno alla propria infelicità ne rimane a lungo sopraffatto.
    Vannuccio Barbaro
  • 558) Fai in modo che la felicità sia il tuo unico vizio.
    Marilyn Monroe
  • 559) Per essere felici, la vita deve trascorrere per lo più tranquilla, poiché la vera gioia può vivere soltanto in un'atmosfera di tranquillità.
    Bertrand Russell
  • 560) Si può essere felici o infelici senza una ragione apparente. Ma quando si è felici, non è necessario né importante domandarsene la ragione, specialmente se si sospetta che la ragione sia sbagliata.
    Mario Vassalle
  • 561) La felicità, come la ricchezza, ha i suoi parassiti.
    Rémy De Gourmont
  • 562) Infelice non è chi esegue un ordine, ma chi lo esegue contro la propria volontà. Disponiamoci, perciò a volere quello che le circostanze esigono.
    Seneca
  • 563) Penso di aver paura di essere felice perché ogni volta che lo sono succede qualcosa di brutto.
    Charlie Brown
  • 564) La felicità è un oblìo che dura una settimana.
    Oriana Fallaci
  • 565) La felicità è un modo di vedere.
    Ugo Ojetti
  • 566) La felicità è un affiorare interiore, è un risveglio delle tue energie, è un risveglio della tua anima.
    Osho Rajneesh
Fonti

Per eventuali fonti non citate si prega di fare riferimento alla pagina dei Ringraziamenti

Top

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima parte o di terzi che memorizzano piccoli file ( cookie ) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito ( cookie tecnici ), per generare rapporti sull’utilizzo della navigazione ( cookie statistici ) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti ( cookie di profilazione ). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione . Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .Cookie policy